«Nella società da nuovi adulti con principi sani»

di -
0 884

I neo-diciottenni ai quali è stata consegnata la Costituzione

Tuglie. Il 2 giugno si festeggia in Italia la nascita della Repubblica, in ricordo di quel lontano 2 giugno 1946 quando, con un referendum istituzionale indetto a suffragio universale, gli italiani vennero chiamati alle urne per scegliere la forma di governo, tra Monarchia o Repubblica, dare al Paese in seguito alla caduta del Fascismo.

Da allora, l’intera Nazione ricorda quella data con numerose manifestazioni pubbliche. L’importante ricorrenza è stata festeggiata a Tuglie insieme ai nuovi maggiorenni del paese.

L’Amministrazione comunale guidata dal Sindaco Daniele Ria ha inteso consegnare loro una copia della Costituzione italiana per esaltare e ricordare quei valori rappresentati da principi condivisi alla base dell’Unità nazionale. L’ingresso nella vita civile del Paese dei tanti giovani che quest’anno divengono o sono diventati maggiorenni, quindi cittadini attivi e responsabili anche perchè votanti, è stato  salutato con una significativa cerimonia svoltasi nella sala consiliare del Comune alla presenza dei diretti interessati, delle autorità e della cittadinanza. La consegna del libretto della Costituzione italiana ai neo diciottenni è avvenuta alla presenza non solo del primo cittadino ma anche del prefetto di Lecce Giuliana Perrotta, del presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone e del consigliere delegato alle Politiche giovanili del Comune Silvia Romano.

«La consegna della Costituzione deve essere per voi l’inizio di un cammino nuovo nella società civile nella quale, voi nuovi adulti, non potrete che crescere nel rispetto di quei principi di identità e appartenenza sanciti dalla Carta», ha concluso Ria.

Commenta la notizia!