Nella casa di mare ruba monili e surgelati: arrestato 36enne

by -
0 1071

RACALE-MELISSANO. Due arresti nelle ultime ore a Racale e Melissano. Nel primo caso i Carabinieri della locale Stazione hanno colto in flagranza di reato il 36enne Massimo D’Aprile per furto aggravato in abitazione. È stato il proprietario di un’abitazione della marina di Torre Suda a denunciare il furto subito all’interno della propria abitazione dove un ladro, forzando la porta d’ingresso, aveva portato via monili d’oro e d’argento e dalle stanze e addirittura alimenti surgelati dal frigorifero. Le indagini si sono concentrate sulla lancia Y grigia vista girovagare con sospetto nella zona negli ultimi giorni. Il conducente e proprietario dell’auto, già noto alle forze dell’ordine, è stato poi rintracciato a Racale dai carabinieri i quali, in seguito a perquisizione domiciliare, hanno poi recuperato la furtiva restituita al legittimo proprietario. L’arrestato è stato poi posto al regime dei domiciliari presso la propria abitazione.

Altro arresto a Melissano dove il 26enne Simone Barbetta è stato condotto nel carcere di Lecce per aver violato la misura degli arresti domiciliari alla quale già era sottoposto. Il giovane, infatti, per ben due volte negli ultimi giorni è stato sorpreso dai carabinieri presso la sua abitazione in compagnia di una persona non convivente (il 9 agosto) e addirittura fuori dal proprio domicilio (il 12). L’uomo era stato sottoposto agli arresti domiciliari in un procedimento penale per atti persecutori nei confronti della ex convivente. Per lui è scattata l’ordinanza di aggravamento della misura cautelare emessa dal Gip del Tribunale di Lecce.

Commenta la notizia!