Home Notizie Nardò
Le ultime notizie dal Comune di Nardò in provincia di Lecce

IN EVIDENZA. C’è chi il Salento non lo esplora in auto ma camminando, passo dopo passo, tra mare ed entroterra. Torna infatti come ogni anno il trekking di primavera tra parchi, coste e sentieri rurali, chiodo fisso di escursionisti locali e non. Totò Inguscio, da anni con Emanuela Rossi alla guida dello studio ambientale “Avanguardie” di Nardò, racconta le attività di questo periodo: «Ogni domenica organizziamo dei percorsi di trekking. Da giugno in poi dedicheremo una manifestazione a settimana nei Parchi di Gallipoli, Ugento e Portoselvaggio. Per quanto riguarda Portoselvaggio sono previsti anche bici-tour con degustazione finale di prodotti tipici locali. Tra l’altro – prosegue la guida ambientale escursionistica – sta per partire un nostro progetto finanziato dalla Regione, grazie al quale ci occuperemo di salute e benessere nel Parco di Portoselvaggio. Si terrà una serie di incontri a partire dalla prossima settimana (da sabato 22 aprile, ndr) così distribuiti: due ore il sabato e due la domenica, un’ora di “teoria” e attività fisica (tango, cucina, geologia, archeologia».

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!


Guida alla programmazione dei film in uscita nelle sale cinematografiche di Nardò dal 27 aprile al 3 maggio 2017

Multisala Pianeta Cinema Nardò

Sala 1

“I guardiani della galassia – vol. 2″

Orario Spettacoli: 16.00 - 18.35 – 21.10

Sala 2

“Fast & Furious 8″

Orario Spettacoli: 16.00 – 18.40 – 21.15

Sala 3

“Baby boss”

Orari Spettacoli: 16.10 - 18.05

Sala 3

“Boston – Caccia all’uomo

Orario Spettacoli: 20.00 – 22.30

Sala 4

“The circle

Orario Spettacoli: 16.05 – 18.15 – 20.25 – 22.35

Sala 5

Famiglia all’improvviso – Istruzioni non incluse

Orario Spettacoli:  18.00 – 20.15 – 22.30

 

LO SPETTACOLO IN GRASSETTO SOLO DOMENICA E LUNEDÌ 1 MAGGIO

Prime, Festivi e prefestivi:  Intero €. 7,00 Ridotto € 5,00
Mercoledi: Intero € 5.00 Ridotto € 4,00
Martedì (tariffa unica): € 5,00
Cinema2Day (secondo mercoledì del mese): € 2,00

NARDÒ. Asse Mellone-Emiliano alle primarie, il Pd insorge. Le polemiche iniziano in mattinata con un messaggio del sindaco di Nardò inviato via Whatsapp: «Ti chiedo di votare e sostenere con forza la candidatura di Michele Emiliano alla segreteria poiché ha dimostrato di avere un occhio di riguardo per Nardò e con cui ho personalmente un ottimo rapporto. Dalla condotta alla discarica, dall’ospedale al Parco, Nardò ha un gran bisogno di avere riferimenti certi e solidi in Regione». Il “comizio social” di Mellone scatena le ire del Pd neretino. I consiglieri comunali Lorenzo Siciliano e Daniele Piccione e il coordinatore cittadino del partito Rino Giuri convocano una conferenza stampa per denunciare l’insolito feeling sindaco-governatore. «Invitiamo chi si sente vicino al Pd e al centrosinistra – è l’auspicio di Daniele Piccione – a partecipare alle primarie del 30 aprile. Sarà una giornata di democrazia e civiltà e tale vogliamo che rimanga. Non vorremmo avere sgradite situazioni e tensioni». «Il Pd deve consentire il confronto al suo interno e capisco le contrapposizioni – tuona Rino Giuri – ma non è possibile che importanti pezzi del partito vadano a intessere rapporti coi fascisti rautiani! “Andare Oltre” (il movimento del sindaco Mellone, ndr) è stata fondata da Pino Rauti! Se il Pd sarà questo qualcuno di noi non ci sarà più!». Tra i “pezzi importanti del Pd” a sostegno di Mellone, Giuri indica anche la vicepresidente della Regione Loredana Capone e il capo di gabinetto di Emiliano Claudio Stefanazzi: quest’ultimo per Giuri è forse “il principale artefice di questo accordo”. «Denunciamo il possibile inquinamento del voto di domenica – dichiara invece il consigliere comunale Lorenzo Siciliano – e mi affido all’intelligenza degli elettori di Mellone. Si chiedano, costoro: perché il mio sindaco mi invita a votare alle primarie di un partito avversario? È come se noi fossimo andati a votare al congresso di Andare Oltre!». Non tarda l’attesa replica del sindaco Mellone, la cui dichiarazione nel frattempo ha fatto il giro della Puglia. «Le primarie del Partito Democratico – scrive il primo cittadino – sono aperte e non lo ha deciso Pippi Mellone. Sono stato eletto dopo un governo di centrosinistra, raccogliendo oggettivamente la delusione e la sfiducia che quella esperienza ha generato a Nardò. Mi pare sia un dato incontrovertibile. A quella gente chiedo di votare per Emiliano. Ho il diritto o no di rivolgermi a una parte significativa del mio elettorato? Dov’è lo scandalo? Prima che un patrimonio del centrosinistra, Michele Emiliano è un patrimonio della Puglia». A sostegno di Mellone e di Emiliano interviene Giancarlo De Pascalis, l’architetto neretino che nel 2011 fu candidato sindaco di una coalizione che comprendeva proprio il Pd e una civica di destra con candidato consigliere il giovanissimo Mellone. Per De Pascalis quella del Pd neretino è «una baraonda illogica e ipocrita» proprio perché nel 2011 Mellone e Pd furono alleati. «E nel corso della consiliatura conseguente – prosegue il professionista – Giuseppe Fracella, figura della Destra autentica e oggi delegato nazionale di Fratelli d’Italia, è assessore della Giunta Risi, nel frattempo retta anche dal Pd». Ma cosa accadrà quindi domenica 30 aprile se i melloniani si presenteranno al seggio allestito presso il Chiostro di Sant’Antonio? «Non faremo votare dirigenti di partiti e movimenti melloniani – taglia corto Siciliano – né loro candidati alle scorse elezioni comunali. Voti solo chi si riconosce nel Pd!».


Guida alla programmazione dei film in uscita nelle sale cinematografiche di Nardò dal 20 al 26 aprile 2016

Multisala Pianeta Cinema Nardò

Sala 1

“Baby boss”

Orario Spettacoli: 16.10 - 18.05 – 20.00

Sala 1

“Fast & Furious 8″

Orario Spettacoli: 22.00

Sala 2

I Puffi – Viaggio nella foresta segreta” solo il 22 e il 23 aprile

Orari Spettacoli: 16.30

Sala 2

Lasciati andare” fino al 23 aprile

Orari Spettacoli: 18.30 – 20.30 – 22.30

Sala 3

“Boston – Caccia all’uomo

Orario Spettacoli: 17.30 - 20.00 – 22.30

Sala 4

“Moglie e marito

Orario Spettacoli: 16.15 – 18.20 – 20.25 – 22.30

Sala 5

Fast & Furious 8

Orario Spettacoli:  18.00 – 20.35

 

LO SPETTACOLO IN GRASSETTO SOLO SABATO, DOMENICA E MARTEDÌ 25

Prime, Festivi e prefestivi:  Intero €. 7,00 Ridotto € 5,00
Mercoledi: Intero € 5.00 Ridotto € 4,00
Martedì (tariffa unica): € 5,00
Cinema2Day (secondo mercoledì del mese): € 2,00

NARDÒ. Gran galà di kick boxing, il prossimo 7 maggio, al “Pala Andrea Pasca”. Ragazzi (dai quattro anni in su) e adulti si sfideranno, dalle ore 10.30 in poi, in un vero e proprio grand prix con vincitori finali, in tre discipline di kick boxing (semi contact, light contact e kick light) e karate. Il tutto grazie all’impegno dei maestri, i fratelli Riccardo Guagnano (foto) e Walter Guagnano, responsabile della palestra Tiger Team. «Sarà una gara divertente e agonistica al tempo stesso – dichiara lo stesso Riccardo Guagnano, titolare della palestra Dojo Arashi, la prima in assoluto a Nardò dedicata al mondo delle arti marziali – sarà bello ammirare i più piccoli nell’esecuzione dei movimenti tipici di kick boxing e karate». L’appuntamento del prossimo 7 maggio potrebbe fungere da apripista per nuove sfide: «Contiamo di fissare un paio di date per il prossimo anno – conclude Guagnano – magari con una partecipazione ancor più cospicua». Raggiungeranno Nardò una decina di società provenienti dalle province di Lecce, Brindisi e Taranto.

Cosimo Sasso

Cosimo Sasso

NARDÒ. È scomparso oggi all’età di 79 anni Cosimo Sasso, più volte sindaco di Nardò. Sasso, democristiano, ha guidato la città nei periodi 1978-1979, 1979-1980, 1981-1982 e 1988-1992, quando ancora non era in vigore l’elezione diretta dei sindaci. Negli ultimi anni ha seguito con attenzione la nascita del Partito democratico, di cui in città è stato cofondatore. «A lui e al suo lungo impegno nella Democrazia Cristiana – ricorda il sindaco Giuseppe Mellone – la politica cittadina deve coerenza e passione. Cosimo Sasso sarà ricordato anche per il tratto mite e pacato della sua personalità. A nome dell’amministrazione comunale rivolgo un sentito messaggio di cordoglio alla sua famiglia». «Politico leale, incline al confronto e alla mediazione – ricorda l’ex sindaco Marcello Risi – e amministratore con spiccate qualità di governo. Per ben quattro volte primo cittadino. Nessun altro sindaco nella storia della nostra Città può vantare quattro elezioni». Rino Giuri, coordinatore del Pd, parla di «una grande perdita per la nostra comunità cittadina, alla quale Egli aveva dedicato tanta parte del suo impegno politico e umano». I funerali si terranno domani 14 aprile alle ore 16.


Guida alla programmazione dei film in uscita nelle sale cinematografiche di Nardò dal 13 al 19 aprile 2016

Multisala Pianeta Cinema Nardò

Sala 1

“I Puffi”

Orario Spettacoli: 16.05 - 18.05

Sala 1

“Fast & Furious 8″

Orario Spettacoli: 20.00 – 22.35

Sala 2

La bella e la bestia” 

Orari Spettacoli: 17.30

Sala 2

Power Rangers” 

Orari Spettacoli: 20.05

Sala 2

The Startup” 

Orari Spettacoli: 22.30

Sala 3

“Lasciati andare

Orario Spettacoli: 16.30 - 18.30 – 20.30 – 22.30

Sala 4

“Moglie e marito

Orario Spettacoli: 16.15 – 18.20 – 20.25 – 22.30

Sala 5

Fast & Furious 8

Orario Spettacoli:  16.00 – 18.35 – 21.10

 

IL LUNEDI’ 17 APERTI

LO SPETTACOLO IN GRASSETTO SOLO DOMENICA E LUNEDÌ 17

Prime, Festivi e prefestivi:  Intero €. 7,00 Ridotto € 5,00
Mercoledi: Intero € 5.00 Ridotto € 4,00
Martedì (tariffa unica): € 5,00
Cinema2Day (secondo mercoledì del mese): € 2,00

by -
0 15

NARDÒ. Quattro musei, due a Santa Maria al Bagno e due nell’entroterra. Ma tutti chiusi. Della vicenda si accorge “Striscia La Notizia”, che denuncia il disservizio. La puntata è andata in onda il 28 marzo e di fronte all’inviato pugliese del tg satirico c’era il vicesindaco e Assessore ai lavori pubblici Oronzo Capoti. «Il Museo della preistoria – ha dichiarato Capoti ai microfoni di Canale5 – è stato inaugurato dalla passata amministrazione e poi chiuso: pertanto è una situazione pregressa che ci siamo ritrovati. Il Museo del Mare a breve sarà inaugurato e sarà un’inaugurazione vera, non fittizia!». Per quest’ultimo contenitore in effetti i lavori (fondi regionali per 800mila euro) sono stati completati, come confermato da una de- termina dirigenziale del 30 marzo. «Per il Museo della Memoria – conclude l’elenco Capoti – il bando è pronto e idem per l’Acquario. Speriamo di poterli rendere fruibili prima della stagione estiva».

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Caritas nardoNARDÒ. Nel 2016 hanno bussato al Centro di ascolto della Caritas 626 bisognosi, di cui 172 italiani e 454 stranieri. Nel 2015 a usufruire del servizio erano stati 405 utenti, 221 in meno. Mai un “balzo” in avanti così preoccupante. I pasti offerti nel 2016 sono stati invece 34544 (25364 a italiani e 9180 a stranieri). Il report è stato presentato lo scorso 31 marzo presso la “Sala Roma” in piazza Pio XI. All’incontro, organizzato dalla parrocchia di Maria SS. Assunta, hanno partecipato don Giuliano Santantonio (parroco e presidente della Caritas), Bruno Tiene (sociologo), Maria Grazia Sodero (Assessore comunale ai servizi sociali), Tiziana Marinaci (dottoranda di ricerca) e Amelia Cucci Tafuro (presidente dell’associazione “Il Melograno”). Il segnale d’allarme lanciato dalla Caritas è confermato da Maria Grazia Sodero: «Dirigo l’assessorato ai servizi sociali da appena due mesi e non conoscevo situazioni così estreme. L’amministrazione comunale ha stanziato migliaia di euro in più rispetto al passato per la lotta alla povertà.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

 

tribunale-di-lecceNARDÒ. La storia, una brutta storia, iniziata nell’estate di ben sei anni fa, continuerà ancora. È infatti sicuro che la sentenza di primo grado con condanna a sette ani e mezzo di reclusione per un lontano parente, sarà impugnata davanti ai giudici della Corte d’Appello, il secondo grado di giustizia. Al centro della delicata contesa legale presunti abusi di un prozio su di una ragazzina (allora non ancora 16enne) consumati nel garage di casa, adiacente all’abitazione della piccola. Erano stati i genitori della vittima a denunciare il parente ai carabinieri, dando quindi il via all’indagine penale che ha visto protagonisti diversi magistrati e due psicologi. I giudici di Corte d’Assise alla fine hanno creduto alle tesi accusatorie comminando al prozio, oltre alla consistente pena detentiva, anche il pagamento di 100mila euro di risarcimento, l’interdizione dai pubblici uffici e della potestà genitoriale. I fatti fin qui appurati narrerebbero di un paio di incontri (a giugno e in agosto) causati dall’uomo di 77 anni, che avrebbe attirato nel suo garage la giovinetta per sottoporla a palpeggiamenti ed abbracci.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Puglia  a VinitalyNARDÒ. Vini salentini protagonisti a Vinitaly 2017, la vetrina riservata alle eccellenze nazionali ed internazionali del settore vitivinicolo, in corso di svolgimento a Verona dal 9 al 12 aprile. All’interno del padiglione dedicato alla Regione Puglia troviamo Mottura di Tuglie, presente tra le cantine socie del Consorzio e con il suo “Le Pitre primitivo di Manduria doc 2015” in degustazione a “Vinitaly and the city”. Nello stesso ambito anche l’azienda Bonsegna di Nardò con il suo “Danze della Contessa Nardò rosso doc 2015” e Schola Sarmenti”, sempre di Nardò, con il “Roccamora Nardò rosso doc 2015”.

 

Massimo-Zampini

Massimo Zampini

NARDÒ. Non c’è solo il Barcellona nei pensieri dei tifosi bianconeri del Salento e non solo. C’è anche l’atteso appuntamento con Massimo Zampini (foto), ospite dell’associazione “J Nardò Bianconera” (nella sede di via Genarale Cantore), il prossimo sabato 22 aprile, alle ore 19. Avvocato, fondatore e responsabile del blog Juventibus, nonché apprezzato scritto e opinionista juventino (spesso ospite dei programmi sportivi “Tiki Taka”, su Italia 1, E “Jtalk” su JTV), Zampini approfondirà il tema “Juventinità e mass media”. Durante l’incontro interverranno anche Gaetano Gorgoni, giornalista e direttore del CorriereSalentino.it, e Salvatore Donadei, presidente della Camera Civile di Lecce e membro del direttivo di “J Nardò Bianconera”. Il pubblico è invitato a prendere attivamente parte al dibattito, che sarà trasmesso in tutte le sale della sede dell’associazione, definita da Marcello Chirico, direttore di Top Planet (canale juventino che ha ripetutamente visto come ospiti membri di “J Nardò Bianconera”) un vero e proprio “tempio” per bellezza ed atmosfera. Per il presidente Tony De Paola un appuntamento che riveste di ulteriore prestigio l’attivissima associazione neretina, al tempo stesso impegnata con la seconda edizione del torneo di calcio balilla amatoriale a coppie e a breve con un torneo di calcetto dedicato ai ragazzi.

Cristian Casili

Cristian Casili

NARDÒ. Giunta comunale sotto il fuoco incrociato di Cinque Stelle e sinistra. Il casus belli è la fresca nomina della “Commissione paesaggio” avvenuta lo scorso 5 aprile. Si tratta di un organo tecnico-consultivo che per tre anni esprimerà pareri obbligatori (non vincolanti) in materia di paesaggio. I cinque nominati: Carlo Potenza (ingegnere), Bruno Capuzzello (architetto), Antonietta Martignano (archeologo), Alessandro Manca (archeologo) e Antonio Filoni (geometra). Una sesta figura, l’architetto Laura Giuranna, si occuperà esclusivamente di Via e Vas. Nomine che non vanno giù al consigliere regionale neretino Cristian Casili (Movimento Cinque Stelle): «Non metto in dubbio – precisa – il valore professionale dei tecnici selezionati ma la Commissione da regolamento deve comprendere pluralità di competenze di cui non vi è traccia, mancando figure fondamentali come l’agronomo, il geologo e il botanico. L’amministrazione comunale ha perciò eluso l’articolo 8 della legge regionale 20/2009». Casili ha segnalato l’accaduto agli uffici regionali, i quali chiederanno al Comune di inserire le figure ignorate. All’appunto tecnico di Casili si aggiunge quello, prettamente politico, di “Nardò Bene Comune”: «Siamo costretti a registrare – scrivono dall’associazione – come ambiente e paesaggio vengano usati come leve per procurarsi consenso. Sempre più lontani i buoni propositi di qualche mese fa, quando sindaco e sodali, primo fra tutti l’Assessore all’ambiente De Tuglie, si sperticavano in critiche e denunce verso l’utilizzo di pratiche alle quali sembrano invece essersi perfettamente integrati». Lo stesso Cristian Casili, seppur agronomo grillino e “ostile” all’amministrazione comunale dell’epoca, dal 2012 al 2015 è stato componente della medesima commissione.

by -
0 92
Marcello Risi

Marcello Risi

NARDÒ. I sostenitori di Andrea Orlando, dopo il risultato del primo turno giudicato “ottimo”, si organizzano in vista delle primarie del 30 aprile prossimo, che designeranno il nuovo leader nazionale del Partito democratico. Orlando è stato il più votato a Nardò, superando di misura (65 a 64) il segretario nazionale dimissionario Matteo Renzi. Nei comuni del Leccese superiori a 15mila abitanti, Nardò è risultato fra i comuni con la più alta percentuale di voti per l’attuale ministro della giustizia (48,15%). Orlando ha fatto meglio solo a Surbo (53,70%). In campo per la tornata decisiva di fine aprile ci saranno – secondo una nota a firma di Lucia Climaco, Annalisa De Rossi, Roberto My e Marcello Risi (foto) – due comitati cittadini a sostegno del ministro, “con l’obiettivo di confermare Andrea Orlando, anche alle primarie aperte del 30 aprile, al primo posto in città fra i tre candidati alla segreteria nazionale del partito”. Risi e De Rossi coordinano il comitato “Libertà e uguaglianza per unire il Pd”; alle questioni della sanità è dedicato il secondo comitato cittadino “Salute e diritti per unire l’Italia”, coordinatori My e Climaco. Dopo il 30 aprile, i due comitati si trasformeranno in aree di lavoro permanenti nel Pd.

NARDÒ. Archiviata in scioltezza la pratica Olimpica Cerignola (90-47 e 60-102), per l’“Andrea Pasca” è tempo di semifinali playoff. Sulla strada di Daniele Dell’Anna e compagni l’Angel Manfredonia (che ha superato Francavilla): gara 1 eccezionalmente sabato 8 aprile, alle ore 20.30, al “Pala Pasca” (riquadro). «Rispettiamo tutti – ha dichiarato il playmaker Mauro Stella, vero e proprio trascinatore dei granata – ma conosciamo le nostre potenzialità. E vi dirò di più: io credo che la nostra squadra abbia ancora margini di miglioramento, dobbiamo pensare di poter migliorare ogni giorno di più». Qualora i granata dovessero spuntarla, se la vedrebbero in finale con la vincente di Cestistica Ostuni e New Basket Mola; eventualmente, poi, si spalancherebbero le porte dei playoff nazionali, “ma sarebbe un grosso errore – ammonisce il classe ‘84 di Mesagne – proiettarci troppo in là coi pensieri.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

La juniores nazionale e nella fotina Antonio Foglia Manzillo (foto Toma)

La juniores nazionale e nella fotina Antonio Foglia Manzillo (foto Toma)

NARDÒ. E sono dieci. Come accadde nel lontano 1996/97 (Serie D) con Santin in panchina e nel più recente 2014/15 (Eccellenza) con Ragno, Antonio Foglia Manzillo entra di diritto nella storia granata infilando la decima vittoria lontano dalle mura amiche. Un numero però, al contrario dei suoi predecessori, che potrà essere rimpinguato, considerando che da qui al termine della regular season il Toro sarà impegnato in trasferta in altre due occasioni (ad Ercolano e a Roma, col Trastevere). Assieme al record, in virtù della vittoria di Genzano sul Cynthia, arriva anche il quarto posto, dopo il sorpasso operato ai danni del Gravina. «E ora – dichiara Foglia Manzillo – cercheremo di incamerare quanti più punti possibili. Aggrediremo la terza piazza (occupata dalla Nocerina e distante tre lunghezze, ndr) ma dovremo pensare anche a difendere il quarto posto, in quanto solo un punto ci separa dal Gravina».

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

nardoNARDÒ. Lo sguardo della comunità neretina, nelle settimane precedenti la Pasqua e oltre, è rivolto ai più bisognosi. Ed è all’insegna della beneficenza, come quella della Fondazione Ant che proseguirà con la sua campagna nazionale “Le uova della solidarietà” a sostegno dell’assistenza medica domiciliare gratuita ai malati di tumore e della prevenzione oncologica. Il punto di aggregazione e di ascolto dei volontari accoglie quotidianamente le proposte pasquali in corso Vittorio Emanuele II. Accoglienza, perdono, ascolto, offerta e condivisione sono invece i concetti chiave che hanno caratterizzato le settimane di Quaresima del gruppo scout Nardò 2 “S. Maria degli Angeli” di don Giuseppe Raho. Il percorso di avvicinamento alla Pasqua si concluderà sabato 8 aprile: i “lupetti” visiteranno il Museo della Memoria di Santa Maria al Bagno per rivivere la cena ebraica e scoprire il significato del triduo pasquale; gli esploratori parteciperanno alla Via Crucis dei giovani (aperta a tutti) presso la Croce dell’Alto. La “Juventus Nardò Bianconera”, in collaborazione con l’associazione di volontariato “Il giardino dei bimbi” di Leverano, si è attivata nel progetto “Diamo una casa a chi non ce l’ha”: l’intero ricavato della vendita delle uova sarà devoluto per la costruzione di una abitazione destinata ad accogliere i bambini orfani ed abbandonati di Kolwezi, nella Repubblica democratica del Congo.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Alessandra Boccardo

Alessandra Boccardo

NARDÒ. Scissioni a sinistra, la neretina Alessandra Boccardo (foto) aderisce a “Movimento Democratico e Progressista”. La nuova creatura politica nata nell’ambito della sinistra italiana lo scorso febbraio, verrà presentata a Nardò venerdì 7 aprile. L’incontro, che si terrà alle 19 presso il “Cream Caramel” di via Antonaci, vedrà la partecipazione di Ernesto Abaterusso (capogruppo in Regione Puglia del movimento), Anna Cordella e i neretini Cosimo Caputo, Lucio Tarricone, Gory Napoli e Alessandra Boccardo, nomi da sempre legati alla sinistra cittadina. La Boccardo in particolare non nasconde critiche al Pd, partito nel quale era candidata alle comunali di un anno fa (395 i suoi voti): «L’invito a esserci – spiega l’avvocatessa – è rivolto a tutte le donne e a tutti gli uomini per i quali essere di “Sinistra” ha ancora un significato attualissimo ed irrinunciabile; è rivolto ai giovani e ai disillusi di quello che il Pd sarebbe dovuto essere ed invece non è stato, rispetto agli ideali ed ai valori in cui credono. “Articolo 1-Mdp” vuole aprire un campo largo di discussione a sinistra del Pd, vuole dialogare con chiunque condivida i valori della Sinistra nella società civile: Movimenti, Circoli, Associazioni; senza la velleità di essere alternativo al Pd, ma con l’obiettivo di spostare l’attenzione del Pd nella giusta direzione».

via SambiasiNARDÒ. Dopo l’installazione quattro mesi fa, finalmente è entrato in funzione il dissuasore mobile di via Sambiasi. Attivato il 31 marzo per limitare il traffico nel centro storico, è il secondo dispositivo presente ai varchi della città vecchia. L’altro fece capolino nell’estate 2015 tra piazza della Repubblica e corso Vittorio Emanuele II. Anche in questo caso l’accesso da via Sambiasi è ora consentito solo a residenti e autorizzati (commercianti, ecc.) muniti di pass e telecomando disponibili presso gli uffici di Polizia locale in via Crispi. Lo scarso civismo però ne ha accompagnato l’“esordio”, tra automobilisti costretti a impreviste retromarce e giovinastri che alla retromarcia hanno preferito danneggiare il dispositivo tra calci e salti, costringendo il Comune a farlo immediatamente riparare e rimettere in funzione. «Facciamo un altro passo in avanti – ha spiegato il consigliere con delega al centro storico Cesare Dell’Angelo Custode – verso la riduzione del traffico automobilistico del cuore antico della città. In attesa che ciò diventi una scelta libera e consapevole di tutti, cioè recarsi a piedi nel centro storico o attraversarlo, è necessario fare affidamento al dissuasore mobile. Anche per difendere i fragili equilibri di basolato e strutture antiche».

NARDÒ. Promozione del territorio e sostenibilità: concetti chiave per gli studenti dell’indirizzo turistico dell’ ”Ezio Vanoni” di Nardò, diretto da Angelo Antonio Destradis. Da dicembre a questa parte le classi terza e quarta A lavorano al progetto che parteciperà al concorso “Le pietre e i cittadini”, indetto dall’associazione Italia Nostra e rivolto a classi e gruppi di alunni delle scuole primarie e secondarie di tutto lo stivale. Un lavoro di gruppo interdisciplinare che ha portato gli studenti a progettare un percorso cicloturistico tra i monumenti e le bellezze naturalistiche di Nardò, con tanto di audio-guida per chi pedalerà sui 14 chilometri che intercorrono tra il Castello e la tappa finale della cripta di sant’Antonio Abate. «I ragazzi hanno lavorato nelle ore curriculari – spiega la docente di arte e territorio Valentina Terlizzi – con metodologia di gruppo e con la collaborazione di più insegnamenti: la geografia con il professor Francesco Zabini, la storia dell’arte, e l’inglese, con la professoressa Rosangela De Palma, visto che l’audio- guida su cui stiamo lavorando avrà sia la versione italiana che quella inglese. In questo momento siamo nella fase di speakeraggio, dopo il lavoro di ricerca e di scrittura dei testi svolto negli scorsi mesi».

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

 

NARDÒ. Un altro “Trofeo Salento”, il 29°, va in archivio. Un altro successo per la Over Fishing Salento che ha organizzato l’evento fra il litorale jonico-salentino di Ugento (Torre San Giovanni, Torre Mozza, Lido Marini) e Salve (Marina di Pescoluse). Si è aggiudicato il classico appuntamento di surfcasting (pesca dalla spiaggia) il team Over Sea “Le Pilane” di Poggiardo, a seguire la squadra mista neretino- aletina Over Fishing-Salento Team 2002 e Black Marlin di Novoli. Il trofeo a box al gruppo com- posto da Andrea Tarantino (che si è aggiudicato anche il riconoscimento individuale) di Muro Leccese, Gianrocco De Santis (Santa Cesarea Terme) e Renato Carluccio (Poggiardo).

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

NARDÒ. “Ogni paese è mondo”: è un vero e proprio manifesto il nome del progetto che si è aggiudicato il bando regionale “Mettici le mani”, grazie al quale l’associazione “Diritti a Sud” gestirà per un anno una scuola d’italiano per stranieri e vari laboratori interculturali, all’interno del parco della “Saletta” di via Volta. Sono iniziate a metà marzo le lezioni per una quindicina di persone provenienti da diversi Paesi: a condurle sono le maestre d’italiano per stranieri Rosa Vaglio (tra l’altro presidente del sodalizio) e Maria Luisa Ria. Insieme al francese Bastien Fillon, esperto di “educazione non formale”, hanno lavorato per circa un anno alla progettazione dell’intero percorso: oltre alla scuola d’italiano, pronti già a partire dalla fine di questo mese gli appuntamenti con le “cene etniche”, con serate dedicate alla cucina tradizionale non di singoli Paesi, ma di più vaste aree geografiche.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

suocerialbanesi_PHNARDÒ. Ultimo appuntamento della stagione di prosa 2016/2017 a Nardò questo sabato primo aprile. Francesco Pannofino ed Emanuela Rossi, diretti da Claudio Boccaccini, portano in scena “I suoceri albanesi” di Gianni Clementi. Lo spettacolo, organizzato dal Comune di Nardò in collaborazione con il Teatro pubblico pugliese e TerramMare teatro, andrà in scena  al teatro comunale alle ore 21.


Guida alla programmazione dei film in uscita nelle sale cinematografiche di Nardò dal 30 marzo al 5 aprile 2016

Multisala Pianeta Cinema Nardò

Sala 1

“La bella e la bestia”

Orario Spettacoli: 16.00

Sala 1

“Il permesso – 48 ore fuori”

Orario Spettacoli: 18.30 – 20.25 – 22.20

Sala 2

La verità vi spiego sull’amore” 

Orari Spettacoli: 16.25 – 18.20 – 20.20

Sala 2

Life – Non oltrepassare il limite” 

Orari Spettacoli: 22.15

Sala 3

“Non è un paese per giovani

Orario Spettacoli: 16.05 - 18.10 – 20.15 – 22.20

Sala 4

“Ghost in the shell

Orario Spettacoli: 16.20 – 18.25 – 20.30 – 22.35

Sala 5

La bella e la bestia”

Orario Spettacoli:  17.30 – 20.00 – 22.30

 

IL LUNEDI’ CHIUSI PER RIPOSO SETTIMANALE

LO SPETTACOLO IN GRASSETTO SOLO SABATO E DOMENICA

Prime, Festivi e prefestivi:  Intero €. 7,00 Ridotto € 5,00
Mercoledi: Intero € 5.00 Ridotto € 4,00
Martedì (tariffa unica): € 5,00

 

Schermata 03-2457841 alle 17.14.29IN EVIDENZA. Il rapporto tra la Puglia, il Salento e i turisti stranieri? Le cose migliorano ma c’è ancora molta strada da fare. Lo dice anche l’indagine di Banca d’Italia sulla presenza degli ospiti esteri nel 2016 nel Belpaese. Al Sud la regione più visitata risulta la Campania (3 milioni e 231mila stranieri), seguita da Sicilia (2 milioni 517mila) e Puglia (1 milione 840mila). Come rapportare questi dati alla realtà di Nardò con i suoi 30 km di litorale? Prova a farlo Antonio Micali, responsabile del Punto di Informazione e accoglienza turistica di piazza Salandra. «È vero: quell’indagine – risponde – ci dice che quanto a presenze straniere la Puglia è in basso nella classifica. Però c’è un incremento notevole rispetto al passato. Non vedo situazioni critiche; queste posizioni basse sono conseguenza di decenni di arretramento del Sud. Stiamo scontando carenze strutturali del passato. Oggi però abbiamo due aeroporti nel raggio di 200 chilometri: Bari e Brindisi! Quasi nessuna regione italiana è coperta così. Il problema sono semmai i collegamenti. Tuttavia vedo che l’incremento degli stranieri c’è».

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Voce al Direttore

by -
Sono trascorsi quattro anni da quando si sono avuti i primi sentori che qualcosa non andava per il verso giusto: gli ulivi erano malati,...