Home Notizie Alliste
Ultime notizie da Alliste

ALLISTE. Procedono a gonfie vele le adesioni a “La sfilata della solidarietà”, motivo per cui il direttivo de “La Band di Babbo Natale”, presieduta da Giorgio Adamo, prorogherà di una settimana la chiusura delle iscrizioni. Ci sarà tempo fino al 29 settembre per scegliere – tra babbi natale, elfi e majorette – il gruppo con cui prendere parte all’edizione 2017 del tour natalizio, che farà tappa in ben 11 paesi. Per confermare la propria presenza alla sfilata, occorre recarsi nella sede associativa di via Marangi (dietro la torre dell’orologio) prima del termine ultimo, tra le 19 e le 20,30.

Proseguono intanto i contatti e gli incontri con le associazioni di volontariato dei paesi ospitanti, in modo da garantire e confermare la buona riuscita della manifestazione, il cui ricavato sarà ancora una volta devoluto all’associazione “Per un sorriso in più” che opera a supporto del reparto di onco-ematologia pediatrica dell’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce. L’impegno della Band è tangibile, ne è dimostrazione l’affetto di una giovane ragazza che ha 18 anni, anche attraverso il supporto morale e umano dell’associazione, ha trovato la forza di combattere contro un male e di sconfiggerlo, e che parla così del gruppo di babbi: “È bello sapere che esistono delle associazioni finalizzate ad un così importante scopo. È bello sapere che in un mondo dove regna la cattiveria c’è gente che riesce a fare del bene senza ricevere nulla in cambio, ma soprattutto la cosa più bella è farne parte. Di questa realtà ne ho compreso l’importanza dopo aver combattuto una battaglia che mi ha cambiata fuori e dentro l’anima. Nulla avviene per caso nella vita. Quello che ora so per certo è che l’aiuto di ognuno di noi è importante. Ognuno di noi può fare la differenza, ognuno di noi FA la differenza”. Una testimonianza che è anche un appello alla solidarietà e alla vita: dal 2 dicembre si sfilerà “per un sorriso in più”.

RACALE-ALLISTE. Sospesa la normale erogazione idrica nella giornata di mercoledì 20 settembre nei centri abitati di Racale, Alliste e Felline. Lo stop temporaneo è dovuto ad alcuni interventi per il miglioramento del servizio da parte di Acquedotto Pugliese, impegnato nella riparazione di una perdita sulla condotta adduttrice. Per consentire l’esecuzione di tali lavori, la sospensione durerà otto ore circa, a partire dalle 9 fino alle 17. Consigliata ai residenti dell’area interessata la razionalizzazione dei consumi, per evitare eventuali disagi.

FELLINE (Alliste). Arte, musica e buon vino in piazza “a lume di candela” per la prima edizione di “Controluce”. L’appuntamento organizzato dall’assessorato alla Cultura del Comune di Alliste è sabato 16 settembre, dalle ore 21, nel borgo antico di Felline. Dell’assessore Maria Luce Rega l’idea di fondo con la “preziosa collaborazione” della Consulta Giovani presieduta da Federica Causa e dalla Consulta associazioni presieduta da Sabrina Corsano. Di Enrica Ciurli e LsDesign Lorenzo Stamerra la direzione artistica. Protagoniste le opere degli artisti Gianle, Valeria Puzzovio, Giorgia Prontera ed Enrica Ciurli, le “Sovrapposizioni in ceramica” di Leonardo Tondo e le installazioni di luce di Gianle e Luminterra by Gustavo. Presenti anche gli artisti di strada Borbo Leta e Rocco De Pace con le loro esibizioni di luci e fuoco, lo spettacolo dei burattini della compagnia “Il piccolo teatro di Pane”, la realizzazione artistica di sale e luce dell’ associazione “Infiorata Felline” e le musiche di Walter Santoro con “Settima Più”.
Ad accompagnare il programma saranno le degustazioni di prodotti tipici della tradizione culinaria salentina e dei migliori vini del tacco d’ Italia.

 

 

ALLISTE. È già tempo di progettazione dell’ormai consueto tour invernale per “La Band di Babbo Natale”. L’11 settembre scorso, infatti, si sono avviate – e procedono spedite – le iscrizioni a “La sfilata della solidarietà”: si protrarranno fino al 22, tutti i giorni dalle 19 alle 20,30, presso la sede associativa di via Marangi (dietro la torre dell’orologio). Il corteo di babbi, elfi e majorette inizierà il 2 dicembre e toccherà 11 paesi diversi (una tappa in più del 2016): confermati, come ogni anno, gli appuntamenti di Melissano, Alliste, Racale, Taviano e Ugento; a cui si aggiungeranno le tappe di Maglie, Monteroni di Lecce, Galatone, Felline, Sternatia, Nociglia e Specchia, dove la Band ha deciso di rinviare la riunione organizzativa con le associazioni a seguito del grave lutto che ha colpito il paese per la scomparsa di Noemi Durini. Tra le altre novità di questa edizione è prevista una sfilata anche a Felline; inoltre la tappa di Alliste si terrà il 17 e non, come da tradizione, il 24 dicembre, quando invece sarà previsto un momento inedito e sorprendente nel centro antico del paese, in collaborazione e condivisione con le altre realtà associative locali. La consueta lotteria di base ammonterà quest’anno a 13mila euro (a 10mila fino alla scorsa edizione): i blocchetti sono prenotabili chiamando il numero 3483985865.

La presentazione del tour avverrà il 5 novembre prossimo a Racale. Si arricchisce intanto la lista dei testimonial dell’evento, tra questi: Carolyn Smith, Samuel Peron, Simone Di Pasquale, il cast di “Un posto al sole”, Povia, Silvia Mezzanotte, Lorella Cuccarini, Litfiba, Beppe Vessicchio, Sud Sound System, Cristina D’Avena, Selvaggia Lucarelli ed Edoardo Winspeare. A fine settembre, il presidente della Band, Giorgio Adamo, partirà alla volta di Roma per “ingaggiare” nuovi protagonisti sensibili alla causa: il campione di nuoto Massimiliano Rosolino con la moglie ballerina Natalia Titova, e l’attore Francesco Arca. La Band, dal 2011 a oggi, ha destinato 130mila euro a sostegno dell’associazione “Per un sorriso in più” del reparto di Onco-Ematologia Pediatrica dell’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce. E non ha intenzione di fermarsi.

Alliste –  Cambia la dirigente (dopo 21 anni è passata a Melissano) che ha portato la scuola a livelli tali da costituire un riconosciuto polo di formazione, ma la “Calvino” resta alla testa di 37 istituti scolastici dell’Ambito 20, Lecce 4. E dà il via ai  45 corsi di formazione per oltre tremila docenti di una delle circoscrizioni territoriali più grandi del Salento che va da Gallipoli e Casarano fino a Gagliano e Tricase, passando per Racale, Taviano, Matino, Ugento, Parabita, Alezio, Taurisano, Ruffano, Supersano, Presicce, Acquarica del Capo, Corsano, Miggiano, Alessano, Salve.

Ed è stata confermata proprio l’ex dirigente di Alliste, Filomena Giannelli (di Parabita) come responsabile di istituti di ogni ordine e grado, dagli Istituti comprensivi ai Licei ai Tecnici e Professionali e al Cpa. A sostenere la sua candidatura, poi accettata all’unanimità,  è stata Maria Grazia Galante, attuale reggente del Comprensivo allistino. La dirigente ha fatta proprio la missione della “Scuola Polo” ed ha espresso grande apprezzamento per il lavoro svolto dalla dirigente Giannelli che, ancor prima che nascesse l’Ambito  coordinava la rete Centro Salento, con un intenso lavoro “per la crescita umana e relazionale dei dirigenti e per l’impulso dato allo sviluppo di tematiche legate alla formazione, all’orientamento e all’autonomia”

“La rete così come si è sviluppata negli anni non ha mai assunto una dimensione verticistica – dice la dirigente Giannelli – ­ ma orizzontale e democratica in modo da assicurare a tutti la medesima importanza e visibilità. La stessa filosofia ha portato nella gestione della rete di ambito e di formazione promuovendo la valorizzazione delle competenze di ognuno a prescindere dall’Istituto di rete”.

I corsi partiranno nei prossimi giorni e si svolgeranno per lo più ad Alliste, Casarano, Matino, Ugento Melissano, Gallipoli, Tricase e Gagliano del Capo e riguarderanno autonomia organizzativa e didattica, didattica per competenze , innovazione metodologica e competenze di base, competenze digitali e nuovi ambienti, competenze di lingue straniere, inclusione disabilità, coesione sociale e prevenzione del disagio giovanile e globale, alternanza scuola e lavoro, valutazione e miglioramento.   Gli esperti provengono dal mondo accademico e dal mondo della sanità,  mentre la selezione dei tutor è avvenuta all’interno delle 37 scuole dell’Ambito 20.

Gagliano del Capo – C’è stato anche un visitatore-osservatore particolare quest’estate lungo il Salento, a caccia di storie e di progetti di rilancio, trovandoli. Protagonisti Lorenzo Scaraggi, videomaker di “Repubblica”, ma anche un fotografo, un reporter, uno che ama viaggiare e raccontare storie. Cinque anni fa ha comprato un vecchio camper dell’82 con cui ha iniziato a viaggiare per il mondo dando vita al progetto Vostok 100k. Nelle scorse settimane il Vostok 100k di Lorenzo è arrivato in Salento, nell’ambito dell’iniziativa “South Cultural Routes”, promossa da Puglia, Basilicata, Campania, Calabria e Molise, in collaborazione con il Ministero dei beni ambientali, culturali e turistici.

Da Felline (Alliste) a Cutrofiano, da Galatina a Gallipoli, da Tricase a Patù, fino a Gagliano del Capo, nell’ultima stazione del tacco d’Italia, Lorenzo ha raccontato gli itinerari culturali del Sud, dandone una sua personale interpretazione: “Mi sento un giornalista viaggiatore cantastorie. Per questo, nel mio viaggio al Sud e qui in Salento ho cercato non tanto di raccontare le chiese, i monumenti, i centri storici, quanto di trovare un fil rouge tra le storie raccolte, spostando l’obiettivo dai luoghi alle persone. Credo molto nell’antropologia e nel marketing della geografia umana: quando visito un posto m’interessa capire com’è la gente che lo abita, qual è l’anima del territorio”.

Nel Salento l’anima sta cambiando: “Le persone che ho incontrato, con le loro storie, testimoniano l’inversione di tendenza che sta vivendo il Salento negli ultimi anni. In questo periodo storico – sostiene Scaraggi – c’è una generazione di ventenni, trentenni, quarantenni che non vanno via e anzi spesso tornano qui dal Nord, per investire non solo soldi, ma soprattutto tempo e passione nel territorio, nella campagna e nell’arte. Quello che volevo far capire a chi guarda il Salento dall’esterno è che qui si sta facendo qualcosa, qualcosa che non è necessariamente legato alla pizzica, al turismo, alla retorica del folclore. Le esperienze con cui sono venuto in contatto durante questo viaggio me l’hanno confermato”.
Fra le tappe del “South Cultural Routes” in Salento c’è LaStation, un centro di sperimentazione artistica nato nel 2015 grazie al bando “Mente locale” della Regione Puglia, che ha consentito di recuperare in una veste nuova il primo piano della stazione Gagliano-Leuca e quella che era la casa del capostazione. In questo luogo di confine, Paolo Mele e i ragazzi di LaStation hanno creato una residenza per artisti provenienti da tutt’Europa, impegnati in un’indagine sulle terre estreme, per studiare il paesaggio – soprattutto quello umano – del Capo di Leuca e restituirne una nuova mappa narrativa, costruita attraverso i linguaggi dell’arte contemporanea. “L’incontro a LaStation”, continua Lorenzo “è stato illuminante, una grandissima sorpresa. Qui l’handicap di essere periferia viene trasformato in forza, creando un contenitore che intercetta energie creative e talenti a livello internazionale”.

Ma LaStation non è l’unico esempio di un Salento che vuol rilanciarsi: “Di realtà con questo spirito ce ne sono tante, come quella di Karadrà (a Cutrofiano), cooperativa agricola che si finanzia attraverso la Banca del tempo e lavora al recupero delle biodiversità locali, fra cui il pisello secco di Vitigliano; oppure StaiTerraTerra a Felline, coworking agricolo che promuove il ritorno alla terra attraverso la realizzazione di un orto sinergico e il recupero di uno spirito di comunità; o il centro di mobilità lenta del Salento Bike Café a Lido Conchiglie”. Lorenzo ne è certo: “Sono esperienze importanti, che resteranno nella memoria storica del territorio, indipendentemente da quelli che saranno i loro sviluppi”.

by -
0 2065

Alliste – Incarico impegnativo per l’ex Sindaco ed attuale vicesindaco Antonio Ermenegildo Renna: la Giunta regionale della Puglia lo nominato sub commissario straordinario – insieme al tarantino  Paolo Ferrante – degli enti di bonifica “Consorzio speciale per la bonifica dell’Arneo”, “Consorzio di bonifica Ugento Li Foggi”, “Consorzio di bonifica Stornara e Tara” di Taranto, “Consorzio di bonifica Terre d’Apulia” di Gravina. Renna ha ricoperto per dieci anni la carica di primo cittadino di Alliste; è stato consigliere provinciale e componente del consiglio di amministrazione dell’Ato Lecce 3 sino al 2009.

Mercoledì prossimo Renna avrà il primo incontro ufficiale col commissario unico  Borzillo, che lo coinvolgerà nella gestione dei quattro consorzi commissariati, attualmente gravati da pesanti debiti. «Esprimo soddisfazione per la mia nomina – commenta Renna – la ritengo un riconoscimento delle mie qualità morali e professionali. Nell’espletamento di questo incarico, metterò a disposizione dei Consorzi la mia esperienza professionale e amministrativa, collaborando con il commissario Borzillo per garantire ai consorzi una guida efficace, trasparente, proficua e orientata esclusivamente al bene degli utenti e dei cittadini. I Consorzi di bonifica assolvono ad importanti funzioni e, pertanto, abbiamo l’obbligo di assicurare a questi Enti in difficoltà una guida solida, affinché possano fornire servizi efficienti e puntuali agli utenti”.

Renna ed altri sei candidati “esperti in materia” sono stati proposti dalle associazioni di categoria Cia Puglia, Confagricoltura, Coldiretti, Copagri.

FELLINE (ALLISTE). Terzo appuntamento per la rassegna cinematografica “Calici di cinema” che continua il proprio omaggio all’attore cubano Tomas Milian. Cominciato con “I delfini” di Francesco Maselli e dopo la scorsa proiezione del western “Faccia a faccia”, diretto da Sergio Sollima con Milian e Gian Maria Volontè, venerdì 15 settembre sarà il turno di “Squadra Volante”. Film poliziesco del 1974, la trama si snoda nella caccia di Tomas Ravelli (interpretato da Milian) dell’assassino di sua moglie, il bandito soprannominato “Marsigliese”. A interpretare il criminale Gastone Moschin, altra icona del cinema italiano recentemente scomparsa alla quale sarà tributato un saluto. La regia del film è di Stelvio Massi che fu il primo a inserire Tomas Milian in un ambiente poliziesco, allontanandolo dal mondo dello spaghetti western. L’appuntamento, a cura di Antonio Manzo e organizzato da Vite Colta, enosteria dell’azienda vitinicola DeiAgreguidata da Marta Cesi, è per le 21 presso la piazza Castello di Felline. Ad allietare la serata ci sarà un buffet a base di piatti tipici locali, pregiati vini. Info e prenotazioni: 348 7792184

FELLINE. Getta materassi in campagna e appicca fuoco ma l’assessore all’ambiente filma tutto e lo denuncia. È successo nei giorni scorsi a Felline, in contrada “Tajate”, una zona purtroppo nota a tutta la comunità perché teatro, suo malgrado, di diversi sciagurati atti di questo tipo, tanto che, un mese fa, un gruppo di circa 300 cittadini ha raccolto firme e presentato un esposto alla Prefettura, allertando anche i sindaci dei Comuni di Alliste e limitrofi, chiedendo maggiori controlli e sanzioni per evitare e prevenire reati ambientali. È stato l’assessore all’Ambiente Marilù Rega a filmare il soggetto intento a scaricare in campagna un materasso e a denunciarlo per reato ambientale: «Nelle scorse settimane – spiega Rega – mi sono spesso stati segnalati episodi di fuochi in campagna con materiali inquinanti, in seguito ai quali diverse famiglie sono state costrette a chiudersi in casa con porte e finestre sbarrate per evitare di inalare i fumi tossici causati da alcuni balordi, che disprezzano il diritto alla salute altrui per non parlare dei danni causati al nostro ambiente e alle nostre campagne. Per questo – aggiunge l’assessore – non ho perso un secondo: ho filmato la scena ed ho presentato regolare denuncia presso l’ufficio di Polizia municipale».

Il sindaco Renato Rizzo ha già comunicato che il Comune si costituirà parte civile nel provvedimento a carico del malcapitato. Nelle scorse settimane, in alcuni punti del territorio di Alliste e Felline sono state posizionate delle fototrappole a infrarossi a scopo preventivo, “ma – sottolinea Rega – non è sufficiente: è importante la collaborazione da parte di tutti i cittadini ai quali chiedo di denunciare senza timore chi danneggia il nostro ambiente e la nostra salute senza alcun senso civico. Per non parlare degli ingenti costi che ogni anno il Comune sopporta per la raccolta degli ingombranti gettati indebitamente nelle campagne».

ALLISTE. Appare di origine dolosa il grave incendio che nella tarda serata di ieri (mercoledì 30 agosto) ha devastato i capannoni della cooperativa agricola “Ninfeo”, sulla strada provinciale che da Felline (frazione di Alliste) conduce a Torre San Giovanni (marina di Ugento). Da una prima ricostruzione i danni appaiono ingentissimi. Le fiamme hanno, infatti, distrutto prodotti, macchinari e quanto era all’interno dei capannoni della cooperativa che si occupa della produzione di conserve. Ad essere danneggiata è stata anche la struttura muraria. I vigili del fuoco intervenuti per domare le fiamme hanno lavorato sino a notte fonda mentre il denso fumo sprigionatosi ha reso l’aria nei dintorni irrespirabile sino alla mattinata di oggi. Sull’accaduto indagano i carabinieri per accertare l’esatta natura dell’incendio. Alcuni segni di effrazione su porte e distributori di bevande farebbero pensare che un tentativo di furto possa aver anticipato l’incendio.

by -
0 201

FELLINE. Riparte dal talento indimenticato di Tomas Milian “Calici di Cinema”, il Festival del cinema d’autore al via venerdì 1 settembre alle ore 21 in piazza Castello a Felline. La kermesse, giunta alla sua seconda edizione, nasce da un’idea di Antonio Manzo, già mente di diverse rassegne per cinefili e appassionati delle pellicole italiane quali LùMière Calicidicinema, con opere d’autore e pregiati vini come protagonisti, e il Premio LùMière. Il Festival è organizzato dall’azienda vitivinicola DeiAgre di Felline, realtà imprenditoriale guidata da Marta Cesi e da cui è nata l’enosteria Vite Colta, ultima creazione e contenitore di diversi eventi. Protagonista indiscusso delle quattro proiezioni con cadenza settimanale di “Calici di Cinema” sarà proprio l’attore Tomas Milian, venuto a mancare di recente e ricordato per la sua versatilità e per i caratteristici personaggi a cui ha saputo dare vita. Il primo appuntamento sarà con “I delfini”, pellicola del 1960 diretta Francesco Maselli e con una Claudia Cardinale agli albori della sua carriera. La visione del film sarà accompagnata da un gustoso buffet con i vini pregiati DeiAgre. Per info e prenotazioni: tel. 348 7792184

 

ALLISTE. Per il momento è irreperibili, ma di lui si conosce il volto, le generalità e l’auto con cui è scappato dopo aver fatto due furti. “Furto con destrezza” è infatti e almeno finora il reato di cui dovrebbe rispondere G. D.P., 36enne di Casarano, che in mattinata ha “fatto fesse” due cassiere di altrettanti supermercati di Alliste e di Racale, alleggerendo le casse per poi allontanarsi a bordo della sua Panda rossa. L’uomo avrebbe atteso con pazienza le distrazioni delle cassiere, impegnate magari a rispondere a dei clienti, per entrare in azione. Hanno ricostruito l’accaduto grazie a testimonianze e indagini i carabinieri di Casarano e di Racale intervenuti sul luogo dei furti, che in un primo momento erano stati incasellati tra le rapine.

by -
0 1187

ALLISTE. Archiviati gli eventi di luglio, si prospetta un mese di agosto ancora più caldo – e non solo per il clima – nelle piazza di Alliste e Felline. Si parte questa sera con l’Officina Turistica e il suo “Piccolo teatro di pane” nell’area Castello di Felline, e con il concerto blues “Vite Colta di Marta Cesi”. Il 7, la Pro Loco Felline allestirà la 19^ Sagra della Polpetta, nel centro storico, cui farà seguito l’evento “Salsiccia in festa – Bande in Piazza”, il 22 agosto. L’11, l’Officina Turistica si sposterà col suo intrattenimento in piazza Municipio, ad Alliste, per poi ritornare a Felline il 16. Con Saratambula verrà inaugurata la Little Free Library, il 18 agosto, presso la Delegazione Municipale di Felline. Ancora l’Officina Turistica chiuderà l’estate nel piccolo borgo, il 24.

ALEZIO. Altro prestigioso riconoscimento tributato all’oncologa pediatrica Assunta “Titti” Tornesello di Alezio. Questa volta il plauso per l’attività medico-scientifica svolta le è venuto dall’associazione nazionale Fidapa, animata da donne che operano nei vari campi professionali, delle arti e dell’imprenditoria. Il “Premio nazionale Eccellenze Fidapa BPW Italy” per la sezione Professioni è stato assegnato dopo una difficile selezione appunto alla dottoressa Tornesello . La commissione nazionale ha dovuto decidere alla fine tra sette curriculum relativi a nominativi di aree tematiche diverse, tutte nell’ambito del Distretto Sud Est. La scelta finale per il Premio nazionale Eccellenze è caduta quindi sulla socia della sezione di Gallipoli, medico  specialista in Pediatria, Ematologia ed Oncologia pediatrica, Neonatologia e Patologia neonatale. Ricercatrice dal 1995 presso l’Università Cattolica di Roma,  la dottoressa Tornesello è Responsabile dell’Unità operativa di Oncologia dell’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce che in pratica è nato e cresciuto intorno a lei, che ha lavorato in precedenza per lunghi anni nel “Bambin Gesù” di Roma. Docente di Oncologia ed Ematologia pediatrica presso la Scuola di specializzazione Università cattolica di Roma e l’Università di Chieti, è autrice di numerosissime pubblicazioni scientifiche e comunicazioni a congressi nazionali ed internazionali. In quanto coordinatrice dei progetti scientifici dell’associazione di genitori “Per un sorriso in più” di Lecce, si presta ad iniziative sociali e di promozione per colmare con raccolta di fondi e contributi (si veda l’iniziativa annuale con la “Band di Babbo Natale” di Alliste) i bisogni strutturali e di personale del reparto. Anche per questo le vengono riconosciute unanimemente “profonde doti umane”. La premiazione avverrà nella città di Roma il 23 settembre nell’ambito dell’assemblea nazionale Fidapa; intanto la premiata può raccogliere gli auguri più caldi da parte della presidente  distrettuale Fiammetta Perrone, degli altri dirigenti dell’associazione,  delle presidenti di sezioni e delle socie del Distretto Sud Est.

by -
0 392

Alliste – Continuano i roghi appiccati da ignoti nelle campagne intorno ad Alliste, Racale, Taviano, Melissano e Ugento e continuano le segnalazioni ad amministratori locali e alla Procura della Repubblica. “Certe sere non possiamo nemmeno aprire le finestre”, raccontano alcuni, mentre altri mettono l’accento sui cattivi odori che fanno sospettare che si bruci di tutto, dalle plastiche usate in agricoltura dai tanti cumuli di rifiuti scaricati abusivamente ai bordi delle stradine di campagna. “Magari si parte dalle sterpaglie o dai residui della mietitura – spiega Carlo Ciriolo, uno dei promotori del comitato spontaneo che ha raccolto oltre 300 firme – poi le fiamme però divorano tutto ciò che trovano sul loro cammino, copertoni, mobili con le loro vernici, materiali di risulta che magari non si sa dove consegnare…”. Ed anche due serre distrutte dal fuoco, tra l’altro. Più attenzione da parte degli amministratori comunali vorrebbero quelli del comitato, più informazione anche, sperando che le videocamere diano la possibilità di sanzionare questi pericolosi inquinatori. “In queste zone peraltro – conclude Ciriolo, manifestando un’ultima grave paura – cui sono due discariche dismesse e mai bonificate. Viviamo nel terrore che il fuoco spunti anche lì”.

ALLISTE. Al già ricco palmarés dell’autore allistino Vito Adamo, si aggiunge il prestigioso “Premio letterario internazionale Città di Sarzana”. Nei giorni 15 e 16 luglio, infatti, patrocinata dalla Camera dei Deputati e dalla Regione Liguria, si è svolta la V edizione del Premio letterario internazionale di poesia e narrativa, organizzato dall’associazione culturale “Poeti solo poeti poeti”, presso la suggestiva cornice della Cittadella – Fortezza Firmafede.

Tra i vincitori del concorso, anche il “nostro” Adamo col suo intenso ed emozionante libro dal titolo “Antica Terra Viaggio sentimentale nel Salento”, che ha conseguito il terzo premio ex equo per la sezione “Libri editi di poesi” con la seguente motivazione: “In elegante veste editoriale la raccolta poetica rappresenta la ricchezza interiore di un uomo la cui personalità è plasmata dall’amore per la terra natale e dalle radici familiari.  Le sue composizioni rivelano un animo sensibile, delicato, nutrito da luce, colori e palpiti della prorompente natura del Salento con la quale l’Artista si sente in simbiosi.  L’amore per la vita si manifesta nei versi gioiosi, nella solarità delle immagini,  nella contemplazione del mare che è parte integrante della sua esistenza e del suo sentire, come pure gli affetti familiari che giungono dall’onda dei ricordi ma sono cementati nel cuore”, a cura della professoressa Marisa Vigo, presidente di giuria.

Una serra incendiata

Non bastano i fuochi in città che punteggiano certe notti con auto incendiate, segnali inquietanti di cosa cova sotto qualche mucchio di cenere, ma in questo periodo anche roghi in campagna, secondo un calendario che vede le serre “spogliarsi” di teli e teloni di plastica da smaltire. Appunto, appiccando fuoco. Dalle campagne di Nardò-Copertino a quelle di Taviano, Racale, Alliste, Melissano e Ugento, passando per la zona industriale di Casarano ed i campi circostanti, montano le proteste e preoccupati interrogativi: “Soprattutto a tarda serata non si respira per la puzza”, è il coro che si registra da quei paesi. I sospetti maggiori cadono sulle plastiche impiegate in agricoltura. Ma c’è chi azzarda anche altro: “Temo che, nell’occasione, qualcuno approfitti per smaltire anche altri rifiuti…”.
Si moltiplicano perciò appelli e chiamate alle forze dell’ordine ed  agli amministratori locali, affinchè si intensifichino controlli e sopralluoghi. Ad Alliste l’associazione “Band di Babbio Nayale”, notoriamente impegnata a fianco dei piccoli di Oncologia pediatrica del “Vito Fazzi” di Lecce, è andata più in là: esposto denuncia inviato alla Procura della Repubblica di Lecce con oltre trecento firme. “Da oltre due mesi – vi si legge  nella missiva a firma del presidente Giorgio Adamo – nel territorio di Alliste e dei paesi vicini (compresa la zona delle marine) la popolazione avverte esalazioni continue e ripetute, acri e nauseabonde probabilmente originate da fuochi con materiali plastici o simili, concentrate in prevalenza nelle ore notturne”. Per contrastare questi “pericoli per la salute pubblica” Adamo offre la collaborazione dell’associazione, che è presente in numerosi centri della zona.

alitzai premiazioneALLISTE. Continua a fare incetta di premi e di risate l’Associazione Teatrale “Alitzai” che, come di consueto, è impegnata anche quest’anno nel suo tour estivo in giro per il Salento, ricevendo applausi e certificazioni da ogni dove. Per quanto concerne la rassegna estiva, il titolo della commedia in vernacolo rappresentata è “Mamma mia pè lu pilu…cci paccìa”. Tanti gli appuntamenti in questo mese di luglio, già ben avviato: il 3 a Monteroni di Lecce, il 7 a Miggiano, l’11 a San Pietro in Lama, il 12 a Calimera, il 15 a Leverano,il 23 a Diso e il 31 a Torre San Giovanni.  Si tratta di una commedia in due atti, la cui regia è curata da Antonio Gaetani. Tra i protagonisti, abbiamo: Claudio Napoli, Valentino Pacella, Soave Napoli, Loretta Del Tufo, Carlo Macrì, Marisa Branca, Giorgia Renna, Francesco Esposito e Gabriele Esposito.

Grazie a questa rappresentazione, il regista Antonio Gaetani  come “Miglior regia teatrale” e il presidente associativo Claudio Napoli come “Miglior attore protagonista”, sono stati premiati il 12 luglio scorso durante il “Concorso di teatro dialettale”, a Monteroni. Il 14 poi, nella 1^ Rassegna Teatrale “Ciak…ci siamo” di Calimera, altri due riconoscimenti: all’esibizione come “Miglior commedia” (votata dal pubblico) e a Napoli come “Miglior attore protagonista”. Domenica 16, l’ennesimo prestigioso riconoscimento collettivo nell’VIII rassegna teatrale “Recitando sotto le stelle” e quello individuale di “Miglior attore” per il presidente, organizzata dalla compagnia degli “Anonimi Salentini”, a Leverano.

adovos allisteALLISTE. Parte all’insegna della solidarietà e della collaborazione il luglio di eventi, ad Alliste e Felline. Sabato scorso, infatti, in occasione del 35° anniversario della fondazione e dell’inaugurazione della Piazzetta “Donatori di Sangue” di Felline, i volontari della Protezione civile, nella persona del presidente Tonino Renna, hanno donato un defibrillatore al presidente di Adovos, Sergio Micaletto, e dunque all’intera comunità fellinese. Domenica poi, il secondo appuntamento con l’Eco Day per la pulizia delle marine, organizzato dall’Amministrazione comunale in collaborazione con la Consulta delle associazioni. In serata si è tenuto il saggio musicale di fine corso di Settima Più, a Felline.

Questa sera (e il 28 luglio), in piazza Municipio ad Alliste l’Officina Turistica allestirà il “Piccolo Teatrino di pane”; gli appuntamenti associativi a Felline sono fissati per domani, per il 20 e per il 25 luglio, nell’area Castello. Il 19, avrà luogo l’attesa 23^ Sagra della Patata, nel centro storico del borgo. Piazza Castello accoglierà, il 24 luglio, la prima manifestazione in Piazza di Ju Jitsu, organizzata da Rayon Ju Jitsu Asd. Nel centro storico di Alliste, si rinnoverà per le serate del 25 e del 26 l’ormai consueto appuntamento con  lai, curata dall’Associazione Commercianti e da Aretè. Il 29, nel campetto comunale di Felline “Eugenio Casto”, i Giovanissimi di Alliste saranno protagonisti di un Torneo di calcetto under 18. Il 30 luglio, sarà ancora Eco Day nelle marine.

Marilu RegALLISTE. Partirà domenica 26 giugno, e si protrarrà fino a fine luglio con altri due appuntamenti domenicali (il 9 e il 30 luglio), l’iniziativa “Eco- day”, promossa dall’assessorato all’Ambiente in collaborazione con la Consulta delle Associazioni, la Consulta dei Giovani e la ditta Gial Plast s.r.l. “Sarà un’occasione per contribuire fattivamente alla conservazione del nostro meraviglioso patrimonio”, comunicano gli organizzatori. L’amministrazione comunale, con l’ausilio dei cittadini, garantirà la pulizia del litorale della marine di Capilungo e Posto Rosso allo scopo di sensibilizzare la cittadinanza al rispetto del paesaggio.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

ALLISTE. Un atto incivile si è consumato nella notte ad Alliste dove ignoti hanno rubato il defibrillatore della Protezione civile, custodito nell’apposita casetta sul muro esterno della sede, in via Roma 11. Attualmente sono in corso le indagini per risalire ai responsabili, anche con l’ausilio di eventuali immagini dagli apparecchi di video sorveglianza della zona. La notizia del furto ha indignato amministratori e cittadini, che hanno fatto sentire la propria voce di sdegno anche sui social. Dal presidente della Protezione civile, Tonino Renna, l’appello rivolto direttamente all’ignoto autore del gesto: «Carissimo, ti parlo con tanta amarezza nel cuore e di totale sfiducia nei confronti di tutti coloro che agiscono come te, che a primo impatto mi porta ad eliminare il costante impegno per i più deboli mettendoci al servizio della comunità. L’insano gesto di rubare il defibrillatore, dono di una persona di Alliste,dimostra quanto ti vuoi bene e quanto ne vuoi alla collettività. Ora dimmi con sincerità e serenità, quanto ti frutterà questa apparecchiatura? chi sarà lo sciagurato che te la comprerà? Il grammo di rame vale una vita di una persona o della tua stessa vita? Forse durante il gesto non hai pensato, hai visto quel miserabile guadagno (forse ti daranno 100 miserabili euro). Ebbene ripensaci se ancora non lo hai venduto, rimettilo nella bacheca, facciamo finta che hai voluto provare il funzionamento (se lo usi muori), ti assicuriamo che se malauguratamente tu ne abbia bisogno, malgrado tutto, verremo a defibrillarti. Sappi che dietro a qualunque oggetto o mezzo di comunicazione e di quant’altro in possesso alla nostra associazione c’è un lavoro e pazienza di tutti gli operatori che ne fanno parte e che impegnano il loro tempo gratuitamente».

 

 

 

ALLISTE. Nasce sotto il segno della novità il nuovo decennio di vita e attività della tradizionale infiorata di Felline: si è costituita, infatti, l’Associazione Infiorata di Felline “Annalisa Errico”. L’obiettivo prioritario è di “mantenere, promuovere e sviluppare nel tempo l’Infiorata quale patrimonio storico e culturale di Felline”. Sul comunicato associativo traspare grande soddisfazione perché trattasi di una novità “che riempie di gioia e di speranza il lavoro e l’impegno delle tantissime persone, aderenti all’Apostolato della Preghiera e non, che in questi primi dieci anni hanno fatto diventare la nostra infiorata un evento sempre più seguito ed apprezzato sull’intero territorio provinciale, con l’auspicio che si possa continuare negli anni a tramandare la tradizione alle nuove generazioni”.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

piazza allisteALLISTE. Buone nuove sulla realizzazione della rete fognaria ad Alliste e Felline. L’Acquedotto Pugliese ha comunicato che sono stati avviati i lavori per la canalizzazione delle acque reflue dei due centri abitati verso il depuratore di Ugento. L’impianto sorge nelle campagne tra Ugento e Felline. L’opera assume il carattere di urgenza, giacché Alliste e Felline non sono servite da pubblica fognatura. «Pianificato dalla Regione Puglia – si legge nella nota dell’Aqp – l’intervento rientra tra quelli previsti dal Cipe, nell’ambito del “Fondo per lo sviluppo e la coesione” (Fsc) – Interventi di rilievo nazionale e inter-regionale e di rilevanza strategica regionale per l’attuazione del Piano Nazionale per il Sud e, in particolare, interventi nel settore idrico. I lavori – specificano dall’Acquedotto – consisteranno nella realizzazione di 4.689 metri di collettori fognari (di cui 225 metri di condotte a gravità e 4.464 metri di condotte prementi) e di due impianti di sollevamento. Realizzato con tecnologie e materiali innovativi, il progetto è rispettoso delle caratteristiche paesaggistiche e ambientali dei luoghi interessati».

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

by -
0 170

Asd AllisteALLISTE. E alla fine… è successo davvero. L’Asd Alliste ha vinto il girone C di Serie D maschile di volley e ha ottenuto la promozione diretta in Serie C. L’ultima giornata di campionato è stata una fucina di emozioni. La situazione, a un turno dal termine, era abbastanza complicata per la squadra del presidente Cosimo Adamo. Bisognava sperare che la capolista Bee Volley Lecce non facesse punti a Galatina e che poi l’Alliste portasse a casa una vittoria da tre punti contro il forte Leverano. È andata cosi: il Galatina ha travolto il Lecce e l’Alliste ha demolito il Leverano, nel tripudio del PalaIngrosso di Taviano.

Continua a leggere sull’edizione cartacea di Piazzasalento, oppure ricevi il nostro giornale direttamente a casa tua o nella tua casella di posta!

 

17353610_1884360188510054_2103046043289156517_nALLISTE. Anche nel periodo pasquale, l’attività de “La Band di Babbo Natale” sosterrà l’associazione “Per un sorriso in più”, operante a sostegno del reparto di Onco-Ematologia Pediatrica dell’ospedale “V. Fazzi” di Lecce. Per tre domeniche (26 marzo, 2 e 9 aprile), nelle piazze dei vari paesi, saranno allestiti dei banchetti per l’acquisto delle uova della “Pasqua di solidarietà”: ad Alliste, in P.zza San Quintino, ore 9-18 (info: 3313970210); a Racale, presso “Giardini del Sole”, P.zza Addolorata e Piazza San Sebastiano ore 9-18 (info: 3405075612); a Ugento, in P.zza Colonna, Lungomare Torre San Giovanni e P.zza Regina Elena (Gemini), ore 9-13 (info: 3899990185); a Melissano, presso Largo Gesù Redentore e sul sagrato della Chiesa “B.V.M. del Rosario”, ore 9-13 (info: 3402691694); a Taviano, in P.zza San Martino e in P.zza Don Luigi, ore 9-18 (info: 3884490039); a Felline, il 2 aprile, alle 10:30, nei pressi della Chiesa “San Leucio Martire” (info: 3496667789). Il 15 marzo scorso, la “Band” ha partecipato all’udienza generale di Papa Francesco in Piazza San Pietro, consegnandogli dei doni: un cappello di Babbo Natale, il gagliardetto con lo stemma associativo e un “Uovo della Solidarietà”.

Voce al Direttore

by -
Le immagini che scorrono e scorreranno sugli schermi fino a sera tardi ed in parte anche domani, sono le ultime che hanno il sapore...