Nessuno scontrino emesso: scattano i sigilli per sette esercizi commerciali

Rilievo FotograficoGALLIPOLI. Non avevano emesso né scontrini né ricevute fiscali: così, dopo un’accurata verifica svolta dalle Fiamme Gialle di Gallipoli e Casarano, sono scattati i sigilli per ben sette esercizi commerciali del sud Salento.

Gallipoli, Matino, Nardò, Parabita, Galatina, Casarano e Taurisano: questi i paesi in cui la Guardia di finanza ha accertato la presenza di strutture, operanti in vari settori (ortofrutta abbigliamento, ristorazione, edilizia), non in regola col pagamento delle imposte. Tre i negozi gestiti da cinesi e finiti nel mirino dei militari.

Per i titolari, la sospensione dell’attività commerciale da tre a cinque giorni, oltre ad una multa corrispondente all’importo non documentato (comunque non inferiore a 516 euro).

Dall’inizio del 2013 ad oggi, in tutta la provincia di Lecce, è stata disposta la chisura di ben 79 esercizi commerciali.

Commenta la notizia!