Home Notizie Nardò
Le ultime notizie dal Comune di Nardò in provincia di Lecce

Il raduno antifascista dell'11 marzo scorso, davanti al Comune

Il raduno antifascista dell’11 marzo scorso, davanti al Comune

NARDÒ. Manifestazione nazionale antifascista, Nardò scalda i motori in attesa del corteo che oggi alle 16.30 partirà da via XX Settembre e percorrerà le vie cittadine. Numerosi i movimenti e le associazioni che hanno detto sì all’Anpi, organizzatrice in tutta Italia dell’evento. Dal circolo Arci “Nardò Centrale” a Nardò Bene Comune, da Diritti a Sud al Comitato No Tap, da Terra Rossa ad Arcygay Salento e Salento pride, fino ai circoli Anpi di Martano e Galatone. Adesioni anche dalla politica e dal mondo studentesco: Articolo 1, Sinistra Italiana, Giovani Democratici, Rifondazione Comunista, Monteroni a Sinistra, Unione Degli Studenti, Link Lecce, Rete della Conoscenza Lecce, Studenti Indipendenti. Perché proprio Nardò come “meta” di questa manifestazione che denuncia il pericolo dei nuovi fascismi? È la sezione leccese dell’Anpi a spiegarlo: «Queste ideologie informano anche la giunta di Nardò a partire dal suo sindaco, che ha pure lanciato un suo movimento politico chiamato “Andare oltre” che a Lecce appoggia la candidatura di Delli Noci ed è presente anche in altri comuni. Il motto “Andare oltre” è copyright di Pino Rauti, già segretario nazionale del Msi, già inquisito a suo tempo per lo stragismo degli anni ’70». A Nardò in effetti da qualche tempo le lancette dello scontro politico sono tornate indietro di decenni. Vuoi per le amicizie del sindaco Giuseppe Mellone, mai rinnegate né nascoste, con esponenti di CasaPound, vuoi per alcuni recenti episodi di cronaca. Lo scorso 11 marzo ad esempio il Comune patrocinò un incontro organizzato da “Blocco Studentesco”, associazione studentesca di estrema destra, propaggine proprio di CasaPound. Nelle stesse ore protestarono per questo movimenti e sinistre locali. Qualche tempo dopo sul web è apparso un video risalente al 2012 in cui si riconosce un giovanissimo Mellone ricordare Sergio Ramelli invocando il saluto romano. Un mese fa invece alcuni disegni inneggianti al fascismo (poi rimossi da parroci e boyscout di Galatone) sono apparsi a Santa Maria al Bagno, marina simbolo dell’accoglienza ai profughi ebrei durante la Seconda guerra mondiale. Anche per queste ragioni il Coordinamento regionale antifascista ha scelto Nardò per questa manifestazione.

Rino Giuri

Rino Giuri

NARDÒ. Si dimette il coordinatore del Pd, Rino Giuri. Già consigliere e capogruppo del Pci e poi del Pds, Giuri ha ricoperto quella carica dal marzo del 2014. Problemi di salute, la motivazione che questa volta non sembrerebbe però tanto vaga quanto diplomatica. Certo è che le recenti vicende che hanno preceduto e seguito le primarie del partito democratico del 30 aprile devono aver inciso a favore di una decisione cui Giuri pensava da un po’ di tempo, almeno dal dicembre scorso. “Ma quella è stata solo la goccia che ha fatto traboccare il vaso”, dice il dimissionario, che pensa ai rapporti sempre più tesi e ingestibili con Michele Emiliano e Loredana Capone, presidente e assessore regionali, che lui – anche quando pochi ci credevano – aveva indicato come segreti supporters di Giuseppe Mellone candidato a Sindaco. “Come non mi hanno inteso quando ho segnalato gli spostamenti, a fine aprile delle comunali, quando segnalavo gli spostamenti prima di Fi e della lista di Oronzo Capoti (Fitto) verso Mellone e poi, per il ballottaggio, di tutte le liste fittiane e pro Vaglio verso Mellone”, sottolinea Giuri. Che  non appare amareggiato, semmai fisicamente provato “perché – dice- quando uno sente le responsabilità avverte anche il peso crescente delle stesse davanti ad un coacervo sempre più evidente di interessi e di personaggi che disistimo da tempo e che oggi fanno parte di un comitato d’affari nel senso più spinto del termine”. E adesso? “Non rinnoverò la tessera, dopo la sterzata a destra di Renzi – conclude – ma resto a disposizione di quei giovani che vorranno utilizzare la mia esperienza”.

Giuseppe Verardi

Giuseppe Verardi

NARDÒ. Barriere architettoniche, viabilità, arredo urbano: sant’Isidoro punta a risolvere i problemi annosi con cui ogni anno in estate fanno i conti residenti, commercianti e turisti. Il parcheggio gratuito per trecento auto individuato su un’area di proprietà comunale è uno dei tasselli che contribuiranno a cambiare il volto della marina neretina: «La zona è adiacente a via Giusti ed intercetterà il flusso veicolare – spiega il consigliere delegato alla pesca e alla valorizzazione delle risorse del mare, Giuseppe Verardi (foto) – prima che questo congestioni la litoranea e il centro abitato».

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

 

GALLIPOLI. La situazione pesante si tocca con mano, parlando con operatori sociali, istituzionali e non. Quel 35% di rischio abbandono scolastico che “Piazzasalento” ha pubblicato sul numero scorso (la zona di Casarano è al 18%, quella di Nardò all’8,7) ci sta tutto. E resiste, nonostante gli sforzi e i tentativi reiterati che non mancano. Non è sorpresa del dato l’assessore Silvia Coronese, da un anno su questo problrma e – cosa non scontata – non ancora rassegnata. «No, rassegnata no. Stiamo mettendo insieme progetti con l’Ambito sociale, le scuole, associazioni anche di altri paesi – risponde – ma della battaglia per una situazione almeno fino al diploma manca un pezzo importante: le famiglie».

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Ospedale Vito Fazzi di LecceLECCE. Nuova Rete assistenziale per i pazienti affetti dal Parkinson in provincia di Lecce. Lo annuncia la Asl Lecce “a coronamento di un percorso avviato circa dieci mesi fa” con il tavolo tecnico istituito presso l’assessorato alla Sanità della Regione Puglia. Vi hanno partecipato il dottor Giorgio Trianni, direttore dell’unità di neurologia del “Fazzi” di Lecce, ed il dottor Francesco Cacciatore, entrambi esperti nella diagnosi e cura dei disturbi del movimento. Ieri a Bari c’è stato l’ultimo passaggio tecnico che dovrà portare, con l’approvazione di una specifica delibera, alla nascita della rete regionale assistenziale e del Piano diagnostico terapeutico assistenziale per la malattia di Parkinson. L’obiettivo è quello di migliorare ed uniformare i livelli di assistenza nel territorio regionale, riducendo la mobilità dei pazienti. Il Parkinson è una malattia neurodegenerativa cronica a forte impatto sul paziente e sulla sua famiglia: in Puglia si stimano circa 10mila pazienti dei quali circa 2mila nella provincia di Lecce. Si considera che almeno il 20% di questi ultimi non riceve una diagnosi corretta oppure fa ricorso a tecniche di riabilitazione scarsamente specifiche. Tre i livelli di intervento individuati all’interno della Rete assistenziale: dal medico di medicina generale, che formula l’iniziale ipotesi diagnostica, allo specialista neurologo che opera in “ambulatori dedicati” sino al Centro specializzato (Hub) costituito dalla Unità operativa complessa di neurologia del “Fazzi” di Lecce in grado di assicurare terapie innovative o di alta complessità. Centri di “primo livello” sono previsti nei Distretti sanitari di Lecce, Gagliano del Capo, Nardò e Casarano (anche Presidio ospedaliero). La Rete assistenziale utilizzerà tecnologie innovative come la Scheda informatizzata Parkinson (strumento essenziale di continuità della cura). A promuovere la “rete” è stato il Direttore generale della Asl Lecce Silvana Melli puntando ad “inevitabili e notevoli vantaggi per la Sanità pugliese: ottimizzazione delle risorse esistenti; de-ospedalizzazione dei pazienti con malattia cronica parkinsoniana, con abbattimento delle liste di attesa nei centri di riferimento; maggior facilità per i pazienti di ricevere assistenza specialistica in loco; accesso per il paziente domiciliarizzato a un’assistenza specialistica neurologica territoriale, prevenendone il senso di isolamento e la conseguente “sindrome dell’abbandono”.

 

Michele Piccione, Sara Tarantino e Silvia CarichinoNARDÒ. Tre “piccoli” matematici a Milano, direttamente da Nardò e dal liceo scientifico “Galilei” diretto da Emilia Fracella. Lo scorso 13 maggio Michele Piccione e Sara Tarantino (della prima A) e Silvia Carichino (della quinta A, nella foto) hanno fatto capolino alla “Bocconi”, nel capoluogo lombardo, per prendere parte alle finali nazionali dei Giochi Matematici, che in Italia sono organizzati dal centro “Pristem” dell’ateneo privato milanese.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

NARDÒ. «Scarico zero? Impossibile! Rimozione del divieto di balneazione a Torre Inserraglio? Se lo scordino, i neretini!». È quanto emerso dalla conferenza stampa tenuta dal Pd neretino lo scorso 15 maggio dopo l’ufficializzazione della nomina del commissario governativo Enrico Rolle, chiamato a occuparsi della depurazione di Nardò e Porto Cesareo. All’incontro nel circolo di piazza Pio XI presenti il coordinatore cittadino Rino Giuri, il parlamentare leccese Fritz Massa e i consiglieri comunali Lorenzo Siciliano, Daniele Piccione e Roberto My. Dal deputato dem è partito l’affondo all’ultimo progetto reflui liquidi urbani, targato Mellone-Emiliano, che non prevede condotta sottomarina ma riuso delle acque in agricoltura e altri ambiti: «“Scarico zero” è un’espressione impropria! Non esiste riuso in agricoltura che risolva il problema – ha dichiarato Massa – pratica percorribile solo in alcuni periodi dell’anno e a determinate condizioni.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Le due dirigenti scambio nardo indiaNARDÒ. Frontiere abbattute, culture che si intersecano: è avvenuto a Nardò il primo incontro “dal vivo” tra gli studenti dell’indirizzo scientifico “Galileo Galilei” e la “Him Academy High School”, scuola di Hamirpur, città nel nord della penisola indiana. Negli scorsi giorni l’istituto diretto da Emilia Fracella ha ospitato tra le sue aule la dirigente Naina, arrivata in città con un suo studente. Da dicembre ad oggi, nell’ambito del progetto “Far or near? A cultural journey linking India and Italy” lo scambio interculturale si era consumato solo in videoconferenza, fino alla visita di questa settimana: per gli ospiti – che hanno portato in dono delle produzioni peculiari indiane, soprattutto legate ai tessuti – una cerimonia d’accoglienza che ha visto dirigente e alunno esibirsi in una danza tipica e in una dimostrazione di yoga, cui studenti e docenti neretini hanno risposto con la pizzica.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

NARDÒ. Questione braccianti migranti: troppo lenti i lavori del tavolo tecnico territoriale, a cui prendono parte prefettura, comune, forze dell’ordine, rappresentanti delle aziende e attivisti sul campo. Quello tenutosi nella mattinata di ieri era stato frutto di un rinvio proprio perché dal ministero dell’interno arrivasse un parere sul nodo fondamentale delle ultime settimane: il provvedere economicamente alla soluzione abitativa per i lavoratori che tra poco si riverseranno nelle campagne neretine, onere che per gli attivisti di Diritti a Sud spetta ai datori di lavoro, “come vuole la legge” dicono i gestori temporanei di masseria Boncuri trovando l’opposizione di Confagricoltura e Coldiretti. Ebbene, quella richiesta di avere un parere ministeriale, che avrebbe dovuto accelerare i tempi di intervento, non è stata ancora inoltrata: sarà fatto solo lunedì prossimo. Un ennesimo rallentamento nella questione accoglienza: da novembre si cerca di pensare a una gestione “non emergenziale” del fenomeno, ma ad oggi nessuno conosce ancora il capitolo di spesa dal quale verranno presi i fondi per alloggi e servizi (fisici e legali) per i braccianti che già da qualche settimana si stanno stanziando nei casolari delle campagne neretine, orbitando di giorno intorno a masseria Boncuri, che però ne può ospitare soltanto sedici. Si tratterebbe di circa 1 milione e 200mila euro di fondi, per una soluzione che contemplerebbe container abitativi per trecento posti e il campo d’accoglienza individuato nei terreni intorno a Boncuri: si valutano anche soluzioni transitorie, vista la possibilità che l’utilizzo dei container dilati i tempi fino a luglio. Se così fosse, assisteremmo come negli anni passati all’adozione di una soluzione sin troppo tardiva rispetto al flusso reale dei braccianti, che oggi a Nardò sono già diverse decine (chi non ha fatto un salto a Cassibile, in Sicilia, per raccogliere le patate, lavora da qui sino al metapontino, sulla piantumazione del pomodoro, sulle plastiche, sui carciofi). Una nuova “scontata” emergenza è dietro l’angolo, e gli sviluppi cui assisteremo da qui a fine maggio potrebbero essere determinanti.

Antonio Stea

Antonio Stea

NARDÒ. Finanziamenti per progetti di agricoltura naturale: se ne parlerà venerdì 19 maggio alle 19 presso il parco culturale giovanile “La Saletta” di via Volta. A organizzare l’incontro l’associazione di promozione sociale “Verdesalis”, nata per promuovere agricoltura ecosostenibile nel territorio dell’Arneo e presieduta da Gianni Casaluce. L’incontro, annunciano dall’associazione, vedrà la partecipazione dell’agronomo Antonio Stea (foto), esperto in Sviluppo rurale, che illustrerà le possibilità per le imprese e per i giovani di accedere a bandi e incentivi economici promuovendo progetti di agricoltura naturale.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

NARDÒ. Ormai quasi completamente in porto il progetto “Buona vita 2.0”, anche quest’anno promosso dal Terzo Polo diretto da Tommasa Michela Presta, con il coinvolgimento di tutte le scuole neretine, oltre che di diversi enti e organizzazioni attivi a Nardò e nel territorio circostante. Gli alunni dei tre Comprensivi e anche gli studenti dei tre istituti superiori della città hanno partecipato alle attività e agli incontri pensati per discutere temi a loro vicini, dal bullismo all’abuso di alcol e droghe. Quest’ultimo tema è stato quello che ha aperto le attività dell’edizione di quest’anno, con la scrittrice Giorgia Benusiglio che ha raccontato il suo dramma personale, con la sua vita cambiata dopo una pasticca dieci anni fa.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

 

NARDÒ. Protagonista indiscussa del campionato politico neretino 2016/2017 è sicuramente lei: la querela. Non importa se concreta, sfiorata o solo annunciata. Ricordiamo qualche caso emerso da un anno a questa parte. Si è cominciato piuttosto presto. Nel maggio 2016, durante la campagna elettorale, sulla bacheca Facebook del consigliere regionale del Movimento Cinque Stelle Cristian Casili un utente offende pesantemente l’allora candidato sindaco Antonio Vaglio (foto), che dichiarerà di rivolgersi alle forze dell’ordine. Altri episodi “social” scuoteranno gli animi nello stesso periodo. Dopo il voto, a inaugurare le querele nell’era Mellone è l’ex sindaco Marcello Risi. Antefatto: la nuova Giunta convoca il primo Consiglio comunale per il 30 luglio 2016. La minoranza dichiara illegittima tale convocazione poiché i consiglieri devono ricevere la relativa notifica con almeno cinque giorni d’anticipo e non il giorno prima. Quindi nuova convocazione e Consiglio slittato al 6 agosto.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

studentiIN EVIDENZA. I percorsi scolastici non sempre e non per tutti gli studenti sono rettilinei: ci sono deviazioni, interruzioni, riprese, abbandoni a metà strada, tempi di arrivo diversificati. L’obbligo di istruzione, secondo la normativa italiana, riguarda la fascia di età compresa tra i 6 e 16 anni, cioè i cinque anni di scuola primaria, i tre anni di scuola secondaria di primo grado e il biennio delle scuole secondarie di secondo grado: in sostituzione di quest’ultimo si possono fare percorsi di istruzione e formazione professionale realizzati da strutture formative accreditate dalle Regione. Dopo i 16 anni c’è l’obbligo formativo (decreto legislativo 76/2005) che è definito come “diritto-dovere all’istruzione e alla formazione sino al conseguimento di una qualifica di durata almeno triennale entro il diciottesimo anno di età”.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!


Guida alla programmazione dei film in uscita nelle sale cinematografiche di Nardò dal 18 al 23 maggio 2017

Multisala Pianeta Cinema Nardò

Sala 1

“Scappa – Get out”

Orario Spettacoli: 18.30 - 20.35 – 22.40

Sala 2

“Monster trucks”

Orario Spettacoli: 18.10

Sala 2

“Alien covenant”

Orario Spettacoli: 20.20 – 22.40

Sala 3

“7 minuti dopo mezzanotte”

Orario Spettacoli: 18.05 – 20.15 – 22.25

Sala 4

“Tutto quello che vuoi” 

Orario Spettacoli: 18.25 – 20.30 – 22.35

Sala 5

“King Arthur – Il potere della spada”

Orario Spettacoli: 17.40 – 20.05 – 22.30

Da mercoledì 24 maggio

Sala 1

“Pirati dei caraibi: La vendetta di Salazar “

Orario Spettacoli: 18.00 - 20.30

Sala 5

Pirati dei caraibi: La vendetta di Salazar 

Orario Spettacoli: 19.00 – 21.30

IL LUNEDI’ CHIUSI PER RIPOSO SETTIMANALE

Prime, Festivi e prefestivi:  Intero €. 7,00 Ridotto € 5,00
Mercoledi: Intero € 5.00 Ridotto € 4,00
Martedì (tariffa unica): € 5,00

NARDÒ. E’ divampata qualche giorno fa la polemica intorno ai graffiti apparsi dalla fine di aprile sulle strutture poste proprio al di sopra della spiaggetta della marina neretina: fasci littori realizzati con bombolette spray proprio al centro delle facce frontali dei cubi. Tanta l’indignazione sui social, con molti utenti che si sono rivolti all’amministrazione perché fosse celere nel rimuovere i graffiti di stampo fascista apparsi nel luogo che sul finire della seconda guerra mondiale aveva ospitato e accolto gli ebrei scampati ai campi di concentramento. L’associazione “Nardò Bene Comune” aveva tra l’altro depositato il 27 aprile una nota in cui chiedeva all’amministrazione la rimozione di tutti i simboli fascisti dalla città. Dopo giorni di stallo e polemiche, a prendere in mano vernice e pennelli per riparare al danno non sono stati lavoratori stipendiati dal comune, né politici di maggioranza o opposizione, e nemmeno rappresentanti delle associazioni, ma due sacerdoti: don Angelo Corvo e don Giuseppe Venneri, parroco e viceparroco della parrocchia “Maria Santissima Assunta” di Galatone. Insieme ad alcuni scout dei gruppi “Don Mimino Colazzo” di Galatone e “Nardò 2″ nella mattinata di sabato hanno ripulito i cubi dai tanto discussi simboli. Ad infiammare nuovamente lo scontro, dopo l’intervento “provvidenziale” dei due, una nota del sindaco Mellone: “Nel 2008 fummo noi di Azione Giovani a cancellare le scritte antisemite contro Anna Frank” sottolinea il primo cittadino rispondendo alle critiche di chi avrebbe voluto un intervento tempestivo. Da qui il via ad una nuova tempesta social con foto di graffiti e segnalazioni di numerosi edifici imbrattati in giro per la città. Tra il dire e il fare.

by -
0 230

NARDÒ. “Portoselvaggio Natural Trail – Corri in aiuto”, quando la competizione podistica bacia la natura. Gli scenari mozzafiato del parco naturale di Portoselvaggio faranno da cornice ai runners che il prossimo 14 maggio correranno per la seconda edizione della tappa nata dalla collaborazione tra le associazioni sportive Salento in Corsa Veglie e Sport Running Portoselvaggio, in collaborazione con il Rotary Club di Nardò e col patrocinio di Fidal, Comune di Nardò e Provincia di Lecce; sponsor principale la Pista “Nardò Technical center”.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Lucia De Paolis, presidente dell’associazione “Gioia nel cuore” , e Tommaso Zuccaro

Lucia De Paolis, presidente dell’associazione “Gioia nel cuore” , e Tommaso Zuccaro

NARDÒ. Una selezione per cento partecipanti, un concorso internazionale che fa la sua prima tappa in Italia, tre associazioni impegnate per la riuscita: l’11 maggio arriva a Nardò il “Salento International Music”, per la tre giorni di musica che al teatro comunale selezionerà i partecipanti italiani alle finali dei concorsi internazionali della “Wapa”, un’organizzazione che promuove la musica e le competizioni canore in diversi paesi del globo.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!


Guida alla programmazione dei film in uscita nelle sale cinematografiche di Nardò dal 11 al 17 maggio 2017

Multisala Pianeta Cinema Nardò

Sala 1

“Alien Covenant”

Orario Spettacoli: 18.00 - 20.20 – 22.40

Sala 2

“Baby boss”

Orario Spettacoli: 18.20

Sala 2

“Codice Unlocked”

Orario Spettacoli: 20.25 – 22.25

Sala 3

“Richard – Missione africa”

Orario Spettacoli: 18.15

Sala 3

“Gold – La grande truffa

Orario Spettacoli: 20.10 – 22.30

Sala 4

“Tutto quello che vuoi” 

Orario Spettacoli: 18.25 – 20.30 – 22.35

Sala 5

“King Arthur – Il potere della spada”

Orario Spettacoli: 17.40 – 20.05 – 22.30

 

IL LUNEDI’ CHIUSI PER RIPOSO SETTIMANALE

Prime, Festivi e prefestivi:  Intero €. 7,00 Ridotto € 5,00
Mercoledi: Intero € 5.00 Ridotto € 4,00
Martedì (tariffa unica): € 5,00

by -
0 108

Schermata 05-2457882 alle 18.45.44NARDÒ. «Se iniziasse questo processo di sensibilizzazione, ogni famiglia potrebbe risparmiare adeguando la propria abitazione a quello che già impone la legislazione vigente, circa 1500 euro all’anno. Gli edifici pubblici, le nostre abitazioni sono un colabrodo e disperdono tanta energia: per portarle a norma ci vorrebbe una spesa dai 50 ai 100 euro per metro quadrato. Che ben vengano nelle pubbliche amministrazione, nelle scuole e nelle abitazioni i “cacciatori di spreco energetico “ e si inizi a piantare alberi virtuali che assorbono CO2»: con queste conclusioni dell’ideatore e curatore del progetto”La mia scuola sostenibile”, ingegnere Pantaleo Pagliula, si è chiuso l’incontro presso la Società operaia di mutuo soccorso presieduta da Giuseppe Guglielmetti. Come abbattere gli sprechi energetici, che costano alle tasche e all’ambiente? Si può? Si può, hanno risposto gli studenti del liceo “Galilei” diretto dalla prof.ssa Emilia Fracella che nel giro di due anni hanno centrato l’obiettivo: «Nel 2015 abbiamo avuto consumi inferiori rispetto all’anno precedente pari a 1.497 kwh in un mese per un risparmio mensile di 132 euro ed una immissione nell’atmosfera di anidride carbonica inferiore di circa una tonnellata e mezza a livello annuo».

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Da sinistra Saverio Congedo, Oronzo Capoti e Giuseppe Fracella

Da sinistra Saverio Congedo, Oronzo Capoti e Giuseppe Fracella

NARDÒ. Il terremoto politico Mellone- Emiliano, ma non solo quello. I fari mediatici puntati sul Sindaco rischiano di offuscare altri movimenti in atto. Nuovi traslochi o, meglio, nuove “casacche” in maggioranza? L’ultimo ad avvicinarsi alla compagine governativa, come si ricorderà, è stato Mino Natalizio, già assessore comunale in passate giunte di centrosinistra. Ad aprile Mellone ha nominato Natalizio “Coordinatore del Parco di Porto- selvaggio”. Ma qualcosa si muove anche nella destra “classica”. Il consigliere regionale Saverio Congedo, passato di recente dai fittiani di “Direzione Italia” ai “Fratelli d’Italia”, potrebbe portare con sé (ufficialmente o meno) il vicesindaco di Nardò Oronzo Capoti. Eletto nella civica melloniana “Libra” e poi nominato vicesindaco con delega ai Lavori pubblici, Capoti è da sempre vicino a Congedo. A Nardò tra l’altro esiste già, inaugurato ad aprile, un circolo di FdI, del quale fa parte Giuseppe Fracella.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

NARDÒ. Il giro d’affari del 2016 è stato di 95 miliardi di euro; un milione le persone affette e altri due milioni a rischio. Questo, in cifre, il fenomeno della ludopatia in Italia. Ad affrontare l’argomento ci prova il Movimento Cinque Stelle di Nardò, che ha organizzato un calendario di eventi con medici ed esperti. Primo incontro, lo scorso 30 aprile al teatro comunale. Con ingresso a offerta libera è stato proiettato il docu- film “Vivere alla grande” diretto dal regista pugliese Fabio Leli, un racconto dell’azzardo legale in Italia tra contagio sociale, politico e mediatico. Prossimo appuntamento il 5 maggio alle 18 al Chiostro dei Carmelitani: qui nell’incontro pubblico “La foglia di fico del gioco responsabile” dialogheranno esponenti della comunità scientifica, della politica e dell’associazionismo. Due giorni dopo, domenica 7 maggio, dalle ore 11.30 previsto l’“Aperitivo NoSlot”: gli aderenti si presteranno a servire i tavoli. Non quelli da gioco, naturalmente, ma quelli degli esercizi pubblici che, fanno sapere gli organizzatori, “per scelta etica e a discapito del facile guadagno hanno deciso di non installare nel proprio locale slot machine”.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Alessandra Margiotta

Alessandra Margiotta

NARDÒ. La compilation si chiama “Women in black vol.2” e contiene venti brani inediti di altrettante artiste italiane e straniere. Curatrice di questo lavoro, pubblicato a marzo, è la neretina Alessandra Margiotta. Trentanove anni, laureata in pianoforte e musicologia, Margiotta vive a Bologna e collabora con riviste e siti musicali. «Women in Black – racconta – è realizzato con la collaborazione di una giovane etichetta discografica indipendente, Rising Time Production». I brani spaziano dal rhythm and blues al reggae, con stili vocali differenti ma con una vena soul.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

NARDÒ. Nardò verso la gloria. Con un doppio successo nella finale playoff sulla Cestistica Ostuni (64-43 a Monteroni e 61-86 in terra brindisina), l’“Andrea Pasca” è quindi regina di Puglia (assieme a Udas Cerignola, piazzatasi al primo posto in Serie C Silver) e ottiene il pass per la fase nazionale. Altre tre prime classificate sono inserite nel girone da quattro con gli uomini di coach Olive: Sarno (Campania), Costa d’Orlando (Sicilia) e Silvi (Abruzzo), quest’ultimo primo avversario domenica 7 maggio in provincia teramana. Saranno sei le gare da disputare tra andata e ritorno: la prima classificata brinderà per l’accesso in Serie B, la seconda si scontrerà con le seconde degli altri due gironi (con uno spareggio in triangolare e in campo neutro, da disputarsi nei giorni 16,17 e 18 giugno). Oltre a quello dei granata, inseriti nel B, si contendono la promozione i team del girone A (Esperia Cagliari, Battipaglia, Cus Genova e Virtus Civitanova) e del girone C (Green Basket Palermo, Janus Fabriano, Udas Cerignola e Basketball Lamezia).

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

IN EVIDENZA. Da Roma a Bilbao, da Rimini alla Germania. Sono le esperienze di alcuni ex studenti salentini che quasi vent’anni fa scelsero l’Erasmus, il programma di mobilità studentesca nato nel 1987 per dare la possibilità agli universitari europei di effettuare in un ateneo straniero un periodo di studio legalmente riconosciuto nel proprio Paese. L’Erasmus oggi compie trent’anni. Emanuela Ingusci e Gianni Casaluce, entrambi di Nardò, raccontano la propria esperienza. «Era il 2000. Studiavo Psicologia a Roma e partii per la Spagna – ricorda Emanuela, oggi ricercatrice universitaria all’Università del Salento – ai tempi del cambio dalla peseta all’euro.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!


Guida alla programmazione dei film in uscita nelle sale cinematografiche di Nardò dal 4 al 9 maggio 2017

Multisala Pianeta Cinema Nardò

Sala 1

“Gold – La grande truffa”

Orario Spettacoli: 17.50 - 20.10 – 22.30

Sala 2

“Baby boss”

Orario Spettacoli: 18.05

Sala 2

“La guerra dei cafoni”

Orario Spettacoli: 20.00

Sala 2

“Fast & Furious 8″

Orario Spettacoli: 22.00

Sala 3

“Codice Unlocked

Orario Spettacoli: 18.25 – 20.25 – 22.25

Sala 4

“I guardiani della galassia – vol. 2″ fino al 9 maggio

Orario Spettacoli: 17.45

Sala 4

“The circle” fino al 9 maggio

Orario Spettacoli: 20.20 – 22.30

Sala 5

Famiglia all’improvviso – Istruzioni non incluse

Orario Spettacoli:  18.00 – 20.15 – 22.30

 

IL LUNEDI’ CHIUSI PER RIPOSO SETTIMANALE

QUESTA SETTIMANA, CINEMA2DAY, MERCOLEDI’ 10 MAGGIO, COSTO DEL BIGLIETTO 2 EURO PER TUTTI I FILM IN PROGRAMMAZIONE

Prime, Festivi e prefestivi:  Intero €. 7,00 Ridotto € 5,00
Mercoledi: Intero € 5.00 Ridotto € 4,00
Martedì (tariffa unica): € 5,00
Cinema2Day (secondo mercoledì del mese): € 2,00

Voce al Direttore

by -
Probabilmente non arriveranno tutti quelli che hanno cliccato su uno dei siti più famosi in tema di viaggi e vacanze. Ma il dato resta:...