Home Notizie Neviano
Notizie e aggiornamenti dal Comune di Neviano (Lecce)

Bianca MarzoNEVIANO. Funerali a Neviano (quest’oggi alle ore 15) per Bianca Marzo, 102 anni,  fondatrice del Centro italiano femminile di Neviano, attiva nell’associazione fino al 2003, finché gliel’hanno permesso le forze fisiche. Insegnante elementare, impegnata negli anni di ricostruzione  nel dopoguerra, si rese subito conto del ruolo che le donne stavano assumendo nella nuova realtà sociale e dei nuovi bisogni. Negli anni Cinquanta/Sessanta, cominciavano a lavorare fuori casa e ad avere difficoltà a gestire i bambini. Bianca Marzo si mise all’opera, non a parole, e organizzò la prima scuola dell’infanzia a Neviano (prima che lo Stato intervenisse con l’istituzione delle scuole materne pubbliche) utilizzando case private messe a disposizione gratuitamente da privati benestanti. Negli anni Sessanta cominciò a prendere corpo , in via Bellomo 256, un sogno di Bianca, quello di realizzare una struttura ad hoc, una scuola materna che fu costruita con un contributo pubblico e con l’impegno fattivo delle socie del Cif che offrivano il loro lavoro volontario, realizzavano con le loro abili mani lavori di artigianato che poi vendevano e il cui ricavato costituiva un tassello della realizzazione dell’immobile.  Nel 1978 fu finalmente inaugurata la scuola materna del Cif “Madonna delle Nevi” che ha ospitato nel corso degli anni tanti bambini. Dal 2001 la struttura, che conserva il medesimo nome, è un asilo nido, ristrutturato con cura e gestito con dedizione dal Cif. «L’esempio di Bianca Marzo – dice Maria Rosaria De Lumé, presidente provinciale del Cif – è un faro che da anni illumina l’associazione.  A lei va il grato ricordo di tutto il Cif provinciale che proprio nella generosa operosità delle sue fondatrici vuole rinnovare i principi della sua identità pure in un contesto storico completamente cambiato. Al Cif locale di Neviano, alla sua presidente Ilenia Mighali e alle socie,  l’augurio che la figura di  Bianca Marzo possa guidare il loro percorso di solidarietà a sostegno dei piccoli e delle loro famiglie. Alla comunità di Neviano l’auspicio che il ricordo di Bianca Marzo e del suo operato trovi un adeguato riconoscimento».

 

Sharon Orlandi

Sharon Orlandi

NEVIANO. Stanno per partire le nuove produzioni e Ciaula lancia l’appello per una nuova sede. La giovane associazione nevianese si rivolge ai suoi concittadini per riuscire a trovare un luogo – con affitto basso o in comodato d’uso gratuito – adatto alla conservazione dei vecchi prodotti (un quintale e mezzo di vino “Santu Nicola” e sedici litri di mirto), oltre che per riunirsi una volta alla settimana. «Abbiamo anche protocollato una richiesta per una stanza nell’ex scuola di via Dante- confida l’attivista Sharon Orlandi (foto) – ma sappiamo che ci sono altre associazioni in attesa e comunque quello non sarebbe un posto adatto alla conservazione del vino, ma utilizzabile solo come sede delle riunioni».

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

La sede del Palazzo comunale, poco distante dall'immobile appena acquistato come sede di poste, carabinieri e vigili urbani

La sede del Palazzo comunale, poco distante dall’immobile appena acquistato come sede di poste, carabinieri e vigili urbani

NEVIANO. Un palazzo per tre inquilini, se non più. È già passato dal Consiglio comunale il provvedimento con il quale il comune ha sancito l’acquisto di un immobile in piazza Concordia, a due passi dalla sede municipale, per 570mila euro. Obiettivo primario quello di risolvere le difficili situazioni di Carabinieri e Poste, con il progetto già al vaglio dei tecnici comunali e quasi pronto. I militari da qualche mese hanno trovato sede provvisoria nell’ex plesso scolastico “Dante Alighieri”, dopo che nel maggio del 2016 prefettura e ministero avevano invitato la locale Stazione a trovare una sede di proprietà comunale, a causa dei noti tagli nelle spese. «Non possiamo permetterci di perdere i carabinieri», disse allora il sindaco Cafaro, che consegnerà alle forze dell’ordine parte degli oltre 1.200 metri quadri dell’edificio ora acquistato.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

 

Stefano Marra - NevianoNEVIANO. La gelosia degenera in stalking e per il 33enne Stefano Marra scatta l’arresto. L’uomo, di Neviano, è stato raggiunto ieri mattina da un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per aver reiterato nel tempo, ovvero dallo scorso novembre, atti persecutori nei confronti della ex convivente. La situazione, nel tempo, è divenuta insostenibile per la donna costretta ad alterare le proprie abitudini di vita per evitare di imbattersi nell’uomo. La paura ed il timore per l’incolumità propria e dei suoi familiari le hanno causato, inoltre, un perdurante stato d’ansia. Alla base dell’arresto ci sono le continue scenate per la fine della relazione sentimentale, gli appostamenti nei pressi dell’abitazione e del luogo di lavoro della donna, le gravi minacce verbali o con il telefonino e le chat,e  e le continue lesioni personali subite dalla donna. Ad arrestare Marra, e a trasportarlo nel carcere di Lecce, sono stati i carabinieri della Stazione di Neviano dopo averlo rintracciato in casa di un amico.

Visite nell'abbazia di San Nicola di Macugno, sede dell'EcomuseoNEVIANO. C’è anche il museo del territorio di Neviano nel progetto “Simpact”, vincitore del bando ministeriale dedicato allo sviluppo di reti territoriali per la valorizzazione del patrimonio culturale. Il progetto a cui ha aderito il museo del territorio, gestito dall’associazione nevianese “Ecomuseo del Paesaggio delle Serre”, è stato presentato dal Polo museale della Puglia, ed è stato ammesso al finanziamento con un punteggio di 99/100, risultando il primo in Italia tra i sette approvati. Ad essere valutati positivamente sono stati la qualità progettuale, gli elementi di innovazione e riproducibilità in altri luoghi della cultura, la capacità di individuare risorse e condizioni che producano continuità delle pratiche, la congruenza delle somme individuate rispetto agli obiettivi, e i benefici attesi.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Il circolo ricreativo "LuRè" e, da sinistra Luca e Luigi Renna

Il circolo ricreativo “LuRè” e, da sinistra Luca e Luigi Renna

NEVIANO. Si è concluso con la vittoria di Luigi Renna la terza edizione della gara regionale open di biliardo sportivo “Trofeo Luca Renna”, dedicato alla memoria del nevianese, grande appassionato di biliardo, scomparso prematuramente nel gennaio di tre anni fa. Il torneo si è svolto dal 21 al 29 gennaio scorsi presso il circolo ricreativo “LuRè” di Neviano. In gara ben 128 giocatori tesserati per la Federazione italiana biliardo sportivo. In palio premi da 150 a 1.200 euro, più coppa o targa ricordo per i primi sedici classificati. Tra le grandi personalità del mondo del biliardo, quali Michelangelo Aniello e Crocefisso Maggio, presente quest’anno anche Cinzia Ianne Erroi (di Carmiano), campionessa assoluta per cinque volte consecutive nella specialità “5 birilli”.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

 

La festa dello scorso anno con "Balla Italia"

La festa dello scorso anno con “Balla Italia”

NEVIANO. Dopo il successo della prima edizione, tenutasi lo scorso anno, torna anche quest’anno a far divertire piazza Concordia la grande “Mascherata in piazza”. Organizzata come lo scorso anno dal gruppo “Amici te Castieddhru”, la manifestazione, in un primo momento fissata per il 19, si svolgerà invece domenica 26 febbraio. «La scelta di preferire la formula del veglione in luogo della storica sfilata – spiegano gli organizzatori -, è anche quest’anno di natura prettamente economica: il periodo di crisi non è ancora superato, e non ce la sentiamo di obbligare le persone a spendere dei soldi per un sofisticato vestito di Carnevale». Stesso discorso vale per gli organizzatori dei carri allegorici, che non riescono più a sostenere una spesa così ingente come quella della realizzazione di un carro. Ma, come è avvenuto lo scorso anno, il veglione non farà affatto rimpiangere la tradizionale sfilata in fatto di musica e divertimento, anzi.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

neviano caniNEVIANO. Risale a pochi giorni fa il ritrovamento di quattro cagnolini di cinque mesi, tutti della stessa cucciolata, abbandonati nelle campagne di Neviano: è stata l’associazione locale “Diamo insieme voce agli animali” a soccorrere i quattro meticci. Con le forze dell’ordine sulle tracce del responsabile (si tratterebbe di un 60enne di Aradeo), dopo la primissima accoglienza, ora i quattro cuccioli sono nel ricovero della onlus di Casarano “Obiettivo recupero animali e ambienteˮ. Intanto il sindaco Silvana Cafaro ha emanato un’ordinanza per affrontare il fenomeno del randagismo, “notevolmente incrementato sul territorio comunale”. Ecco, dunque, il divieto assoluto di prendere in custodia cani vaganti senza prima averne segnalato la presenza alla Polizia municipale e alle autorità, per individuarne l’eventuale proprietario e la presenza del microchip; e naturalmente l’obbligo per chiunque se ne faccia carico di provvedere alle operazioni mediche precauzionali. Nell’ordinanza si rilancia anche la figura del “cane collettivo”, preso in “custodia” da un gruppo di residenti.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

veglione in piazza carnevale nevianoNEVIANO. Sono da giorni in corso d’opera i preparativi per l’edizione numero undici del Carnevale di Neviano. Ad organizzarlo è anche quest’anno il gruppo “Amici de Castieddhru”, che da sempre, superando anche i periodi di particolare ristrettezza economica degli ultimi anni, è riuscito a trovare il modo per non lasciare il paese senza la tradizionale e colorata festa invernale. I dettagli del programma sono ancora in via di definizione. È certo, comunque, che al posto della tradizionale sfilata si ripeterà anche quest’anno l’esperienza del grande veglione in piazza (foto).

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

andrea ferreri nevianoNEVIANO. Si svolgerà il prossimo 3 febbraio alle 19, presso l’aula polifunzionale, una serata di cultura e sport organizzata dal comitato “Giovanissimi del Salento – Coppa San Michele Arcangelo” e l’assessorato comunale alla Cultura. Durante la manifestazione sarà presentato il libro “A Sud di Maradona” dello studioso di cultura giovanile Andrea Ferreri (foto). Il saggio, ripercorrendo le gesta calcistiche di Juan Alberto Barbas e Pedro Pablo Pasculli, bandiere storiche del Lecce negli anni Ottanta e Novanta, descrive il singolare sentimento che in quegli anni ha legato la passione calcistica al territorio salentino portando una grande trasformazione ed evoluzione. L’intento è quello di recuperare la memoria sportiva collettiva, ma soprattutto di raccontare il percorso di emancipazione della coscienza popolare.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Il vescovo Filograna nella veglia ecumenica a Tuglie tra il pastore della chiesa evangelica luterana di Bari Christian Günther, a sinistra, e il sacerdote ortodosso di Lecce, Florin Cârlig

Il vescovo Filograna nella veglia ecumenica a Tuglie tra il pastore della chiesa evangelica luterana di Bari Christian Günther, a sinistra, e il sacerdote ortodosso di Lecce, Florin Cârlig

NEVIANO. Mentre nel mondo le tensioni e i conflitti crescono ogni giorno di più, nella chiesa di Papa Bergoglio c’è invece aria di disgelo: si dialoga e si prega anche insieme alle altre Chiese. Dopo 500 anni di anatemi e scomuniche reciproche, è tornato, infatti, il sereno tra cattolici e luterani. A conferma di ciò, il 28 gennaio la chiesa dei Santi Medici ospita la tavola rotonda sul tema “Martin Lutero tra Riforma e dialogo ecumenticoˮ promossa dall’Ufficio diocesano per l’ecumenismo e il dialogo interreligioso diretto da don Salvatore Cipressa. L’incontro, si tiene nell’ambito della settimana di preghiera per l’unità dei cristiani che ha per tema “L’amore di Cristo ci spinge verso la riconciliazione”. Preceduti dai saluti del vescovo Fernando Filograna e di don Salvatore Cipressa, si confronteranno Bruno Gabrielli, pastore della chiesa evangelica valdese di Taranto, Grottaglie, Brindisi e diaspora, e Rossella Schirone, docente di ecumenismo presso l’Istituto superiore di scienze religiose di Lecce.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

 

Istituto comprensivo di NevianoNEVIANO. È un anno nuovo ricco di progetti quello appena iniziato all’Istituto comprensivo di Neviano e Seclì. Il 14 gennaio scorso gli alunni delle classi terze della Secondaria di primo grado hanno partecipato all’incontro “Crescere indipendenti”, riguardante i fattori di rischio nel consumo di alcol e droghe. A tenere l’incontro la ricercatrice originaria di Aradeo Enrica Migliaccio, membro dell’Istituto Europeo di Oncologia di Milano, che già lo scorso anno aveva tenuto dei seminari su salute e legalità per i ragazzi dell’Istituto. In occasione della Giornata della Memoria, si svolgerà poi il 27 gennaio, presso l’aula polifunzionale del Comune, una manifestazione organizzata dagli alunni della Primaria e Secondaria di primo grado in collaborazione con il gruppo salentino “Il vento del Nord”, durante la quale la band eseguirà una selezione di canzoni contro la guerra scritte dai Nomadi e i ragazzi leggeranno riflessioni personali e estratti letterari sul tema.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

NEVIANO. È stato un anno intenso quello appena trascorso per l’associazione nevianese “Ecomuseo delle Serre Salentine”, che con l’inizio del 2017 tira le somme su quanto realizzato e programma le attività da svolgere nei prossimi mesi. «Il 2016 è stato denso di impegni e di iniziative. Per tutto l’anno – commenta Rita Stefanelli, presidente dell’associazione – l’associazione ha tenuto aperto il museo del territorio, sia per visite di gruppi o singoli, sia per le scolaresche, anche dei paesi vicini, con il racconto del paesaggio, dell’archeologia, della flora e della vita del territorio». Tanti sono stati gli incontri anche in giornate particolari (tra le quali “Giornata del Paesaggio”, “Archeorete del Salento”, “Il respiro della terra”), senza dimenticare quelle legate alle tradizioni locali, come in occasione dei festeggiamenti per la Madonna della Neve. «Per la valorizzazione della tipicità del territorio e della mobilità lenta – prosegue la direttrice – l’Ecomuseo di Neviano ha inoltre allestito una piccola area di sosta destinata all’accoglienza dei cicloturisti, a metà della pista ciclabile che congiunge il centro urbano di Neviano con l’Abbazia di San Nicola di Macugno».

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

 

Natascia CazzatoIN EVIDENZA. Tra i “sorvegliati speciali” da ambientalisti e controllori istituzionali c’è sempre il cementificio di Galatina che sparge nela zona vecchie e nuove preoccupazioni, ovviamente tutte da verificare. Il “caso Neviano”, di cui si parlato in un convegno nazionale sull’inquinamento a Rimini, si basa proprio sul monitoraggio della qualità dell’aria e della presenza di polveri oltre i limiti stabiliti dalle norme. Per l’Ammi nistrazione comunale è l’assessore Raffele Birtele a seguire da vicino l’andamento dei rilevamenti affidati ad una società del Politecnico di Bari. Delle incidenze tumorali in zona si è occupato anche un comitato civico, portavoce Natascia Cazzato (foto).

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Lidia CupponeNEVIANO. Grande successo per la giovane e talentuosa cantante nevianese Lidia Cuppone (foto), che lo scorso 4 gennaio si è esibita su La5 nella finale del programma “Tra sogno e realtà”. Dopo una selezione lunga mesi, la sedicenne salentina è risultata tra le finaliste del talent televisivo dedicato ai giovani artisti (tra i primi 18 su oltre 7.000 partecipanti). Nella finale si è esibita interpretando il brano “One and only” di Adele, con il quale è riuscita a commuovere la giuria composta da Simona Borioni, Josè Perez e Silvia Salemi, e soprattutto il giudice ospite Bill Goodson, noto coreografo statunitense.
Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

neviano presepeNEVIANO. Apre le sue porte a Natale lo storico presepe vivente di Neviano. Anche quest’anno ha dato i suoi frutti il lavoro del comitato Santa Croce della parrocchia San Michele Arcangelo, presieduto da Giovanni Botrugno, impegnato insieme alle associazioni parrocchiali del paese, ed al gruppo “Amici del presepe”. Già attivo da una trentina di edizioni, il presepe torna dopo lo stop del 2015 con 200 metri di percorso in più. Le scene rappresentate, raffiguranti la natività e la parte sia ricca che povera dell’epoca di Gesù, sono 24. Ad interpretarle 120 figuranti, che si alterneranno in diversi turni durante le quattro serate.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Anna AntonicaNEVIANO. Allo scopo di riuscire a conservare l’autonomia scolastica dell’Istituto comprensivo di Neviano- Seclì, l’Amministrazione comunale ha inoltrato in provincia il Piano relativo al dimensionamento della rete scolastica. Nel documento si attesta che la popolazione dell’istituto, suddiviso su più plessi e comprendente la scuola dell’infanzia e la secondaria di primo grado, raggiunge quota 603 alunni, superando la soglia minima perché un istituto acquisti, o mantenga, la propria autonomia. Attualmente, dato che nel precedente anno scolastico la popolazione era scesa sotto tale soglia, la dirigenza dell’istituto è stata affidata ad un funzionario esterno, in questo caso la dirigente Anna Antonica (foto) del primo polo di Galatina. Dall’anno prossimo invece la situazione potrebbe quindi tornare nella norma e l’istituto di Neviano e Seclì riavere una propria dirigenza.

by -
0 1058
Anziani di Neviano in un fermo immagine tratto dalla video-inchiesta realizzata nel 1982 da Paolo Guidicini per la Rai

Anziani di Neviano in un fermo immagine tratto dalla video-inchiesta realizzata nel 1982 da Paolo Guidicini per la Rai

NEVIANO. Regalo inaspettato della Rai per Neviano. È stato, infatti, concesso in esclusiva all’Amministrazione comunale, grazie all’interessamento del vicesindaco Raffaele Birtele, un filmato originale delle Teche Rai girato a Neviano nel 1982. Il video, dal titolo “Le mie radici sono qui”, è realizzato dal sociologo Paolo Guidicini e racconta il fenomeno migratorio, cosiddetto “di ritorno”, che ha caratterizzato il sud nella seconda metà del secolo scorso. Neviano, in particolare, è stato il primo paese a dedicare un monumento agli emigrati, ed è proprio da qui che Guidicini è partito per raccontare il fenomeno dando voce ai protagonisti. Guardando il video si respira l’atmosfera dell’epoca: una società dallo stile vita umile e prettamente agricolo ma con una particolare speranza e fiducia nel futuro, caratteristica che a distanza di oltre trent’anni è andata per molti versi perdendosi. Anche per questo, il video sta generando una grande e comprensibile commozione in chiunque lo veda. Il filmato è postato sul gruppo Facebook “Sei di Neviano se…”, promotore dell’iniziativa di recupero.

Giuseppe CarrisiNEVIANO. Un “Alfiere del lavoro” a Neviano. Si chiama Francesco Giuseppe Carrisi (foto) il 19enne che il 14 novembre scorso ha ricevuto dalle mani del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, la medaglia e l’attestato d’onore insieme ad altri 24 giovani da tutta Italia. Il premio, assegnato dalla Federazione nazionale del lavoro, seleziona i migliori curricula scolastici tra quelli segnalati dai dirigenti di tutta Italia. Tutti i premiati hanno raggiunto la licenza media con 10 punti, e la maturità con 100, di cui 20 con la lode: è il caso di Carrisi, segnalato dalla dirigente Maria Rita Meleleo del Liceo Classico “Pietro Colonna” di Galatina: con una media quadriennale di 9,77 punti, il ragazzo è rientrato tra i meritevoli del 2016, premiati ognuno insieme ad un cavaliere del lavoro, l’onoreficenza per l’impegno nello sviluppo economico e sociale.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

 

Il Municipio, il sindaco Cafaro e il consigliere Pellegrino

Il Municipio, il sindaco Cafaro e il consigliere Pellegrino

NEVIANO. Il Consiglio comunale approva, a maggioranza, la transazione da un milione di euro per cinque anni di bollette di energia elettrica non pagate e la polemica politica è servita. Ad attivare la procedura è stato il decreto ingiuntivo del Tribunale di Milano con il quale Banca Sistema, cui la ditta appaltatrice del servizio di pubblica illuminazione ha ceduto il contratto, ha chiesto gli arretrati per le forniture degli ultimi cinque anni. «Oltre un milione di euro da pagare entro pochi mesi, di cui oltre 200mila di maggiorazioni per spese, interessi e sanzioni, perché l’Amministrazione Cafaro sin dal 2011 ha deciso arbitrariamente di non pagare più le bollette», fa sapere, dall’opposizione, Cosimo Pellegrino minacciando di rivolgersi alla Corte dei conti per scongiurare il pericolo di aggravio delle imposte per i cittadini.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

 

NEVIANO. Grande soddisfazione in casa “Accademia Latina”. La scuola di ballo nevianese sarà, infatti, protagonista del talent show “Tra sogno e realtà”, che vedrà esibirsi in prima serata, su La5, tre giovani e talentuosi del paese: Matteo Manco, 16 anni, ballerino di break dance, Alessia Renna, 7 anni, piccola solista di balli latini, e Lidia Cuppone, 16 anni, del settore canto. Lungo e affatto semplice il percorso che ha portato i tre in tv. «Ad aprile – racconta Alessandro Manco, responsabile tecnico dell’associazione – mi hanno proposto un casting per il programma e  ho accettato, consapevole che i nostri allievi se la sarebbero giocata con ottime possibilità di farcela».

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

 

integra-onlus-rifugiatiNEVIANO. L’epilogo è nella decisione del Ministero dell’Interno di far gestire il progetto direttamente ai Comuni, senza enti intermediari. Si tratta dello Sprar, un protocollo d’intesa risalente al 2001 stipulato dal Governo, dall’Anci (Associazione nazionale Comuni italiani) e dall’Alto commissariato Onu per i rifugiati (Unhcr) rivolto a richiedenti asilo, rifugiati e titolari di protezione sussidiaria e umanitaria. Il servizio, finanziato con i soldi pubblici del Fondo nazionale per le politiche e i servizi dell’asilo (e quindi non a carico diretto dei Comuni), è stato gestito finora a Neviano, come a Parabita, da Integra onlus, associazione con sede a Cavallino. L’obiettivo è quello di garantire interventi di accoglienza agli immigrati in possesso dei requisiti che, oltre a vitto e alloggio nelle strutture pubbliche o private convenzionate, hanno diritto a lezioni di italiano, formazione scolastica, laboratori professionalizzanti ed una carta prepagata con dieci euro giornalieri per le spese personali. Il tutto finalizzato ad inserire nel mondo del lavoro e della società ospitante i giovani beneficiari del progetto, fino a renderli completamente autonomi.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Giuseppe-Antonio-LiguoriNEVIANO. Estorce all’incirca 18.500 euro dai propri genitori e viene arrestato. Protagonista il 38enne di Neviano Giuseppe Antonio Liguori, già noto alle forze dell’ordine, colto in flagranza di reato dai militari della locale Stazione. Secondo quanto accertato, dal luglio 2015 ad oggi l’uomo avrebbe estorto ed ottenuto alemno 18.500 euro dai propri familiari attraverso sistematiche minacce  di morte, continue offese, gravi ingiurie e umiliazioni fisiche. In seguito all’intervento dei carabinieri, l’autorità giudiziaria ha disposto la detenzione presso la Casa circondariale di Lecce.

 

NEVIANO. In occasione delle “Giornate Europee del Patrimonio 2016”, si è svolta domenica 25 settembre, presso l’Abbazia di San Nicola di Macugno, la nona edizione della “Giornata del paesaggio”. Organizzata dall’Ecomuseo di Neviano,  l’iniziativa, in sintonia con i concetti cardine di quella europea, mirava alla valorizzazione dell’eredità culturale del territorio, nonché, in particolare, ad una conoscenza più approfondita delle attività dell’Ecomuseo di Neviano. La giornata è iniziata con una passeggiata guidata alla scoperta delle campagne nevianesi, durante la quale gli esperti dell’Ecomuseo hanno illustrato ai partecipanti le caratteristiche principali delle varietà botaniche e faunistiche del territorio delle Serre Salentine.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

 

Inerti abbandonati in campagna e, nella fotina, il sindaco Cafaro

Inerti abbandonati in campagna e, nella fotina, il sindaco Cafaro

NEVIANO. Anche a Neviano sono in arrivo le fototrappole contro l’abbandono indiscriminato di rifiuti. Sono per adesso solo tre (per un ammontare di 1.500 euro) le telecamere “anti-incivili” che saranno acquistate ed installate dall’Amministrazione comunale, vista l’esigenza di un aumento dei controlli. Come si legge, infatti, nella delibera varata dalla Giunta comunale lo scorso 22 settembre (la numero 101), “i fenomeni sono cresciuti in modo considerevole soprattutto nelle zone periferiche a ridosso dell’ambito agricolo, nonostante le iniziative e lo sforzo economico dell’Amministrazione per mantenere il territorio pulito”. Un provvedimento sulla scia di quello messo in atto da altri centri, anche salentini (multe sono già arrivate a Galatone e Nardò), che negli ultimi mesi hanno serrato i controlli sugli “sporcaccioni”, con un fioccare di multe e controlli per i puniti, grazie proprio alle telecamere nascoste poste nelle aree sensibili.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Voce al Direttore

by -
Sono trascorsi quattro anni da quando si sono avuti i primi sentori che qualcosa non andava per il verso giusto: gli ulivi erano malati,...