Home Notizie Melissano
Ultime notizie dal Comune di Melissano

Si conclude la decima speciale edizione del Grest parrocchiale

MELISSANO. Si è conclusa con un finale pirotecnico – e non si fa per dire – la decima speciale edizione del Grest parrocchiale, ispirato quest’anno al cammino Anspi sulla storia della piccola Momo, dal titolo “Prendi Tempo”. E proprio il tema del tempo – in tutte le sue sfaccettature: dall’accoglienza all’ascolto, dall’amicizia al risparmio e al gioco – ha accompagnato, a partire dal 22 giugno scorso, i 180 ragazzi e i 50 animatori in questo percorso estivo, che ieri sera ha vissuto la tradizionale festa finale, con l’allestimento pomeridiano di un vero e proprio lunapark e la successiva rassegna dei lavori e delle presentazioni delle squadre.

Questi i nomi dei gruppi, di cui i ragazzi hanno orgogliosamente indossato la maglietta distintiva e intonato l’inno: i piccolissimi e gialli “Minuti” delle materne, “Le clessidre celesti”, “Le lancette viola”, “La Primavera” arancione, i gialli “Solare”, i “Green time”, “I Bianchi’s time” delle elementari e, infine, i più grandi “Purple summer Grest” viola delle medie, ideatori, registi e scenografi della serata conclusiva. Il “direttore” del Grest è sempre il parroco, don Antonio Perrone, che nel suo intervento ha rimarcato “l’importanza di questa esperienza, in quanto tempo prezioso e fonte di crescita, attraverso il gioco e l’animazione, tanto per i ragazzi quanto per gli animatori”. Anche il presidente dell’associazione, Giancarlo Spennato, ha voluto dire “grazie” a tutti, in particolare agli animatori “che hanno rinunciato al proprio tempo libero per dedicarsi con gioia e dedizione ai bambini”.

Vittorio CarangeloMELISSANO. È stato rintracciato in una campagna di Melissano il 53enne Vittorio Carangelo, sottoposto alla misura della sorveglianza speciale con l’obbligo di soggiorno per tre anni a Ruffano. Ad arrestarlo, per violazione di tale obbligo, sono stati i carabinieri della Stazione di Melissano nell’ambito di un servizio di pattugliamento del territorio. L’uomo è stato notato in contrada “Dote” e poi tradotto presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari.

MELISSANO. Proprio quarant’anni fa, il 18 luglio 1977, nasceva la Fidas di Melissano, in seguito intitolata a Fernando Rimo, il primo giovane donatore strappato prematuramente all’affetto dei suoi cari. La lunga storia della Fidas melissanese, dunque, vide gli albori nel 1976, quando un gruppo di persone si riunì per chiedere ufficialmente l’apertura di un’emoteca presso il Centro trasfusionale di Gallipoli. Nel 1977, poi, l’Adovos di Taviano chiese al gruppo di aderire alla Fidas. Il promotore dell’iniziativa fu Luigi Margari, già consigliere dell’Adovos tavianese e poi primo presidente della sezione melissanese. Tante sono state le iniziative dedicate alla sensibilizzazione alla donazione del sangue messe in piedi dalla Fidas nel corso di questi quattro decenni e tante altre ne dovranno ancora arrivare.

Il 1° luglio, presso largo Gesù Redentore, la locale sezione, guidata dalla presidente Lucilla Piscopiello, ha organizzato una grande festa (“Danza la vita”) per celebrare al meglio le quaranta candeline. Si sono esibiti ballerine e ballerini del Centro Danza Syplhide che hanno danzato tra giochi d’acqua e di fuoco, facendo il pieno di applausi. Emozionatissima la presidente Piscopiello che ha ringraziato la Sylphide, la Cazacu’s, ditta specializzata negli spettacoli d’acqua e fuoco, Croce rossa italiana, Polizia municipale, Vigili del fuoco, vigilanza antincendio, Commissione pubblico spettacolo, server, tecnici, il sindaco Conte, sponsor e tutti i collaboratori Fidas, “e soprattutto – ha sottolineato – un grazie a tutti i donatori, con tutto il cuore”. La prossima giornata di donazione è fissata per domenica 30 luglio, presso palazzo Santaloja.

melissano studentiMELISSANO. Prosegue l’esperienza di studio all’estero di Ilaria Manco, giovane melissanese, quasi 22enne, che da quattro anni ormai vive in Inghilterra, a Londra, dove studia Fisica all’”Imperial College London”. Di pari passo alla carriera accademica, Ilaria si è resa protagonista – e continua a farlo – di varie attività di volontariato internazionale. Dopo il primo anno londinese, che le ha permesso di migliorare e perfezionare il suo inglese, ha deciso di mettere a disposizione degli altri le sue conoscenze linguistiche: da qui la sua esperienza in Vietnam, nel Sud-Est Asiatico, dove ha fatto da “English teacher” (insegnante di inglese) a un gruppo di ragazzi di Hanoi, aderendo al programma di volontariato dell’associazione “Ubelong”. Assieme alla sua collega Susie McAllister, Ilaria si è unita a “Global Brigades”, la più grande organizzazione studentesca no- profit per l’assistenza sanitaria e lo sviluppo, al fine di intraprendere un viaggio di volontariato in Honduras a settembre, con l’obiettivo di garantire alle comunità accesso a fonti idriche adeguate attraverso lo sviluppo di infrastrutture, trattamento dell’acqua, formazione di leader di comunità ed istruzione. Nel ruolo di volontarie, attraverso le donazioni ricevute e il lavoro a stretto contatto con ingegneri e tecnici del posto, contribuiranno alla realizzazione di un impianto idrico igienico per prevenire malattie trasmesse attraverso l’acqua nelle comunità che hanno un accesso limitato a fonti pulite. «Chiunque dovrebbe cogliere l’opportunità di aiutare laddove ce ne sia bisogno, che sia nella propria comunità o dalla parte opposta del mondo. Portare un po’ delle proprie competenze in Paesi che hanno maggiori difficoltà – spiega Ilaria – e che traggono particolare beneficio dalla cooperazione internazionale, è il modo in cui ho personalmente scelto di aiutare, sperando di avere un impatto positivo e, al contempo, tornarne arricchita». Questo lavoro è una piccola parte di un progetto più ampio che include anche corsi di formazione per gli abitanti del posto e che verrà portato avanti nei prossimi anni.

stefano giuseppe scarcellaMELISSANO. La città di San Francesco e Santa Chiara, Assisi, ha fatto da sfondo suggestivo alla terza edizione del premio letterario “L’Essere Armonia”, fondato e diretto dallo scrittore Luciano Pellegrini, organizzato dall’associazione ALEA. Ambito e partecipato a livello nazionale e internazionale, la commissione giudicatrice ha esaminato ben 676 elaborati provenienti dall’Italia e dall’estero (Bosnia, Canada, Spagna, Svizzera e USA). Tra i 15 finalisti sono stati premiati i vincitori. Con la sua composizione intitolata “Ordine nella vita”, il poeta melissanese Stefano Giuseppe Scarcella ha conseguito una “Menzione d’onore per la Poesia”.

«Sono contento di aver rappresentato nel cuore di Assisi – spiega Scarcella – nella sua piazza centrale, nei locali dell’ex pinacoteca comunale, a due passi dal bellissimo Tempio di Minerva e dalla Torre del Popolo, la mia Melissano, il mio Salento, la mia Puglia. Questa attestazione di merito è un bel risultato. Significa che siamo sulla strada giusta e che  ci stiamo conquistando uno spazio fatto di parole, di bei suoni, di contenuti ed emozioni condivisibili, di uno stile di scrittura singolare che viene apprezzato sempre più». Ora è già al lavoro con nuovi progetti.

comune-melissanoMELISSANO. I debiti conteggiati dai tre commissari al lavoro sul dissesto del Comune ammontano a 13 milioni 350mila euro circa. Il totale dà conto delle richieste dei creditori dell’Ente giunte fino al 9 giugno scorso, ma ci sono in corso vertenze giudiziarie (si veda l’esproprio del laghetto Cellini) che potrebbero far lievitare quella cifra. Di questo e di altro ha reso conto il Sindaco Alessandro Conte in un comizio ad un anno dalla conquista della guida del paese. Il dissesto dichiarato in Consiglio l’11 dicembre scorso, con l’appendice drammatica degli addebiti della Corte dei conti a nove amministratori e due impiegati con responsabilità dirigenziali, ha ovviamente tenuto banco. “Abbiamo obbedito ad un ordine del Prefetto sollecitato dalla Corte dei conti – ha detto Conte in apertura – non potevamo fare diversamente. La pronuncia non era impugnabile”. Ora si è costretti a vendere “ciò che è vendibile del patrimonio comunale”, come ha chiarito il primo cittadino, aggiungendo un particolare. “Tutti i beni comunali vendibili non sono agibili, a partire dal cinema Aurora, per il cui passaggio di proprietà ancora da fare servono 8mila euro. Idem per l’ecocentro il cui passaggio non è stato mai perfezionato”. Circa la rideterminazione della spesa per i dipendenti comunali il Sindaco ha respinto le critiche: Siamo stati attaccati ma il provvedimento è finalizzato alla riduzione della spesa per il personale. Siamo in fase sperimentale, valutiamo eventuali correzioni in corsa”. In questa situazione largo alle iniziative “a costo zero”, come  la biennale su Luigi Corvaglia, la riapertura della biblioteca con quattro ragazzi del servizio civile; il programma Art bonus sul mecenatismo; la sagra Gusti e sapori, la serata di beneficienza per Amatrice; il Consiglio dei ragazzi, le Consulte giovanili e degli anziani. Ma anche la partecipazione al bando per le risorse necessarie a realizzare un centro polivalente per anziani a Palazzo Santaloja e sulla mobilità dolce per piste tra Melissano e Casarano. “Si poteva fare di più e meglio – ha concluso Conte – ma una cosa è certa: noi non spenderemo i soldi che non abbiamo. L’eco dei provvedimenti di sequestro per i vecchi amministratori è un monito per tutti”.

 

 

festa melissano volley 250617 ph alberto caputoMELISSANO. L’Asd Volley Melissano Tonio Manco ha ricevuto gli applausi dei suoi tifosi e l’abbraccio della comunità melissanese nella festa organizzata domenica 25 giugno in piazza San Francesco. Sono stati premiati tutti gli atleti e le atlete che hanno difeso i colori del sodalizio presieduto da Davide Stamerra, nato nemmeno un anno fa. Progetto al quale stava lavorando anche Tonio Manco, grande appassionato di sport e, in particolare di pallavolo, prima della sua improvvisa scomparsa datata 19 agosto 2016. Stagione straordinaria quella della Volley Melissano, conclusasi con la promozione diretta in Prima Divisione della squadra maschile, allenata da coach Luigi Caputo, e con la sconfitta in finale playoff per la squadra femminile, guidata da Luciano Nassisi. Ma, per le ragazze del Melissano, non tutte le speranze promozione sono svanite, in quanto, da quanto sembra, c’è la possibilità di essere ripescate in Prima Divisione. «La società – dichiara il presidente Stamerra – ha l’ambizione di giocare con entrambe le squadre in Prima Divisione, allestendo delle formazioni competitive. Siamo già all’opera per stringere degli accordi con diversi atleti che potrebbero fare al caso nostro. Per quanto riguarda gli allenatori, illustreremo loro i nostri programmi e, se sposeranno il progetto, nulla vieta che possano proseguire il cammino insieme a noi». Sulla festa in piazza del 25, Stamerra commenta così: «E’ stata una bella festa, insieme agli atleti e alla dirigenza abbiamo premiato diverse personalità tra cui Dario Aquila, che è colui che ha portato la pallavolo a Melissano. Ringrazio i ragazzi, i dirigenti, gli allenatori e tutti quelli che ci sono stati vicini e che ci hanno dato una mano, compresa l’Amministrazione comunale di Racale che ci ha concesso di allenarci in una delle loro strutture pubbliche. Chiedo, inoltre, all’Amministrazione di Melissano, di venirci incontro per il prossimo anno, perché, al di là delle due squadre maggiori, abbiamo anche intenzione di lanciare il progetto mini volley per i più piccoli e, magari, di formare altre due categorie, l’under 13 e l’under 16, a seconda del bacino d’utenza. Il nostro obiettivo – conclude Stamerra – è di ricreare la cultura della pallavolo a Melissano e di guardare al futuro in questa prospettiva. Allargando il nostro raggio d’azione e aumentando, di conseguenza, la mole di lavoro, dovremo necessariamente ampliare anche il quadro societario». Intanto si sta preparando il primo “Memorial Tonio Manco e Betty Manco”, che si svolgerà sabato 22 luglio presso la Polisportiva “Cesare Pindinelli” di Melissano. Se di Tonio Manco si è già detto, di Betty Manco (i due non erano parenti) si ricorda la sua grande passione per la pallavolo, che la portò anche a vestire la casacca del Melissano nei primi anni della sua vita, interrottasi, poi, improvvisamente il 6 agosto del 2007, a soli 28 anni.

Andrea MancoUGENTO. Si accendono i riflettori sulla grande boxe, in scena il prossimo 24 giugno a partire dalle ore 20 all’interno del PalaOzan – Tiziano Manni. Anche quest’anno tanta attesa e grandi emozioni per gli appassionati del ring, pronti ad assistere ad uno dei principali eventi sportivi nazionali, il Gran Galà Pugilistico Città di Ugento, giunto alla sua decima edizione. La prestigiosa serata pugilistica è organizzata grazie alla si- nergia tra l’assessorato allo Sport di Ugento, l’ AS: Eventi & Sport , la società pugilistica Beboxe di Copertino e Opi Since 82 di Milano. Occhi puntati su un anniversario da ricordare e un match infuocato che vedrà contendersi il titolo dei pesi medi due pugili pronti a tutto: Andrea Manco (foto) di Melissano, pronto a difendere il titolo con i denti nella sua terra e Domenico Spada, alla ricerca del riscatto e la riappropriazione del titolo.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

MELISSANO. Si è chiuso il 6 giugno in sala consiliare il progetto “Strada amica” promosso dalla primaria “Don Quintino Sicuro” dell’Istituto comprensivo con il supporto del Comune di Melissano e della Polizia Municipale, incentrato sull’educazione stradale e dedicato ai bambini delle seconde classi A, B e C. Nel progetto, un ruolo fondamentale è stato svolto dal Comandante della Polizia Municipale Giovanni Schirinzi che ha tenuto delle lezioni di educazione stradale della durata di dieci ore per ogni classe, teoriche, pratiche, in aula e in strada, con osservazione diretta e con la simulazione di percorsi per valutare il grado d’apprendimento delle regole da parte degli alunni. “Strada amica”, coordinato dall’insegnante referente, maestra Franca Corvaglia, si poneva il raggiungimento dei seguenti obiettivi: presa coscienza della strada come spazio; conoscenza della segnaletica stradale, delle norme generali e dei comportamenti del pedone; uso adeguato del marciapiede; apprendimento delle principali regola di sicurezza stradale.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

corsa melissanoMELISSANO. Domenica 18 giugno, sulle strade di Melissano, si correrà per ricordare le figure di Antonio Napoli e Francesco Brandolino, due giovani, grandi appassionati di sport e anche di podismo, scomparsi prematuramente a causa di due incidenti stradali. Sul tracciato lungo 9,3 km è in programma l’ottavo Trofeo Podistica Unione dei Comuni – Memorial Antonio Napoli e Francesco Brandolino, organizzato dall’Asd Puc Sa- lento e patrocinato dal Comune di Melissano e dalla Provincia di Lecce, che partirà (alle ore 9) ed arriverà in piazza San Francesco. La corsa è valida come sesta prova del circuito “Salento Tour”.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Roberto Falconieri2MELISSANO. Sotto sequestro beni e denari per un milione 568.244 euro. Lo ha deciso la Corte dei conti di Bari e riguarda gli amministratori comunali e due dipendenti del periodo 2010-13. A far scattare la misura “conservativa a tutela del credito erariale” è scattata le “evidenti ed accertate responsabilità ascrivibili al comportamento posto in essere dall’Amministrazione comunale” relativo allo sforamento del patto di stabilità in quegli anni. I governanti comunali avrebbero omesso di adottare “autoriduzioni di spesa” e osservare precisi divieti rimasti invece sulla carta. Tale comportamento avrebbe provocato danni all’Erario e da qui il provvedimento che mette sotto chiave in questa fase gli averi del Sindaco del periodo indicato, Roberto Falconieri, quattro assessori, quattro consiglieri, il segretario comunale e il responsabile dei Servizi amministrativi del Comune.

Nella foto di Alberto Caputo un momento della rappresentazione "Rondini", portata in scena dai ragazzi della classe 3C della secondaria di primo grado, lo scorso 27 aprile

Nella foto di Alberto Caputo un momento della rappresentazione “Rondini”, portata in scena dai ragazzi della classe 3C della secondaria di primo grado, lo scorso 27 aprile

MELISSANO. Con la presentazione del 24 aprile nella sala stampa della Provincia di Lecce ha preso il via, ufficialmente, la biennale dedicata alla valorizzazione della figura di Luigi Corvaglia, filosofo, letterato e politico melissanese, di cui nel 2016 ricorreva il 50° anniversario dalla scomparsa. Il progetto del Comune di Melissano è patrocinato dalla stessa Provincia e dall’Università del Salento. «Il nostro auspicio – ha detto il sindaco Alessandro Conte – è di dare avvio a un utile processo di rivalutazione storica del Corvaglia, anche se soltanto dopo un lungo periodo di silenzio, difficilmente comprensibile, ma è anche una sollecitazione perché si ricerchino e si aggiungano nuovi elementi per l’utilizzo di un patrimonio culturale di cui la Città di Melissano si sente custode e rimane garante». Il biennio di studi e approfondimenti andrà da aprile 2017 al 31 marzo 2019. Sarà supportato da due comitati, scientifico e di valutazione, coordinati dal prof. Cosimo Scarcella. Sono stati individuati quattro ambiti di studio: Corvaglia drammaturgo, letterato, politico e filosofo. La riscoperta dell’illustre paesano, ovviamente, non può non passare dal coinvolgimento della scuola.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

discarica-Burgesi-UgentoUGENTO. Il 28 maggio marcia verso località Burgesi (Ugento) per dire “basta” a discariche e nuovi impianti e per non dimenticare gli sversamenti di rifiuti tossici sui territori di Ugento, Casarano e Melissano. La Pro loco beach di Gemini, congiuntamente alle associazioni di Ugento, Acquarica, Presicce e Taurisano con il patrocinio dei rispettivi Comuni, stanno organizzando una manifestazione per sensibilizzare l’opinione pubblica sull’allarme ambientale della già dismessa discarica Burgesi, chiedendo la bonifica urgente del territorio a seguito delle recenti vicende relative ai presunti 600 fusti di sostanze cancerogene che sarebbero stati tombati stando alle dichiarazioni di un imprenditore pentito di Taurisano. Inoltre, con questa iniziativa s’intende opporsi  alla nascita del nuovo impianto di selezione, recupero e messa in riserva di rifiuti speciali in località “Casino Arto” nel territorio di Gemini di Ugento. La manifestazione si svolgerà con tre cortei che partiranno il primo alle ore 8.30 dal Calvario di Acquarica del Capo; il secondo alle ore 8.30 dall’Oratorio di Ugento; il terzo alle ore 9 dal monumento dei Caduti di Gemini. Tutti e tre i percorsi confluiranno alla fine a Burgesi.

Volley Tonio MancoMELISSANO. Non conosce ostacoli la corsa dell’Asd Volley Tonio Manco nel torneo maschile di Seconda Divisione. Nel posticipo del 2 maggio la formazione di coach Luigi Caputo ha travolto, in tre set, la quarta forza del torneo Svs Infoservizi Lecce, conservando la vetta della classifica con tre punti di vantaggio sul Surbo. I ragazzi della volley saranno attesi dalla trasferta sul campo di Uggiano, sabato 6, dal turno di riposo di mercoledì 10 e dalla sfida interna contro la Sbv Galatina, sabato 13, nel palazzetto della polisportiva “Cesare Pindinelli”. Quando mancano otto turni alla fine, la Tonio Manco ha il vantaggio di guardare tutti dall’alto in basso e di potersi preparare alla volata finale con il morale altissimo.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

azione cattolica melissanoMELISSANO. Anche cinquanta melissanesi nella carica dei centomila che hanno gremito piazza San Pietro per la celebrazione dei 150 anni dalla nascita dell’Azione Cattolica Italiana. Con “#AC150 Futuro Presente”, titolo dell’evento con cui è stata festeggiata la ricorrenza di domenica 30 aprile, a Roma, anche il sodalizio locale “Don Quintino Sicuro” ha voluto rinnovare la propria adesione alla grande famiglia, facendo memoria del passato, ringraziando del presente donato e contribuendo a progettare un futuro sempre più roseo. «Un’esperienza fantastica – spiega il presidente, Tommaso Stefanachi – grazie alla quale si può percepire con quanto amore ed entusiasmo si vive l’appartenenza all’Azione Cattolica. L’abbraccio di tutta l’Azione cattolica italiana a Papa Francesco è la risposta straordinaria di adesione e condivisione al suo messaggio di pace, giustizia e fraternità».

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

melissano andrea bufanoMELISSANO. Verrà presentata il prossimo martedì 18 aprile l’autobiografia di Andrea Bufano intitolata “Neve a giugno”. Una vita estrema, sregolata, vissuta a stretto contatto con la droga, le rapine e il gioco d’azzardo; un’altalena di riprese e ricadute, macchiata da quella neve del titolo: la cocaina. Andrea Bufano si racconterà durante il primo evento promosso e organizzato dalla Consulta giovanile con il patrocinio del Comune di Melissano. Durante l’evento, condotto dalla giornalista Valentina Murrieri, interverranno il Sindaco Alessandro Conte e il presidente della Consulta, Matteo Conte. L’incontro inizierà alle 18.30; al termine verranno consegnati i premi del concorso “Caremma Melissano”

gallipoli turistiIN EVIDENZA. Secondo i dati dell’Enit (Agenzia nazionale per il turismo), la Puglia, nel 2015, si è classificata solo al 13° posto tra le regioni per arrivi e partenze di stranieri. «Il problema del nostro turismo si può riassumere in una sola parola: accessibilità». Per Luca Caputo, di Melissano, consulente esperto di formazione su turismo e innovazione digitale, componente del “tavolo tecnico” sul turismo alla prossima edizione della Bit (Borsa internazionale del turismo) di Milano, evidenzia quali siano, a suo parere, i motivi per i quali il turismo salentino abbia ancora tanto da migliorare, sul versante degli ospiti italiani e stranieri. «Contrariamente a quanto si pensa – spiega – la percentuale delle discussioni in rete che riguarda la Puglia è molto più bassa dei territori come, per esempio, Matera che, grazie ad una programmazione del territorio, ha un appeal maggiore e un’offerta turistica che si estende per tutto l’anno. Noi siamo ancora molto legati al binomio sole-mare e i servizi, così come i disservizi, sono concentrati in una sola stagione».

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

17353610_1884360188510054_2103046043289156517_nALLISTE. Anche nel periodo pasquale, l’attività de “La Band di Babbo Natale” sosterrà l’associazione “Per un sorriso in più”, operante a sostegno del reparto di Onco-Ematologia Pediatrica dell’ospedale “V. Fazzi” di Lecce. Per tre domeniche (26 marzo, 2 e 9 aprile), nelle piazze dei vari paesi, saranno allestiti dei banchetti per l’acquisto delle uova della “Pasqua di solidarietà”: ad Alliste, in P.zza San Quintino, ore 9-18 (info: 3313970210); a Racale, presso “Giardini del Sole”, P.zza Addolorata e Piazza San Sebastiano ore 9-18 (info: 3405075612); a Ugento, in P.zza Colonna, Lungomare Torre San Giovanni e P.zza Regina Elena (Gemini), ore 9-13 (info: 3899990185); a Melissano, presso Largo Gesù Redentore e sul sagrato della Chiesa “B.V.M. del Rosario”, ore 9-13 (info: 3402691694); a Taviano, in P.zza San Martino e in P.zza Don Luigi, ore 9-18 (info: 3884490039); a Felline, il 2 aprile, alle 10:30, nei pressi della Chiesa “San Leucio Martire” (info: 3496667789). Il 15 marzo scorso, la “Band” ha partecipato all’udienza generale di Papa Francesco in Piazza San Pietro, consegnandogli dei doni: un cappello di Babbo Natale, il gagliardetto con lo stemma associativo e un “Uovo della Solidarietà”.

Antonio Renna

Antonio Renna

ALLISTE. I servizi per la refezione scolastica stanno per scadere contemporaneamente in tutti e quattro i Comuni dell’Unione jonica salentina: perché non fare adesso una gara unica per scegliere la ditta? Lo propone il vicesindaco di Alliste – Comune che a breve subentrerà alla presidenza dell’Unione – Antonio Renna (foto), già sindaco per due mandati. L’idea è indirizzata agli amministratori dei Comuni di Taviano, Racale e Melissano che con Alliste formano infatti l’Unione, una delle più vecchie sorte nel Salento. Renna ricorda che in passato da primo cittadino ha proposto iniziative simili anche in tema di urbanistica (un unico strumento per i quattro paesi e relative marine) e di gara per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti. “Sono sicuro che i rappresentanti allistini in seno all’Unione, cioè il Sindaco Renato Rizzo, Angelo Catamo, Anna Lucia Cavalera e Annalisa Tunno  – afferma Renna – sapranno attivarsi per prendere i contatti con i rappresentanti degli altri Enti interessati”.

Edoardo Rimo melissanoMELISSANO. Il nuovo Consiglio dei Ragazzi capeggiato nel sindaco Edoardo Rimo è stato presentato ufficialmente alla comunità il 10 febbraio. Gremitissima la sala consiliare nella quale si è svolta la proclamazione, introdotta dalla consigliera Valeria Marra. Insieme a Edoardo, 10 anni, alunno della V B della prima- ria e candidato della lista “Rim… bocchiamoci le maniche”, è stata proclamata vice sindaca (candidata della lista sconfitta “Costruiamo il nostro futuro”) Martina Sarcinella. Sono stati nominati assessori Francesco Cortese, Anna Chiara Spennato, Lorenzo Greco e Vito Nassisi e consiglieri Luigi Galati, Giorgio Placì, Manuel Olivieri e Francesco Caporale. Il progetto è stato curato dalla prof.ssa Maria Sannino col supporto della maestra Rosalba De Matteis.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

SIMU SALENTINI. «Come si amministra un Comune in stato di dissesto? In questa prima fase, in attesa dell’arrivo dei commissari, dobbiamo capirlo bene anche noi. Di certo le difficoltà sono in aumento e ci sono meno spazi gestionali. Occorre comprendere cosa si potrà fare e con quali risorse. Ma la decisione assunta è stata inevitabile, come credo d’aver ben spiegato in Consiglio comunale, ed i cittadini hanno compreso. Salvo poi, magari, continuare a chiederti sempre le stesse cose. Ma ora a cambiare sono, purtroppo, le risposte, e non certo per colpa nostra». È il Sindaco di Melissano Alessandro Conte, avvocato 46enne dallo scorso giugno alla guida dell’Amministrazione comunale, l’ospite al centro del “Caffè in redazione” di Piazzasalento, appuntamento per l’occasione divenuto itinerante (il 24 febbraio, alle ore 16, a Parabita presso la biblioteca Ennio Bonea a Palazzo Ferrari).

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

 

Costruiamo la pace melissanoMELISSANO. “Costruiamo la pace” è lo slogan della “Festa della Pace” allestita dall’Acr a conclusione del cammino formativo vissuto nel mese di gennaio. La manifestazione, svoltasi il 4 febbraio nei pressi di Gesù Redentore, ha vissuto un momento di preghiera con il collaboratore parrocchiale, don Alberto Corrente, e l’intervento del presidente Ac, Tommaso Stefanachi, il quale “ha augurato ai ragazzi di divenire veri circensi della pace, di percepirla come bisogno, di condividerla come dono e di viverla come impegno, col coraggio dei trapezisti, l’armonia degli equilibristi e l’allegria dei giocolieri”. «I ragazzi hanno compreso che è possibile trovare un giusto equilibrio tra le diversità presenti nella società quotidiana e chi fa della propria vita un dono di amore sulla scorta delle beatitudini», il messaggio del responsabile Acr, Salvatore Scarcella, che ha così dato il via ai giochi.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

carnevale melissanoMELISSANO. Il 19 e il 26 febbraio (con data alternativa il 5 marzo in caso di maltempo) ritornerà per le strade del paese il Carnevale melissanese – Trofeo Cides, giunto all’undicesima edizione e gemellato col Carnevale di Gallipoli. Come sempre, l’organizzazione dell’evento è curata dall’associazione Amici del Piper, presieduta da Francesco Troisi (nella fotina), in collaborazione con i quattro rioni cittadini (referenti Alessandro Bovino per la Caulata, Antonio Masella per la Stazione, Consiglia Perdicchia per la Ora e Fabio Minutello per Campo di Fiori), le associazioni e i gruppi di volontariato e le scuole, ed ha il patrocinio del Comune di Melissano. «Ogni uomo mente, ma dategli una maschera e sarà sincero»: è la frase di Oscar Wilde, scelta dagli organizzatori, che rappresenta l’aria di festa e di spensieratezza che si respirerà durante le ultime due domeniche di febbraio.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Premio Flavia InguscioMELISSANO. È in fase di preparazione il 12° “Premio Flavia Inguscio”, manifestazione organizzata dalla Lilt di Melissano finalizzata a dare merito a chi, nell’ambito sanitario o in quello del volontariato, si distingue per la dedizione di se stesso agli altri, lontano dalle luci della ribalta. La serata si terrà l’8 marzo alle 18 nei locali del Centro culturale “Q. Scozzi”. In base alle segnalazioni ricevute, il comitato organizzatore premierà due nominativi, scelti tra operatori sanitari e non, cinque persone degne di menzione speciale e assegnerà due premi alla memoria. Il comitato è presieduto da Enrico Corvaglia ed è composto da Vestilia De Luca, Giuseppe Serravezza, Marianna Burlando, Marisa Refolo, Vittorio Velotti e Antonella Manni. Flavia (nella fotina) fu moglie di Vittorio Velotti, storico coordinatore della locale sezione Lilt, e scomparve nel 2005, a 59 anni, dopo aver contribuito alla fondazione della Lilt e aver speso gran parte della propria vita nel volontariato.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

MELISSANO. La Giunta ha deliberato di attivare le novità introdotte dal Ministero dei Beni culturali e del Turismo riguardo il cosiddetto “Art bonus”, l’incentivo di donazioni in denaro, da parte di privati e di aziende, da destinare alla manutenzione, protezione e restauro di beni culturali pubblici. Il vantaggio, per il mecenate, consiste nella possibilità di portare in detrazione d’imposta, per tre anni, il 65% dell’importo erogato. Il Comune ha deciso di sfruttare la normativa per raccogliere contributi finalizzati al restauro dei due altari in stucco del Centro culturale “Quintino Scozzi”, quelli dedicato a Sant’Antonio da Padova (foto a destra) e alla Vergine del Rosario, di epoca settecentesca ma gravemente danneggiati da un “disastroso” (così come si legge nella relazione tecnica allegata alla delibera) intervento di restauro effettuato nel 1996. Per questi lavori si è chiesta una valutazione ad un tecnico che ha preventivato l’importo di 12mila euro, a cui se ne aggiungono 13mila per la manutenzione straordinaria di caldaia e impianto di riscaldamento, infissi interni ed esterni e ristrutturazione dei servizi igienici del Centro culturale.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

 

Voce al Direttore

by -
Ora che è passata la festa – giusta: logistica adeguata a compiti delicati e decisivi per il grado di vivibilità – possiamo tentare...