Home Notizie Galatone
Ultime notizie dal Comune di Galatone

Jonica Volley

GALLIPOLI. Sta per prendere vita una nuova stagione che promette di essere carica di soddisfazioni e sorprese per le giovani atlete della Jonica Volley, la società sportiva presieduta da Giorgio Cacciatori, dopo i successi ottenuti lo scorso anno.  Allenate dallo staff tecnico della Jonica, le giovani atlete in questi giorni stanno già riprendendo gli allenamenti nella nuova palestra di Galatone della scuola media di via San Luca e in quella di Gallipoli della scuola elementare di via Giorgione, con vecchi e nuovi iscritti. E’ stata già programmata l’imminente stagione: si giocheranno nuovamente i campionati “Under 14” e “Under 13” a Galatone e a Gallipoli; quest’ultima squadra ancora una volta prenderà parte al campionato provinciale di “Prima Divisione femminile”, guidata dal mister Alberto Romano e da Daniela Vincenti. La squadra sarà ringiovanita e rinnovata, con l’inserimento di alcune freschissime atlete che fino all’anno scorso competevano nei campionati di categoria e che oggi sono invece pronte ad imparare dalle più esperte.  Tanto spazio sarà infine dato anche quest’anno alla categoria del “Minivolley” con la partecipazione a raduni in giro per la provincia. Per entrare a far parte della squadra e far svolgere a bambini e bambine alcuni allenamenti di prova, basterà recarsi nelle palestre di Gallipoli e Galatone dove verranno forniti moduli per l’iscrizione e informazioni.

 

GALATONE. Sono piuttosto agguerriti e determinati i cittadini che in questi giorni hanno fatto sentire la propria voce sul trattamento riservato in una zona del centro storico di Galatone. I residenti di via Paraporti (la strada che ospita la locale stazione dei Carabinieri) hanno chiesto l’attenzione di amministratori comunali e cittadini per far notare quanto nelle mattine precedenti era accaduto proprio sotto le loro abitazioni: lavori in corso per il manto stradale. Via il vecchio asfalto per fare spazio al nuovo: peccato che nell’operazione riaffiorino i vecchi basolati (si presume di fine ‘800) che sotto il bitume in questi anni sono sopravvissuti in condizioni invidiabili. “è un peccato, non è possibile che ricopriamo una bellezza così con una colata di cemento” lamentano i residenti del borgo antico, che hanno diffuso immagini e video degli operai al lavoro, mentre ricoprono il lastricato con la nuova guaina di catrame.

 

Daniele Greco operato a Pavia nell’agosto 2014

GALATONE. Quarta operazione in tre anni per il campione europeo indoor 2013 di salto triplo Daniele Greco. Come anticipato da piazzasalento.it, l’atleta galatonese  lo scorso 15 settembre è stato operato dal prof. Franco Benazzo presso il Policlinico San Matteo di Pavia. «L’intervento – spiega la dott.ssa Antonella Ferrario della struttura medica Fidal – si è reso necessario a causa di una piccola lesione alla faccia anteriore del tendine d’Achille della gamba destra. L’operazione che ha comportato anche la pulizia della guaina tendinea è perfettamente riuscita ed ora la stima dei tempi di recupero per l’atleta è di tre mesi».Per il 28enne delle Fiamme Oro è trascorso esattamente un anno dall’ultimo intervento,avvenuto sempre a Pavia. «Ormai qui a Pavia sono di casa ma onestamente – afferma Greco – spero che la prossima volta che ci vedremo con lo staff del prof. Benazzo sarà per festeggiare magari un bel risultato». Di certo c’è la grande voglia di tornare a “volare” e di archiviare una stagione tormentata. «Dopo il 16,41 indoor che prometteva molto bene – spiega Greco – ci si è messa pure una lesione all’adduttore destro che mi ha costretto a rivedere i programmi all’aperto. La condizione c’era e così il 15 luglio a Livorno sono riuscito a saltare 16,38 con un paio di nulli che valevano quasi mezzo metro di più. Il dolore purtroppo ha continuato a non darmi pace e così dopo l’ultima prova da 16,02 a Sestriere ho deciso che era il caso di fermarsi e approfondire il problema. Da qui la decisione di operarmi di nuovo». Greco in carriera ha all’attivo un primato personale di 17,70 – secondo italiano di sempre – con cui nel 2013 ha conquistato il titolo europeo in sala a Goteborg. Nel 2012 era stato quinto ai Mondiali Indoor di Istanbul e quarto ai Giochi Olimpici di Londra.

Flavio Filoni

GALATONE. Partecipazione: a Galatone arrivano le Consulte comunali. È un provvedimento dell’ultimo Consiglio comunale quello che approva il nuovo regolamento per gli organismi che coinvolgono i cittadini nelle decisioni municipali. Saranno nove le Consulte da attivare nelle prossime settimane, alle quali si può richiedere l’iscrizione (attraverso i moduli che saranno messi a disposizione sul sito istituzionale dell’ente) a partire dal prossimo 2 ottobre: la prima è quella per le “politiche dell’energia e dell’innovazione”, poi “artigianato, industria,agricoltura,commercio”, “giovani e politiche giovanili”, “territorio, turismo e valorizzazione del patrimonio artistico,storico e culturale”. E ancora “sanità, ambiente e sicurezza”, “partecipazione e vita sociale”, “periferie e contrade”, “sport” e “politiche sociali e pubblica istruzione”.
Si realizza così uno dei punti cardine della campagna amministrativa del sindaco Flavio Filoni e dei suoi: il regolamento è stato approvato con gli undici voti favorevoli della maggioranza, mentre le forze di opposizione si sono astenute (assenti Roseto e Alemanno): prevede che possano richiedervi l’accesso tutti i residenti a partire dai sedici anni (non meno di sette membri per ogni raggruppamento). Potranno esprimere pareri – richiesti o di propria iniziativa – su vari temi, e a parte la prima convocazione che avverrà ad opera del Sindaco (che farà parte – di persona o tramite un delegato – del “pool”) eleggeranno al proprio interno chi guiderà i lavori.

Bendetta Pellegrino

GALATONE. Torna a far parlare di se la giovane ricercatrice Benedetta Pellegrino. Dopo esser stata, lo scorso anno, tra i 27 giovani oncologi europei ammessi al corso accademico internazionale per il conseguimento del “Certificate of competence in Breast Cancer”, la 28enne galatonese, nei giorni scorsi, si è aggiudicata anche la prestigiosa borsa di studio dell’Esmo (European society for medical oncology), assegnata ai più promettenti oncologi europei: su sei borse di studio per il 2017, ben tre sono andate a ricercatori italiani, di cui una proprio alla Pellegrino. Grazie al supporto di Esmo i giovani ricercatori potranno sviluppare specifiche ricerche oncologiche presso i più importanti istituti europei. Il lavoro della dottoressa Pellegrino, in particolare, si svolgerà a Barcellona, presso l’Istituto oncologico Vall d’Hebron, dove lavorerà sulle risposte del sistema immunitario nell’ambito dei tumori alla mammella.

GALATONE. Nei giorni scorsi il professor Luciano Tarricone è stato insignito del Premio internazionale “Duchessa Lucrezia Borgia cultura e scienza” città di Bisceglie e città di Ferrara. Dal 2011 docente ordinario di campi elettromagnetici al dipartimento di ingegneria dell’innovazione dell’Università del Salento, il galatonese ha  ricevuto il riconoscimento che ogni anno premia personalità nell’ambito culturale e scientifico. La seconda edizione del premio è stata organizzata dall’associazione culturale “Osservatorio nazionale Duchessa Lucrezia Borgia” con l’alto patrocinio della città di Bisceglie e della città di Ferrara, della Regione Puglia, di Puglia365 promozione Cultura e Turismo e della Provincia Bat. Tarricone si occupa da anni di interazione fra campi EM e sistemi viventi, tecnologie EM per i sistemi wireless intelligenti, trasmissione di potenza wireless (Rfid e EM computazionale). È, inoltre,  membro dell’assemblea generale della European microwave association (EuMA) dove rappresenterà l’Italia dal prossimo gennaio sino al 2019, Chapter Chair per l’Italia Centro-Sud dell’IEEE (la più grande associazione scientifica mondiale nel settore dell’ingegneria elettrica ed elettronica).

GALATONE. La sfortuna non manca ma neppure la determinazione. Dopo l’ultimo (ennesimo) “stop” che gli ha impedito di prendere parte anche ai Mondiali di Atletica di agosto a Londra, il triplista di Galatone Daniele Greco si prepara ad affrontare un nuovo intervento chirurgico per poi puntare al recupero entro marzo 2018. «Dopo la visita effettuata l’altro giorno – racconta l’atleta – i medici hanno fissato un’operazione nei prossimi giorni per risolvere il problema alla borsa del tendine». Anche nel 2016 Greco era finito sotto i ferri per rimettere in sesto il tendine d’Achille destro (nel 2014 per due volte a cedere era stato, invece, quello sinistro). «L’intervento l’ho affrontato a settembre e dopo tre mesi avevo recuperato cominciando dopo un po’ a fare delle buone misure ma – confida – non mi sentivo ancora pronto per gli Europei indoor, ai quale ho, infatti, rinunciato a partecipare». Poi l’ultimo intoppo proprio all’inizio della nuova stagione agonistica, che lo ha costretto a seguire dalla poltrona di casa la competizione continentale londinese.

Una carriera sportiva costellata di acciacchi, quella di Greco, che negli ultimi anni gli ha di fatto impedito di rilanciarsi dopo il podio sfiorato alle Olimpiadi del 2012 (sempre a Londra), quando fu quarto dietro l’altro azzurro Fabrizio Donato. Ma lo spirito dell’atleta seguito da coach Raimondo Orsini (di Matino) non si è affievolito nemmeno dopo la notizia di una nuova operazione: «L’obiettivo adesso sono i Campionati del Mondo indoor di Birmingham che si svolgeranno a marzo. Dopo l’operazione spero di recuperare nuovamente nel giro di due mesi e mezzo, o tre. Chi non mi conosce potrebbe pensare a un azzardo, ma io ci spero davvero molto».

Galatone –  Comune, occhio al bilancio! È una nota del 4 settembre scorso quella con cui la Corte dei conti mette in guardia l’amministrazione Filoni sullo stato delle casse del Comune: “La Corte dei conti ha aperto un procedimento sui bilanci 2013, 2014, 2015 e 2016 approvati dalla passata amministrazione” fa sapere l’assessore al bilancio Maurizio Pinca, che già aveva paventato qualche errore di gestione durante il Consiglio comunale dello scorso 7 agosto.
Pinca passa in rassegna le criticità evidenziate dall’organo di controllo, annunciando già le misure che saranno adottate nei prossimi trenta giorni, d’accordo con i giudici contabili: l’elenco include ritardi legati ad alcuni bilanci e rendiconti, erronee destinazioni di spesa, il ricorso ad anticipazioni di tesoreria in diverse annate (per un ammontare di oltre 2 milioni di euro), molti buchi di denaro dovuti a una non efficiente riscossione delle imposte comunali, il non rispetto del patto di stabilità nel 2014 e del limite di somme da spendere per convegni, mostre, pubblicità, arredamento. L’amministrazione sembra puntare soprattutto alla riscossione delle tasse non versate: “Si adotterà – spiega Pinca – una procedura mediante ingiunzione fiscale, più facile da monitorare, che comporterà uno sforzo organizzativo per l’ente, ma in questo momento resta l’unica alternativa. Se non adottiamo le misure correttive – sottolinea – l’ente andrebbe incontro entro un anno a un completo dissesto”.
Pinca non manca di pungolare Nisi, facendo sapere anche che sarà impugnata la richiesta di 600mila euro di pagamento da parte di “Progetto Ambiente”: “Le somme richieste a tal fine dal sindaco Nisi con l’aumento del 25% della Tarsu non sono state accantonate come promesso”.
Interpellato, l’ex sindaco rassicura: “Non ho ancora preso visione della relazione – dice – ma la Corte dei conti manda quel documento ogni anno, e sempre ci sono state delle piccole criticità che non sono insormontabili come quest’amministrazione fa sembrare. Alcuni ritardi di pochi giorni sono normali, approfondiremo la vicenda dalla prossima settimana”.

GALATONE – Seconda tappa per le escursioni proposte a Galatone dall’associazione “Open your mind”, in collaborazione con Terracunta ed il patrocinio del Comune. Per “Galatone da visitare – Alla scoperta della città del Galateo”, domenica 10 settembre si va alla scoperta del centro storico e dell’antico castello di Fulcignano con il ricercatore Riccardo Vieganò e la guida turistica Angela Acquaviva (informazioni al numero 380/7953637 – quota di partecipazione 5 euro con la guida, 8 euro anche con aperitivo). Appuntamento per la partenza alle ore 17,30 in piazza Ss. Crocifisso.

GALATONE – A Galatone il verde pubblico fa discutere. I lavori di manutenzione straordinaria di un tratto di viale XXIV Maggio, con la chiusura al traffico di una fetta della centralissima arteria, prevede anche il taglio di alcuni alberi di pino di grandi dimensioni. Il progetto è di “Riqualificazione e messa in sicurezza delle strade del centro urbano attraverso la riqualificazione dei percorsi pedonali e la sostituzione delle essenze arboree”: l’intervento non è passato inosservato a “Galatone Bene Comune”, che ha protocollato una richiesta di chiarimenti indirizzata al Primo cittadino Flavio Filoni. «Il sindaco fermi l’abbattimento dei pini» è l’appello di Sebastiano Zenobini e dei suoi, che domandano all’Amministrazione quale sia la motivazione dell’intervento, e se vi sia “la relazione di un agronomo che ne attesti malattia o pericolosità: Galatone è una fornace – sostengono – ha bisogno di quella frescura».
L’associazione attraverso i propri canali social mette sotto accusa anche le passate amministrazioni (Nisi e Miceli) e gli interventi sul verde pubblico portati a termine in questi anni in diverse aree nevralgiche della città: «Esiste un censimento degli alberi presenti sul territorio? Nisi ha mai reso noto il bilancio arboreo comunale, con il rapporto tra aree verdi pubbliche e abitanti? Se non lo ha fatto, il Sindaco provveda con urgenza».

Da parte sua, Filoni spiega: «Nessuno sta distruggendo nulla, si sta riqualificando viale XXIV Maggio e sostituendo le essenze arboree. È intenzione di questa Amministrazione potenziare sempre più gli spazi verdi».

GALATONE. Alla vigilia dell’avvio del nuovo anno scolastico, il Comune e le associazioni sono già al lavoro, a Galatone, per tutto quello che comporterà l’inizio della frequenza delle lezioni. Torna il Banco della Solidarietà: sarà possibile per tutti nella giornata di venerdì 8 settembre portare nel punto di raccolta del piazzale antistante il santuario della Madonna delle Grazie, materiale scolastico di ogni tipo da donare a chi non può permetterselo. «Un bambino istruito è fondamentale per la crescita di un paese» sottolineano gli assessorati all’Istruzione e ai Servizi sociali: si possono conferire quaderni, libri, zaini, astucci (nuovi o usati, purché in buone condizioni) e altro materiale dalle 8 alle 12 e dalle 19 alle 21.
Per il servizio mensa, intanto, l’Amministrazione comunale ha già annunciato la data di avvio della refezione scolastica. Dopo il caos dello scorso anno, con i non pochi “disguidi” circa la garanzia degli standard igienici in diversi Comuni, si parte il 25 settembre con l’aspirazione di garantire qualità e controlli. «Per la prima volta – sottolinea l’assessore Caterina Dorato – il servizio di refezione scolastica sarà attivo sin dai primi giorni dell’anno scolastico».

L’istituto comprensivo Polo 1 (con sede in via XX Settembre) aprirà le sue porte mercoledì 13 settembre con l’eccezione delle prime classi della primaria che posticipano al 14. Lunedì 18, invece, al via le lezioni per la scuola dell’Infanzia. Per l’Istituto comprensivo Polo 2, invece, tutti in classe mercoledì 13 con la scuola dell’Infanzia che posticipa al 14.

GALATONE – Con i festeggiamenti per la Madonna delle Grazie, per gli abitanti di Galatone si rinnova l’antica tradizione della “Pagnotta” che vuole famiglie e comitive riunite – il 7 settembre, vigilia dei festeggiamenti per l’icona del santuario di via Lecce – per cenare insieme con vino e una pagnotta condita tradizionalmente con ricotta “schianta” (molto forte) e sarde, al netto degli adattamenti contemporanei. Rievocazione della cena povera (ma ad alto contenuto energetico) che pellegrini e mercanti consumavano nelle notti all’addiaccio in attesa della tipica fiera legata ai festeggiamenti della Vergine dall’occhio nero. Dopo la processione per le vie della città di mercoledì 6 e la rievocazione culinaria di oggi, domani (8 settembre) è prevista la festa intorno al santuario, con le note – al campo sportivo “Gigi Rizzo” – di Luigi Bruno e della sua Mediterranean Orchestra.

by -
0 525

GALATONE – Un dibattito, “semi-serio”, con i quattro parroci della città per chiudere l’Estate Galatea 2017. Protagonisti, domenica 3 settembre nell’atrio del Palazzo Marchesale, don Antonio Musca (chiesa dei Cappuccini), don Angelo Corvo (rettore del Ss. Crocifisso e parroco dell’Assunta), don Francesco Tarantino (Sacro Cuore) e don Fabrizio Rizzo (Ss. Cosma e Damiano martiri). “Neanche un prete per chiacchierar”, il titolo della serata, riassume perfettamente lo spirito dell’incontro: una vera e propria chiacchierata in amicizia.

Le domande, poste da don Giuseppe Venneri, hanno toccato diversi argomenti, da quelli più seri, quali la politica, i dubbi esistenziali, le esperienze di fede più significative, ma anche temi più leggeri sulle esperienze e i gusti personali dei quattro sacerdoti, dedicati soprattutto a conoscerli meglio come uomini, andando al di là della figura istituzionale che rappresentano. Alla fine ha preso parte al dibattito anche il sindaco Flavio Filoni, che ai quattro protagonisti (nessuno di loro di Galatone) ha chiesto quale aspetto del paese o dei suoi abitanti li avesse particolarmente colpiti.

«Sicuramente la schiettezza nei rapporti interpersonali. Non ci è voluto molto – ha esordito subito don Angelo, originario di Nardò – nel bene e nel male, per capire e farmi capire dai miei nuovi parrocchiani, e questo mi ha fatto sentire subito a casa». Ha preso poi la parola don Antonio, residente a Seclì ma con esperienze come parroco a Casarano e Gallipoli: «Venendo da realtà più grandi, una volta qui a Galatone ho notato subito il bello di essere una piccola comunità, di poter riconoscere i miei parrocchiani per strada, e questo mi ha fatto molto piacere». «Io sono cresciuto a Galatone. Mia nonna – ha spiegato, invece, don Francesco, nato anch’egli a Nardò – abitava qui, e mio padre qui aveva la sua attività lavorativa. Spesso quindi in famiglia vivevamo l’atmosfera delle tradizioni galatonesi. Tornare qui è stato un vero e proprio ritorno all’infanzia». A chiudere il ciclo di risposte don Fabrizio, di Copertino, ormai da quasi vent’anni parroco a Galatone, che proprio per questo è stato scherzosamente esonerato dalla risposta perché ormai galatonese d’adozione a tutti gli effetti. Il mix di argomenti sapientemente calibrati dagli organizzatori dell’evento ha dato insomma vita ad una piacevolissima serata, divertente e spensierata, anche grazie al clima di sincera fratellanza che traspariva tra i protagonisti dell’incontro, durante la quale non sono però mancati interessanti momenti di riflessione, religiosa ma anche e soprattutto personale.

by -
0 288

GALATONE. Atti di vandalismo e di sciacallaggio ad immobili del Comune ed il Sindaco denuncia l’accaduto ai carabinieri. Accade a Galatone dove quest’oggi il neo eletto primo cittadino Flavio Filoni si è recato presso la Stazione dei carabinieri per denunciare il furto di circa 18 porte in alluminio all’interno del campo sportivo “Gigi Rizzo” di via Lecce ed il danneggiamento e i furti degli infissi nell’edificio dell’ex Centro socio pedagogico di via C. Settimo. «Tali atti di vandalismo e di sciacallaggio del patrimonio immobiliare si sono registrati precedentemente al mio insediamento, senza nessuna nota a riguardo lasciata agli atti, ma soprattutto senza nessun interesse per i beni della nostra città», afferma Filoni il quale invita “a cambiare rotta tutti insieme, utilizzando il pugno di ferro quando serve, denunciando trasgressori e vandali che ledono il nostro patrimonio”.

GALATONE. Wifi libero in quattro piazze di Galatone grazie all’accordo tra l’Amministrazione comunale di Galatone e la società ClioCom. Il progetto “#Galatonewifree” verrà attivato nelle prossime settimane nelle piazze San Sebastiano, SS. Crocifisso, Padre Pio e largo Itria permettendo a cittadini e turisti di  navigare gratuitamente per due ore al giorno. La rete sarà “stabile, affidabile e caratterizzata da un’ampia disponibilità di banda, in grado di sostenere elevate quantità di traffico”, garantiscono dalla sede municipale, e comunque estensibile ad altre aree della città. Dellos corso 30 agosto è la delibera con la quale la Giunta comunale guidata da Flavio Filoni ha disposto l’attivazione del servizio.
Si potrà, dunque, accedere alla rete wireless con notebook, palmari, smartphone o altri dispositivi dotati di interfaccia WiFi. Una volta registrati al servizio, si avrà il vantaggio e la comodità di poter navigare con le medesime credenziali anche al di fuori del territorio comunale. Ad oggi, sono oltre 100.000 utenti iscritti alla rete wireless di ClioCom che hanno già utilizzato il servizio, per un totale di qualche milione di ore di navigazione a banda larga.

GALATONE. Nuove deleghe per i consiglieri comunali di maggioranza a Galatone. Le ha attribuite il sindaco Flavio Filoni sulla base del “principio cardine di partecipazione e co-operazione condivisa che ha contraddistinto l’intera campagna elettorale e il primo insediamento”. A Paolo Stella va l’incarico di collaborazione sulle tematiche relative ai rapporti con le associazioni cittadine, progetto “Galatone città cardioprotetta”, rapporti con il Gal “Terra D’Arneo”. Per Iacopo Inguscio l’incarico è, invece, sulle tematiche relative a politiche giovanili e centro storico. Protezione civile e innovazione tecnologica per Simone Forte, sicurezza e randagismo per Giuseppe Cardinale; promozione e sviluppo dell’artigianato per Donato Filoni, monitoraggio ambientale, politiche agricole e parco montagna spaccata per Crocifisso Aloisi, mobilità ed inclusione per Daniela Maglio, rapporti con le associazioni di Arma e combattentistiche e decoro urbano per Salvatore Liquori.

GALATONE. Avevano realizzato un vero e proprio laboratorio della droga in aperta campagna i due giovani di Galatone arrestati ieri dai carabinieri. Il 47enne Graziano Pellegrino ed il 53enne Francesco Filoni, con precedenti specifici in materia di traffico di stupefacenti, sono stati bloccati dai militari dell’Aliquota operativa della Compagnia di Gallipoli dopo appostamenti e pedine manti anche notturni. Alla fine il nascondiglio è stato trovato in un rudere nella campagne di Galatone utilizzato quale laboratorio per il taglio dello stupefacente.

Intorno alle ore 19 di lunedì 28 agosto il blitz che ha permesso di fermare in due in flagranza di reato con una busta tra le mani contenete dieci grammi di eroina suddivisa in tre involucri, unitamente ad un bilancino di precisione e materiale vario per il confezionamento. Per i due pregiudicati è stata disposta la misura degli arresti domiciliari.

GallipoliAradeo e Otranto – Casarano sono le prime sfide della nuova stagione del campionato regionale di Eccellenza. Ieri, presso la Football House di via pende a Bari, il sorteggio del calendario che prevede importanti novità, ad iniziare dall’utilizzo dei defibrillatori in campo e dalle partite in diretta televisiva (il sabato o la domenica sera). Ai nastri di partenza sei sono le formazioni leccesi: Gallipoli, Casarano, Galatina, Novoli, Otranto e la matricola Aradeo (ripartita nel 20136 dalla Terza categoria e reduce da ben quattro promozioni consecutive). Il campionato avrà inizio domenica 10 settembre con un unico turno infrasettimanale giovedì  22 marzo e due riposi il 24 ed il 31 dicembre. Il 26 novembre l’atteso derby tra Gallipoli e Casarano, in riva allo Ionio, con ritorno il 22 marzo al “Capozza”. Sorteggio anche per la Coppa Italia con le prime  sfide tra Fasano – Galatina, Avetrana-Novoli, Otranto-Gallipoli e Aradeo-Casarano: gare d’andata domenica 3 settembre, ritorno giovedì 14.

L’incrocio di largo s. Antonio (Foto di Enzo Vaglio)

GALATONE. Caos auto? Il Comune prova soluzioni. Si trova in una fase di osservazione della circolazione cittadina l’Amministrazione comunale, che in collaborazione con i vigili urbani sta attuando in alcune giornate un piano di modifica del funzionamento dei semafori in quattro incroci centrali della città. Già prima dello scorso week-end (19 e 20 agosto), il Comune aveva informato la cittadinanza dello spegnimento (giallo lampeggiante) volontario dei semafori agli incroci di largo Sant’Antonio, via del Mare, via XXIV Maggio, via Migliaccio: nella circostanza la polizia urbana ha effettuato delle riprese per monitorare il flusso delle automobili che nelle ultime settimane hanno intasato le principali arterie di Galatone, per poi confrontarle con le osservazioni della giornata di lunedì 21, in cui gli impianti sono tornati a funzionare regolarmente. “La nostra città, importante crocevia stradale nella provincia – scrive l’assessore alla Polizia municipale, Roberto Bove – in questo periodo dell’anno subisce la saturazione delle strade comunali a causa dell’ingente traffico diretto verso le vicine mete turistiche, con una situazione precaria legata anche alle emissioni.” Alla luce dei risultati “molto positivi e incoraggianti” riscontrati, nel prossimo fine-settimana saranno effettuate nuove riprese, stavolta con le apparecchiature funzionanti. Stando ai canali ufficiali del Comune, le rilevazioni saranno anche messe a disposizione dei cittadini, che potranno prendere visione della documentazione video.

Corrida dei Santi Medici (foto Skakkomatto)

GALATONE. Continuano gli appuntamenti dell’“Estate Galatea 2017”. Si svolgerà venerdì 25 agosto, alle ore 21 in via Tenente Sabato nel piazzale antistante la chiesa di San Cosmo e Damiano martiri, la seconda serata de “La Corrida dei Santi Medici”, la tradizionale gara di esibizioni artistiche organizzata dall’omonima parrocchia galatonese. L’edizione di quest’anno ha avuto la serata inaugurale lo scorso 14 agosto presso il Villaggio Santa Rita, e prevede altre due serate: venerdì 1 settembre a Collemeto e sabato 2 a Galatone, in piazza Pertini (per iscriversi si può chiamare il 348/8623292).

 

Località La Reggia – Galatone

GALATONE. È scritto dal sindaco Flavio Filoni l’ennesimo capitolo di un’estate piuttosto rovente alla “Reggia”, tra tutela dell’ambiente, parcheggi, polemiche e multe. Proprio dall’episodio della settimana scorsa – che ha visto la Capitaneria di Porto intervenire sull’area per sanzionare le automobili posteggiate sulla scogliera con una contravvenzione di oltre 200 euro – muove la nota diramata dal primo cittadino: “Il tratto di costa del nostro Comune, essendo privo di adeguate aree di sosta e di parcheggio, non può pagare il prezzo più alto di una azione repressiva sollecitata dalle forze di opposizione” scrive Filoni. Dopo la sferzata alla minoranza, l’appello ad un progetto condiviso con gli altri centri della costa: “È urgente un piano intercomunale, se si vuole continuare ad utilizzare nel doppio senso di circolazione la strada costiera. In mancanza, si dovranno adottare misure drastiche volte ad evitare che solo i cittadini di Galatone debbano pagare il prezzo della mancanza di infrastrutture stradali, mentre continuano ad essere utilizzati in maniera incontrollata ed indiscriminata i tratti di costa limitrofi”.

E in tanti, in effetti, in questi giorni hanno sottolineato una presunta “disparità di trattamento” con altre aree della fascia ionica nelle immediate vicinanze: “La Reggia” è un sito di interesse comunitario su cui vige il divieto di transito e sosta in quanto “area demaniale marittima”, in cui l’unica concessione demaniale presente è quella per un numero limitato di posteggi pagata annualmente dall’omonimo ristorante che sorge su una parte della zona, che dunque tiene aperto il varco dalla provinciale (che collega Santa Maria al Bagno a Lido Conchiglie). Situazioni analoghe si verificano nelle immediate vicinanze delle “Quattro Colonne”, dove sono sorti diversi lidi autorizzati, o al “Pizzo dell’Aspide”, tra Santa Maria e Santa Caterina, dove sotto accusa c’è il parcheggio selvaggio dei camper, tutte aree del territorio di Nardò.

All’appello di Filoni risponde il sindaco Cosimo Piccione, di Sannicola (sotto la cui giurisdizione ricade la marina di Lido Conchiglie): “Certamente è una strada difficile da percorrere, un piano ambizioso che vedrebbe numerosi tavoli tecnici e incontri, ma se si trovasse un punto di incontro tra tutti i comuni potrebbe essere un’idea perseguibile”. Un discorso già avviato – in fase embrionale – con le passate amministrazioni di Nardò e Galatone: “Ci sono territori, come ad esempio quello di Lido Conchiglie, al quale si può accedere solo attraverso le provinciali, che rischierebbero di rimanere isolati. Ma sarebbe giusto ragionare in un’ottica di area vasta”.

Intanto il 23 agosto torna l’iniziativa “Questa Reggia non è un albergo”, giornata di pulizia dell’area promossa dal “gruppo operativo” del Comitato per la Salvaguardia del Territorio.

GALATONE. Per la prima volta, diavolerie per ben due giorni: sarà la Masseria “Tre Pietre”, sulla provinciale Galatone – Santa Maria al Bagno, ad ospitare la sesta edizione della Sagra del Diavolo, ormai consueto appuntamento estivo realizzato dal club “Sbam” e dal duo composto da Giulio Vaglio e dal musicista Luigi Bruno, che hanno ideato e promosso il format in questi anni. Per il secondo anno consecutivo riportato in territorio galateo, l’evento offrirà tanti e abbondanti intrattenimenti, a partire dalle note, con molti nomi di peso: il 20 agosto sul palco spazio ai “Mokadelic”, compositori della colonna sonora della serie “Gomorra”, poi il duo elettronico “Muvic”, il jazz di Marco Rollo e il dj set di Ohm Guru. Il giorno dopo, gli attesi live de “Il pan del diavolo”, “A morte l’amore” e “The Johnnybones”, con le selezioni in vinile di Max Nocco e il dj set di Lorenzo Primiceri.
Ma anche in quest’edizione le attrazioni vanno ben oltre la musica: dal teatro a cura di “ZeroMeccanico” ai live painting, dai reading ai mercatini, con esposizioni fotografiche, sculture, illustrazioni, installazioni, per un totale di oltre sessanta artisti coinvolti. Oltre all’artigianato, spazio pure per i prodotti tipici, senza dimenticare i bambini, con l’area loro dedicata a cura di “Teste di Legno”.

Castello Fulcignano

GALATONE. “Galatone da visitare” è l’iniziativa alla riscoperta del territorio proposta dall’associazione “Open your mind” in collaborazione con Terracunta ed il patrocinio del Comune. Due le date previste per le escursioni, “alla scoperta della città del Galateo, tra storia, tradizioni e sapori”, nelle domeniche del 20 agosto e del 10 settembre (informazioni al numero 380/7953637). La proposta per il primo appuntamento (quota di partecipazione 5 euro con la guida, 8 euro anche con aperitivo) prevede (alle 18) una passeggiata tra Casale di Tabelle, canale dell’Asso e gli insediamenti di pietra e Masseria Doganieri con il ricercatore Riccardo Viganò e l’archeologo e guida turistica Stefano Calò. Altra data il 10 settembre tra il centro storico ed il castello di Fulcignano.

 

GALATONE. Non è passato inosservato ai residenti di Galatone, e nemmeno all’Amministrazione comunale, il forte puzzo di combustione propagatosi per diverse aree della città nella serata dello scorso 15 agosto. In tanti hanno notato i miasmi e si sono allarmati: tra questi anche il vicesindaco Daniela Colazzo, che nella mattinata di ieri ha di suo pugno firmato un esposto indirizzato ai Carabinieri e al reparto Forestale per segnalare quanto accaduto per tutta la serata precedente, a partire dalle 20 circa. «In numerose zone del paese si avvertiva una forte emissione odorigena apparentemente derivante dalla combustione di materiale plastico» segnala la Colazzo, parlando anche di un “fondato timore che tale emissione derivi dalla combustione dei teli utilizzati per la coltivazione dei terreni agricoli circostanti”. La numero due di Palazzo dei Domenicani ha, dunque, sollecitato le forze dell’ordine perché indaghino su quanto accaduto, individuando gli eventuali responsabili delle emissioni.

GALATONE. Risate e vernacolo in piazza a Galatone per la quarto edizione della rassegna teatrale “Vox Populi”, iniziativa inserita nel calendario dell’estate galatea e promossa dall’ormai storica “Compagnia ti santu Luca” in collaborazione con la Pro loco.
Anche in quest’edizione, spazio a una serie di compagnie e gruppi teatrali provenienti da tutta la provincia che ogni serata, fino a domenica 20 agosto, si daranno battaglia a colpi di recitazione e risate, in vista del premio finale dedicato al poeta galateo Giuseppe Susanna, cui la manifestazione è dedicata anche questa volta.

Mercoledì 16 agosto ad aprire le danze ci ha pensato la compagnia “Mozzicasanti” di Arnesano, che ha portato in scena davanti al pubblico del Marchesale “Saverio Pennellessa”, commedia di Luigi Pascali. Stasera (giovedì 17) sarà il turno degli attori della “Lu curtigghiu” di Lecce, con “Milioni e crisantemi” di William Fiorentino. Venerdì 18 spazio alla “Alitzai” di Alezio con l’esilarante “Mamma mia pe lu pilu… cci paccìa” di Claudio Napoli, mentre “Il teatro delle giaccure stritte” di Salice Salentino salirà in scena sabato 19 con “La Grazia” di Mimino Perrone. Domenica 20 da Squinzano arriva la “Ghefiura” con “Tutti pazzi per il teatro” di Alessandro Garofalo. Serata finale e premiazione mercoledì 23 agosto.

Voce al Direttore

by -
Le immagini che scorrono e scorreranno sugli schermi fino a sera tardi ed in parte anche domani, sono le ultime che hanno il sapore...