Home Notizie Casarano
Ultime notizie da Casarano

AZIENDE COINVOL- TE Alcuni tirocinanti avviati con il progetto "Garanzia giovani". Accanto Sabrina Claudia Troisio di Melissano e, a segui- re in senso orario, SFran- cesco Aprile di Casarano, Francesca Muscella di Matino e Simonet- ta Tau di Collepass

AZIENDE COINVOLTE Alcuni tirocinanti avviati con il progetto “Garanzia giovani”. Accanto Sabrina Claudia Troisio di Melissano e, a seguire in senso orario, Francesco Aprile di Casarano, Francesca Muscella di Matino e Simonetta Tau di Collepasso

CASARANO. Sono ormai 200 i tirocini avviati dall’ente “Santa Cecilia” nell’ambito del progetto “Garanzia giovani”, un’opportunità per quanti, di età compresa tra i 15 e i 29 anni, non sono impegnati in attività lavorative, scolastiche o di formazione. Si tratta del Piano europeo per la lotta alla disoccupazione giovanile che prevede una serie di “politiche attive” di orientamento, istruzione e formazione. «Si tratta di un dato importante – spiega Federica Tania Toma , direttrice dell’ente – che riassume il lavoro svolto e che descrive un pezzo importante del tessuto aziendale territoriale». I ragazzi coinvolti hanno avuto la possibilità di entrare nel mercato del lavoro, per spendere nuove le competenze acquisite. L’ente “Santa Cecilia”, facente parte della cordata #Misuregio- vanipuglia, registra tale data più che significativo dopo poco più di un anno e mezzo dall’inizio dell’attività di “Garanzia giovani”.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

by -
0 562

Giunta-Regione-PugliaAmbiti di raccolta ottimale “inadempienti” e commissariati  dalla Giunta Regionale. Ne da notizia l’assessore regionale alla Qualità dell’ambiente Domenico Santorsola, che afferma: «L’esercizio dei poteri sostitutivi da parte della Regione, previsto dalla legge 24/2012, si è reso necessario al fine di accompagnare i territori verso il definitivo perfezionamento della “governance locale”». Gli Aro interessati sono 9 in tutta la Puglia. Dei quali ben 5 in provincia di Lecce: il numero 3 comprende i Comuni di Arnesano, Carmiano, Copertino, Lequile, Leverano, Monteroni di Lecce, Porto Cesareo e Veglie; il numero 6 con Alezio, Aradeo, Collepasso, Galatone, Nardò, Neviano, Sannicola, Seclì, Tuglie;  il numero 7 con Andrano, Botrugno, Castro, Cutrofiano, Diso, Giuggianello, Giurdignano, Maglie, Minervino di Lecce, Muro Leccese, Nociglia, Ortelle, Otranto, Poggiardo, Sanarica, San Cassiano, Santa Cesarea Terme, Scorrano, Spongano, Supersano, Surano, Uggiano La Chiesa; il numero 8 con Alessano, Castrignano del Capo, Corsano, Gagliano del Capo, Morciano di Leuca, Patù, Salve, Tricase, Tiggiano; il numero 9 con Casarano, Matino, Miggiano, Montesano Salentino, Parabita, Ruffano, Specchia. Tutti erano stati in precedenza “diffidati” rispetto alla procedura di affidamento dei servizi di spazzamento, raccolta e trasporto dei rifiuti. «All’inizio di febbraio avevamo notificato una diffida agli Aro al fine di acquisire informazioni e capire come poter offrire supporto per sciogliere i nodi che ancora ostacolano il perfezionamento dell’assetto previsto dalla legge del 2012. A causa dei ritardi maturati nell’avvio del servizio unitario, in qualche caso in virtù di contenziosi e problematiche nate tra gli enti locali e con i soggetti partecipanti alle gare, si è reso necessario un intervento». Il ruolo di commissario ad acta è stato attribuito all’avvocato Gianfranco Grandaliano, già commissario dell’Agenzia regionale dei rifiuti. «Riteniamo – prosegue Santorsola – che una visione d’insieme di tutti gli aspetti connessi alla gestione, possa rappresentare un utile strumento per la soluzione delle questioni ancora ferme». Al commissario ad acta la Giunta ha affidato il ruolo di coordinare le attività per finalizzare l’affidamento definitivo dei servizi su base Aro, con tutti gli atti presupposti e conseguenti. «L’obiettivo – conclude l’assessore – è quello, finalmente, di non avere più una regione a più velocità in tema di servizi di raccolta ma una omogeneità in termini di perfomance che ci permetta di migliorare i dati di differenziata e di riorganizzare tutto il ciclo in linea con l’idea dell’economia circolare».

CASARANO. Tanti gli argomenti sul tappeto nell’incontro di Piazzasalento con i lettori di Casarano svoltosi a Casarano: dal non facile momento che la città sta attraversando, al destino dell’ospedale ed  al ruolo delle associazioni e della società civile. Il “Caffè” è stato ospitato dalla libreria “La soffitta senza tetto”. Sul numero 7 di Piazzasalento, in edicola da giovedì 6 aprile, un ampio resoconto.

Il Caffe fa tappa a CasaranoIl “Caffè in redazione” venerdì 24 sarà ospitato a Casarano. Dopo gli appuntamenti a Melissano, Parabita, Galatone (sul giornale in uscita il resoconto con aneddoti e storie), domani ci troviamo alla libreria “La soffitta senza tetto” di via delle Industrie 52. Appuntamento dalle 15.30 in poi con chi voglia parlare da vicino del giornale, dell’informazione, dei rischi e delle bufale, dei problemi e delle soluzioni. E di qualsiasi altra cosa si voglia. Proprio come in un caffè.

CASARANOSole e tanta partecipazione, questa mattina a Casarano, per la marcia per la legalità svoltasi in occasione della  “Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie”. La marcia di Libera, con le scuole in prima fila, è ritornata a Casarano, a livello provinciale, dopo il raduno nazionale del 2000, allora alla presenza di don Luigi Ciotti, cittadino onorario di Casarano. La manifestazione ha avuto una particolare valenza alla luce degli episodi di sangue degli ultimi mesi e delle roventi polemiche che, nei giorni scorsi, hanno portato alle dimissioni del consigliere comunale Gigi Stefàno “scatenatosi” su Facebook contro l’inchiesta della giornalista Marilù Mastrogiovanni sulla commistione tra gestione dei rifiuti e malavita locale. La stessa direttrice della testata on line “Il Tacco d’Italia” ha incontrato in mattinata gli studenti del liceo scientifico “Vanini” nell’auditorium comunale insieme alla collega Luciana Esposito. La marcia, partita da piazzetta Renata Fonte (accanto all’ex tribunale) ha poi raggiunto piazza Petracca dove, per l’occasione, è stato aperto l’ex bar confiscato alla criminalità organizzata. Tra i presenti Libera Francioso e Francesco Capezza,  del locale presidio di Libera, ed il sindaco Gianni Stefàno che ha affermato: « Abbiamo dato subito piena disponibilità come Amministrazione comunaleper dare un contributo a questa giornata per la legalità. Dobbiamo prendere atto di questo ritorno della criminalità anche se Casarano ha in sé tutti gli anticorpi per reagire, così come ha fatto anni  fa in occasione di un altro apice di violenza». Nell’ambito del progetto “Il veliero parlante”, domani mattina, alle 9, presso l’Istituto comprensivo Polo Due di via Amalfi, l’ex procuratore della Repubblica e della Direzione distrettuale antimafia Cataldo Motta incontrerà gli alunni di terza media mentre alla ore 16, per il laboratorio “Rap e legalità” sarà presente il gruppo musicale catanese “Dinastia”. Alle 18 festa finale e chiusura della mostra itinerante dei “100 passi” realizzati dalle scuole della rete del Veliero parlante, aperta al pubblico nel plesso di via Amalfi dal 20 al 22 marzo dalle ore 9 alle 18.  

 

Libera CasaranoCASARANOScuole in prima fila, a Casarano, per la “Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie”. Il 21 marzo, nel ricordo della Giornata nazionale vissuta nel 2000, torna la marcia della legalità organizzata da Libera. Alle 9 il raduno in piazzetta Renata Fonte (accanto all’ex tribunale) con il corteo che percorrerà viale Stazione, corso XX Settembre, piazza Umberto I, via Roma, via Dante, via San Domenico e via Lupo per raggiungere piazza Petracca. Per l’occasione, nella piazza dedicata al carabiniere ucciso nel corso di una rapina, sarà aperto l’ex bar confiscato alla criminalità organizzata. Ad introdurre la lettura dei nomi delle vittime innocenti delle mafie, così come in altre 4.000 piazze d’Italia e a Locri per la Giornata nazionale, sarà Libera Francioso, animatrice del locale presidio dell’associazione presieduta da don Luigi Ciotti. Seguiranno i saluti del sindaco Gianni Stefàno, del sindaco del Consiglio comunale dei ragazzi Francesco Muscella, del referente del locale presidio di Libera Francesco Capezza, del dirigente del Polo Due Luisa Cascione e di Ornella Castellano, dirigente della scuola capofila del progetto “Il veliero parlante”. A seguire, gli studenti del Liceo scientifico “Vanini” saranno nell’auditorium comunale “Gino Pisanò” per seguire il dibattito tra le giornaliste Marilù Mastrogiovanni e Luciana Esposito. Nell’ambito del progetto “Il veliero parlante”, l’Istituto comprensivo Polo Due ha avviato un’intensa tre giorni di manifestazioni collaterali alla giornata del 21 marzo. Lunedì 20, alle 9.30, l’inaugurazione della mostra ed alle 16 l’incontro della giornalista Marilù Mastrogiovanni con gli alunni delle secondi classi della media. Martedì 21, dopo la partecipazione alla marcia della legalità, alle 16 Francesco Capezza e Libera Francioso, del locale presidio di Libera, dialogheranno con gli alunni delle classi terze della media (introduce il presidente del Consiglio d’Istituto Maria Lucia Memmi). Mercoledì 22 alle 9, sarà invece l’ex procuratore della Repubblica e della Direzione distrettuale antimafia Cataldo Motta ad incontrare gli alunni di terza media mentre alla ore 16, per il laboratorio “Rap e legalità” sarà presente il gruppo musicale catanese “Dinastia”. Alle 18 festa finale e chiusura della mostra itinerante dei “100 passi” realizzati dalle scuole della rete del Veliero parlante, aperta al pubblico nel plesso di via Amalfi dal 20 al 22 marzo dalle ore 9 alle 18.  

Gino Pisano 4CASARANO. “L’uomo che guardava il mare” è lo spettacolo proposto dalla compagnia teatrale “La Busacca” per ricordare il 18 marzo, a tre anni dalla sua scomparsa, la figura del professor Gino Pisanò. Dalle 18,30 sul palco dell’auditorium comunale, intitolato di recente proprio a Pisanò, ci saranno Francesco Piccolo, Salvo Cezza, Chiara Brunetta, Stefania Bocco, Sasy Piccolo e Claudia Mancino. Nel corso della serata verranno premiati i vincitori del concorso letterario  riservato ai ragazzi del triennio conclusivo delle scuole superiori e dell’ultimo anno delle medie organizzato da Perle di Puglia, Liceo Docet e Società Dante Alighieri con il patrocinio di Regione, Provincia, UniSalento ed Istituto di culture mediterranee della Provincia di Lecce. Tra gli interventi previsti quelli del presidente della Provincia Antonio Gabellone, del sindaco Gianni Stefàno, di Gigi De Luca, dell’Istituto di culture mediterranee e di Francesca Lettieri, direttrice della biblioteca comunale di Casarano. La “Busacca” replicherà lo spettacolo il giorno seguente, alle 20, presso il teatro comunale di Ruffano.

 

CASARANO. Sono arrivate nella mattinata odierna le dimissioni del consigliere comunale di Casarano Gigi Stefàno. Di ieri l’aspra polemica divampata su Facebook con l’ormai ex consigliere che ha reagito con toni decisamente “sopra le righe” e con gravi minacce all’inchiesta del periodico on line “Il Tacco d’Italia” sulle presunte complicità tra gestione dei rifiuti e malavita organizzata. Le dimissioni sono state motivate “al fine di evitare qualsiasi speculazione politica che possa nuocere all’intera città e all’Amministrazione comunale”. L’ex consigliere (nel 2012 tra i più suffragati nella lista “Gianni Stefàno sindaco” con 193 voti) spiega, tuttavia, come “a tutt’oggi non sono destinatario di alcun provvedimento giudiziario”. Preso atto delle dimissioni (dal carattere irrevocabile), il sindaco Gianni Stefàno le ha subito definite “quanto mai opportune”, stigmatizzando, in rappresentanza dell’intera Amministrazione comunale, e prendendo le distanze “ dal comportamento e dalle espressioni utilizzate sui social network in quanto non consone al ruolo di consigliere comunale e di rappresentante delle istituzioni, indipendentemente da qualunque appartenenza politica”. Solidarietà è stata espressa alla giornalista Marilù Mastrogiovanni, autrice dell’inchiesta, dal vice-ministro Teresa Bellanova e dai vertici della Federazione nazionale della stampa, con il segretario generale Raffaele Lorusso ed il presidente Giuseppe Giulietti, che insieme al presidente dell’Associaizone della stampa pugliese, Bepi Martellotta, venerdì prossimo incontreranno a Bari la giornalista. Di mafia e legalità si parlerà pure a Casarano (dove il 21 marzo è in programma la Giornata provinciale di Libera), con l’incontro pubblico di venerdì 17 marzo, alle 18,30 in auditorium, per la presentazione del libro “Noi, gli uomini di Falcone” di Angiolo Pellegrini. Tra gli interventi, insieme all’autore stesso, anche quelli del sindaco Stefàno, per prefetto di Lecce Claudio Palomba, del procuratore Antonio De Donno e dell’ex procuratore della Direzione distrettuale antimafia Cataldo Motta.

 

.

by -
0 832

Casarano e la chiesetta di Santa Maria della Croce a Berlino per la Fiera internazionale del turismo con ArcheoCasarano. Nei giorni scorsi all’ambasciatore d’Italia a Berlino è stato donato un piatto in ceramica, opera del maestro ceramista di Tricase Agostino Branca, con il disegno della chiesa di Casaranello, insieme al francobollo dedicato e ad una lettera con i saluti del sindaco Gianni Stefàno a nome della città. Con Archeo, a Berlino anche le classi IV A e IV B – sezione linguistico del liceo “Vanini”, coinvolte nel progetto alternanza scuola-lavoro.

by -
0 1158

Giornata del microchip gratuitoCASARANO. “Giornata del microchip gratuito” domenica 12 marzo, dalle 9 alle 13 in piazza Umberto I (villa comunale) a Casarano. Ad organizzarla è l’associazione “Oraa onlus”, che dal 2005 gestisce il canile comunale, in collaborazione con il Servizio veterinario ed il patrocinio del Comune. I promotori ricordano che la microchippatura del proprio cane è obbligatoria a norma di legge con l’iscrizione all’anagrafe canina regionale informatizzata (Acir), istituita con deliberazione della Regione Puglia numero 828 del 23/5/2008, istituita per il contenimento ed il controllo della popolazione canina. I proprietari dovranno consegnare la fotocopia di un documento di identità e del codice fiscale. “Non comprare cani, adotta dal canile!” lo slogan scelto per la giornata.

 

by -
0 3567

CASARANO. La Curia esprime “dolore e preoccupazione” in merito al “ciclone” che ha coinvolto un parroco di Casarano impegnato nell’esorcizzare un ragazzo omosessuale. Il servizio mandato in onda domenica sera dalla trasmissione “Le iene” non poteva non provocare la reazione del vescovo Fernando Filograna (foto) il quale intende “accertare i contorni della vicenda, tutti ancora da approfondire”. Il vescovo della diocesi di Nardò- Gallipoli, attraverso una nota ufficiale diffusa dal responsabile ufficio stampa don Roberto Tarantino, intanto, ci tiene a ribadire “l’assenza di qualsivoglia forma di discriminazione nella Chiesa”, manifestando, “la piena vicinanza a categorie considerate deboli o emarginate”. Filograna parla chiaramente di “spaesamento generativo in fedeli e non” e alla luce di tale presa di posizione, resta da capire quali sviluppi la vicenda possa prendere. “Per ogni situazione che riguarda la vita delle persone, il primo atteggiamento che ha sempre caratterizzato questa Chiesa locale è quello di una riflessione serena e di un’analisi attenta dei fatti, in un clima di discernimento e di preghiera. Tutto ciò – afferma il vescovo – diventa ancor più vero in questa circostanza che coinvolge dimensioni delicatissime del vissuto umano come la spiritualità, l’orientamento sessuale e i rapporti familiari”. Il prete protagonista (a sua insaputa) del  video trasmesso in televisione (e divenuto ben presto “virale” in Rete), si è difeso parlando di un servizio “montato ad arte per perorare una tesi che nulla ha a che fare con la realtà”. In campo sono scesi anche Arcigay Salento e Salento Prode ritenendo “sconcertante che l’orientamento sessuale possa essere conseguenza della possessione demoniaca” ed esprimendo solidarietà al ragazzo “vittima” dell’esorcismo.

 

CASARANO. Scuola più sicura, quella dell’Istituto comprensivo Polo Due, grazie all’apporto dei tre defibrillatori consegnati dai rappresentanti dei genitori. Lo scorso 14 febbraio è avvenuta la consegna ufficiale presso l’aula magna della scuola secondaria di primo grado di via Amalfi. I rappresentanti dei genitori hanno consegnato alla scuola le tre apparecchiature salvavita acquistate grazie alla raccolta fondi messa in atto dagli stessi  genitori  e alla quale  ha contribuito fattivamente la popolazione scolastica.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

by -
0 1872

piazza indipendenza transenne per lavori 3.7.16 casaranoCASARANO. Circolazione stradale rivoluzionata in pieno centro a Casarano per i lavori al nuovo basolato nelle piazza. Da mercoledì 1 marzo piazza indipendenza sarà completamente chiusa al transito per permettere la prosecuzione del cantiere già avviato da mesi. Il traffico viene deviato all’altezza di via San Giuseppe da dove sarà poi possibile raggiungere via Lupo e piazzetta Petracca percorrendo via San Domenico al contrario rispetto all’attuale senso di marcia. «Confido nella Collaborazione di tutti e faccio appello alla vostra comprensione per i disagi che inevitabilmente tali lavori comporteranno. Disagi che saranno ampiamente ripagati, ne sono certo, una volta ultimati i lavori e restituita la piazza agli antichi splendori», fa sapere il sindaco Gianni Stefàno.

 

I laboratori del Liceo scientifico “Vanini” e, nel riquadro, la dirigente Maria Grazia Attanasi. Grazie ad un progetto condiviso con “ArcheoCasarano” gli studenti si cimenteranno in attività di archeologia sperimentale

I laboratori del Liceo scientifico “Vanini” e, nel riquadro, la dirigente Maria Grazia Attanasi. Grazie ad un progetto condiviso con “ArcheoCasarano” gli studenti si cimenteranno in attività di archeologia sperimentale

CASARANO. Stage d’eccellenza al Liceo scientifico linguistico “Vanini”. Gli studenti delle classi terze e quarte sono, infatti, impegnati nel progetto “Space for school”, frutto di un protocollo d’intesa tra la scuola, il Laboratorio di studi aerospaziali e l’Ordine degli ingegneri di Lecce, con l’obiettivo di sviluppare una tecnologia finalizzata alla realizzazione di un veicolo con propulsione a razzo, capace di raggiungere la quota di 5.000 metri con carico scientifico a bordo. Grazie alla collaborazione con “ArcheoCasarano” e al progetto di alternanza “Origini e Futuro II”, i liceali possono, inoltre, cimentarsi in attività di archeologia sperimentale, gestione eventi e business. Altro progetto avviato è il percorso “Salento – Terra di Passaggio – ieri e oggi”, che vedrà gli studenti operativi in attività di archeologia sperimentale.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

CASARANO. Attorno ad un impianto di compostaggio mai nato – in grado di lavorare 15.500 tonnellate all’anno di rifiuti organici biodegradabili non pericolosi – si è aperta una nuova indagine dei magistrati della Direzione distrettuale antimafia di Lecce. Una struttura di cui si è cominciato a parlare dal luglio 2012 e che solo nell’agosto scorso ha avuto il suo epilogo burocratico con il disco rosso alla Geco Ambiente, titolare Tiziana Scarlino di Taurisano, congiunta del boss in carcere Giuseppe e moglie del’imprenditore 41enne Gianluigi Rosafio. Ma se le procedure tecnico – amministrative sembrano essersi concluse (tra qualche contraddizione di troppo, come quella relativa all’impatto ambientale dapprima assentito per assenza di abitazioni intorno, elemento poi non risultato vero), uno spiraglio che potrebbe diventare uno squarcio da cui potrebbe emergere l’invocata chiarezza su rapporti temuti e allo stato presunti tra malaffare, istituzioni e imprese a rischio infiltrazioni mafiose.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

CasaranazzuCASARANO. Tutto pronto per il Carnevale casaranese 2017 organizzato dalla Pro Loco. Due le sfilate previste: domenica 26 e martedì 28 febbraio. La sfilata partirà alle 15 da viale Ferrari, nei pressi del parcheggio adiacente “Piazza Italia”, per percorrere via Nardò, via Carlo Magno, corso XX Settembre, piazza San Domenico, via Dante e via San Giuseppe, con arrivo in piazza San Domenico, dove sarà allestito il parco della giuria. Quest’ultima sarà composta da docenti del Liceo artistico “Giannelli” di Parabita. Entrambi i cortei saranno aperti da “Casaranazzu” (foto), la maschera ufficiale del carnevale cittadino.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

CASARANO. Mercoledì 22 febbraio, alle ore 10.30, l’amministratore delegato del Lecce Alessandro Adamo ed i calciatori Andrea Arrigoni e Luca Fiordilino fanno visita agli alunni dell’Istituto “F. Bottazzi” di Casarano. Il dipartimento di Scienze motorie dell’Istituto superiore diretto da Salvatore Negro, nell’ambito delle attività di inclusione programmate, ha organizzato una giornata dedicata allo sport, dal titolo “Tutti in campo”. I ragazzi avranno la possibilità di confrontarsi con la delegazione giallorossa sui veri valori dello sport, dai rapporti con gli altri, allo spirito di squadra, alla lealtà e alla competizione.

CASARANO. Liceo musicale “Giannelli” di Casarano protagonista nella seconda edizione del concorso internazionale musicale “Villa La Meridiana” di Santa Maria di Leuca. L’evento, organizzato da Caroli Hotels, si è avvalso quest’anno della collaborazione dell’Istituto d’istruzione superiore diretto da Cosimo Preite (foto) unitamente al Conservatorio “Tito Schipa” di Lecce, diretto dal maestro Giuseppe Spedicati. Sulla pedana, dopo accurate selezioni, 30 musicisti provenienti da Lituania, Russia, Bielorussia e Cina, nonché da molte regioni italiane. Presenti anche molte Scuole medie locali ad indirizzo musicale (Smim) da Cutrofiano, Calimera e Gagliano del Capo. Ai vincitori assoluti sono state assegnate borse di studio offerte dal gruppo Caroli Hotels. Tra i giovani e le scuole ad indirizzo musicale il primo premio è andato alla pianista Monica Rochira del “Poerio” di Foggia mentre il quartetto sax del “Giannelli”, composto da Rocco Leone, Andrea De Pascalis, Alessandra D’Inca e Francesco La Viola (foto) si è classificato al secondo posto e la cantante Sofia Cocciolo, della media “Ascanio Grandi” di Lecce al terzo.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

claudio casciaro e ospedale casaranoCASARANO. Dalla grande mobilitazione ai ricorsi giudiziari. Questa la strada segnata per provare a salvare l’ospedale “Francesco Ferrari” dal previsto declassamento a struttura di base secondo il Piano di riordino ospedaliero disegnato dal governatore Emiliano. Primo banco di prova il trasferimento al “Vito Fazzi” di Lecce del reparto di Chirurgia pediatrica (destinato a diventare il “fulcro” del nascente Polo pediatrico) contro il quale si è schierato non solo il sindaco Gianni Stefàno, ma anche la Cisal-Sanità con un atto di diffida indirizzato alla Procura di Lecce, alla Asl, al Prefetto di Lecce e alla sezione regionale della Corte dei Conti. Intanto la Asl leccese ha risposto alla dura presa di posizione di Stefàno confermando che il trasferimento del reparto “avverrà nei tempi dovuti e secondo le norme”. La data del primo febbraio, infatti, risulta essere “puramente indicativa in quanto legata alla programmazione dei lavori, ormai in via di ultimazione, per sistemare il piano dell’ospedale “Vito Fazzi” destinato ad ospitare il reparto trasferito da Casarano”, come si legge in una nota ufficiale della Direzione generale della stessa Asl Lecce. Circa la legittimità dell’operazione, messa più volte in discussione dal sindaco Stefàno, la Asl conferma come “a questo disegno che guarda all’interesse pubblico non c’è alternativa: per legge, per opportunità e per le condizioni di sicurezza dovute ad un’utenza oggettivamente fragile, essendo Chirurgia pediatrica di Casarano è un reparto al servizio non del singolo ospedale ma dell’intera Asl, inquadrato nel decreto ministeriale 70 come struttura al servizio di un bacino sovraziendale, quindi anche delle Asl più vicine, come Taranto e Brindisi, che non dispongono di un reparto del genere”.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

 

by -
0 368

Phoenix Hope CasaranoCASARANO. Avvio di stagione avaro di risultati ma con tanti giovani avviati al basket per la Phoenix Hope Casarano (foto). La squadra presieduta e allenata da Tommaso Anastasia, è impegnata nel campionato Open Csi nel quale ha rimediato tre sconfitte nelle prime tre uscite, rispettivamente con Maglie, San Pietro Vernotico e Ugento. «L’avvio della stagione è senza dubbio amaro, va però sottolineato – ammette Anastasia – che abbiamo avuto la sfortuna di incontrare due corazzate nelle prime due gare, e che siamo stati perseguitati da infortuni importanti. Inoltre mi preme sottolineare che siamo una squadra giovane, il cui obiettivo è quello di trasmettere la passione per questo sport ai nostri ragazzi e aiutarli nella crescita.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

CASARANO. A scuola con il piedibus e lezioni di educazione stradale in aula per gli alunni del Polo Tre di piazza San Domenico. Per l’Istituto comprensivo diretto da Rita Augusta Primiceri, l’anno scolastico in corso è caratterizzato dall’impegno civico dei piccoli alunni che hanno apprezzato il vantaggio, anche in termini di tempo e di mobilità, nel raggiungere a piedi l’edificio di piazza San Domenico attraverso il serpentone del Piedibus attivato quest’anno, in tutta sicurezza, nell’ambito di un progetto dell’Ambito sociale. Gli studenti hanno raggiunto le “fermate” previste su via Solferino seguendo il tracciato realizzato per loro sino a scuola accompagnati da alcuni genitori e dai volontari della Protezione civile “Primo intervento” presieduta da Gabriele Scappaldi. In classe, invece, si sono svolte alcune lezioni di educazione stradale nell’ambito del progetto “Le mongolfiere della legalità” rivolto agli alunni delle classi quinte della Primaria.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Gino PisanoCASARANO. Al via la seconda edizione del concorso letterario di prosa “Gino Pisanò”, organizzato dal Liceo Docet e dalla Società Dante Alighieri e riservato ai ragazzi del triennio conclusivo delle scuole superiori e dell’ultimo anno delle medie. Il tema di quest’anno sono le biblioteche, per sottolinearne l’importanza nella vita di una comunità e anche perché Gino Pisanò aveva insegnato storia delle biblioteche all’Università di Lecce. L’occasione è propizia per ricordare l’impegno profuso da Pisanò nella rinascita della biblioteca comunale di Casarano, il cui nuovo corso venne inaugurato, nel 2004, da Pedrag Matvejevic, intellettuale di statura mondiale, recentemente scomparso.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

Ragazzi coinvolti nei laboratori per la legalità promossi dal comitato Casarano Libera

Ragazzi coinvolti nei laboratori per la legalità promossi dal comitato Casarano Libera

IN EVIDENZA. Nonostante il clima di paura che si respirava in città sino a qualche settimana fa sia stato smorzato dal trascorrere del tempo, continua silente, ma costante, l’opera di chi spera e crede in una Casarano migliore. Basti pensare all’iniziativa “La città sicura”, organizzata dal comitato “Casarano Libera”, in collaborazione con “La Soffitta senza tetto”, “Salento Bici Tour” e l’Istituto comprensivo Polo 1, svoltasi lo scorso 28 gennaio, alla presenza di un ospite d’eccezione come il console italiano in Svezia, Diego Rossi. «L’obiettivo dell’evento – spiegano gli organizzatori – era di invitare i cittadini, di tutte le età, a prendersi cura della propria città per garantirle sicurezza, proteggendola affinché rimanga il miglior posto in cui vivere. Ma c’era anche un altro scopo, non meno importante del primo: tornare, ancora una volta, a riflettere sulla legalità, un tema che è necessario mantenere sempre vivo». Non a caso sono state lanciate due iniziative, un concorso di scrittura creativa sul bene comune, i cui elaborati dovranno essere consegnati entro il 28 febbraio, e il laboratorio “Invasi d’allegria”, nel corso quale i bambini più piccoli hanno piantato un seme, quale metafora della cultura della legalità.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

CASARANO. Nascondeva tre pistole nel portabagagli dell’Opel Corsa dell’ignara nonna il 23enne di Casarano Luigi Calabrese, arrestato questa mattina dai carabinieri. Oltre alle armi sono state sequestrate anche 150 cartucce calibro 7,65 e due calibro 45. Le ispezioni condotte dai militari del Nucleo investigativo insieme all’unità cinofila del Nucleo di Modugno, nel garage utilizzato dal giovane hanno poi portato al sequestro di 950 grammi di hashish suddivisi in nove panetti insieme ad un bilancino, coltelli e materiale utile al confezionamento delle dosi. Le tre pistole, tutte semiautomatiche e perfettamente funzionanti, sono una “Waffen fabrik” calibro 7.65, una Browning stesso calibro con matricola abrasa e una Swisswale modello 1911 calibro 45, rubata a Lizzanello il 23 ottobre 1984. Gli inquirenti sono ora al lavoro anche per capire se le armi sequestrate possano essere collegate agli ultimi fatti di cronaca accaduti in città e dintorni.

carabinieri casaranoCASARANO. Si fa consegnare tre blocchetti del “Gratta e vinci”, dal valore complessivo di 900 euro, salvo sparire senza pagare dopo aver promesso al tabaccaio un provino in un club calcistico professionistico per un suo parente. È uno dei tanti episodi di cronaca nera venuti alla luce nel corso dell’operazione ad “ampio raggio” condotta nelle ultime ore dai carabinieri della Compagnia di Casarano. Il raggiro si è verificato a Casarano dove ad  essere denunciato è stato il 43enne A.I.  Ad Alliste, il 21enne R.A.B. è stato denunciato perché in casa conservava quattro grammi di eroina e 15 di cocaina insieme a due bilancini e materiale per il confezionamento delle dosi. Altri sequestri per marijuana, hashish e cocaina tra Casarano, Taviano e Melissano mentre un ugentino aveva con se 5 grammi di eroina. A Matino il 27enne A.B. è stato denunciato perché sorpreso alla guida di un ciclomotore con numero di telaio abraso, e quindi sicuramente rubato. Per lo stesso reato, a Taviano è stato denunciato il 42enne S.G. nella cui abitazione è stato trovato un trovato un televisore lcd 55 pollici e un condizionatore risultati rubati alcuni giorni prima da un’abitazione dello stesso comune. Di furto dovranno rispondere anche il 27enne I.P ed il 37enne F.C., sempre di Taviano, ritenuti gli autori di due colpi in abitazioni: nelle loro case è stata pure ritrovata parte della refurtiva. Ancora a Taviano una 49enne rumena è stata denunciata per aver asportato con destrezza un telefonino ad un 54enne all’interno di una tabaccheria, mentre a Torre Suda il 32enne A.M. di Taviano è stato sorpreso ad asportare gasolio dal serbatoio di une scavatore utilizzato per i lavori di rifacimento della rete fognaria. A Casarano, invece, il 28enne L.V. ed il 26enne M.S. sono stati deferiti per aver fornito false dichiarazioni dopo essere stati coinvolti in un incidente stradale.  Altre denunce tra Matino e Melissano per violazioni agli obblighi di firma e violazione colposa dei doveri inerenti la custodia di cose sottoposte a sequestro mentre. Una decina i soggetti denunciati per guida in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti.

 

Voce al Direttore

by -
Belli, bravi, geniali. Furbi, anche. Magari in parte è vero. Ma ogni tanto è salutare andare oltre l'autocompiacimento e vedere come ci vedono gli...