Macchia gialla in mare ma è un’alga

by -
0 1059

L’alga che ha causato la strana macchia gialla in mare

Sannicola. Si chiama Nocticula Scintillans organismo, a cavallo tra il mondo vegetale e quello animale, che, assolutamente innocuo per la salute, è caratterizzato dalla bioluminescenza, ovvero la capacità di trasformare l’energia chimica in energia luminosa, visibile come scie di notte, ma che di giorno rende meno trasparente l’acqua creando l’effetto “macchia”.

Svelata la natura della misteriosa chiazza gialla notata in mare, su una superficie che si estende da Porto Selvaggio sino al “Costa Brada” di Gallipoli, ma varia continuamente nella forma a causa delle correnti. Dai rilievi e sopralluoghi effettuati da Guardia costiera, settore operativo della Capitaneria di porto, e Arpa (Agenzia  regionale per la protezione ambientale) la macchia è una piccola alga che vive solo per il tempo in cui le acque sono della temperatura giusta e non sono agitate.

Mutevole nella forma e nella consistenza, priva di odore, caratterizzata solo dalla capacità di trasformare i colori naturali del fondale. Era successo nel 2007, nel 2009 e si ripresenta ora. Sembrava un fantasma, all’inizio: tutti sapevano che qualcun altro l’aveva vista. Così le voci hanno cominciato a rincorrersi e ciascuno aveva una sua spiegazione: un ennesimo problema al depuratore, alghe assassine, sversamento di liquami da autospurgo o da qualche yacht, lavaggio di stive di navi commerciali.

E invece, si trattava di un’alga presente solo in superficie con uno spessore di 20 – 30 centimetri, e vive a una temperatura di 29 gradi. Lo hanno confermano le analisi chimiche, fisiche e batteriologiche fatte dall’Arpa, su richiesta di intervento della Asl e della Capitaneria.

I prelievi sono stati effettuati immediatamente allo sbocco del depuratore, del canale Samari, e di altri canali in disuso che, però, potrebbero essere stati utilizzati clandestinamente per lo sversamento di liquami o altre sostanze chimiche, tutti i risultati hanno avuto esito negativo.                                                                                   

MCT

Commenta la notizia!