Home Notizie Matino
Ultime notizie dal Comune di Matino

Ivan De Blasi

MATINO. Si terranno domani, alle 17, i funerali di Ivan De Blasi. La sua scomparsa ha sconvolto un’intera comunità e la famiglia, ora riunita, non può che piangere quel figlio che non tornerà più. Appassionato di musica, suonava il basso, e di fumetti. Studiava a Pordenone presso la facoltà di Scienze e tecnologie multimediali. Era lì da 2 anni e a breve avrebbe dovuto cominciare il terzo anno di studi. Si era ambientato bene a Pordenone, tanto lontano da casa, ma con tanti amici che ora lo ricordano con parole di affetto e con rabbia per una fine ingiusta. Il corpo del giovane è ritornato a casa nel pomeriggio di oggi, poco dopo le 15. Anche il Primo Cittadino ha voluto esprimere la sua vicinanza alla famiglia con un messaggio a nome della comunità affisso nelle scorse ore. «La vita ci riserva spesso amare sorprese – si legge nel manifesto pubblicato a firma dell’Amministrazione Comunale – ma una comunità che sia vera ha il dovere di stringersi accanto alla famiglia in un momento di tale sconforto che sembra insuperabile». Tanto affetto e conforto per la madre Erminia, il padre Giuseppe e la sorella Lara, partita da Parma subito dopo aver ricevuto la notizia. Intanto sui social si riversa la rabbia di amici e conoscenti contro una fine ingiusta. Parole dure contro l’autista della Porsche che quel tragico sabato sera ha invaso la corsia sulla quale viaggiava la Toyota Yaris di Ivan sulla quale viaggiava anche, la seconda vittima Jasmin Giselle Quintero e il suo fidanzato Luigi Ruberti, ancora ricoverato presso il Vito Fazzi di Lecce, ma fuori pericolo.  Il 38enne alla guida della Porsche è stato iscritto nel registro degli indagati per l’ipotesi di reato di omicidio stradale. Il fascicolo è nelle mani del sostituto procuratore, Carmen Ruggiero.

GALLIPOLI. Dopo la pausa estiva, sono prossimi nella diocesi di Nardò-Gallipoli gli spostamenti dei parroci preannunciati a fine giugno: a darne notizia è lo stesso ordinario diocesano  mons. Fernando Filograna, che li immetterà “canonicamente” nelle loro rispettive funzioni. Queste le date:  il 16 settembre alle 19 don Luciano Oronzo Scarpina (di Matino) presso la chiesa B.V.M.Addolorata di Racale (parroco precedente don Tommaso Rizzello); giovedì 28 alle ore 19,30 don Massimo Cala (di Parabita) nella parrocchia S. Maria delle Grazie di Sannicola (parroco precedente don Piero Maludrottu); don Tommaso Rizzello (di Casarano) il 30 alle 19,00 nella parrocchia Santa Famiglia di Matino (parroco precedente don Maurizio Pasanisi di Parabita, il quale il 7 ottobre alle 19 sarà insediato nella parrocchia Maria SS.Annunziata di Tuglie); don Piero Maludrottu (Monaco di Baviera) il 18 ottobre alle 19 nella parrocchia San Gerardo Majella di Gallipoli, al posto di  don Andrea Danese (di Casarano) che  giovedì 19 alle ore 19 sarà immesso nella guida della  parrocchia San Giorgio Martire di Matino.

Vicoli d’arte a Matino – foto di Leonardo Negro

MATINO. Borgo in festa, a Matino, per la seconda edizione di “Vicoli d’arte” in programma venerdì 11 agosto. A partire dalle ore 20, spettacoli di teatro, giocoleria e danza col fuoco animeranno un percorso di circa sue chilometri nel centro storico nell’ambito della manifestazione ideata dal direttore artistico Sergio Lecci. Per l’edizione 2017, che si avvale della collaborazione della Pro loco “S. Ermete”, del sostegno del Comune di Matino e dell’organizzazione delle associazioni  “Novass” San Francesco D’Assisi  e  “Amici del Presepe”, saranno aperti al pubblico nuovi frantoi e le corti storiche si animeranno di vari spettacoli tra musica, danza ed intrattenimento, mentre all’interno del Marchesale saranno allestite mostre di pittura, scultura, fotografia e cinema. Spazio anche all’arte con uno spettacolare allestimento di quadri a cura della stylist Carol Cordella. Coinvolto anche l’Istituto comprensivo della città, con gli  alunni impegnati ad accompagnare i visitatori nella visita del centro storico. A seguire, spazio agli artisti di strada del progetto “Les Brillantes (le farfalle luminose sui trampoli) e allo spettacolo del fuoco curato da Lilly Piccolo, mentre  lo spettacolo di “Nuvole Bianche” sarà ideato da Monsieur Cocò. Non mancherà il ballo con l’esibizione dei tangheri accompagnati dalla musica live del duo “Artango” di Enrico Tricarico. Le esibizioni live  spazieranno dal gruppo di musica popolare salentina  “Pizzica  te  Focu” (di Casarano), al jazz e al pop con il trio femminile “Diode” e  al grande ritmo reggae e patchanga degli “Illegal Trio”, fino alla musica degli  “Alegria gitana”, progetto firmato da Tonio Corba. Alle 24, piazza San Giorgio  sarà illuminata dall’elegante esibizione delle “Nuvole bianche”. Seguirà il concerto del gruppo “Nessuna pretesa live band”,  formazione bolognese per la prima volta a Matino, che proporrà i brani italiani più conosciuti in versione dance.

MATINO. Importante traguardo per il baseball matinese che lo scorso fine settimana ha soffiato sulle prime 40 candeline con il memorial “Daniele Delle Castelle”. Sul diamante le sfide tra vecchie glorie e giovani promesse degli, e il triangolare per l’assegnazione della Coppa Puglia Under 15. Ad aggiudicarsi il memorial sono stati gli “Angeli” del presidente Fabio Corsano, che hanno poi consegnato la coppa alla famiglia Delle Castelle. A riportare l’orologio indietro nel tempo, la presenza, tra le vecchie glorie dell’ex nazionale Gigi Carrozza e di coach Raffaele Zappia, che portò il baseball a Matino. A contendersi la Coppa Puglia sono state le compagini di Matino, Taranto e Foggia.
Sono stati i dauni, però, a sollevare la coppa al cielo, dopo una finale molto combattuta. Solo nell’ultima frazione di gioco, i foggiani sono riusciti a sbloccare il risultato, fermo sul 6-6, mettendo a segno i punti del definitivo 10-6 e battendo i coriacei e agguerriti padroni di casa.

Ad impreziosire la manifestazione, la presenza ai festeggiamenti del vicepresidente nazionale della Federazione italiana baseball e softball, Gigi Mignola. «Il bilancio di questi due giorni – commenta il numero due della Fibs – è assolutamente positivo. La passione, l’entusiasmo e la vitalità che ho visto sono la prova lampante di un movimento radicato che va sostenuto. Ovviamente, perché il baseball cresca, c’è bisogno di una sinergia tra i vari soggetti coinvolti. La mia presenza è la testimonianza della vicinanza della federazione a queste realtà, tutt’altro che marginali».

Palazzo Marchesale

PARABITA. Matino e Parabita insieme per il progetto di rigenerazione urbana sostenibile “Tra i borghi della Serra di S. Eleuterio”. Venerdì 11 agosto, alle ore 19 presso il Palazzo Marchesale di Matino, il primo incontro di partecipazione  finalizzato a coinvolgere i diversi “portatori d’interessi”, tra enti, associazioni e semplici cittadini, nell’ambito del bando pubblico regionale previsto dai fondi Fesr- Fse 2014-2020. La strategia “integrata” di sviluppo urbano potrò riguardare interventi infrastrutturali nell’ambito del rinnovo delle infrastrutture pubbliche sul piano dell’efficienza strategica, piste ciclabili e percorsi pedonali, tutela e valorizzazione della biodiversità, natura e infrastrutture “verdi”, trattamento delle acque reflue, sviluppo e promozione del potenziale turistico delle aree naturali, infrastrutture edilizie. «Per costruire tale visione condivisa del futuro sostenibile del nostro territorio, le Amministrazioni comunali intendono coinvolgere la cittadinanza, le associazioni, gli operatori economici e gli altri portatori di interessi presenti sul territorio, in un processo aperto di ascolto il cui obiettivo è raccogliere esigenze, proposte, idee e responsabilità e promuovere la nascita di accordi di collaborazione per far emergere buone pratiche esistenti e raccoglierne di nuove. In poche parole – fanno sapere i promotori – collaborare a rendere le città di Matino e Parabita più accoglienti e sostenibili per tutta la comunità».

CASARANOIn giro tra le piazze salentine per far ballare al ritmo della pizzica: è la “missione” del gruppo “Pizzica te Focu” composto da giovani di Casarano e Matino. Questa sera (giovedì 3 agosto) il gruppo suona alle 21,30 in piazza Tirolo a Lido Marini. Lunedì 7 agosto altra data a Taurisano per la ” Festa campagnola San Donato ”in contrada “Donna Francisca” e a seguire il 10 nell’area camper Rivamare a Torre San Giovanni, l’11 in piazzetta Sant’Antonio a Matino, il 12 a largo Fiera ad Alezio, il 15 presso l’agriturismo casale Sombrino a Supersano, il 20 nuovamente a Torre San Giovanni ed il 25 a Gallipoli presso “Lu Furese”, in contrada Masseria Nuova (strada statale 101 Gallipoli-Lecce). Compongono il gruppo Enrico Stefáno, voce e fisarmonica, Sara Stefáno, voce e ballo, Gabriele Malorgio, tamburello e voce (di Casarano), Alessia Carichino, violino, e Lucia Chezza, chitarra e voce (di Matino). 

 

MATINO. “Matino il lungo calvario dell’Arco della Pietà” è il titolo del volume di Ludovico Accogli presentato martedì 1 agosto, alle ore 19,30, presso la chiesa della Pietà a Matino. La serata culturale è promossa dall’associazione Autori matinesi, presieduta da Cosimo Mudoni, presente al’incontro insieme al sindaco Giorgio Toma con gli interventi dell’ingegner Andrea Russo e dell’architetto Giuseppe Romano.

MATINOTorna a Matino “E…state in corte”la manifestazione promossa nel centro storico dalle associazioni “Noi x il Salento”, “Angels Salento” e “Salentiamoci”. Nell’anno del “Drago e della Luce”, ovvero per i 150 anni dal miracolo di San Giorgio, sabato 29 luglio le piazze e le stradine del nucleo antico della città si vestono di antico e di moderno con le opere e i laboratori di artigiani e artisti salentini. Tra vicoli, corti, ipogei, archi e palazzi sarà un susseguirsi di poeti, pittori gruppi danzanti e musicali. Per la quinta edizione spazio, dunque, alle note del Trio 16/9 con i classici per pianoforte, flauto e clarinetto. Parte integrante della manifestazione sarà l’assegnazione della sesta  edizione del “Premio Salice Salentino” alle cantine vinicole vincitrici (lo scorso anno furono presenti 45 aziende con 120 etichette) con degustazione guidata dei vini in concorso. Nell’ambito della moda, inoltre, abiti antichi e moderni si confonderanno con i visitatori tra i vicoli e le stradine. Troveranno, infine, nuova vita anche carta, cartone, plastica e vetro da riciclare nell’ambito dei vari allestimenti previsti dagli organizzatori.

MATINOInteressante rassegna musicale domenica 30 luglio a Matino con “10 Anni di Note d’estate”. L’appuntamento con l’atteso festival canoro è alle ore 21 in piazza G. Primiceri. L’evento è organizzato dal circolo Anspi “Madre Teresa di Calcutta” della parrocchia S. Cuore di Gesù (parroco don Gianni Filoni di Seclì). «Il concorso canoro nazionale per giovani artisti – si legge nel comunicato di presentazione della diocesi di Nardò-Gallipoli – offre una possibilità per farsi conoscere dai grandi produttori della discografia italiana e straniera». Tanti sono, infatti, i nomi degli artisti sin qui succedutisi: Diego Calvetti, Luca Mattioni,  Adriano Pennino, Fio Zanotti, Gabriele Minelli, Nicco Verrienti(quest’ultimo di Casarano) insieme a ospiti importanti, tra cui Nathalie e Davide Mogavero (primi classificati alla quarta edizione di X Factor Italy), il cantautore Povia e i comici Uccio De Santis e Sabina Blasi sino alla “padrona di casa” Sara Vita Felline (finalista a The Voice of Italy). Sono 18 i finalisti di quest’anno, divisi tra brani editi e inediti, tra i quali la giuria presieduta da Vincenzo Campagnoli stabilirà il vincitore assoluto per entrambe le categorie. Ad accompagnare i cantanti sarà lo storico gruppo de “I Bambini Latini” mentre direttore artistico e giurato, assieme al fratello Carlo,  sarà l’autore e produttore musicale  Nicco Verrienti (paroliere di grandi nomi della musica pop italiana, tra cui Antonello Venditti, Emma Marrone, Annalisa, Giusy Ferreri, Chiara, Alessandra Amoroso e Francesco Renga). La serata, condotta da Antonio Cavalli e  dal presentatore televisivo Paolo Ruffini, sarà seguita e commentata in diretta dagli speaker di Radio Skylab.

MATINO. Centoventidue grammi di eroina, una dose già confezionata della stessa sostanza stupefacente e due grammi di hashish: arrestati due uomini di 40 e 43 anni entrambi di Matino incappati nei controlli che i carabinieri di Casarano stavano effettuando nella serata di ieri nelle campagne vicine. I militi hanno dapprima cercato di fermare una Fiat Punto; non avendo il conducente obbedito all’alta, l’hanno inseguita e bloccata, identificando i due passeggeri in Alessandro Giannelli e Fabrizio De Donatis. Nel marsupio di quest’ultimo sono state trovati i piccoli quantitativi di droga, insieme ad un coltello dalla lama lunga dieci centimetri e un bilancino di precisione. Il grosso dello stupefacente era in un involucro di cellophane buttato dal finestrino durante la breve fuga e rinvenuto subito dopo dai carabinieri. I due sono ora agli arresti domiciliari; dovranno rispondere di concorso in detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti

Sara Vita Felline

I Malfattori

MATINODivertimento e solidarietà per la serata organizzata domenica 23 luglio,alle 21, presso il Villaggio del fanciullo di Matino. Anspi e Triacorda propongono il cabaret dei Malfattori e altre sorprese, tra le quali la prevista partecipazione del talento di casa Sara Vita Felline, per sostenere l’ospedale pediatrico del Salento. “Insieme per regalare un sorriso” è il titolo della manifestazione. Il biglietto (tre euro in prevendita, quattro all’ingresso) comprende il posto a sedere durante lo spettacolo e la partecipazione all’estrazione dei premi messi in palio grazie alla disponibilità di alcuni sponsor.   

by -
0 473

CafE ChinaskiMATINO. Cafè Chinaski in concerto a Matino. La nota band salentina fa tappa questa sera al Parco Bosco di Matino inaugurando il calendario degli eventi che dureranno per tutta l’estate. La musica sarà protagonista ogni settimana presso la caratteristica location pronta ad ospitare eventi d’eccezione, a partire dal lunedì con dj set, ospiti il mercoledì e karaoke il giovedì. Tra i prossimi ospiti anche Sara Vita Felline, star di The Voice, insieme a Tommaso Greco. Il divertimento a Parco Bosco è curato dalla direzione artistica di Antonio Cavalli insieme a Carlo Nax e Dj Allen e la collaborazione del Greenwood.

Orietta Berti

Orietta Berti

MATINO. Orietta Berti in concerto a Matino per la festa della compatrona. Sabato 15 e domenica 16 luglio la confraternita di Maria Ss. del Monte Carmelo, con il patrocinio dell’Amministrazione comunale, presenta la due giorni condita di riti civili e religiosi. Martedì scorso c’è stata l’investitura dei nuovi confratelli e delle nuove consorelle mentre sabato 15, dopo la messa delle 19 in piazza San Giorgio, si snoderà la solenne processione per le vie del paese. Lunedì 17, alle 19,30, la statua della Madonna sarà riportata nella chiesa del Carmine. Spettacolo in piazza San Giorgio sabato 15 con “Il giro del mondo in 80 giorni” e poi domenica 16 con la fiaccolata piro-musicale alle 21 in piazza Giorgio Primiceri cui seguirà, in piazza San Giorgio, l’esibizione musicale della cantante emiliana.

 

Luigi e Lidia Panzeri con il nipotino Francesco

Luigi e Lidia Panzeri con il nipotino Francesco

IN EVIDENZA. In viaggio di nozze, dal Salento a Roma, in Fiat 500. Perché se “non conta la meta ma il viaggio”, quello di Luigi Panzeri, di Matino, e Lidia Cacciapaglia, di Parabita, è stato sufficientemente lungo da diventare la loro meritata luna di miele. Era il 1973, il loro matrimonio fu celebrato in un’afosa mattinata d’agosto. Quella quattro ruote blu acquistata cinque anni prima, nel 1968, era la sudata ricompensa di anni di lavoro nel mondo della scuola, fino a quel momento sempre da precari. Lui, professore di italiano, latino e greco ancora supplente, arrotondava lo stipendio grazie a lezioni pomeridiane e ripetizioni. Lei, maestra ancora non di ruolo, sempre in attesa di stabilità. Acquistare quell’auto, nella concessionaria Fiat di Gallipoli – ricordano – per 525.000 lire dei loro risparmi, fu una scommessa sul futuro. Una scommessa vinta, a voler leggere la storia dal finale: quell’auto avrebbe macinato chilometri e servito l’intera famiglia fino al 2005. Per più di 30 anni quella 500 blu sarebbe stata la fida compagna delle scorrazzate quotidiane verso molte scuole della provincia e soprattutto la “Dante Alighieri” di via Del Mare a Matino, dove il professor Luigi Panzeri avrebbe poi insegnato per tantissimi anni, e nella scuola materna “Maria Montessori” di via Machiavelli, dove la maestra Lidia Cacciapaglia ha educato centinaia di bambini. Quell’anno, invece, la loro “auto blu” era chiamata ad un ben più arduo compito: portarli in viaggio di nozze fino a Roma ad esaudire il desiderio di visitare la Città eterna. Per arrivare a Bari, con il sedile posteriore ben carico di bagagli, ci vollero più di 3 ore. A Roma giunsero il giorno dopo, ma, alla fine, con tutte le valigie bagnate. Durante il viaggio, all’altezza di Frosinone e a poco meno di 100 km dalla meta, la vera sorpresa fu un violento acquazzone contro il quale nulla poterono né il tettuccio in plastica della 500, che continuava ad imbarcare acqua, né le spazzole dei tergicristalli, troppo lente per garantire una buona visibilità della strada. Tutto, fortunatamente, finì nel migliore dei modi e Roma, il viaggio, la luna di miele e la stessa amata 500, sono – ancora oggi che i due insegnanti si godono felicemente la pensione – tra i loro ricordi più belli.

Il primo Consiglio comunale svoltosi in piazza San Giorgio (foto Raffaele Leopizzi). In alto, da sinistra, il sindaco Giorgio Toma e il neo eletto presidente del Consiglio comunale Enrico De Simone

Il primo Consiglio comunale svoltosi in piazza San Giorgio (foto Raffaele Leopizzi). In alto, da sinistra, il sindaco Giorgio Toma e il neo eletto presidente del Consiglio comunale Enrico De Simone

MATINO. Si è svolto in piazza San Giorgio il primo Consiglio comunale dopo le elezioni dell’11 giugno. Un evento simbolico finalizzato ad un “maggior coinvolgimento” dei cittadini matinesi nelle materie della politica, così come auspicato dalla nuova maggioranza. «Vogliamo amministrare la città anche con il supporto dei cittadini. Collaborando tutti insieme – ha annunciato il sindaco Giorgio Toma – potremo davvero aiutare quest’ Ente a crescere». Tra i punti all’ordine del giorno la nomina del Presidente del Consiglio votato all’unanimità. La carica è stata assegnata a Enrico De Simone alla sua prima esperienza politica (373 le preferenze dalle urne). A Pamela Lecci (consigliere di minoranza) è andata la carica di vice presidente. L’ex assessore alle Pari opportunità è risultata la più suffragata della sua lista “Matino la tua città democratica” con 401 voti. Tre i gruppi costituiti: “Amiamo Matino” con capogruppo Maria Antonietta Ferraro, “Forza Italia – Matino Democratica” con capo- gruppo Giorgio Caputo e “Lista Nuova” con l’unico consigliere, Antonio Costantino, subentrato dopo le dimissioni di Mario Romano, candidato sindaco per Lista Nuova. Clima disteso, per il momento, tra maggioranza e opposizione entrambi favorevoli a perseguire un’attività collaborativa. Anche consigli e proposte. «Non siate dei semplici alza- mano – ha affermato il candidato sindaco Giorgio Caputo – e siate responsabili nell’assunzione degli atti che tratterete». Non sono mancati i giudizi critici: il primo appunto è giunto dall’ex sindaco Tiziano Cataldi, che segnala come Toma abbia voluto trattenere a sé le deleghe più importanti in materia di Bi- lancio e Tributi. «Quest’azione, seppur nella piena prerogativa del Sindaco, non è in linea con lo spirito di rinnovamento annunciato in campagna elettora- le» ha sottolineato Cataldi.

MATINO. Studenti protagonisti nella quarta edizione del Premio di giornalismo “Aldo Bello”. Nel corso della serata conclusiva del 10 giugno al Marchesale, la giuria presieduta da Marcello Favale ha premiato oltre 20 studenti provenienti da vari istituti della provincia. Ad aggiudicarsi il primo premio è stato Matteo Lisi della classe 4a AL del liceo scientifico “G.C. Vanini” di Casarano; secondo posto per Anna Ronga della 4a B liceo classico di Casarano e terzo posto pari merito per Maria Vittoria Montedoro della 4a AL del “Vanini” e per Gabriele Musio della 3a C dello scientifico “Stampacchia” di Tricase.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

MATINO. Nuova Giunta e Consiglio comunale già convocato per domenica 25 giugno. Avvio lanciato, a Matino, per l’Amministrazione comunale guidata dal neoeletto Giorgio Toma. Le deleghe assessorili sono state assegnate ai primi cinque eletti della lista “Amiamo Matino”. Vice sindaco è Salvatore Coluccia (il più suffragato in assoluto con 793 voti) cui vanno anche le deleghe a Pubblica istruzione e servizi scolastici nonché Edilizia scolastica e manutenzione del patrimonio comunale. Lucetta Barone è il nuovo assessore alla Cultura e rapporti con le associazioni nonché Partecipazione e consulte. Ad Antonio Fusaro spetta Verde pubblico e spazi attrezzati. Massimiliano Romano è l’assessore alle Opere pubbliche e all’Impiantistica sportiva e sport mentre le deleghe di Emanuela Gatto sono quelle della Semplificazione e trasparenza, Politiche attive del lavoro e dell’occupazione, Tutela dei diritti dei minori. Ulteriori deleghe sono state conferite anche ad alcuni consiglieri comunali: attività produttive e sportello agricolo ad Enrico De Simone; pari opportunità, sportello ascolto problematiche familiari e decoro ed arredo urbano a Maria Antonietta Ferraro; Servizi sociali e formazione professionale per Leonardo Bianchi; politiche giovanili e informagiovani per Francesca Tornesello; protezione civile, sicurezza ambientale e sociale, tutela e benessere degli animali a Emanuele Coronese; gestione rifiuti e servizi cimiteriali per Massimo De Marco. Domenica 25 giugno, alle ore 20. C’è intanto la convocazione del primo Consiglio chiamato a convalidare gli eletti con la contestuale surroga del dimissionario Mario Romano (da “Lista Nuova” subentra Antonio Costantino). Previsto anche il giuramento del Sindaco con la comunicazione ufficiale della sua Giunta, la presa d’atto dei nuovi gruppi consiliari con la designazione dei rispettivi capigruppo e la nomina del presidente e del suo vice. Oltre ai primi argomenti di prassi, l’Assise dovrà inoltre eleggere i componenti del Consiglio dell’Unione dei Comuni “Unione jonica salentina”, così come della commissione elettorale e nominare, altresì, la commissione per l’aggiornamento degli elenchi comunali dei Giudici popolari.

 

MATINO. Exploit delle classi quinte del plesso “Gentile” dell’Istituto comprensivo di Matino, diretto da Giovanna Marchio, che lo scorso 8 giugno hanno mandato in scena la rappresentazione teatrale “47 morto…che canta”, liberamente ispirata al celebre film di Totò. Come palcoscenico, per l’occasione, il marciapiede adiacente al teatro comunale “Peschiulli”, stracolmo di gente malgrado il gran caldo. Accanto all’apprezzato impegno dei piccoli attori, coadiuvati dalle insegnati e dai genitori, anche le musiche originali di Giacomo Sances.

 

Ballottaggi a Casarano e Galatone, sindaci già eletti a Racale, Matino e Aradeo. Questa la sintesi della giornata elettorale di ieri nei centri dell’area ionico-salentina. A Casarano il sindaco uscente di centrodestra Gianni Stefàno sfiora l’impresa attestandosi intorno al 47%. Ardua sarà l’impresa di Mauro Memmi (centrosinistra) al ballottaggio del 25 giugno dovendo risalire dal 28%. Per i 5Stelle Enrico Giuranno è al 14% mentre Emanuele Legittimo, con le sue tre civiche, intorno all’11%. Sfida supplementare anche a Galatone con Flavio Filoni (centrosinistra) intorno al 42% che dovrà vedersela con l’uscente Livio Nisi al momneto intorno al 30% delle preferenze. Il quadro generale, sempre in attesa dei dati definitivi, vede Giovanni Alemanno al 10%, Sebastiano Zenobini al 6.6%, Claudio Botrugno al 5%, Franco Miceli al 3.5% e Salvatore Bruno al 2,7%. Nei centri dove non è previsto il doppio turno trionfa Donato Metallo (c-sx) che a Racale lascia a Massimo Basurto solo le briciole: 81.32% contro il 18,67%, ovvero 4.974 voti contro 1.142. A Matino Giorgio Toma (56.56%) sconfigge la lista del sindaco uscente Tiziano Cataldi guidata da Giorgio Caputo (34,46%) e l’ex sindaco Mario Romano (8.96%). Cambio di colore anche ad Aradeo dove il centro sinistra vince nettamente con Luigi Arcuti (54,73%) sugli assessori uscenti Rocco Conte (28.82%) e Giuseppe Menallo (8%) e sul 5Stelle Stefano Colizzi (8.34%).  Da segnalare a Ruffano l’affermazione di Antonio Cavallo (41%) su Maria Rosaria Orlando (39%), Luigi Fiorito (15,5%9 e Fernando Cazzato (4%) mentre a Tricase carlo Chiuri (44%) e Fernando Dell’Abate (20,7%) vanno al ballottaggio così come a Galatina Gianpiero De Pascalis (34%) e Marcello Pasquale Amante (22%).      

 

comitato festa chiesanuovaMATINO. Appuntamento a Chiesanuova per la festa di Sant’Antonio nei giorni 12 e 13 giugno. La festa inizierà il 12 giugno alle 20.30 con la processione per le vie del paese accompagnata alla banda “Città di Matino”, al rientro spettacolo di cabaret di “Fausto, Giovanni & Osvaldo”. Il 13 giugno alle 10.00 la messa sarà  presieduta dal don Adriano Dongiovanni, parroco della Parrocchia Santa Famiglia di Copertino e vicario episcopale. In serata, alle ore 21.30, concerto dei “Vintage Live Band”, orchestra spettacolo che ripropone un collage dei più grandi successi della musica italiana ed internazionale.  Special Guest della serata il cantautore Gianni Panariello. Chiude i festeggiamenti uno spettacolo pirotecnico della ditta “La Pirotecnica del Sud” del cav. Pietro Coluccia da Galatina. Il Comitato Feste è composto dal parroco don Gino Ruperto, Angelo Napolitano presidente, Tommaso Cagnazzo segretario, Antonio Caputo cassiere, Salvatore Magagnino, Ivano Marzo, Antonio Marra, Rino Gioffreda e Luciano Scarpa.

giorgio caputo giorgio salvatore toma mario romanoMATINO. Tre candidati a Sindaco e 39 aspiranti allo scranno di consigliere comunale. Questi i numeri che fanno sintesi della bagarre scatenatasi nella formazione delle liste in vista delle elezioni amministrative dell’11 giugno. In campo “Matino la tua città democratica” con Giorgio Caputo, “Amiamo Matino” con Giorgio Salvatore (Jonny) Toma e “Lista nuova” con Mario Romano. Tra gli aspetti che caratterizzano questa nuova tornata elettorale, primo fra tutti la scelta di non il sindaco uscente, Tiziano Cataldi, che pur sostiene il suo possibile successore, il 58enne Giorgio Caputo, finora suo assessore al Bilancio.

Su Piazzasalento le liste complete

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

MATINO. È finito agli arresti domiciliari il 28enne di Matino Roberto Giorgio Sergi accusato di spaccio di sostanze stupefacenti. Nella sua abitazione i carabinieri del Nucleo operativo della Compagnia di Casarano hanno bloccato il giovane impegnato a cedere una dose da un grammo di eroina ad un 49enne del posto. La perquisizione domiciliare ha poi permesso di recuperare un bilancino di precisione, materiale plastico per il confezionamento delle dosi nonché 200 euro in banconote di piccolo taglio. L’intervento dei militari, che hanno agito anche in abiti borghesi, è scattato in seguito ad alcune segnalazioni ricevute. In accordo con l’autorità giudiziaria, dopo essere stato accompagnato in caserma, l’uomo è stato condotto nella propria abitazione in regime di arresti domiciliari.    

In crescendo, progetto musicale a MatinoMATINO. Doppio appuntamento con le rassegne musicali “In Crescendo” e “In… canto” presentate dall’Istituto comprensivo ad indirizzo musicale di Matino. Al primo appuntamento di lunedì 8 maggio faranno seguito le date del 10, 11 e 12. “In Crescendo” chiude ormai da dieci anni l’anno scolastico portando in scena i progressi dell’orchestra scolastica, diretta dal maestro Sergio Carluccio, che di anno in anno si rinnova con nuove leve e nuovi piccoli artisti. Insieme all’orchestra di casa, presenti anche gli istituti di Tricase, Casarano, Galatone, Tiggiano, Alessano-Specchia, Gagliano del Capo e Spongano. Più recente (solo tre anni) la manifestazione “In… canto” che accoglie le voci degli studenti del Comprensivo matinese diretto da Giovanna Marchio e, per l’occasione, anche degli alunni delle città di Melissano, Aradeo e Parabita. Le prime tre date si svolgono a partire dalle ore 9 presso il plesso Dante Alighieri di Matino. La serata conclusiva del 12 maggio si terrà invece presso il Palazzo Marchesale di Matino a partire dalle ore 20, per l’occasione si esibirà il conservatorio musicale “T. Schipa” di Lecce con la direzione di Paolo Ferulli.

 

L’assemblea dei soci avoltasi al Teatro Italia di Gallipoli

L’assemblea dei soci avoltasi al Teatro Italia di Gallipoli

MATINO. Bilancio approvato con un utile netto di 9,35 milioni di euro e nuove prospettive di mercato per la Banca Popolare Pugliese. Le novità sono state illustrate ai soci dell’istituto bancario presieduto da Vito Primiceri e diretto da Mauro Buscicchio nel corso dell’assemblea dei soci che lo scorso 23 aprile, presso il Teatro Italia di Gallipoli, ha approvato il bilancio stabilendo pure la distribuzione di un dividendo da 7,5 centesimi per azione. La stessa assemblea ha pure confermato Adalberto Alberici, Carmelo Caforio, Cesare Pedone e Vito Antonio Primiceri nella carica di amministratori. I soci hanno poi “preso atto con favore” della decisione di approdare nel mercato secondario. Di alcuni giorni precedenti è stata la deliberazione con la quale il Consiglio di amministrazione ha richiesto l’ammissione di tutti i titoli di propria emissione (ovvero azioni e obbligazioni) alla negoziazione sul sistema multilaterale Hi-Mtf (segmento Order driven). «L’obiettivo che si vuol perseguire – fanno sapere dall’istituto bancario – è quello di consentire, in misura più ampia rispetto all’attuale sistema di negoziazione interno, una maggiore liquidabilità dell’investimento in titoli di propria emissione e ciò, stando alle previsioni, in virtù di un più vasto numero di soggetti partecipanti al mercato».

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Voce al Direttore

by -
Da luglio il vostro giornale andrà più in là, per diventare una “piazza” grande - in prospettiva - quanto il Sud Salento. Abbandoniamo perciò...