Home Notizie Casarano
Ultime notizie da Casarano

CASARANO – Viabilità ed iniziative per il periodo natalizio: questi gli argomenti all’ordine del giorno dell’incontro organizzato a Casarano dall’Amministrazione comunale che giovedì 23 novembre invita gli operatori commerciali della città all’incontro delle ore 18 nell’aula consiliare. Con l’approssimarsi delle festività di fine anno, è normale pianificare le varie iniziative ma questa volta c’è anche da fare i conti con i lavori di rifacimento del basolato nelle piazze del centro, avviati a fine estate e non ancora conclusi. Ad essere interessate sono proprio le zone del tradizionale shopping, tra via Dante, via Roma, via Matino e le piazze Indipendenza, San Giovanni, San Pietro e Petracca (zona Ieca).

CASARANO – Uno sportello per alunni con bisogni educativi speciali e disturbi specifici dell’apprendimento. Lo sportello viene inaugurato martedì 21 novembre, alle 16.30, nell’Istituto comprensivo Polo 2, in collaborazione con il centro “Amici di Nico Onlus” di Matino. «L’attivazione dello Sportello – fanno sapere dall’istituto diretto da Luisa Cascione – è finalizzata ad istituire un punto di consulenza rivolto a genitori e insegnanti sulle tematiche inerenti la disabilità, i disturbi specifici di apprendimento, i disturbi evolutivi specifici, Adhd, disturbi del comportamento e a fornire indicazioni in merito ad eventuali percorsi diagnostici e di potenziamento da intraprendere, garantendo il pieno rispetto della privacy». Dopo i saluti del dirigente Cascione, interverranno il presidente del Centro “Amici di Nico”, Maria Antonietta Bove, il sindaco Gianni Stefano, l’assessore alla pubblica istruzione, Francesca Pirri, e la dottoressa Lucilla Carelli, psicologa psicoterapeuta che illustrerà i servizi forniti dallo sportello.

CASARANO – Con un’esibizione più che convincente del brano “Le vent nous portera” (dei Noir Désir), i “Black Soul Trio” entrano nella scuola di “Amici” (qui il video). Sabato 18 novembre, su Canale 5, è andata in onda la puntata “speciale” nella quale è stato completato, dopo le varie selezioni precedenti, il cast della nuova “classe” del programma condotto da Maria De Filippi con l’ammissione dei 24 concorrenti. Tra questi, a pieno titolo, la band tutta salentina composta dal  cantante Matteo Cazzato (di Presicce), dal chitarrista (e pure consigliere comunale) Aldo Torsello (di Casarano) e dal tastierista Davide Donadei (di Parabita). Ci sarà ora tempo, nel corso nell’edizione 17 del noto programma, di coltivare nuove ambizioni, puntando magari al traguardo finale per accedere al “serale” di Amici 2018.

Taurisano – Controlli ed operazioni anti droga nei giorni scorsi nel Sud Salento da parte dei carabinieri. A Ugento due persone – un 32enne ed un 22enne – sono state trovate in possesso di tre involucri contenenti circa 15 grammi di sostanza tipo eroina e 420 euro in contanti.  Controlli fruttosi anche a Casarano, dove un uomo di 27 anni aveva con sè 13 grammi di marijuana e due grammi di hashish, oltre a 345 euro. Tre dosi di cocaina, uscite fuori durante una perquisizione, sono costati gli arresti domicliari ad un 45enne di Taurisano. Perquisita a Gagliano del Capo la casa di un giovane di 20 anni; i militi hanno trovato otto grammi di marijuana e materiali per il confezionamento di dosi. Ha infine meno di 18 anni il ragazzo di Alessano trovato in possesso di nove grammi di marijuana.

Lecce – La Asl di Lecce chiama a raccolta i tecnici per illustrare i pericoli derivanti dal gas radon che si annida negli edifici. Dopo uno screening decennale su 400 istituti scolastici della provincia di Lecce, condotto dal Dipartimento di prevenzione, è emerso che il valore medio di concentrazione del gas è superiore rispetto a quanto registrato in una ricerca simile svolta nel 1991. Il radon è un gas radioattivo invisibile di origine naturale, particolarmente dannoso per la salute dell’uomo, riconosciuto dall’Organizzazione mondiale della sanità come la seconda causa, dopo il fumo da tabacco, del tumore al polmone che, come è noto, fa registrare livelli di incidenza molto elevati in provincia di Lecce. Si sviluppa dal sottosuolo, è presente nell’acqua e in alcuni materiali da costruzione e, in certi casi, si accumula negli edifici rappresentando un rischio per la salute degli occupanti. Per questo lo Spesal della Asl e l’Arpa hanno organizzato una giornata di studi che si svolgerà all’hotel Tiziano di Lecce il 7 dicembre (inizio alle 8.30), dedicata agli iscritti degli ordini degli ingegneri, degli architetti e dei geometri ma anche alle associazioni di settore e ai tecnici dei Comuni. L’obiettivo è quello di fornire elementi fondamentali per la corretta progettazione di nuove costruzioni edili e per la bonifica delle costruzioni esistenti che dovessero risultare inquinate. All’evento formativo darà il proprio contributo scientifico il Dipartimento di matematica e fisica dell’Università del Salento, che collabora da anni con Asl e Arpa nell’ambito della RePol, la Rete per la prevenzione oncologica leccese.

Claudio Casciaro

CASARANO – Comitato “Pro Ferrari” di nuovo sul piede di guerra con la proposta di iniziative clamorose. All’indomani della decisione con la quale il Tar, su ricorso della Asl, ha confermato la sospensiva dell’ordinanza con la quale il sindaco Gianni Stefàno aveva disposto la riapertura d’urgenza del reparto di Pediatria, il comitato civico parte all’attacco. Tra le iniziative proposte nel corso di una recente riunione vi sono lo sciopero della fame, la consegna al Prefetto delle schede elettorali dei cittadini casaranesi e il sit-in a Bari in occasione del Consiglio regionale monotematico sulla sanità in programma venerdì 24 novembre.Intanto, una nuova tegola sta per abbattersi sul “Ferrari”. Dopo il trasferimento a Gallipoli dei reparti di Ostetricia-Ginecologia e di Pediatria, anche Chirurgia pediatrica sembra ormai prossima ad abbandonare il “Ferrari”, alla volta del “Vito Fazzi” di Lecce.

Martedì 21 si terrà la riunione con le organizzazioni sindacali convocata dalla Asl allo scopo di programmare il trasferimento del personale di chirurgia pediatrica. Non mancano le critiche verso la Regione, soprattutto per non essersi resa disponibile per l’incontro in prefettura che si sarebbe dovuto tenere lo scorso 3 novembre. Il primo a stigmatizzare l’atteggiamento del presidente Michele Emiliano, ritenuto “arrogante e poco rispettoso”, è il presidente del comitato Claudio Casciaro, che sino ad oggi ha sempre cercato di stemperare i toni e di procedere sulla via della mediazione. Critico nei confronti del presidente della Regione, nonché assessore alla sanità, è anche il consigliere regionale Cosimo Borraccino. «Sinistra Italiana – dice Borraccino – continua a chiedere al presidente Emiliano di rivedere il piano di riordino ospedaliero e di rivedere le tante scelte sbagliate, compresa quella perpetrata ai danni della comunità di Casarano».

CASARANO – Si è celebrato nello storico calzaturificio Elata, venerdì 17 novembre, il “Pmi-Day Industriamoci”, organizzato da Confindustria. Presenti all’evento il Comitato piccola industria di Confindustria Lecce, i referenti di Confagricoltura Lecce e gli studenti del “Meucci” di Casarano, accompagnati dalla dirigente Concetta Amanti e dal professore Giuseppe Polimeno. Gli ospiti sono stati accolti dal titolare dell’azienda, Martino Nicolazzo, e dal sindaco Gianni Stefàno. Tema della settima edizione del “Pmi-Day” è stato quello della valorizzazione delle produzioni territoriali e la lotta alla contraffazione.

«Occasioni come questa – ha affermato Paolo Bastianello, presidente nazionale del gruppo tecnico “Made In” di Confindustria – sono importantissime per creare ponti tra due mondi che devono necessariamente unirsi: scola e impresa. Io vengo dal Veneto, dove, in passato, si ascoltava spesso la frase: “Se non ti va di lavorare, vai a studiare”. Oggi, invece, si deve dire: “Se non studi, non lavori”». Dello stesso avviso, Maria Teresa Sassano, presidente del Comitato regionale Piccola Industria, e Vincenzo Portaccio, presidente del Comitato Piccola Industria di Confindustria Lecce.

CASARANO – Proficua missione in Cina per il Comune di Casarano. La recente visita nella città-prefettura di Shangqiu (circa 9 milioni di abitanti) ha permesso al sindaco Gianni Stefàno, ed alla delegazione che lo ha accompagnato, di allacciare rapporti non solo istituzionali, gettando le basi per un vero e proprio gemellaggio. Insieme al Primo cittadino, alla missione svoltasi nell’ultima settimana di ottobre, è stata  invitata a partecipare anche una delegazione di importanti aziende della città: la Leo Shoes per il calzaturiero, rappresentata da Onofrio Gorga; la Primoljo per l’agroalimentare, con Fernando Primiceri; e Perle di Puglia e InPuglia, per il settore turistico-immobiliare, con Giovanni Barbara. «Sulla base del principio di uguaglianza e di reciproco vantaggio, Shangqiu e Casarano, attraverso un negoziato amichevole, hanno convenuto di istituire un gemellaggio internazionale tra le città allo scopo di incentivare gli scambi e la cooperazione economica, commercio, scienza e tecnologia, cultura, istruzione e ed altro», recita la “lettera di intenti”, sottoscritta tra le parti (e ovviamente tradotta nelle due lingue).

«È motivo di orgoglio il fatto che i cinesi nutrano un grande interesse per l’organizzazione urbanistica delle nostre città e di Casarano in particolare. Quest’ultima – afferma Stefàno -è stata già studiata dall’architetto Cao Wei, professionista di fama internazionale, che è stato a Casarano la scorsa primavera e che dovrebbe tornare nei prossimi mesi». Nel ringraziare i cinesi “per l’accoglienza e l’attenzione riservataci”, Stefàno ringrazia, altresì, “il presidente dell’Associazione di Interscambio Italo-Cinese del Salento Shi Hongbo e  Alessandro Astore, che mi ha coadiuvato in qualità di tecnico e conoscitore della cultura cinese, i quali con la loro sapiente opera di intermediazione, hanno reso possibile che tutto ciò si realizzasse”.

La delegazione casaranese ha pure incontrato il responsabile del dipartimento di urbanistica del Ministero dell’economia, “il quale ci ha confermato l’interesse per l’organizzazione urbanistica dei nostri centri e, più in generale, per lo slow life”. Le grandi città cinesi che vivono i disagi delle grandi metropoli, puntano, infatti, a replicare i modelli di città più a misura d’uomo nella pianificazione urbanistica futura, allo scopo di evitare le problematiche delle metropoli.

CASARANO – Uno sportello per orientarsi nel mondo della formazione e del lavoro. È stato inaugurato nei giorni scorsi in via San Giuseppe (angolo con piazza San Domenico), lo sportello dell’Agenzia formativa di intermediazione lavoro (“Afil”) a margine del workshop “Direzione Futuro” svoltosi all’interno del chiostro comunale. All’incontro, organizzato dall’ente di formazione “Accademia nuovi studi internazionali” (“Ansi”), hanno partecipato l’assessore regionale alla formazione e lavoro Sebastiano Leo, il sindaco Gianni Stefano e il presidente fondatore di Ansi Antonio Muia.

«Non solo a Casarano, ma in tutto il basso Salento, mancava – riferisce la responsabile di Afil e direttrice di Ansi Francesca Ozza – un punto di raccolta informazioni sulle varie offerte e domande  di lavoro che grazie all’accreditamento ottenuto con Anpal Servizi adesso possono confluire nell’agenzia di Casarano. Da sempre, ancor prima di proporre uno dei nostri corsi, cerchiamo di capire quale sia il sogno di un ragazzo e di chiunque si rivolga alla nostra scuola. Tracciare la direzione del futuro di un possibile corsista è prioritario per la sua piena e felice realizzazione, che inevitabilmente diventa anche la nostra».

CASARANO – Sentenze che si susseguono mentre Casarano resta in attesa della convocazione del “tavolo tecnico” in Prefettura per ridiscutere, con Asl e Regione, il Piano di riordino ospedaliero. L’ultimo provvedimento della battaglia legale intrapresa dal Comune per difendere l’ospedale “Ferrari”, declassato a struttura di base, è la sentenza con la quale il Tar di Lecce da ragione alla Asl e sospende gli effetti dell’ordinanza con la quale il sindaco di Casarano Gianni Stefàno, lo scorso 17 ottobre, aveva “intimato” alla stessa Asl di riattivare il reparto di Pediatria dell’ospedale Ferrari. Il 28 marzo si discuterà nel “merito” della questione (il 20 febbraio è attesa la decisione sull’impugnazione del Piano) ma intanto il Comune è stato pure condannato al pagamento delle spese legali (1000 euro) del grado di giudizio. 

«Il reparto resterà dunque chiuso confermando la bontà del percorso del Piano di riordino ospedaliero la cui attuazione sta interessando la Puglia. Siamo nel giusto – afferma il presidente Michele Emiliano – e fin quando un tribunale non ci darà torto, noi continueremo ad operare secondo il piano di riordino. Constato che fino ad ora i tribunali continuano a darci ragione. Ieri è successo a Putignano, oggi succede a Casarano. Noi trasferiamo i reparti, non li chiudiamo. Li trasferiamo per la sicurezza dei pazienti, delle gravide, dei piccoli, dei neonati. Andiamo avanti».

CASARANO – Lo storico calzaturificio “Elata” di Casarano apre le sue porte agli studenti. Venerdì 17 novembre i ragazzi del tecnico-industriale “Meucci” di Casarano (dirigente Concetta Amanti) e del tecnico-professionale “Lanoce” di Maglie (dirigente Giovanni Casarano) visiteranno dapprima (alle 9) l’opificio sito nell’area industriale (fondato nel 1923), e a seguire il Giardino botanico “La Cutura” a Giuggianello, nell’ambito della XVI Settimana della Cultura d’impresa organizzata da Confindustria.  La giornata rientra anche nella Settimana Europea delle “Piccole e medie imprese” promossa dalla Commissione Europea (“Industriamoci” lo slogan dell’ottava edizione). Nelle due visite, gli studenti saranno affiancati dagli imprenditori del Comitato piccola industria di Lecce e dai colleghi di Confagricoltura di Lecce.  «L’obiettivo – affermano i promotori – è quello di diffondere la conoscenza delle realtà produttive, del loro valore sociale e dell’impegno quotidiano a favore della crescita mediante un momento di esperienza diretta».

«Sono particolarmente grato a Martino Nicolazzo, del Calzaturificio Elata, per l’opportunità data a noi colleghi e agli studenti di entrare in un’azienda che coniuga perfettamente nella qualità innovazione e tradizione: una realtà di eccellenza che è un vero e proprio gioiello per il nostro territorio», afferma Vincenzo Portaccio, presidente del Comitato piccola industria di Confindustria Lecce. L’evento formativo, che si svolge alla presenza di Paolo Bastianello, presidente del Gruppo “Made in” di Confindustria, quest’anno è focalizzato sulla valorizzazione delle produzioni territoriali, sulla tracciabilità e sulla lotta alla contraffazione. Per l’occasione, inoltre, la Direzione generale per la Lotta alla contraffazione (Ufficio italiano brevetti e marchi) del Ministero dello Sviluppo economico ha aperto una sessione straordinaria del concorso a premi “Io sono originale” grazie al quale, dal 13 novembre al 2 dicembre, i giovani potranno partecipare all’iniziativa giocando con la app “Vinci originale”, allo scopo di promuovere la cultura della legalità contro il mercato del falso. «La visita al Giardino Botanico La Cutura sarà, poi, un viaggio alla scoperta delle innumerevoli varietà che la natura offre e darà la possibilità di capire quanta parte della nostra economia è legata all’ambiente e alle sue risorse”, continua Portaccio.

“Particolare gratitudine” ai due istituti scolastici viene espressa anche da Maurizio Cezzi, presidente di Confagricoltura Lecce: «In un momento cosi difficile per l’agricoltura italiana è importante dare ai ragazzi il giusto incentivo ed incoraggiamento per creare il proprio futuro lavorativo. Un ringraziamento particolare, inoltre, va a Salvatore Cezzi  proprietario de La Cutura che sorprenderà e affascinerà i ragazzi coinvolgendoli in un percorso naturalistico che si snoda tra le tante meraviglie floreali provenienti da tutto il mondo».

CASARANO – Una panchina rossa per dire “no” alla violenza domestica. È l’iniziativa della Fidapa di Casarano che giovedì 16 novembre prevede un doppio appuntamento: in mattinata, alle ore 11, in viale Stazione si terrà la cerimonia di inaugurazione della “panchina rossa”, che la Fidapa Casarano ha inteso donare alla città per ricordare le numerose vittime di violenza di genere e per sensibilizzare alla denuncia. In serata, alle 17.30 nell’aula magna dell’Istituto comprensivo Polo 3 “G. Galilei” di piazza San Domenico si terrà il convegno dal titolo “Violenze domestiche: un fenomeno troppo in crescita”. Tra le testimonianze anche quella della giovane conduttrice e cantante (di Teramo) Angelica Volpi che ha dedicato il suo brano inedito “Per sempre” a tutte le donne vittime dei femminicidi.
Sono previsti gli interventi di Maria Cristina Rizzo, procuratore capo della Repubblica presso il Tribunale per i minorenni di Lecce e di Cosimo Lorè, docente di Scienze medico legali e forensi presso l’Università di Siena. All’incontro, moderato dalla giornalista Cecilia Leo, prenderanno parte anche la Fiammetta Perrone, Maria Nuccio e Anna Maria Tunno, rispettivamente segretaria nazionale, segretaria del distretto Sud-Est e presidente della sezione di Casarano della Fidapa, insieme a Rita Augusta Primiceri, dirigente del Polo 3 ed al sindaco Gianni Stefàno.

CASARANO – Il Politecnico del Made in Italy sforna i primi “laureati”. Si è svolta nei giorni scorsi a Casarano la cerimonia di consegna degli attestati agli studenti che hanno portato a termine il corso biennale in modellistica e stile per la calzatura, tra l’altro già assunti in aziende del settore. Alla cerimonia erano presenti anche i docenti e i ragazzi che da poco hanno iniziato il nuovo ciclo di formazione. «Il settore – dice il presidente Luciano Barbetta, titolare dell’omonima azienda a Nardò – è in forte crescita ed il fenomeno potrebbe generare grosse opportunità per nuove iniziative anche auto imprenditoriali nel mondo della moda e per veri posti di lavoro che attraverso una formazione specialistica mirata potrebbero allentare l’esodo di quella numerosa schiera di giovani che delusi lasciano la loro terra per altre destinazioni e spesso senza più farne ritorno». Sulla stessa lunghezza d’onda il vicepresidente Michele Zonno. «Il flusso continuo di tali figure – precisa Zonno – è una condizione abilitante per la crescita e lo sviluppo di aziende impegnate in produzioni di elevatissima qualità». Da questo punto di vista, i risultati ottenuti sono lusinghieri. «Stiamo cercando – aggiunge il direttore Demetrio Manco – di contribuire alle necessità, di alta formazione e servizi specializzati, espresse dalle aziende delle produzioni moda, abbigliamento e calzature, ma ancora tanta strada resta da fare: ci conforta riscontrare che la quasi totalità delle persone formate beneficiano di un elevato tasso di occupazione in aziende del territorio e non solo». Intanto, sono aperte le iscrizioni per il nuovo ciclo di formazione in modellistica e stile abbigliamento (informazioni al numero 392/9057987 – info@polimade.it).

NOCIGLIA – Ha ripreso la sua marcia il “Freebike Tour del Salento”, la serie di escursioni promosse per promuovere la passione della bici, il territorio e soprattutto per sostenere l’attività della Lega italiana tumori (Lilt). Il 19 novembre la prossima tappa a Matino, cui seguirà Casarano (il 3 dicembre) e Monteroni (il 10) prima delle uscite programmate nel 2018 (Copertino, Leverano, Sannicola, Brindisi e Campi Salentina). Intanto si sono già svolte le tappe di Uggiano la Chiesa (il 29 ottobre) e di Nociglia (il 5 novembre). In quest’ultima uscita i ciclisti che hanno preso parte a “Pedalando, “padulando” da Nociglia a Specchia”, promossa dall’Asd Cicloclub Nociglia con il social group Mtb Matino, sono stati circa 150. L’escursione, favorita dal bel tempo, è partita da piazza Aldo Moro a Nociglia ed ha attraversato i territori di San Cassiano, Supersano, Surano, Montesano, Miggiano e Specchia. La comitiva ha pedalato in lungo e in largo nel Parco dei Paduli visitando la chiesetta di Sant’Eufemia ed ha scattato la consueta foto di gruppo presso la chiesa di Santa Caterina annessa al convento dei Francescani Neri. Poi, dopo la visita al frantoio ipogeo “Scupola” di Specchia, il rientro al Palazzo Baronale di Nociglia per il buffet finale.

La Soffitta senza tetto

CASARANO.Cinque appuntamenti con il teatro per bambini presso la “La Soffitta Senza tetto”, libreria indipendente specializzata in editoria per bambini da 0 a 13 anni. La rassegna, intitolata “Burattini in libertà”, offrirà ai bambini la possibilità di trascorrere i pomeriggi delle domeniche autunnali in modo alternativo. La rassegna prede il via domenica 12 novembre per protrarsi sino al 17 dicembre. Tutti gli appuntamenti si terranno nella sede della libreria, al civico 52 di Via Delle Industrie, a partire dalle ore 17 (costo del biglietto 5 euro – prenotazione obbligatoria al numero 0833/513423 – soffittasenzatetto@gmail.com). Si parte domenica con lo spettacolo “Eccolo” a cura dell’associazione “Madimù”. Si continua il 19 con “Giovannino senza paura” di Micco e Macco. Il 26 torna in scena “Madimù” con “Macchie di luna”. Gli ultimi due spettacoli, rispettivamente il 10 e il 17 dicembre, saranno entrambi a cura di Micco e Macco. Si tratta di “Anìma” e di “Fagiolino l’elfo postino”. «Il primo appuntamento – spiegano le organizzatrici – è liberamente ispirato al libro “Oh-Oh!” di Chris Haughton e “Dov’è la mia mamma” di Julia Donaldson ed è consigliato ad un pubblico di bambini dai 2 ai 6 anni. Con la tecnica dei pupazzi da tavolo, una narratrice racconta la storia di un cucciolo che per riuscire a ritrovare il suo amico chiede l’aiuto di un animaletto pasticcione, in un susseguirsi di situazioni divertenti e incontri strampalati. Lo spettacolo tramite l’uso mirato di un linguaggio semplice, di ripetizioni, di suoni e di colori che coinvolgano con naturalezza i bambini tratta il tema dell’avere fiducia nell’altro».

by -
0 134

Volley under 14

CASARANO. Impegno “certificato” per il settore giovanile dell’Asd Casarano Volley. La Federazione italiana pallavolo ha, infatti, riconosciuto i risultati conseguiti nella stagione sportiva 2016-17 assegnando al sodalizio la prestigiosa certificazione “livello argento”, attribuita in tutta Italia ad appena un centinaio di altre società ed in regione solo a Monopoli, Barletta, Taranto, Manfredonia e Showboys Galatina. «Si tratta del coronamento di in percorso di crescita e di lavoro che la società sta portando avanti in maniera certosina da un triennio a questa parte e che ora ha ottenuto il riconoscimento ufficiale da parte della federazione. Tale prestigiosa certificazione – affermano dalla società – non è certamente un punto di arrivo per l’Asd Casarano volley ma uno sprone da cui ripartire, con rinnovato entusiasmo, per puntare sempre più in alto». Soddisfazione viene espressa anche dal sindaco Gianni Stefàno che, a nome dell’Amministrazione comunale, si congratula con l’associazione per un riconoscimento così importante che contribuisce a dare lustro all’attività sportiva della nostra città”.

by -
0 380

CASARANO. Ricordo e impegno per i volontari dell’Aido di Casarano che domenica 12 novembre, alle ore 11, si ritrovano nella chiesa di San Domenico per la tradizionale messa di suffragio dei donatori. «Un’occasione – affermano i promotori – per dire grazie a chi, con un gesto d’amore immenso ha salvato la vita ad altri suoi fratelli». L’iniziativa promossa dalla sezione “Domenico Cataldo” dell’“Associazione italiana per la donazione di organi, tessuti e cellule”, presieduta da Luca Sabato, è anche un “momento di riflessione” sull’importanza della donazione degli organi “poiché le liste d’attesa per un trapianto sono ancora molto lunghe e ancora molte sono le opposizioni al dono”. Presso l’ospedale “Ferrari” di Casarano, ad esempio, nel corso del 2017 su sei potenziali donatori idonei si sono registrati appena due consensi. A tal proposito l’Aido di Casarano, oltre ad invitare i cittadini presso la sede di Roma 26 per  avere informazioni e chiarimenti (ogni martedì dalle 19 alle 20), rilancia la proposta già avanzata nel 2015 8da semplice cittadino) dall’attuale Consigliere comunale Gianpiero Marrella al fine di poter inserire l’assenso alla donazione degli organi al momento del rilascio o del rinnovo della Carta d’identità. In tal senso deliberò la Giunta comunale già il 30 settembre del 2015 ma a tale atto di indirizzo non ha ancora fatto seguito l’applicazione concreta di tale opportunità.

CASARANO – Nuovi appuntamenti con il “Viv(ai)o Mammarao”, il laboratorio urbano promosso a Casarano dall’Ente Santa Cecilia per valorizzare l’area di via Pimmenthel. Sabato 11 novembre, dalle ore 16, sarà festa per San Martino con il laboratorio di pasta fatta a mano, burattini e giochi. Martedì 21, dalle 9 alle 12, ci sarà la “Giornata dei diritti dei bambini” con i piccoli coinvolti in laboratori creativi e riflessioni. “Storie sotto l’albero” del 16 dicembre propone, introduce, invece, il tema natalizio con racconti, filastrocche e giochi a tema. Si replica il 19 dicembre con la Pastorale in giro per la città ed il 21 con gli “auguri in bici” alle 15.30 e la tombolata al  Centro anziani delle 16.30.

UGENTO. Plebiscito della Casarano Rally Team sul podio del Salento Challenge Race. Al volante della sua Radical Sr4, Massimiliano Pezzuto di Lecce si è aggiudicata la quarta edizione della competizione motoristica, mentre i fratelli Daniele e Marco Timo di Taviano sono giunti rispettivamente al secondo e al terzo posto assoluto a bordo di Osella Pa21 Jrc e Radical Sr4. La gara organizzata dalla dall’Asd Motorsport Scorrano, in collaborazione con Mpm Ford Store – Pezzuto Automotive e l’Automobil Club di Lecce, si è svolta nella due giorni il 4 e 5 novembre sul circuito della Pista Salentina di Ugento con la partecipazione di oltre 50 equipaggi che hanno dato spettacolo per tutto il week end. Degne di nota anche le prestazioni di Marco De Marco su Peugeot 207 S2000, Ivan Pisacane su Clio R3, Alessio De Santis su Peugeot 106 s16 Gr.A, Mauro Santantonio su Peugeot 106 Kit e Paolo Garzia su Citroen Saxo Vts. Al termine dell’evento sportivo si è detto soddisfatto Santino Siciliano, presidente della Motorsport Scorrano: “Siamo entusiasti della buona riuscita della manifestazione, che ha chiuso la stagione dei Challenge in Puglia. L’evento ha registrato vetture di alto livello ed in piloti hanno dato il massimo nella propria prova. Siamo contenti anche per il grande afflusso di spettatori alla Pista Salentina. Infatti, oltre alla gara sportiva, hanno gradito le diverse iniziative collaterali all’evento”.

CASARANO. Il “Meucci” e il “Vanini” di Casarano primeggiano nella classifica stilata dal centro studi “Eduscopio” della Fondazione Agnelli che, per il quarto anno, certifica le scuole superiori che “meglio preparano agli studi universitari o al lavoro dopo il diploma. Il primo istituto, diretto da Concetta Amanti, è primo in provincia per l’indirizzo “tecnico- settore tecnologico” (secondo il “Mattei” di Maglie), mentre il liceo diretto da Maria Grazia Attanasi guida la classifica nell’indirizzo “linguistico” (secondo il “Capece” di Maglie”). Per l’indirizzo “tecnico – settore economico”, invece, primo è il “Cezzi de Castro” di Maglie (secondo il “De Viti De Marco” di Casarano), diretto da Anna Maria Vernaleone. Tra gli altri settori in prima fila le scuole di Lecce, dal “De Giorgi” (indirizzo scientifico), il “Pietro Siciliani” (Scienze umane) e “Palmieri” (Classico).

Per i percorsi universitari dei diplomati, “Eduscopio” valuta gli esami sostenuti, i crediti acquisiti e i voti ottenuti dagli studenti al primo anno di università, quello ritenuto “maggiormente influenzato” dal lavoro fatto durante gli anni della scuola secondaria. Per quanti, invece, non proseguono gli studi e preferiscono “tentare” l’avventura nel mondo del lavoro, il portale verifica se hanno trovato un’occupazione, quanto rapidamente hanno ottenuto un contratto di durata significativa, se il lavoro ottenuto è coerente con gli studi compiuti o se invece è un lavoro qualsiasi.

Alberto Nutricati

CASARANO – Al via i seminari dell’Università Popolare di Casarano che quest’anno, in occasione del 70° anniversario dell’approvazione della Costituzione e dell’80° della morte di Antonio Gramsci, vertono su politica e “pubblica felicità”. Una sorta di provocazione, quella lanciata dall’associazione presieduta da Marco Mazzeo, allo scopo di recuperare il significato autentico del termine “politica”. Si inizia giovedì 9 novembre con un incontro sulla “Politica di Aristotele”, tenuto dallo studioso e giornalista Alberto Nutricati. Il discorso su Aristotele proseguirà il 16 novembre. Il 23 e il 30 novembre e il 7 dicembre, il critico letterario e docente del “Meucci” di Casarano, Luca Isernia, illustrerà il “De Monarchia di Dante. L’11 gennaio, l’avvocato Gianni Bellisario terrà una relazione sul tema “Democrazia senza libertà”. Il 28 febbraio sarà il turno di Valerio Onida, presidente emerito della Corte costituzionale, chiamato a risponde alla domanda “Che cos’è una costituzione?”. L’8, il 15 e il 22 marzo, Isernia analizzerà l’opuscolo dell’illuminista Pietro Verri dal titolo “Delle nozioni tendenti alla pubblica felicità”. Il 5 aprile Nutricati tratterà de “La pubblica felicità”, a partire dall’omonimo testo dell’economista e illuminista salentino Giuseppe Palmieri. Il 26 aprile Bellisario indagherà il delicato rapporto tra “La politica e il diritto alla felicità”. Ancora in fase di definizione l’incontro con Francesco Giasi, direttore della fondazione Gramsci, sull’attualità del pensiero gramsciano, e quello con Paolo Protopapa, ex docente di filosofia al Liceo classico di Casarano, che dovrebbe intervenire con una relazione dal titolo “In nome del popolo sovrano”. Gli appuntamenti saranno alle ore 18 nei locali della parrocchia Santi Giuseppe e Pio (quartiere Pietra Bianca) ad eccezione degli incontri con Onida e Giasi, con sede ancora da definire.

CASARANO. In due, cacciavite alla mano, tentano di forzare la portiera di una Mercedes classe C ma vengono fermati, dopo un tentativo di fuga a piedi durato pochi metri, dai carabinieri. L’episodio è avvenuto in via Sansonetti, nel centro storico di Casarano nella notte tra martedì 7 e mercoledì 8 novembre. Con l’accusa di furto aggravato in concorso, il 20enne  Salah Ghazy ed il 36enne  Amal Adoud, entrambi marocchini e già noti alle forze dell’ordine, sono stati condotti agli arresti domiciliari presso le loro abitazioni sempre a Casarano. Del fatto, i carabinieri hanno pure informato il competente Consolato marocchino.

CASARANO – Indagini sono in corso da parte dei carabinieri per risalire agli autori e alle cause dell’attentato incendiario compiuto nella notte in via Quinto Ennio. Il forte boato, intorno alle due di notte, è stato avvertito in molte zone della città, principalmente tra lo stadio e l’ospedale. Ignoti, stando alle prime ricostruzioni, hanno piazzato una bomba carta sul marciapiede antistante l’abitazione di un bracciante agricolo danneggiando la Fiat Punto utilizzata da quest’ultimo (intestata però alla madre) che era parcheggiata per strada. Nessuna indicazione sull’inquietante episodio è giunta dal diretto interessato, già noto alle forze dell’ordine. I carabinieri sono al lavoro per setacciare ogni indizio utile a partire dall’utilizzo delle immagini delle telecamere di videosorveglianza installate nella zona

CASARANO – Nuovo direttivo per la Pro loco di Casarano. Ad Antonio Bianchi va il ruolo di presidente (subentra a Fabiola Casarano, ora consigliere comunale così come l’ex segretario Gianni Ferrari), mentre Fernando Scarpino è il suo vice. Segretario e suo vice sono, rispettivamente, Antonio Memmi e Maria Antonella Fattizzo mentre Gisella Abbruzzese ha il ruolo di tesoriere con Miriam Coscia sua vice. Del collegio dei probiviri fanno parte, invece, Tina Lagna (quale presidente), Rocco De Marco e Roberto Ferraro mentre il Collegio dei revisori dei conti è composto da Cristian Toma (presidente), Carmelo Sabato e Ismaele Toma. Membro di diritto della pro loco è il sindaco Gianni Stefàno che, infatti, ha preso parte all’assemblea che ha conferito i singoli incarichi. «La Pro-Loco ha la struttura e l’organizzazione di una comune associazione ma, a differenza di altre, ha un legame diretto con l’Amministrazione comunale, prescindendo dalla colorazione politica della stessa, proprio per essere in una posizione “privilegiata” ma all’unico scopo di promuovere le realtà locali ed il territorio cittadino», si legge in una nota del direttivo. Tra i prossimi impegni quelli legati alle iniziative del periodo natalizio ed al Carnevale “che si preannuncia già di alto livello e ricco di novità”.

CASARANO – L’ex cancelliere del tribunale di Casarano, Vincenzo Marinosci, va in pensione. Marinosci è stato amministratore di Alliste per circa trent’anni, ricoprendo la carica di vicesindaco e di assessore. Il suo nome, però, è conosciuto ben al di là dei confini della sua cittadina di origine, per essere stato un “protagonista” della giustizia salentina sin da quando, nel 1981, giunse all’allora pretura di Casarano, poi divenuta Tribunale. Qui rimane sino al 2015, quando, a seguito della riorganizzazione della geografia giudiziaria, la sede decentrata di Casarano chiude i battenti. Marinosci termina la sua attività di cancelliere a Lecce. Ma il legame tra Casarano e Marinosci, che ha portato il cancelliere a intraprendere una vera e propria battaglia per il mantenimento della sezione casaranese, non si è mai interrotto. Purtroppo, è stato proprio lui a dover chiudere per l’ultima volta il palazzo di giustizia di Casarano, consegnandone le chiavi al sindaco. La sua speranza, però, è quella di riaprire quel palazzo. «La guerra – dice Marinosci – non è persa. La lotta va ripresa con maggiore convinzione ed energia». L’ex cancelliere si è sempre definito un “notaio della giustizia” e non “un burocrate al servizio dei magistrati”. Da qui l’invito ai suoi colleghi di custodire gelosamente la loro identità e di svolgere al meglio il ruolo di soggetti autenticamente “super partes”, disponibili verso tutte le parti protagoniste del procedimento, soprattutto con gli avvocati.

I progetti per il futuro non mancano. Oltre a riprendere la battaglia per il tribunale di Casarano, l’ex cancelliere vorrebbe restare nell’ambito della giustizia come giudice onorario addetto al settore della volontaria giurisdizione, “per continuare a difendere i diritti e la dignità delle persone più deboli, come ho sempre fatto”.

Voce al Direttore

by -
Ora che è passata la festa – giusta: logistica adeguata a compiti delicati e decisivi per il grado di vivibilità – possiamo tentare...