Natale in tempi magri

Sannicola. PIAZZE IN FESTA Le decorazioni natalizie nelle piazze di Sannicola. Qui piazza San Biagio. La crisi condiziona i toni dei festeggiamenti

Sannicola. Il centro della grande piazza di Sannicola è adornato con fili luminosi che giungono tutti verso un centro su cui sorge una stella rossa. In tempi di recessione economica si festeggia un po’ sottotono. I commercianti sono dubbiosi: allestiscono le vetrine e sperano che i clienti arrivino, preparano grandi sorrisi e attendono.

«Alla fine delle feste – chiariscono – avremo il coraggio di commentare: per ora non ci pronunciamo per non portare sfortuna».

Successo invece, per le iniziative, già svolte, della Chiesa: la raccolta fondi per gli alluvionati della Toscana e della Liguria, organizzata dalla Caritas in mattinata  e il burraco organizzato dalla confraternita del Sacramento e Madonna delle Grazie, nel pomeriggio. A Chiesanuova giovanissimi dell’Azione cattolica il 1 gennaio metteranno in scena il recital “Il viaggio del quarto re” e i giovani lo spettacolo di cabaret “I bagnini”. Intanto i bimbi a scuola lavorano al futuro ragionando sul passato.

Il 21 alle 10 nell’atrio della scuola secondaria di primo grado, avrà luogo la “Colazione di solidarietà” a cura degli alunni della scuola, mentre alle 11 alla Casa di riposo per anziani di via Fior di loto gli alunni del terzo anno della scuola d’infanzia  daranno vita all’iniziativa “Doniamo gioia”, spettacolo di canti di Natale per gli ospiti della struttura. Il 22 dicembre dalle 9 gli alunni della secondaria di primo grado, nel centro culturale di via Oberdan metteranno in scena “Pensando al Natale… riflessioni, dialoghi e canzoni” e cureranno l’esposizione mercatino di rappresentazioni artistiche e oggetti realizzati dagli alunni. Intanto alle 9,30 nell’atrio della scuola materna ci sarà il “Coro di Natale” e alle 10 nella scuola primaria di via Collina “E’ gioia in ogni cuore: canti, giochi, recital intorno all’albero”.

Il 25, raccolta fondi dell’associazione Avsi, a Chiesanuova, per le popolazioni di Kenia, Egitto, Haiti e Congo.

MCT

Commenta la notizia!