Home Notizie Galatone
Ultime notizie dal Comune di Galatone

SIMU SALENTINI. Dopo l’esordio a Melissano e la successiva tappa a Parabita (nella foto), il “Caffè in redazione”, versione itinerante, sarà a Galatone venerdì 10 marzo, alle ore 15, nella sede dell’associazione “Open your mind” di piazza San Demetrio e successivamente a Casarano, venerdi 24 marzo, per l’incontro organizzato da “La soffitta senza tetto” (in via delle Industrie 52) e dal comitato “Casarano Libera”

GALATONE. Nascondeva circa 800 grammi di marijuana nel “calcio-balilla” del suo circolo ricreativo il 38enne di Galatone Luigi Settimo, arrestato lo scorso sabato dai carabinieri della locale Stazione. L’uomo, incensurato, è finito agli arresti domiciliari e dovrà rispondere del reato di detenzione ai fini di spaccio di stupefacente. All’interno del circolo denominato “Scarafellass”, oltre all’involucro di marijuana, i carabinieri hannos sequestrato anche il materiale utile per il confezionamento delle dosi e mille euro in contanti, presumibile provento dell’attività di spaccio.

 

scout-2017-galatoneGALATONEStatistiche, sondaggi, grafici. E poi domande, tante e precise, quelle degli scout del gruppo Agesci Galatone 1 “Don Mimino Colazzo”, ed esattamente del Clan “Frodo Baggins”, al giudice Francesca Mariano (Corte d’Assise di Lecce), al tenente Francesco Battaglia (comandante della Compagnia di Gallipoli), al maggiore Agostino Terragno (comandante della Polizia municipale galatea) e al sindaco Livio Nisi. Al centro della tavola rotonda dal titolo “Non c’è pace senza legalità”, tenutasi nell’aula liturgica della Collegiata dell’Assunta, il 19 febbraio, a conclusione del percorso attorno alla legalità vissuto dagli scout durante l’anno associativo 2015-16, questioni delicate, quotidianamente sulle pagine dei giornali: dalla criminalità organizzata ai reati ambientali, da racket e usura sino alle violazioni del Codice della strada.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

defibrilaltoreGALATONE. Un altro defibrillatore manuale esterno donato dall’associazione galatonese Arma Aeronautica. Questa volta, a beneficiare del dispositivo, è stato l’istituto comprensivo Polo 1. Lo scorso 18 febbraio, presso l’aula magna della scuola Secondaria di primo grado di via Cadorna, è avvenuta la cerimonia di consegna dell’importante dono alla comunità scolastica. Alla manifestazione sono intervenuti il sindaco Livio Nisi; il presidente dell’associazione Arma Aeronautica di Galatone, primo maresciallo luogotenente Egidio Bove, nonché il presidente regionale della stessa associazione, generale Giuseppe Genghi. 

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Guardia Costiera - scuola media Principe di Napoli - GalatoneGALATONE. La tutela del mare e la protezione dell’ambiente costiero sono stati i temi affrontati nel corso dell’incontro formativo promosso, quest’oggi, presso la scuola secondaria di primo grado “Principe di Napoli” di Galatone dalla Guardia costiera di Gallipoli. Ad essere coinvolti sono stati gli studenti delle seconde classi. Particolare importanza è stata riservata alle peculiarità del litorale salentino ed alle attività svolte dalle Capitanerie di porto. In vista della prossima stagione balneare, inoltre, sono state indicate alcune norme di buona condotta legate all’uso consapevole e responsabile delle spiagge, nonché per richiamare l’attenzione sui rischi dai quali tenersi lontani e sui comportamenti da attuare in caso di emergenza in mare. L’appuntamento si inserisce nel più ampio progetto “L’uomo e il mare”, promosso dall’associazione “Gli amici del mare”- sezione “Samuel Grasso” di Galatone, al termine del quale gli alunni realizzeranno e monteranno un filmato riguardante gli usi del mare.

 

L'impianto della Rei in contrada Vignali - Castellino

L’impianto della Rei in contrada Vignali – Castellino

GALATONE. A ridosso della campagna elettorale, lo scontro tra maggioranza e opposizione si scalda sui temi ambientali. L’ipotesi di un nuovo impianto di compostaggio tra Galatone e Galatina – questione seria e in realtà ancora sospesa – ha generato pure ironia visto che la società “Salento Riciclo” punta a costruire la struttura giusto in località “Bruciate” (formalmente in territorio galatinese). Ad insorgere, alcuni giorni fa, era stato il sindaco Livio Nisi, spiegando come la Conferenza dei servizi tenutasi in Provincia lo scorso 14 febbraio avesse rilasciato la Valutazione d’impatto ambientale necessaria per l’ok all’impianto, “proposto dalla stessa società che già gestisce la discarica di inerti contenenti amianto in località Vignali-Castellino, questa volta in agro di Galatoneˮ. «Al presidente Gabellone – afferma Nisi – ho voluto sottolineare la presenza, sul territorio comunale di Galatone, di ben quattro siti di smaltimento».

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Stefano Musardo

Stefano Musardo

GALATONE. Sorrisi e spensieratezza, magia e colori, musica e danza, ed anche un po’ dei sapori del Salento approderanno tra qualche ora ad Arquata del Tronto, una delle cittadine più colpite dal recente terremoto nel centro Italia. In viaggio verso alcune delle popolazioni delle Marche, c’è infatti mago “Zigo”, al secolo Stefano Musardo (foto), 38enne di Galatone. Assieme a lui, hanno già fatto la valigia altri amici, tra tecnici, artisti, musicisti e djs: Davide Capua di Galatone, Cristian D’Alessandro e Nico Cuna di Aradeo, Samuele Re di Copertino, Giovanni Alemanno di Veglie e Oscar Parlangeli di Novoli. Per il gruppo di giovani, questa esperienza fuori porta è un modo alternativo per essere solidali, per essere concretamente vicino a chi ha perso tutto.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

SIMU SALENTINI. Luogo di culto di una salentinità verace: questo è stato nei suoi 29 anni di attività la trattoria “da Santino”. L’uomo che ha dato il nome e l’anima al locale che nel cuore del centro storico di Galatone, (in via Diaz, a due passi dai principali monumenti della città) ha accolto dal 1988 cercatori genuini di vino e “pezzetti”, è Santino Congedo. Proverbiali, quei pezzetti di Santino, apprezzati e conosciuti – insieme al clima della locanda – in tutta la provincia, ma non solo. Preparati con arte e tradizione dalla signora Teresa, la moglie dell’oste galateo, sempre al suo fianco insieme ai figli. Dopo quasi trent’anni Santino cede il passo, tra lo sconcerto e l’incredulità di una cittadina intera. «Mi trasferii in Germania all’età di 17 anni, andando a lavorare per vent’anni in fabbrica” – racconta l’inconfondibile baffo galateo, oggi 65enne – e lì la sera portavo avanti un circolo che gli immigrati italiani avevano messo in piedi: «Un lavoro che mi è sempre piaciuto svolgere, certo faticoso, che mi ha portato a stare una vita qui dentro, insieme alla mia famiglia che mi ha sempre dato una grande mano». Una volta di ritorno dalle terre d’oltralpe, Santino acquistò il locale dalle volte a stella che oggi porta il suo nome, che in passato fu una cantinetta. «Quando ho cominciato – afferma – non pensavo che la trattoria diventasse quello che è stato: ricorderò soprattutto i rapporti d’amicizia coltivati con persone presenti tutte le sere, tra una briscola e un bicchiere di vino.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

 

GALATONE. Il carnevale di Galatone è pronto a spegnere ben 60 candeline. Prima della sfilata del 27 febbraio, già giovedì 23 sarà festa con il tradizionale veglioncino dei bambini presso il centro servizi “Massimo Vitaliano” di via Cairoli: l’evento, con la premiazione delle “mascherine” e in collaborazione con Punto Danza e Consiglio comunale delle ragazze e dei ragazzi, sarà animato dalla “Duck animazione”. La manifestazione può essere sostenuta aderendo alla “lotteria del carnevale”. Sarà, poi, festa grande lunedì 27 con tanto colore, buona musica, animazione e divertimento. E non solo in piazza San Sebastiano, ma anche durante il corteo in maschera per le vie del paese (con partenza alle 14,30 da via Savoia): in viale XXIV Maggio, infatti, anche quest’anno i gruppi iscritti potranno esibirsi già prima dell’approdo in piazza, allietare il pubblico con coreografie e musiche, e tentare pure di conquistare la stima della giuria, composta da esperti che valuteranno performance, costumi e soprattutto i messaggi lanciati dai vari partecipanti. All’evento sono attese circa mille presenze in costume, tra scuole e gruppi, provenienti oltre che da Galatone anche da Alezio, Casarano, Nardò, Melissano, Gallipoli, San Cesario, Melendugno, Cutrofiano e Lizzanello.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Da sinistra, Flavio Filoni e Giovanni Alemanno

Da sinistra, Flavio Filoni e Giovanni Alemanno

GALATONE. C’è fermento in paese visto l’approssimarsi delle elezioni comunali. Per ora sono solo due i candidati sindaco ufficiali: Flavio Filoni, 35 anni, titolare di un’agenzia viaggi e consigliere comunale d’opposizione, sostenuto da Pd, Unione democratici di centro, Insieme per Galatone, Galatone protagonista, CambiaMenti e #lamegliogioventù; e Giovanni Alemanno, 33 anni, agente assicurativo, ex consigliere comunale, sostenuto da La Destra, Azzurro popolare, “Meritocrazia”, un’altra civica in via di definizione ed anche da “Andare oltre”, il movimento politico del sindaco di Nardò, Pippi Mellone. Alemanno, nell’ufficializzare la propria candidatura, ha annunciato che lavorerà “per rendere protagonista un’intera collettività”. «Faremo riferimento solo ed esclusivamente ai cittadini di Galatone», ha poi aggiunto sottolineando pure il “No” “ai poteri forti ed alle decisioni prese nei palazzi del potere”.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Dojo Bushi galatoneGALATONE. Karate ma non solo. La “Dojo Bushi” apre il settore “camminata sportiva”, diventando così la prima società italiana riconosciuta che si occupa della disciplina. Sarà il professor Mauro Longo, istruttore qualificato a livello nazionale, a guidare quanti intendono avvicinarsi a questa realtà: sono già una cinquantina e sembrano destinate ad aumentare le persone che soltanto da tre settimane, la domenica mattina, praticano l’attività in gruppo insieme alla colonna portante della Dojo Bushi, il maestro Vittorio Tarantino.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

scout assemblea regionale Masci_due (1)GALATONE. A Galatone, con fazzolettone azzurro al collo e nel segno dell’unica “Promessa”, quella scout, per discutere attorno al futuro del movimento, alle iniziative da intraprendere e alla bellezza di “fare strada” nel creato e nella società. Il 29 novembre scorso, presso il centro congressi “Massimo Vitaliano” di via Cairoli, sono stati circa centocinquanta gli scout del Movimento Adulti Scout Cattolici Italiani giunti in città da tutta la Puglia ed accolti dalla Comunità Masci di Galatone in occasione dell’assemblea regionale. Oltre al segretario regionale del movimento, Lorenzo Franco, era presente anche il segretario nazionale, Luigi Cioffi.

real galatone saluteGALATONE. Real Galatone sempre in prima fila nell’attenzione alla beneficenza e alla solidarietà. Sono state consegnate alla famiglie bisognose del territorio, infatti, le buste contenenti alimenti o giocattoli per bambini raccolte nel corso del triangolare di beneficenza prenatalizio disputato allo stadio comunale “G. Rizzo” di Galatone. “Un calcio per la solidarietà” è stata l’iniziativa alla quale hanno aderito, insieme alla squadra dell’associazione, anche la squadra di calcio amatoriale di Galatone e una squadra composta da rappresentanti di diverse associazioni galatonesi. Le buste raccolte hanno rappresentato il biglietto d’entrata allo stadio.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

GALATONE. L’ultimo blitz in contrada Spineto, la strada che collega il santuario della Madonna della Grazie alla “strada vecchia” per Nardò: l’ultimo di una lunga serie, grazie alle energie che il Gruppo operativo formatosi all’interno del Comitato per la Salvaguardia della salute e dell’ambiente sta mettendo in campo da mesi per tenere pulite le aree rurali intorno a Galatone: un team ristretto di volontari, coordinato da Gigi Migliaccio, che ripulisce dai rifiuti di ogni genere, rendicontando puntualmente le operazioni, tra il serio e il faceto sulla pagina facebook “L’ha minata – spazzatura a Galatone” e tenendo costantemente sotto osservazione le contrade che circondano la cittadina. «Per il 2017 il progetto è quello di completare la pulizia dei ponti e dei cavalcavia intorno alla città, soprattutto nell’area intorno alla statale Lecce- Gallipoli, sotto i quali vengono gettati copertoni, ingombranti, amianto e man mano – dice Migliaccio – di operare una sorta di mappatura delle contrade ripulite, apponendo la segnaletica che indichi il nome di quelle principali e l’invito a tenere pulito».

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

galatone carnevaleGALATONEDue appuntamenti, tra cui una grande e colorata festa per le strade della città e poi in piazza: è per gran parte già definito il programma dell’edizione 2017 del carnevale galatonese che quest’anno taglia il traguardo delle sessanta edizioni, e che, gemellato con “La Fabbrica del Carnevale” di Gallipoli e gli “Amici del Piper” di Melissano, attende oltre mille partecipanti in costume. Tappa importante, dunque, per il Comitato carnevale galatonese che da tempo organizza gli eventi più briosi dell’anno assieme alla Società operaia di mutuo soccorso “Antonio De Ferrariis” e Fidas Galatone. «Sarebbe bello avere un totale coinvolgimento della nostra città sia in termini di partecipazione alla sfilata di scuole ed associazioni sia di tutta la cittadinanza, in modo che ci si possa sentire protagonisti e parte attiva di quella che sarà una grande festa per i 60 anni del carnevale di Galatone»: è questo il “sogno nel cassetto” degli organizzatori rivelato da Alessandro Vinci, coordinatore del comitato.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

personale biblioteca galatoneGALATONE. C’è anche Sofia, tre anni ancora da compiere, tra i frequentatori abituali della biblioteca comunale. «Insieme ai suoi genitori sceglie i libri da farsi leggere ed è ormai in grado di distinguere i testi già scelti dagli altri», fanno sapere dallo staff della biblioteca (foto). È lei a detenere il primato di frequentatrice più piccola della struttura sita a pochi passi da palazzo Pignatelli. «La maggior parte dei libri che sceglie sono adatti alla sua età, quelli presenti nella categoria “ragazzi”, e sono quasi tutti del progetto “In Vitro” promosso dal Centro per il libro e la lettura che intende aumentare il numero di lettori abituali partendo dal futuro, rivolgendosi ai bambini per trasformare i piccoli di oggi nei lettori di domani», continuano gli operatori.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

 

festa a galatone per san sebastianoGALATONE. Per qualche ora hanno messo da parte Codice della strada e fischietto per prendere tra le mani, pur sempre e rigorosamente in divisa anche se muniti di grembiule, ricettari, mestoli e pentoloni. Il motivo? Una cena di solidarietà preparata e servita ai tavoli proprio da ufficiali e sottufficiali della Polizia municipale galatea in occasione della festa di San Sebastiano, patrono della città di Galatone ed anche dei vigili urbani. Ad ospitare l’edizione 2017 della “festa dei vigili”, a base di animazione per i più piccoli e di pennette “al vigile italiano” e “carne alla pignata” per i più grandi, alcune grandi sale dell’istituto dei padri terziari cappuccini dell’Addolorata – meglio noti come “monaci spagnoli” – di via Gramsci. Il ricavato, pari a 1.300 euro, è stato devoluto alle suore terziare cappuccine della Sacra Famiglia ed anche ai padri amigoniani.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

 

La comunita Masci di GalatoneGALATONE. Camicia grigia con distintivi, fazzolettone azzurro al collo e tanto entusiasmo in volto: giungeranno così, in “perfetta uniforme”, a Galatone, nella mattinata di domenica 29 gennaio, più di cento- cinquanta scout adulti provenienti dalle tante comunità “Masci” (“Movimento adulti scout cattolici italiani”) che prestano il proprio servizio in vari modi sul territorio regionale. L’approdo in città è dovuto all’assemblea regionale convocata dal segretario regionale del movimento e che sarà ospitata presso il Centro servizi “Massimo Vitaliano” di via Cairoli. Ghiotta occasione, dunque, non solo per confrontarsi tra comunità a livello regionale, ma anche per visitare il paese. La comunità “Masci” di Galatone (l’unica, per ora, in provincia di Lecce) farà da cicerone soprattutto nella città vecchia. I partecipanti dell’assemblea visiteranno, infatti, il centro storico e altri luoghi simbolo della città. Nel primo pomeriggio di domenica, poi, dopo la chiusura dei lavori assembleari, le varie comunità “Masci” faranno ritorno presso le proprie città.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Annatonia Margiotta

Annatonia Margiotta

SIMU SALENTINI. Lecce-Bari andata e ritorno, quasi ogni giorno, da diversi anni. Tanti i chilometri percorsi, e tante le storie da gustare in “Frammenti di vita pendolare” (Edizioni Città Futura) di Annatonia Margiotta, di Galatone, funzionaria presso la Regione Puglia. Un saggio insolito, e tutto particolare. «È nato per caso. Ogni giorno – dice l’autrice -osservavo quello che accadeva intorno a me, lo annotavo su dei foglietti un po’ per deformazione professionale, essendo pedagogista, un po’ per curiosità. Prendevo nota di quegli aspetti umani che mi colpivano di più. Ho sempre amato la ricerca sociale, e il treno è un “setting” privilegiato per fare ricerca. In treno, ogni pendolare trascorre circa quattro ore della propria giornata».

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

 

san sebastiano galatoneGALATONE. È iniziato lo scorso 8 gennaio il cammino di San Sebastiano per le strade della città e la sosta di qualche giorno presso ognuna delle quattro parrocchie del paese. Novità, quella della “peregrinatio” nelle comunità parrocchiali del simulacro e dell’insigne reliquia del martire, attorno ai festeggiamenti religiosi in onore del santo patrono di Galatone, la cui festa liturgica ricorre il 20 gennaio. «Festeggiare il santo patrono, il nostro San Sebastiano, vuol dire centrare le nostre vite frenetiche attorno a colui che, nel nome di Cristo, ci dà una via da seguire e perseguire. Vuol dire ricordare chi siamo e da dove veniamo. Vuol dire sospendere, anche per una breve parentesi, i motivi che ci portano ad essere distanti tra di noi per ricercare le ragioni della nostra unità», hanno scritto sui social network i sacerdoti della chiesa matrice, dove dal 16 al 18 gennaio, alle 18,30, si vivrà il triduo in preparazione alla festa. Il 19 gennaio, alle 17,30, sempre nell’aula liturgica dell’insigne collegiata dell’Assunta (chiesa madre), la solenne concelebrazione eucaristica e poi la processione per le strade della città.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Il Sindaco di Galatone Livio Nisi e, a sinistra, il consigliere regionale Cristian Casili

Il Sindaco di Galatone Livio Nisi e, a sinistra, il consigliere regionale Cristian Casili

IN EVIDENZA. Tra le tante potenziali o verosimili bombe ecologiche su cui ormai da tempo sono puntati i fari, c’è una doppia preoccupazione intorno a contrada “Vignali–Castellino”, tra il territorio di Galatone e quello di Nardò (competenza giuridica degli enti neretini). Verso la fine del 2006 la discarica di Castellino è stata chiusa (anticipatamente rispetto alla volumetria ancora disponibile) dopo aver raccolto per 15 anni i rifiuti di ben 46 Comuni facenti parte dell’allora “Ato 2”. Dopo la cessazione delle attività, la “Mediterranea Castelnuovo 2”, la società che gestiva l’impianto, non ha mai provveduto alla bonifica e alla messa in sicurezza dell’impianto: colpa – secondo l’azienda, già vincente in alcuni contenziosi – dei comuni che smaltivano nella discarica, che non hanno mai versato i contributi dovuti dopo la chiusura pari a 5 milioni di euro. Sarebbe proprio la somma necessaria per chiudere la questione Castellino definitivamente. In attesa di un evento assai improbabile e lontano (il pagamento degli arretrati da parte dei Comuni morosi), Galatone e Nardò spingono perché sia la Regione a farsi carico di questi costi (l’Ato, ormai non più esistente, non ha mai effettuato peraltro la rideterminazione delle tariffe) ma pare che a Bari Castellino non sia ancora una priorità, nonostante pressioni ripetute di alcuni consiglieri regionali come Cristian Cassili di Nardò e Sergio Blasi.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

GALATONE. Riapre il suo portale al presepe l’antica masseria “Tre pietre”. Al di là della soglia dell’antico podere situato sulla Provinciale Galatone- Santa Maria al Bagno, una ricostruzione della terra che accolse la nascita di Cristo. Il presepe vivente è organizzato dalla parrocchia Santi Cosma e Damiano martiri, dall’oratorio “Santi Medici” e dall’associazione Piccola Italia con il patrocinio di Regione, Provincia e Comune; anche per questa edizione, rientra nel progetto “Città dei presepi” dell’omonima associazione inter- comunale. «Si tratta di un percorso spirituale e culturale proposto a tutti i visitatori. A fare da cornice alla rievocazione della nascita di Gesù, nei piccoli e caratteristici vani della masseria ci saranno le botteghe con i mestieri di una volta», raccontano gli organizzatori.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

GALATONE. Pentastellati del Salento a raduno, domenica 18 dicembre a Galatone. Alle 17, gli attivisti del M5S saranno a Palazzo Marchesale per un incontro sul tema “ Il MoVimento 5 Stelle: un corpo solo, un’anima sola”, recentemente postato dallo stesso Beppe Grillo. Parteciperanno i portavoce al Senato Daniela Donno e Maurizio Buccarella, il consigliere regionale Tony Trevisi e altri portavoce eletti nei comuni del Salento. Si discuterà del post referendum, del governo Gentiloni e delle elezioni amministrative di primavera. Dal gruppo “Amici del Movimento 5 stelle” di Galatone, che ospita l’iniziativa, viene rimarcato che nel movimento le “opinioni personali lasciano il tempo che trovano e non hanno nessuna dignità politica”. Anticipazioni anche sul voto a Galatone: «La lista che verrà presentata alle prossime amministrative sarà composta da 17 persone e nel rispetto delle regole del movimento non verrà fatta nessuna alleanza con i partiti che come al solito stanno organizzandosi in torbidi minestroni indigesti e sempre tra gli stessi politici che a fasi alterne hanno governato a Galatone».

 

edda negri mussoliniMATINO. Prosegue il tour nel Salento di Edda Negri Mussolini impegnata nella presentazione del libro “Donna Rachele, mia nonna. La moglie di Benito Mussolini” (Minerva edizioni), scritto insieme ad Emma Moriconi. Il volume presenta risvolti privati e finora inediti della vita di Donna Rachele. Dopo la tappa del 16 dicembre a Matino (auditorium comunale ore 19,30), il 17 sarà la volta di Neviano (sala polifunzionale, ore 18), paese dove l’autrice deporrà una corona tricolore sulla tomba del cavalier Attila Piccolo. Altre date il 18 a Lecce (ore 17.30 Open space Palazzo Carafa), il 19 al Marchesale di Galatone (ore 18), il 20 al Joli Hotel di Gallipoli (ore 18), il 21 presso il centro culturale “Quintino Scozzi” di Melissano (ore 18) ed il 22 a Novoli.   

Salvatore MartaloGALATONE. Lutto cittadino e tanta commozione per la scomparsa di don Salvatore Martalò (foto), dal 1962 al 2002 alla guida della comunità parrocchiale San Francesco d’Assisi, meglio nota come “Cappuccini”, oltre che assistente ecclesiastico delle Acli e particolarmente attivo nella pastorale degli emigranti e del mondo del lavoro. Il sacerdote, fondatore in passato dell’Istituto del Fanciullo per l’accoglienza e la cura dei figli degli emigranti, si è spento all’età di 89 anni lo scorso 26 novembre. Sono stati tanti i galatonesi che hanno inteso partecipare al rito funebre presieduto dal vescovo diocesano Fernando Filograna nell’aula liturgica della chiesa parrocchiale. In molti, soprattutto sui social network, come sempre più spesso accade in simili circostanze, hanno voluto lasciare il proprio ricordo del sacerdote. Filo rosso dei ricordi, soprattutto di chi appartiene alle generazioni cresciute sotto lo sguardo educativo del prete scomparso, il sorriso e la tenerezza di don Martalò, ordinato sacerdote nel 1950, vice-rettore del seminario vescovile di Nardò fino al 1952, vicario parrocchiale della parrocchia Santa Lucia di Galatone prima di essere inviato alla guida della parrocchia San Francesco d’Assisi. Il sacerdote, sempre in abito talare nero, era appassionato di musica, pittura, ma soprattutto scrittura: risale al luglio scorso, infatti, la presentazione del suo libro “Pastori d’anime”, una raccolte di sue memorie e, in particolare, dei profili di alcuni sacerdoti galatonesi che ebbe modo di conoscere.

Voce al Direttore

by -
Belli, bravi, geniali. Furbi, anche. Magari in parte è vero. Ma ogni tanto è salutare andare oltre l'autocompiacimento e vedere come ci vedono gli...