Home Notizie Casarano
Ultime notizie da Casarano

L'ospedale di Casarano

L’ospedale di Casarano

GALLIPOLI. Nonostante sul suo futuro si addensino pesanti nubi, il “Francesco Ferrari” risulta essere uno degli ospedali più “umanizzati” a livello regionale. Sono numerosi i reparti che eccellono, secondo opinioni diffuse; tra questi, solo per citarne due, Chirurgia pediatrica e Rianimazione. Dopo il trasferimento di Guglielmo Paradies, il reparto di Chirurgia pediatrica è stato in attesa di un nuovo primario per ben cinque anni. A traghettare verso il futuro il reparto, sino all’arrivo di Carlo Rossi, è stato Luigi Liotta.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Monsignor  Angelo De DonatisCASARANO. Ha fatto, in poche ore, il giro del web, dei maggiori organi di informazione (anche internazionali)  e della città la notizia della nomina di monsignor Angelo De Donatis quale vicario di Papa Francesco per la diocesi di Roma. L’indubbia importanza dell’incarico ricevuto viene rinforzata dal fatto che sia stato lo stesso Bergoglio a scegliere l’alto prelato per un ruolo delicato e di estrema fiducia, dopo averne apprezzato le capacità umane e la preparazione di grande teologo già nel corso degli esercizi spirituali di Quaresima ad Ariccia, nel 2014. Fu poi sempre il Papa argentino a nominarlo vescovo nel settembre del 2015. Tanti i commenti e gli apprezzamenti a Casarano, città natale del presule, dove lo stesso De Donatis è solito fare spesso ritorno per salutare amici e familiari. «Esprimo a nome dell’intera comunità casaranese l’immensa gioia con la quale è stata accolta la notizia della nomina di “don Angelo”», afferma il sindaco Gianni Stefàno nel ricordare come “la notizia può essere annoverata sicuramente tra le più belle e importanti che la Sua città di Casarano abbia mai ricevuto. Lo stupore è grande – continua Stefàno – ma per noi casaranesi, per chi ha la fortuna di conoscere personalmente “don Angelo”, la notizia non è inaspettata». Da parte sua, monsignor De Donatis, nel suo saluto al Vicariato, ha subito  sottolineato che il suo servizio sarà quello di “annunciare la misericordia di Dio con la parola e la vita nonché di custodire e promuovere la comunione ecclesiale”, invocando “il dono di saper ascoltare in profondità sempre”. “Gioia e grandissimo entusiasmo” vengono espressi anche dal vescovo della diocesi di Nardò-Gallipoli, Fernando Filograna. “Con questa scelta il Pontefice onora anche la nostra diocesi e la città di casarano che hanno generato alla vita, alla fede e al Ministero ordinato il caro don Angelo. Comprendiamo – continua monsignor Filograna – la responsabilità e la gravosità di un tale impegno, per il bene della chiesa di Roma, a servizio diretto del Santo Padre e, come in passato, ribadiamo l’affetto e la preghiera per questo figlio del Salento, per tanti anni impegnato nella direzione spirituale dei preti romani e dei seminaristi, senza mai trascurare la terra che gli ha dato i natali”. Tutti ora attendono che “don Angelo” torni nel suo Salento, magari per stringersi con lui nella semplicità della preghiera sulla cripta del Crocefisso, sulla collina del Manfio, com’è solito fare nelle sue meditazioni estive.  

frantoio-macinaIN EVIDENZA. Con la loro azienda di famiglia, i fratelli Primiceri di Casarano hanno da tempo anticipato quella che ormai rischia di diventare una via obbligata. «Già da anni non facciamo più produzione conto terzi pur mantenendo il tratto distintivo dell’“artigianalità industriale” che da sempre ci caratterizza», afferma Rocco Primiceri, responsabile del settore trasformazione, che insieme a Fernando (commerciale) e Cosimo (produzione) ha rilanciato l’eredità raccolta dal padre Marco, riuscendo a fare della “Primoljo” una delle aziende leader nel settore a forte vocazione internazionale.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

CASARANO. Papa Francesco ha scelto monsignor Angelo De Donatis come suo vicario nella diocesi di Roma. La nomina a vescovo ausiliario di Roma del 63enne prelato di Casarano, ora elevato a dignità arcivescovile, è avvenuta questa mattina  ed ha trovato ufficialità nel bollettino ufficiale della sala stampa della Santa Sede. De Donatis succede al cardinale Agostino Vannini. Fu lo stesso Bergoglio ad ordinare vescovo “don Angelo” il 9 novembre del 2015 nella Basilica di San Giovanni in Laterano dopo averlo già scelto come predicatore degli esercizi spirituali per la Quaresima dell’anno precedente. Monsignor  De Donatis, finora vescovo titolare di Mottola e Ausiliare di Roma, è nato il 4 gennaio 1954 a Casarano, città alla quale è profondamente legato da vincoli di parentela e di consolidata amicizia e dove non manca di farvi spesso ritorno (spesso per gli esercizi spirituali estivi presso la cripta del Crocifisso). È stato ordinato sacerdote il 12 aprile 1980 nella chiesa di San Domenico, a Casarano. Dal 28 novembre 1983 è incardinato nella diocesi di Roma, dapprima come collaboratore nella parrocchia di San Saturnino per poi divenire  vicario parrocchiale, addetto alla Segreteria generale del Vicariato, archivista della Segreteria del Collegio Cardinalizio, direttore dell’Ufficio Clero del Vicariato di Roma, direttore spirituale al Pontificio seminario Romano maggiore e, dal 2003, parroco a San Marco evangelista al Campidoglio e assistente per la diocesi di Roma dell’Associazione nazionale familiari del Clero. Nel 1989 è stato ammesso all’Ordine equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme con il grado di Cavaliere e dal 10 aprile 1990 è Cappellano di Sua Santità. Al termine  degli esercizi spirituali del 2014 nella casa del “Divin Maestro” ad Ariccia, Papa Francesco salutò e ringrazio don Angelo con queste parole: «Vorrei ringraziarla a nome proprio e di tutti noi per il suo aiuto in questi giorni ed il suo accompagnamento e il suo ascolto, lei è stato il seminatore e sa farlo. Le chiedo di continuare a pregare per questo sindacato di credenti, tutti siamo peccatori ma tutti abbiamo la voglia di seguire Gesù più da vicino».

CASARANO. Confronto pubblico tra candidati sindaco a Casarano, venerdì 26 maggio alle ore 19 presso l’auditorium comunale. L’iniziativa è di Cittadinanzattiva – Tribunale per i diritti del malato con il coinvolgimento delle associazioni Libera, Aido, Photosintesi e Anteas servizi.  Introduce la serata Anna Maria De Filippi, coordinatrice provinciale del Tribunale per i diritti del malato. Moderatore del dibattito è l’avvocato Giovanni Bellisario. Tra gli interventi programmati quelli di Francesco Capezza (Libera), Luca Sabato (Aido), Donato Giorgino (Photosintesi) e Luciano Toma (Anteas).

GALLIPOLI. La situazione pesante si tocca con mano, parlando con operatori sociali, istituzionali e non. Quel 35% di rischio abbandono scolastico che “Piazzasalento” ha pubblicato sul numero scorso (la zona di Casarano è al 18%, quella di Nardò all’8,7) ci sta tutto. E resiste, nonostante gli sforzi e i tentativi reiterati che non mancano. Non è sorpresa del dato l’assessore Silvia Coronese, da un anno su questo problrma e – cosa non scontata – non ancora rassegnata. «No, rassegnata no. Stiamo mettendo insieme progetti con l’Ambito sociale, le scuole, associazioni anche di altri paesi – risponde – ma della battaglia per una situazione almeno fino al diploma manca un pezzo importante: le famiglie».

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Farfalle casaranoCASARANO“Farfalle” è il titolo della rappresentazione teatrale in programma questa sera, giovedì 25 maggio, alle ore 19, presso l’auditorium comunale di via Parente. Lo spettacolo, scritto e diretto da Ilaria Cangialosi, rientra nell’ambito del programma antiviolenza “Margherita Hack” finanziato dalla Regione Puglia per l’Ambito territoriale sociale di Casarano e affidato alla gestione della Comunità S. Francesco. “Farfalle” è ispirato dalla storia delle quattro sorelle Mirabal, negli anni ’50 impegnate contro la dittatura di Trujillo nella Repubblica Dominicana (tre di esse vennero assassinate a causa della loro dissidenza). Nel 1999, l’Assemblea generale delle Nazioni Unite, in loro memoria, dichiarò il 25 novembre Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. Sul palco Sara Bevilacqua, Arianna Gambaccini, Angela Iurili e Ilaria Cangialosi.

MATINO. È finito agli arresti domiciliari il 28enne di Matino Roberto Giorgio Sergi accusato di spaccio di sostanze stupefacenti. Nella sua abitazione i carabinieri del Nucleo operativo della Compagnia di Casarano hanno bloccato il giovane impegnato a cedere una dose da un grammo di eroina ad un 49enne del posto. La perquisizione domiciliare ha poi permesso di recuperare un bilancino di precisione, materiale plastico per il confezionamento delle dosi nonché 200 euro in banconote di piccolo taglio. L’intervento dei militari, che hanno agito anche in abiti borghesi, è scattato in seguito ad alcune segnalazioni ricevute. In accordo con l’autorità giudiziaria, dopo essere stato accompagnato in caserma, l’uomo è stato condotto nella propria abitazione in regime di arresti domiciliari.    

Ospedale Vito Fazzi di LecceLECCE. Nuova Rete assistenziale per i pazienti affetti dal Parkinson in provincia di Lecce. Lo annuncia la Asl Lecce “a coronamento di un percorso avviato circa dieci mesi fa” con il tavolo tecnico istituito presso l’assessorato alla Sanità della Regione Puglia. Vi hanno partecipato il dottor Giorgio Trianni, direttore dell’unità di neurologia del “Fazzi” di Lecce, ed il dottor Francesco Cacciatore, entrambi esperti nella diagnosi e cura dei disturbi del movimento. Ieri a Bari c’è stato l’ultimo passaggio tecnico che dovrà portare, con l’approvazione di una specifica delibera, alla nascita della rete regionale assistenziale e del Piano diagnostico terapeutico assistenziale per la malattia di Parkinson. L’obiettivo è quello di migliorare ed uniformare i livelli di assistenza nel territorio regionale, riducendo la mobilità dei pazienti. Il Parkinson è una malattia neurodegenerativa cronica a forte impatto sul paziente e sulla sua famiglia: in Puglia si stimano circa 10mila pazienti dei quali circa 2mila nella provincia di Lecce. Si considera che almeno il 20% di questi ultimi non riceve una diagnosi corretta oppure fa ricorso a tecniche di riabilitazione scarsamente specifiche. Tre i livelli di intervento individuati all’interno della Rete assistenziale: dal medico di medicina generale, che formula l’iniziale ipotesi diagnostica, allo specialista neurologo che opera in “ambulatori dedicati” sino al Centro specializzato (Hub) costituito dalla Unità operativa complessa di neurologia del “Fazzi” di Lecce in grado di assicurare terapie innovative o di alta complessità. Centri di “primo livello” sono previsti nei Distretti sanitari di Lecce, Gagliano del Capo, Nardò e Casarano (anche Presidio ospedaliero). La Rete assistenziale utilizzerà tecnologie innovative come la Scheda informatizzata Parkinson (strumento essenziale di continuità della cura). A promuovere la “rete” è stato il Direttore generale della Asl Lecce Silvana Melli puntando ad “inevitabili e notevoli vantaggi per la Sanità pugliese: ottimizzazione delle risorse esistenti; de-ospedalizzazione dei pazienti con malattia cronica parkinsoniana, con abbattimento delle liste di attesa nei centri di riferimento; maggior facilità per i pazienti di ricevere assistenza specialistica in loco; accesso per il paziente domiciliarizzato a un’assistenza specialistica neurologica territoriale, prevenendone il senso di isolamento e la conseguente “sindrome dell’abbandono”.

 

mosaico casaranelloCASARANO. I mosaici della chiesa di Casarano parlano in inglese. Grazie al progetto “Touch Casaranello”, finanziato dalla presidenza del Consiglio dei ministri e realizzato dall’associazione ArcheoCasarano “Origini e futuro” in collaborazione con l’associazione “Domus Dei” di Ugento e il Comune di Casarano, è stato realizzato un sito web bilingue interamente dedicato alla chiesa di Casarano. Il portale, raggiungile all’indirizzo www.casaranello. it, presenta due versioni, una in lingua italiana e l’altra in lingua inglese, allo scopo di far conoscere in tutto il mondo i tesori custoditi nel tempietto paleocristiano.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Cinzia De Rocco e Marcello Malandugno

Cinzia De Rocco e Marcello Malandugno

CASARANO. Prosegue sino a domenica 28 maggio a Casarano, in corte Roma, la collettiva d’arte moderna e contemporanea “Temporary art” curata da Cinzia De Rocco. Inaugurata il 19 maggio, in occasione dei festeggiamenti patronali, l’iniziativa ripropone l’esperienza della galleria “Percorsi d’arte” attiva fino al 2011. Per l’occasione la curatrice ha selezionato opere di Marcello Malandugno, Vittorio Carradore, Beppe Francesconi, Pino Procopio, Silvia Forlani e Lucio Diodati che possono essere ammirate dalle 9 alle 12 e dalle 18 alle 20 o su appuntamento (328/3679819).

 

by -
0 384

comune dei casarano - foto 2014 -  (3)CASARANOEntra nel vivo la campagna elettorale per le elezioni amministrative a Casarano. Molto attivi i quattro candidati alla carica di sindaco. Quest’oggi il tour nei quartieri vede Enrico Giuranno e i candidati del Movimento 5 stelle in via Poerio (contraba Botte) alle ore 18 ed il via Casciaro alle 20. Lo scorso 14 maggio c’è stata, invece, la presentazione dei 16 della lista presso l’auditorium comunale dove, invece, Gianni Stefàno ha presentato i “suoi” venerdì 19. A sostegno dello stesso sindaco uscente, questa sera alle 18,30 presso il Bar Core caffè (Palazzo Ieca), la sezione Fratelli d’Italia-AN Casarano presenta i propri candidati alla presenza dell’onorevole Fabio Rampelli, capogruppo alla Camera, e degli esponenti provinciali e regionali del partito. Mercoledì 24 alle ore presso la villa comunale ci sarà l’apertura della campagna elettorale e la presentazione dei candidati per Mauro Memmi che il 26 sarà  al ristorate “Il Sorriso – Casina Calò” per una cena di autofinanziamento. Giovedì 25 maggio alle ore 20 in piazza San Giovanni ci sarà la presentazione delle liste e del progetto di città per il candidato sindaco Emanuele Legittimo.   

Le giostre un tempo in contrada PietrabiancaCASARANO. A Casarano la festa patronale “dribla” e garantisce pure il Luna Park. Stante la cronica assenza di aree ad hoc all’interno della città, quest’anno il parco giochi trova sistemazione lungo i viali della zona industriale (tronchi B e D). Nel 2014 la stessa area venne rifiutata dai giostrai per la festa del Crocefisso. Questa volta la decisione è stata diversa ed il Comitato feste, pur confermando come sua l’intenzione di avere le attrazioni vicine al centro, prende atto della decisione e chiede all’Amministrazione comunale l’istituzione di un servizio navetta per collegare la città al Luna park. Tale servizio è già previsto per la fiera del mattino con i bus urbani che faranno capolinea presso la stazione (piazzetta Pomepeo Nuccio) dalle 8 alle 11,30 con corse in senso contrario da via dei Calzolai angolo viale Filograna (zona industriale) dalle 10 alle 13. Altra richiesta, questa volta fatta ai giostrai, quella di accendere le giostrine per i più piccoli la domenica mattina durante la fiera-mercato dislocata nella stessa zona industriale. Nelle ultime ore, in seguito a vari sopralluoghi, sono state scartate come possibili soluzioni sia le piazze del centro (alcune ancora cantierizzate come piazza Indipendenza), sia il quartiere Casaranello dove pure trovano sistemazione alcune giostre per la festa di ottobre, sia la villa comunale. Nessuna novità, invece, per lo spettacolo dei fuochi d’artificio di lunedì sera previsto lungo via Solferino, nei pressi della linea ferroviaria.

 

by -
0 849
Il dirigente scolastico Salvatore Negro e la professoressa Mara Isernia

Il dirigente scolastico Salvatore Negro e la professoressa Mara Isernia

CASARANO. Ai “Professionali” arrivano già “mezzi dispersi”, con percorsi formativi irregolari, con gravi processi di disistima in corso e da situazioni sociali, economiche e culturali difficili. Al di là dei numeri secchi, delle statistiche e delle graduatorie, dirigenti e docenti di questi istituti provano a partire da questi dati di fatto. Non tutti però, bisogna dire, con lo stesso grintoso impegno: «In casi al limite mi dicono “chiama i servizi sociali”, ma è la cosa più ovvia e scontata. Servono però? Certo, insieme ad altre professionalità e sensibilità:è questo che stiamo cercando di fare in questi anni»: il dirigente dell’Istituto “Bottazzi”, Salvatore Negro, insieme alla professoressa Mara Isernia, sono pienamente presi da precedenti e nuovi progetti che partono da un passaggio fondamentale: far recuperare al ragazzo un po’ di autostima, di capacità di proiettarsi nel futuro pensando di potercela fare.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Ciciri e TriaCASARANOSerata di beneficenza a Casarano con il Fans club Nomadi  “Amico William” e la Tribute band “Il vento del nord”. “”Help4Felice” è il titolo della manifestazione organizzata con l’obiettivo di aiutare un piccolo di Trepuzzi affetto da una malattia rara. L’appuntamento è quest’oggi, dalle 17 in piazza San Giuseppe  (presso Giardini Inside) con la partecipazione del gruppo di pizzica salentina Cardisanti, del trio comico “Ciciri e tria” e dello staff della clownterapia della onlus “Cuori e mani aperte verso chi soffre”. In chiusura di serata il concerto della tribute band ufficiale dei Nomadi “Il vento del nord”.

CASARANONeppure le intricate condutture fognarie hanno bloccato i militari della Compagnia dei carabinieri di Casarano che ieri mattina, insieme al Nucleo cinofili di Modugno, sono entrato in azione nell’abitazione del 30enne Ivan Caraccio. Più che fondati i sospetti sul traffico di droga del giovane che, prima ancora di aprire la porta ai militari, ha provato a liberarsi di ben 19 dosi di cocaina attraverso lo scarico del water. Lo stupefacente è stato recuperato integralmente dai carabinieri dopo aver individuato il tombino di accesso alla valvola di blocco della condotta fognaria dell’abitazione. Oltre a 30 grammi di cocaina già confezionata e pronta per lo smercio, le ulteriori fasi della perquisizione hanno permesso di rinvenire alcune dosi di marijuana, materiale utile al confezionamento delle dosi e denaro contante per circa 130 euro. Dopo le formalità di rito, l’arrestato è stato condotto al carcere di Lecce.

studentiIN EVIDENZA. I percorsi scolastici non sempre e non per tutti gli studenti sono rettilinei: ci sono deviazioni, interruzioni, riprese, abbandoni a metà strada, tempi di arrivo diversificati. L’obbligo di istruzione, secondo la normativa italiana, riguarda la fascia di età compresa tra i 6 e 16 anni, cioè i cinque anni di scuola primaria, i tre anni di scuola secondaria di primo grado e il biennio delle scuole secondarie di secondo grado: in sostituzione di quest’ultimo si possono fare percorsi di istruzione e formazione professionale realizzati da strutture formative accreditate dalle Regione. Dopo i 16 anni c’è l’obbligo formativo (decreto legislativo 76/2005) che è definito come “diritto-dovere all’istruzione e alla formazione sino al conseguimento di una qualifica di durata almeno triennale entro il diciottesimo anno di età”.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Andrea Bellisario

Andrea Bellisario

CASARANO. Si intitola “Lasciami per sempre” il nuovo film di Simona Izzo, in programma nelle sale italiane dallo scorso 20 aprile. Nel ricco cast, composto, tra gli altri, da artisti del calibro di Max Gazzè, Myriam Catania, Maurizio Casagrande, Barbora Bobulova e Valentina Cervi, spicca il nome di Andrea Bellisario (foto), giovane attore casaranese alla sua seconda esperienza cinematografica. «È stato un grande piacere e un onore poter far parte di questo progetto. oltre a tutto il cast – ammette Bellisario – voglio ringraziare in modo particolare Simona, non solo perché mi ha dato questa possibilità, ma anche per avermi accolto in casa sua. Insieme a Ricky Tognazzi, mi hanno trattato come un figlio, direi che mi hanno coccolato.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

discarica-Burgesi-UgentoUGENTO. Il 28 maggio marcia verso località Burgesi (Ugento) per dire “basta” a discariche e nuovi impianti e per non dimenticare gli sversamenti di rifiuti tossici sui territori di Ugento, Casarano e Melissano. La Pro loco beach di Gemini, congiuntamente alle associazioni di Ugento, Acquarica, Presicce e Taurisano con il patrocinio dei rispettivi Comuni, stanno organizzando una manifestazione per sensibilizzare l’opinione pubblica sull’allarme ambientale della già dismessa discarica Burgesi, chiedendo la bonifica urgente del territorio a seguito delle recenti vicende relative ai presunti 600 fusti di sostanze cancerogene che sarebbero stati tombati stando alle dichiarazioni di un imprenditore pentito di Taurisano. Inoltre, con questa iniziativa s’intende opporsi  alla nascita del nuovo impianto di selezione, recupero e messa in riserva di rifiuti speciali in località “Casino Arto” nel territorio di Gemini di Ugento. La manifestazione si svolgerà con tre cortei che partiranno il primo alle ore 8.30 dal Calvario di Acquarica del Capo; il secondo alle ore 8.30 dall’Oratorio di Ugento; il terzo alle ore 9 dal monumento dei Caduti di Gemini. Tutti e tre i percorsi confluiranno alla fine a Burgesi.

CASARANO. Quattro candidati e non più di 13 liste in campo per l’elezione del Sindaco ed il rinnovo del Consiglio comunale. I numeri delle amministrative dell’11 giugno rappresentano un ridimensionamento rispetto al 2012 (sei candidati e 20 liste) quando Gianni Stefàno si impose al ballottaggio (con il 66%) su Attilio De Marco. Il Sindaco uscente riparte dalla squadra di centro-destra (senza Forza Italia) che lo ha sostenuto in questi cinque anni caratterizzati dalla stabilità in Giunta, con l’eccezione dell’avvicendamento tra Paolo Bandiello e Marcello Torsello (che in questo turno lascia spazio al figlio Aldo). “Per la città che cresce” è lo slogan scelto da Stefàno che punta a catturare con- sensi grazie all’avvio e al completamento di molte opere pubbliche. «Malgrado il corposo lavoro fatto in questi cinque anni, molto ancora c’è da fare», ha affermato nel corso della sua presentazione al cinema Manzoni. In risposta alle polemiche circa la “matrice” di molti progetti, Stefàno ha ricordato di aver intercettato in questi anni 32 milioni di risorse, garantendo nel prossimo programma la ristrutturazione dell’intero centro storico della città.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Il Certamen del Liceo Classico di casarano (edizione 2013)CASARANO. Il Latino “lingua morta”? Non si direbbe a giudicare dall’entusiasmo e dalla preparazione dei ragazzi giunti a Casarano da varie regioni d’Italia per sfidarsi nel “Certamen latinum Salentinum”. La gara nazionale di Lingua e cultura latina, giunta alla sua ottava edizione, si svolge il 4 e 5 maggio, presso l’Istituto d’istruzione superiore “Rita Levi Montalcini” di Casarano.  A sfidarsi sono gli studenti che provengono dal triennio dei licei classici e scientifici: una sezione è dedicata agli studenti dei licei italiano, un’latra è riservata ai colleghi dell’istituto ospitante. La prova consiste nella traduzione di un brano di Cesare (per il terzo anno) e di Sallustio (quarto e quinto anno). Il Certamen (fortemente voluto dalla professoressa Tonina Solidoro, vice preside dell’Iis di casarano) è patrocinato dalla Provincia di Lecce, dal Comune di Casarano, dall’Università del Salento, dall’Istituto di Culture Mediterranee, dal Lions Club di Casarano, in collaborazione con l’Ufficio scolastico provinciale, Società “Dante Alighieri” e  Liceo Docet. Per i ragazzi del Ginnasio  è anche previsto un “Certamen minus” che si aggiunge al concorso “La scuola media verso il Certamen” che mette in gara gli alunni della media che si sono iscritti al IV ginnasio, con un elaborato sul bullismo. Sabato 6 maggio alle 16.30 la premiazione dei vincitori nell’aula magna del Liceo classico.

GALLIPOLITribunale per i diritti del malato in campo, tra Gallipoli e Casarano, per l’11^ giornata Europea dei diritti del malato.  «Abbiamo deciso di dedicare questa giornata al problema che con più frequenza incontrano i cittadini che è quello di “accedere” alle cure necessarie. Come mostra l’ultimo rapporto PiT (“Programma integrato di tutela”) Salute, circa un cittadino su tre ci contatta – afferma Anna Maria De Filippi, coordinatrice provinciale del Tdm – perché fa fatica ad avere le cure di cui ha bisogno e nella metà dei casi ciò dipende dalle lunghe liste d’attesa”. Come ogni anno in occasione della Giornata Europea, il Tdm è presente in diversi momenti. Se la celebrazione a livello europeo avrà luogo a Bruxelles il 10 maggio, varie sono le iniziative locali. Dopo l’incontro di giovedì 5 maggio presso l’associazione Avulss (ospedale), la sezione di Gallipoli domenica 7 sarà presso la chiesa di S. Antonio di Padova, l’8 presso l’ospedale ed il 9 presso il distretto socio sanitario. Il Tribunale per i diritti del malato di Casarano, invece, sarà presente presso l’atrio dell’ospedale “Ferrari” domenica 7 maggio per informare i cittadini e gli utenti  sui loro diritti sanitari e per distribuire materiale informativo. Nel contempo una delegazione di volontari visiterà i reparti di Neurologia e di Ginecologia – Ostetricia.

CASARANO. Prende forma il rondò sulla strada Provinciale Casarano- Maglie, nei pressi della Masseria Grande (nelle foto). Nelle ultime settimane c’è stata un’accelerata nell’ultimazione dell’opera attesa da ormai oltre quattro anni. Nei giorni scorsi qualche automobilista ha pure avuto modo di transitare (seppur abusivamente) sul nuovo tracciato grazie ad un’apertura (subito richiusa dagli operai) realizzata all’interno dell’area cantierizzata. Stessa cosa accadeva anni fa ma allora attraverso una vera e propria gimkana all’interno dello stesso cantiere.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

GALLIPOLIIl diritto all’accesso tempestivo alle cure è il tema scelto a livello nazionale per la Giornata europea dei diritti del malato. “Abbiamo deciso di dedicare questa giornata al problema che con più frequenza incontrano i cittadini, violando il diritto primario che è quello di “accedere” alle cure necessarie. Infatti, come mostra l’ultimo rapporto PiT salute, circa un cittadino su tre ci contatta perché fa fatica ad avere le cure di cui ha bisogno e nella metà dei casi ciò dipende dalle lunghe liste d’attesa”, sottolinea la coordinatrice provinciale del Tribunale del malato e Cittadinanza attiva, Anna Maria De Filippi. Per questo motivo le sedi del Tdm di Casarano e Gallipoli hanno messo in campo alcune iniziative volte ad incontrare i cittadini, per informarli sui loro diritti di fronte alle liste d’attesa e altre disfunzioni sanitarie. Il Tribunale per i diritti del malato di Casarano sarà presente nell’atrio dell’Ospedale “F. Ferrari” il 7 maggio dalle ore 10 alle 12. Una delegazione di volontari visiterà i reparti di Neurologia e di Ginecologia-Ostetricia. Il Tdm di Gallipoli celebrerà l’undicesima Giornata con questo programma: il 5 maggio presso l’Associazione Avulss all’Ospedale Gallipoli; il 7 maggio nella chiesa di S. Antonio di Padova e l’8 maggio presso l’ospedale di Gallipoli. Il 9 maggio infine il Tdm di Gallipoli sarà presso il distretto sociosanitario di lungomare Marconi.

Ezio Aceti

Ezio Aceti

CASARANO. “Educare oggi: una speranza possibile” è il tema dell’incontro di quest’oggi, giovedì 4 maggio, in programma alle ore 19 presso la sede dell’Ambito territoriale di Casarano (ex Tribunale. A sviluppare l’importante tematica interverrà il professor Ezio Aceti, psicoteraupeta ed esperto in psicologia dell’età evolutiva autore di numerosi studi su tematiche pedagogiche. Si tratta dell’appuntamento conclusivo (aperto al pubblico) del corso “Genitori in gioco” svoltosi a cura dell’Ambito sociale con la programmazione di una serie di incontri a partire dallo scorso febbraio al fine di sostenere ed educare alle “responsabilità genitoriali”.  «Quello di genitori, è un mestiere difficile che si apprende non solo osservando da figli i propri genitori. Per questo motivo – afferma l’assessore Matilde Macchitella – abbiamo pensato ad un corso gratuito che, grazie all’apporto di professionisti come psicologi, psicoterapeuti, potesse fornire ai genitori buone prassi educative».

 

Voce al Direttore

by -
Probabilmente non arriveranno tutti quelli che hanno cliccato su uno dei siti più famosi in tema di viaggi e vacanze. Ma il dato resta:...