Home Notizie Casarano
Ultime notizie da Casarano

La Busacca

CASARANOAl via a Casarano la prima edizione della rassegna “ViviAmo il teatro”, organizzata dalla Scuola paritaria internazionale San Giovanni elemosiniere e curata della compagnia “La Busacca”. Si parte domenica 23 luglio con “La Fortuna con la effe maiuscola”, commedia in tre atti composta da Eduardo De Filippo nel 1942. Il 27 agosto, invece, andrà in scena “L’isola degli schiavi”, commedia in due atti, scritta nel 1725 da Pierre de Marivaux. Il cartellone sarà chiuso il 2 settembre dallo spettacolo «Caro Totò», un omaggio al principe della risata. Tutti gli appuntamenti si terranno nell’atrio della scuola di via Cavour, con sipario alle 21 ed ingresso libero.

 

CASARANOTra Palazzo De Donatis e la chiesetta di Santa Maria della Croce le serate musicali estive proposte a Casarano dall’associazione culturale “Archeo Casarano”, in collaborazione con Comune e Pro loco. Il via domenica 23 luglio, alle 22, presso la storica dimora di via Roma con i Daltonic Blue (Chiara Fersini, Antonio Pappadà, Emanuele Piccinni, Ruggero Maglie, Giuseppe Maglie), giusto equilibrio tra “new wave” e “trip-hop” con venature Rock Indie. Insieme a loro i Camden, nel ruolo di special guest, che presenteranno alcuni brani del loro terzo album in uscita nei prossimi mesi. Il 13 agosto, sempre a Palazzo De Donatis, di scena “La municipàl” ed il 25 agosto, a Casaranello, il concerto d’arpa di Angela Cosi.

Capitan Rosciglione

L’entusiasmo dei tifosi del Casarano

Da sinistra Franco Bellante, Fernando Totaro, Antonio Filograna Sergio, Pietro Sportillo e Dario Primiceri

CASARANONuovo volto per il Casarano Calcio ai nastri di partenza del campionato di Eccellenza. La società rossoazzurra si è presentata alla cittadinanza ieri sera in un auditorium comunale gremito di tifosi e sportivi, tra cori e applausi. Tante le novità che caratterizzeranno la nuova stagione agonistica, a cominciare dall’impegno economico di Antonio Filograna Sergio, nipote dell’indimenticabile presidente Antonio Filograna che portò il Casarano a sfiorare la serie cadetta. È probabile che la Leo Shoes, presieduta da Filograna junior, sarà il main sponsor del Casarano. Da registrare anche il cambio di presidenza, con Fernando Totaro che prende le redini societarie, affiancato dall’ex presidente Dario Primiceri, in qualità di suo vice. Graditissimo ritorno quello di Franco Bellante, in qualità di segretario. Non mancano le conferme. Una su tutti quella del tecnico Pietro Sportillo. Del resto dopo la scorsa stagione, nella quale è riuscito a portare il Casarano ai play-off al suo esordio da allenatore, non poteva non essere riconfermato. Sciolto anche il nodo stadio. Proprio ieri, il sindaco Gianni Stefàno – presente all’incontro – ha confermato la disponibilità del “Capozza” per la prossima stagione. L’entusiasmo è alle stelle e pare essersi ricreata l’alchimia dei vecchi tempi, ma per poter aspirare a grandi imprese è necessario l’impegno di tutti. Da qui l’appello di Totaro e Primiceri a rispondere compatti alla campagna abbonamenti che partirà nei prossimi giorni. Se lo scorso anno gli abbonati sono stati circa 250, quest’anno si punta a superare quota 500. Un ricordo particolare è stato rivolto all’ex capitano Luca Rosciglione che dopo 276 presenze con la casacca del Casarano ha dato l’addio al calcio giocato, non mancando di salutare con affetto i suoi tifosi: «Ho sempre desiderato finire la mia carriera calcistica nel Casarano e così è stato, dando tutto me stesso per questa maglia fino al mio ultimo allenamento. Sono stati undici anni fantastici e porterò con me dentro il mio cuore tutto: sia gioie che dolori. Con questo vorrei ringraziare tutte quelle persone che dal mio primo giorno qui mi hanno apprezzato sia come calciatore ma soprattutto come uomo,perché nella vita il calcio finisce l’uomo rimane».

CASARANO. Nuova serata di disinfestazione a Casarano. A causa della rottura del mezzo nebulizzante, l’intervento programmato nella notte tra giovedì e venerdì è stato interrotto e, dunque, la prevista disinfestazione contro mosche, zanzare e blatte sarà effettuata questa sera a partire dalle ore 23. Resta sempre valido il consiglio di chiudere porte e finestre della abitazioni e di ritirare i panni stesi. Il calendario  messo in atto dalla Igeco costruzioni spa, la società che svolge il servizio di igiene urbana in città, prevede il prossimo intervento sul territorio comunale e le aree verdi nella notte tra il 10 e l’11 agosto.

 

CASARANOQuali migliori testimonial della donazione degli stessi donatori? È questa l’idea che ha animato la singolare campagna estiva di sensibilizzazione dei donatori di sangue dell’associazione Adovos “Fabio Abbruzzese”. Mente e motore dell’iniziativa è stata Maria Prete, vulcanico presidente dell’Adovos di Casarano, che ha iniziato a pensare a come sensibilizzare alla donazione in modo diretto e originale, quando ancora erano in corso i preparativi per la raccolta straordinaria di sangue organizzata nella sede dell’associazione lo scorso 14 giugno, in occasione della Giornata mondiale della donazione. In quella circostanza, la Prete ha pensato bene di chiedere ai circa trenta donatori che erano accorsi alla sua chiamata la disponibilità per una campagna di sensibilizzazione. Impossibile, per un donatore, declinare un invito del genere. Per poter dar corpo alle idee di Maria Prete, però, c’era bisogno anche di un fotografo sensibile a tali tematiche. A rispondere all’appello, senza esitazioni ed a titolo gratuito, è stato Antonio Parrotto, dello studio Infinitoperfetto di Parabita. Parrotto ha scattato, oltre alla classica foto di gruppo, diversi altri scatti che ritraggono i donatori a gruppi di cinque. Il messaggio, però, è sempre lo stesso: «Un donatore di sangue lo sa. L’estate non significa solo vacanza. Passa a donare prima di partire».

calcio tifosi 2015CASARANO. Programmi e novità della nuova stagione ormai alle porte per il Casarano calcio che giovedì 20 luglio si presenta ai suoi tifosi. L’appuntamento è alle ore 20 presso l’Auditorium comunale. Tema principale della serata sarà il nuovo assetto societario della “Ssd Casarano calcio” in vista del prossimo campionato di Eccellenza. Intanto la società fa sapere che il 27 luglio, alle ore 16.30 allo stadio “Capozza” si terrà un raduno selettivo per i giovani calciatori nati dal 1998 al 2001 (contattare la dirigente Veruska Malerba al numero 340/3532177). Si tratta uno stage importante per il futuro della Juniores rosso azzurra, squadra diretta da Pietro Sportillo e Andrea De Marco. Gli interessati dovranno esibire il nulla osta della società di appartenenza (se il tesseramento è di durata pluriennale) ed il certificato di idoneità alle attività sportive (in corso di validità).

 

carabinieri casaranoCASARANO. Passeggiava per le vie di Casarano, dopo essere scappato dalla struttura sanitaria “casa Amata” di Taviano, il 62enne Tommaso Rubino. L’uomo, disoccupato e censurato, era sottoposto al regime degli arresti domiciliari e lo scorso sabato, di sera, si è allontanato arbitrariamente dalla struttura senza farvi ritorno. A chiamare i carabinieri è stato lo stesso personale della struttura sanitaria. L’uomo è stato fermato e condotto presso la Casa circondariale di Lecce.

Il Polo Due di via Amalfi a Casarano

Il Polo Due di via Amalfi a Casarano

CASARANO. Esami completati ormai per tutti ed è già tempo di pensare alla riapertura delle scuole. L’argomento intristirà gli alunni, in queste settimane quanto mai alle prese con bagni al mare e vacanze, ma i vari Istituti comprensivi hanno già stabilito le date per la ripresa delle attività didattiche. Se la Regione Puglia ha indicato il 15 settembre per il ritorno tra i banchi, grazie all’autonomia scolastica, i Consigli d’istituto hanno apportato piccoli adattamenti per meglio conciliare i giorni di lezione tra vacanze e ponti. A Casarano sia il Polo 1 di via Ruffano che il Polo 3 di piazza San Domenico hanno scelto di anticipare la campanella a martedì 12 settembre, fermo restando il 12 giugno 2018 quale termine delle lezioni (il 30 giugno per la scuola dell’infanzia).  Solo il Polo 2 di via Messina partirà, invece, giovedì 14 settembre e, a differenza degli altri due Istituti comprensivi, non prevede come festivi il 23 e il 24 aprile 2018 in funzione del ponte di mercoledì 25 aprile. Altre feste, oltre a quelle “comandate”, saranno il 30 e 31 ottobre in vista di mercoledì Primo novembre, il 9 dicembre (l’8 è l’Immacolata), dal 23 al 7 gennaio per le vacanze di Natale, il 12 e 13 febbraio per carnevale, dal 29 marzo al 3 aprile per le vacanze pasquali, il 9 aprile per la Madonna della Campana, il 30 aprile (per il Primo maggio) ed al 21 maggio (festa del Santo patrono).

CASARANO. Torna l’incubo incendio presso la Vora di Casarano. Nella tarda mattinata di ieri le fiamme hanno interessato i bacini sud dell’area un tempo utilizzata per le acque reflue del depuratore comunale. Ad impedire il ripetersi dei drammatici roghi del 2010 e del 2011, che andarono avanti per giorni, decisivi sono risultati gli interventi di manutenzione e stralcio della vegetazione messi in atto nei mesi scorsi. Malgrado tutto si è reso necessario ugualmente l’intervento dei Vigili del fuoco che in poco tempo hanno riportato la situazione alla normalità. Nel primo pomeriggio solo un po’ di fumo usciva dalle sterpaglie bruciate. Appare probabile che il fuoco si sia diffuso dalle sterpaglie a bordo strada.

 

 

CASARANO. Sono due le ballerine in erba della scuola di danza Scarpette Rosa di Casarano ad essere state ammesse alla prestigiosa Accademia Nazionale di Danza di Roma. Si tratta di Adriana Chiriacò e di Sofia Casto, entrambe di dieci anni, che, nell’audizione dello scorso 12 giugno si sono classificate rispettivamente al 18esimo e al 24esimo posto sui 52 candidati provenienti da tutta Italia e preparate dai maestri dei più importanti teatri italiani. È stato un anno particolarmente intenso quello vissuto dalla scuola di danza Scarpette Rosa diretta dalla maestra Rosita Corsano. Tra i vari eventi, sono da segnalare lo stage in sede con Clarissa Mucci dell’Accademia Nazionale di Danza di Roma e lo spettacolo al palcoscenico del Teatro Elfo Puccini di Milano, con l’accompagnamento dell’Orchestra Filarmonica Valente di Casarano. Il corso di danza classica tenuto dalla maestra Corsano ha garantito alle due piccole ballerine la preparazione necessaria per superare la durissima selezione. Peraltro, la scuola Scarpette Rosa non è nuova a successi di ambito internazionale. Al suo interno sono stati avviati alla danza Gabriele Corrado, primo ballerino del Teatro alla Scala, Simona Caputo, solista del Balletto Nazionale del Teatro Croato e Stefania Rossetti, impegnata in una compagnia di contemporaneo a Parigi. «Auguro alle piccole Adriana e Chiara – dice la maestra Corsano – che possano avere lo stesso brillante futuro».

 

 

CASARANOL’arte e la magia dei colori di Umberto Albanese fanno tappa presso l’Istituto italiano di cultura a Colonia. Le opere del pittore-cardiologo di Casarano potranno essere ammirate in Germania sino al 18 agosto. “Aristotelica” è il nome della mostra antologica curata da Toti Carpentieri e già ammirata lo scorso ottobre nelle sale di Palazzo Vernazza a Lecce. Innumerevoli i riconoscimenti internazionali di Albanese, firma di prestigio nell’ambito dell’arte moderna, conteso tra Londra, New York, Seoul e Zurigo, solo per citarne alcune delle città che hanno ospitato le sue mostre.  «L’identificazione, nella pittura di Umberto Albanese, di quattro elementi/modalità a priori quali il colore, il gesto, il segno e la parola, unificati dalla materia, riportano direttamente alla quintessenza di Aristotele, che introdusse appunto il quinto elemento, l’etere, quale fusione armonica dei quattro preesistenti», ha affermato Carpentieri nel descrivere il tratto distintivo dell’autore. Ad Albanese, tra l’altro,è stato concesso di donare a Papa Francesco il trittico ispirato al “Cantico delle creature” già esposto con successo  al Chung-A Art center di Seoul.

 

Parcometri a  CasaranoCASARANO. Sono cinque le offerte giunte a Palazzo dei Domenicani per la procedura di affidamento del servizio di gestione della sosta a pagamento a Casarano. Vengono, dunque, ammesse alla successiva fase di gara le società Spano Signal srl, Vigeura srl, Gib gestione entrate srl, Energy onlus e Sis srl. Il bando di gara, pubblicato lo scorso 13 marzo, prevede un importo complessivo di 825mila euro più Iva. Gli stalli a pagamento, ormai inattivi da alcuni anni in città, saranno 652 con 29 parcometri. Di 80 centesimi la tariffa oraria (pagamento minino 50 centesimi) mentre nei pressi dell’Inps e del tribunale si pagherà solo dalle 9 alle 14. Più lungo il periodo di sosta a pagamento presso l’ufficio centrale delle Poste di piazza Umberto I, dove si pagherà dalle 8,30 alle 18,30. Due le tipologie di abbonamento previste: da 35 euro per tutti gli utenti e da 15 per i residenti.

 

palazzo de judicibus1  CasaranoCASARANO. Palazzo De Judicibus si rifà il look e per questo cambia la viabilità in pieno centro a Casarano. Dal 14 luglio e sino al 9 settembre la ditta Ciullo restauri srl di Taurisano sarà impegnata nei lavori di recupero dell’antico palazzo  anche tramite un’impalcatura. Per questo l’ufficio traffico del Comune ha disposto alcune novità circa la circolazione veicolare in zona. Viene, dunque, invertito il senso unico su via Pendino, prolungandolo sino all’altezza di via Reno, e vie consentito il doppio senso di circolazione ai soli residenti del tratto di via Bonifacio IX compreso tra piazza Martiri Ungheresi e palazzo De Judicibus, nonché ai residenti di corte Tancredi e via Silvio Pellico.

 

CASARANO. Cinque ventenni di Veglie (dei quali quattro incensurati) e un 44enne di Casarano nei guai per la droga. Nel corso di due distinte operazioni, i carabinieri hanno arrestato a Veglie, tutti per detenzione ai fini di spaccio di stupefacente, Enrico Fiore (21 anni, pregiudicato), Matteo D’Amiano (20), Francesco Ianne (20), Ferruccio Ianne (23) e Alessio Perrone (21), questi ultimi quattro tutti incensurati. Una pattuglia della locale Stazione, in occasione di un controllo, ha dapprima percepito il classico odore della marijuana all’interno della oro autovettura, per poi ritrovare anche 18 grammi di cocaina occultati in un contenitore di plastica nera sotto il sedile passeggero dell’auto e due dosi di marjuana. Tutti e cinque i ragazzi, nelle proprie abitazioni, possedevano varie dosi di marijuana e materiale utile per il confezionamento delle dosi. Per tutti sono scattati gli arresti domiciliari così come per il 44enne di Casarano Luca De iaco, nullafacente già noto alle forze dell’ordine, all’interno della cui abitazione, in un cassetto della cucina, i militari del locale Nucleo operativo radiomobile hanno rinvenuto 15 dosi di eroina, per complessivi 9,33 grammi, tre involucri contenenti 31,18 grammi di cocaina ed una dose da 0,25 grammo, oltre a materiale vario per il confezionamento e ad 80 euro in banconote di vario taglio.       

 

autoCASARANO. Il giorno dopo siamo alla “conta dei danni” a Casarano per valutare le conseguenze dell’insano gesto compiuto dal 50enne T.D.D. che nella serata di ieri ha seminato il panico in città a bordo della sua Mercedes bianca. L’uomo, in preda ad una crisi ed agli effetti dell’alcol, ha danneggiato una ventina di automobili (in sosta e in transito) finendo con l’investire, per fortuna, soltanto un motociclista proprio nei pressi dell’ospedale “Ferrari” dov’è stato poi ricoverato. Solo per miracolo non ci sono stati altri feriti ma il suo procedere a zig-zag tra via Giusti e viale Ferrari, nell’ora di punta della sera, avrebbe potuto provocare una strage. Il 50enne (meccanico di professione) ha terminato la sua folle corsa sul marciapiede spartitraffico di via Salvemini rischiando poi di essere linciato dalla folla prima dell’arrivo dei carabinieri. I militari lo hanno poi condotto in caserma per gli accertamenti del caso. Alla base del comportamento scriteriato dell’uomo pare possa esserci una delusione amorosa.

Scuola Polo 2 Casarano - defibrillatoreSull’“attenti”, a partire dal primo luglio, ci sono anche le società sportive dilettantistiche: per gli operatori che promuovono le attività sociali all’insegna dello sport è arrivato l’obbligo della presenza del defibrillatore semi-automatico all’interno degli impianti utilizzati. Un provvedimento (il decreto dei Ministeri della Salute e dello Sport è datato giugno 2016) che i sodalizi attendevano già da tempo: l’obbligo esisteva già per le società professionistiche dal 2014, e per una serie di intoppi amministrativi l’estensione alle dilettantistiche è arrivata solo a partire dalle imminenti stagioni sportive. Oltre al dispositivo, che dovrà essere “facilmente raggiungibile”, le società dovranno farsi carico anche della manutenzione e del cambio periodico delle piastre, oltre che avere nel proprio organico almeno un responsabile in possesso delle certificazioni necessarie per l’utilizzo. Già da diversi anni molte amministrazioni e numerose associazioni – anche non legate al mondo dello sport – hanno donato e messo a disposizione alcuni apparecchi. A Gallipoli dovrebbero essercene in  circolazione cinque (alcuni impiantati nelle cassette di sicurezza collocate nei punti strategici della città), donati lo scorso anno dall’associazione “Città Futura”. Anche a Nardò, pochi anni fa, l’amministrazione comunale ne ha messo cinque a disposizione dei gruppi sportivi. A Sannicola sono state da poco individuate le aree nevralgiche in cui saranno collocati i tre defibrillatori acquisiti tre anni fa. A Casarano – a marzo – i rappresentanti dei genitori del Polo 2 ne hanno donati tre all’istituto – mentre già erano presenti all’interno del Polo 3. In generale, sono ormai poche le scuole della provincia che non hanno già avviato l’iter per attrezzarsi e in molti Comuni si comincia a ragionare sull’opportunità di collocarli nei luoghi pubblici di rilievo. Rimanendo sugli atleti, secondo l’associazione “Salute Salento” in provincia di Lecce sono 690 le Federazioni sportive con le varie discipline associate con 42mila atleti coinvolti. Non quelli – ovviamente – degli sport “a ridotto impegno cardiocircolatorio”, come bocce, golf, biliardo, tiro con l’arco.

 

GALLIPOLI. Grandi soddisfazioni per i giovani atleti della Asd Dama Lecce, l’associazione nata nel 1984 associata al Coni che raccoglie i giovani giocatori di dama delle scuole dalla provincia, dalla terza elementare al quinto superiore, da Lecce a Gallipoli, da Casarano a Maglie. Durante il 37esimo Campionato italiano di dama giovanile infatti, tenutosi a fine giugno presso l’ecoResort “Le Sirenè”, i giovani salentini si sono sfidati con oltre 40 giocatori provenienti da tutta Italia nelle competizioni Juniores, Cadetti, Minicadetti e, novità di quest’anno, nella categoria Speranze, dedicata ai più piccoli nati dal 2007 in poi. E proprio la nuova categoria ha visto primeggiare Mattia Rubio Panico, che si è classificato primo; ha raggiunto il podio per la prima volta una ragazzina, Rebecca Murra, arrivata seconda, e terzo posto per Edoardo Serra, tutti leccesi. Buono anche il punteggio raggiunto dal piccolo gallipolino Claudio Molendini, classificatosi settimo nella categoria Minicadetti. Altri riconoscimenti sono andati ai giovani Giorgio Vetrano, Stefano Vetrano e Marco Mattioli. “Siamo soddisfatti dei risultati raggiunti-afferma il presidente della Asd dama Lecce Michele Faleo, consigliere della Federazione italiana Dama – e ci stiamo preparando per i prossimi appuntamenti: dal 21 al 24 settembre parteciperemo alla IV edizione del Trofeo Coni, gara a livello nazionale, che si terrà in Senigallia(Ancona); mentre dal 1 al 3 novembre parteciperemo ai Campionati italiani a squadre presso l’hotel Bellavista a Gallipoli”.

 

 

CASARANO. Premio “Laboratorio Pignatelli”: le alunne di Nardò e Casarano sul podio. La 26ª edizione della borsa di studio organizzata dal laboratorio d’analisi che prende il nome dal suo fondatore, Pasquale Pignatelli, ha visto ancora una volta la partecipazione di numerosi studenti della provincia. Il bando – aperto ai frequentanti il quarto anno degli istituti superiori leccesi – ha proposto la redazione di un testo sulle connessioni tra patologie tumorali e alimentazione. Questa la traccia su cui hanno puntato Nicola ed Emma Pignatelli, i figli del medico che nel 1946 fondò lo studio, scomparso nel ’95: “La patologia tumorale in Puglia. Analisi dei fattori di rischio (predisposizione genetica, cause ambientali, alimentari…) e incidenza delle varie patologie. Il valore di una corretta alimentazione e di un corretto stile di vita a supporto della prevenzione e delle terapie.” Se il primo gradino del podio è toccato agli studenti del “Palmieri” di Lecce, un ottimo risultato hanno portato a casa anche la seconda classificata Federica Tarantino (della quarta A del Liceo Classico “Galileo Galilei” di Nardò), e la coppia Valeria Manfreda – Maria Rita Perdicchia (quarta B del Liceo “Giulio Cesare Vanini” di Casarano, indirizzo scientifico tradizionale), classificatasi terza: a tutti i premiati una borsa di studio da 250 euro.

 

REMIGIO VENUTICasarano. “Adesso parlo io” o, più elegantemente, “Inizia il percorso verso la verità”: questo il titolo dell’iniziativa politica di Remigio Venuti, già assessore e Sindaco della città, comunque personaggio attivo nella vita amministrativa ma dal 2011 con solo un ruolo nella direzione di un partito. Un comizio – ore 21 di venerdì 7 in piazza S. Giovanni elemosiniere – a campagna elettorale finita? E che verità c’è da affermare? “La verità dei fatti, oltre le speculazioni che continuano a farsi sul mio nome oltre misura. Un esempio? Quale che sia il candidato del centrosinistra alle comunali, non lo si attacca per quello che è, che propone,  ma si parla sempre e solo delle mie amministrazioni”. In effetti, sia nell’ultimo comizio elettorale sia in quello di chiusura per il ballottaggio, i governi Venuti sono stati chiamati in causa piuttosto spesso, pur non essendo il diretto interessato presente e in gara.

“Si straparla di Pit, di Area vasta senza avere una precisa conoscenza delle cose”, rimarca Venuti, per il quale esiste anche un problema di privacy continuamente violata. “Un linciaggio morale vero e proprio – dice – a cui voglio mettere fine, chiamando al confronto pubblico chi mi accusa. Spero che vengano, a cominciare dal Sindaco”. Qualche anno fa un precedente tentativo non andò bene: “Ma io insisto e inizio un percorso di verità per i cittadini, per la città che vuole sapere come stanno le cose”. Ma Venuti cittadino non rimprovera nulla al Venuti Sindaco” “Non è che sono così fesso da non sapere gli errori che ho fatto, ma qui mi si attacca sistematicamente per cose che non ho fatto! Questo è il nodo da sciogliere, in omaggio alla chiarezza e correttezza che la politica dovrebbe sempre onorare”.

by -
0 3333

incendio auto 5-7-2017CASARANO. Nuovo attentato incendiario la notte scorsa a Casarano. Ad andare in fiamme sono state due auto parcheggiate in via Palermo, all’angolo con via Sicilia, al quartiere Stadio. In cenere sono andate una Mini Cooper ed una Mercedes B CDI parcheggiata di fronte. L’episodio, si teme di carattere doloso, è avvenuto alle primissime ore dell’alba. Verso le 5 l’intervento dei Vigili del fuoco che poco hanno potuto fare per le due auto ma che hanno, comunque, impedito il diffondersi delle fiamme alle vicine abitazioni (un portoncino è stata comunque danneggiato).Indagini sono in corso per verificare l’eventuale collegamento tra l’episodio ed i tanti fatti di cronaca nera accaduto di recente in città. Quel che appare certo è che l’auto presa di mira è stata la Mini Cooper alla quale è stato dato fuoco per prima. Le fiamme hanno poi inevitabilmente coinvolto anche la Mercedes. Sulla stessa strada, nel luglio dello scorso anno, giusto a pochi metri di distanza ignoti misero in atto una forma di protesta alquanto singolare in qualche modo legata all’assegnazione di alloggi di edilizia popolare (nel quartiere vi sono alcune palazzine ex Iacp): con mattoni forati e bottigliette di birra vuote al centro della strada trovò spazio un enorme simbolo fallico ad accompagnare alcune scritte).

IMG_7532CASARANO. Si chiude l’anno di presidenza del Lions Club Casarano di Gabriella Marrella con la riqualificazione del parco giochi dei Giardini Ingrosso. La cerimonia di consegna alla Città si è svolta nella serata di ieri. Il prossimo anno il Lions Club Casarano sarà presieduto da Roberto Lupo, già presidente nel 2010-2011, che sarà coadiuvato dai suoi vice Cesare Cavalera e Flavio Pisanò, dal segretario Carmelo Ingrosso, dal tesoriere Antonio Fabbiano e dai consiglieri Laura Parrotta, Tiziano Cataldi, Rosalba Mauro, Oronzo Russo, Rosanna Sodero e Leda Schirinzi. Mino Morra è presidente del comitato soci. Il ruolo di cerimoniere è stato assegnato a Tiziana Marigliano.
Cambio di presidenza anche ai vertici del Leo Club, dove Francesco Fasano prende il posto di Francesco Gianfreda.
Diverse le iniziative che hanno scandito l’anno sociale appena terminato: dalla donazione di giochi alla comunità di Matino e di un defibrillatore al Liceo «Vanini» di Casarano alla raccolta di una considerevole somma per le zone terremotate dell’Italia centrale; dallo screening del diabete e della vista alle varie raccolte alimentari per le famiglie bisognose; dalla raccolta fondi per la Scuola cani-guida Lions di Limbiate alla raccolta di occhiali usati;
Il Lions Club Casarano è stato molto attivo anche sul versante educativo, con numerosi incontri con le scolaresche su tumori, dipendenze, pace e salvaguardia dell’ambiente.
A tutto ciò sono da aggiungersi la decima edizione del premio Apulions, l’istituzione del premio Apulions Young e il gemellaggio con Lions Club Roma Parioli, che ha permesso di donare un frigorifero per vaccini ad una comunità del Burkina Faso.
Insomma, quello appena trascorso è stato un anno veramente intenso che ha lasciato il segno.
Alberto Nutricati

IMG_7519CASARANO. Comizio di ringraziamento del rieletto sindaco Gianni Stefàno.
L’appuntamento è per questa sera, alle 21, in piazza Indipendenza.
Intanto, giovedì scorso, Stefàno è stato proclamato ufficialmente sindaco di Casarano per i prossimi cinque anni.
«Quella appena conclusa – ha commentato il primo cittadino – è stata una campagna elettorale difficile, ma il lavoro, l’impegno, il sacrificio hanno dato i loro frutti. Indosso la fascia tricolore per la seconda volta; una fascia che è sgualcita e scucita, questo perché è una fascia da combattimento e non da cerimonia. Vi assicuro che non c’è stato giorno, nei cinque anni trascorsi, in cui non ho sentito addosso la responsabilità che questa fascia comporta».
Poi il primo cittadino lancia un appello a cittadini e consiglieri.
«A chi pensa che i lavori pubblici degli ultimi tempi siano una trovata elettorale – incalza Stefàno – dico che non è così, visto che continueranno con la stessa cadenza anche nei prossimi mesi. A tutti i cittadini chiedo di essere vicini all’Amministrazione, anche sottolineando ciò che non va. Infine, a tutti i nuovi consiglieri auguro di poter svolgere il loro compito con spirito civico».
Il comizio odierno sarà seguito dal concerto di Valerio Zelli degli Oro.
(a.n.)

by -
0 1376

poste-2CASARANO. Ancora problemi con la corrispondenza e dentro Poste italiane, centro postale di distribuzione di Casarano. Scende in campo il sindacato Failp Cisal, segretario provinciale Otello Petruzzi, con una forte denuncia: a fuori di tagli di persona e di zone di distruzione della posta sempre più vaste, gli addetti sono allo stremo. Non solo, rileva per iscritto il sindacalista: a chi non ce la fa nel suo orario di lavoro (7 ore e 12 minuti) arrivano puntuali le rampogne della direzione del Cpd di Casarano.  Non si tace neanche sulle difficoltà di rapporti dei postini con utenti sempre più irritati per disguidi, ritardi, recapiti sbagliati, che sfogano la loro rabbia e insoddisfazione proprio sul personale “impegnato a consegnare posta anche fino alle 17,30, come ho verificato io stesso”. La lettera di protesta con richiesta di pronto intervento per “riportare serenità e condizioni di lavoro vivibili”, è stata inviata a Poste italiane spa, responsabile di Ram 2 di Taranto.

pulcini asd Filograna casaranoCASARANO. Conclusa con soddisfazione l’ennesima stagione agonistica dell’asd Filograna di Casarano diretta dal presidente Cosimo Mancini. La storica società dilettantistica, dedita al calcio giovanile, ha preso parte (con alterne fortune) a tutti i campionati giovanili indetti dalla Figc. I tesserati sono seguiti da uno staff composto da tre tecnici federali, abilitati Uefa B, Angelo Ponzetta, Roberto De Nuzzo e Mario Casto, dagli istruttori Matteo Bartolomeo, Quintino Panico, Giacomo Coluccia, Gigi Conte, Tommaso Martina e dal preparatore dei portieri Dino Marigliano. A coadiuvare i tecnici c’è una squadra di appassionati collaboratori composta da Luigi Falco, Giovanni Pizzileo, Fabio Padovano, Lillino Rausa, Andrea Toma e Piero Reho.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

CASARANO. Confermando il risultato del primo turno, Gianni Stefàno ha vinto il ballottaggio e resta sindaco di Casarano. Al candidato del centro-destra sono andate il 60,59% delle preferenze nella sfida diretta contro Mauro Memmi.  Nessun ribaltone, dunque, ma la conferma di quanto accaduto nelle urne 15 giorni fa quando Stefàno superò il 46% (con Memmi al 28,4%) e le sue liste sfiorarono il 49% delle preferenze. In forte calo l’affluenza (complice anche il gran caldo) attestatasi al 48,43% contro il 64% del primo turno. In dato resta tale anche rispetto al 2012 quando tornò alle urne il 55,54% degli elettori contro il 69,75% del primo turno. Al ballottaggio, Stefàno è stato scelto da 5.424 casaranesi, appena 49 in meno rispetto all’11 giugno, mentre la “rimonta” di Memmi si è fermata a 167 voti in più (3.528 contro 3.361). In attesa di conoscere la composizione della nuova Giunta, hanno conquistato un posto in Consiglio Ottavio De Nuzzo, Laura Parrotta, Rosi Scarangella. Giovanni Ferrari, Alberto Vizzino, Giulia De Lentinis, Daniele Gatto, Adamo Fracasso, Aldo Torsello, Gianluca Musca e lo stesso Stefàno per la maggioranza; Mauro Memmi, Attilio De Marco, Umberto Totaro, Luigi Bartolomeo, Emanuele Legittimo ed Enrico Giuranno per la minoranza. Intanto, nottetempo, sui muri della città è comparso un manifesto di grandi dimensioni (6×3) nel quale vengono raffigurati, a mo’ di vignetta, alcuni tra i protagonisti “sconfitti”. Tra gli “sconfitti” inseriti anche una giornalista da tempo impegnata in inchieste sulla criminalità organizzata locale.

Voce al Direttore

by -
Da luglio il vostro giornale andrà più in là, per diventare una “piazza” grande - in prospettiva - quanto il Sud Salento. Abbandoniamo perciò...