Nardò si mobilita: arriva Noemi e stravolge la viabilità. I divieti e le misure di sicurezza

Nardò – Nardò mobilitata per il concerto di Noemi in programma alle 21 di domenica 22 luglio su via XXV Luglio (la stessa di Battiti 2017). Per preparare al meglio l’evento, per il quale sono attesi in città migliaia di fans, da quest’oggi (ore 12) e sino alle ore 14 di lunedì 23 sono state disposte delle variazioni alla viabilità cittadina. L’ordinanza del comandante della Polizia locale, Cosimo Tarantino, vieta la circolazione e la sosta dei veicoli (con rimozione coatta) su via XXV Luglio tra l’intersezione con via Bellini e via Firenze e l’intersezione con via Verdi e via Venezia. Per il giorno del concerto, domenica 22 luglio, è invece previsto il divieto di circolazione e di sosta (con rimozione coatta) dalle  6 e fino alle 24 (e comunque sino alla fine della manifestazione) su via XXV Luglio nella tratta compresa tra l’intersezione con via Torino e via Fiume fino all’intersezione con piazza Diaz con varie deviazione segnalate sul posto.

‘intesa con la Prefettura – fanno sapere gli assessori Ettore Tollemeto e Giulia Puglia – abbiamo deciso di rinunciare a piazza Salandra essenzialmente per motivi di sicurezza, optando per via XXV Luglio che appena dodici mesi fa fu splendido teatro del Battiti Live». Rispetto all’anno scorso, però, il palco darà le spalle all’ospedale e sarà posizionato più o meno a metà strada, poco dopo il distributore di carburante. In tal modo gli organizzatori puntano a ridurre “al minimo” i disagi per residenti e automobilisti, “e di non soffocare in alcun modo le attività della zona, sia nel versante dell’ospedale, sia in quello di piazza Diaz e del centro storico”.

Divieti per bevande in vetro e lattina. E per i superalcolici Altro provvedimento adottato quello del divieto, dalle ore 12 alla mezzanotte di domenica, di vendita per asporto e  somministrazione di bevande di qualunque genere in contenitore di vetro o lattina. L’ordinanza a firma del sindaco (la n. 323) vieta anche la semplice detenzione “a qualunque titolo di qualsiasi recipiente di vetro o lattina”. Il divieto si applica in particolare agli esercenti di pubblici esercizi, esercizi commerciali, attività di commercio su area pubblica, attività artigianali del settore alimentare, circoli e altri punti ristoro situati all’interno del centro urbano (marine escluse). Qualsiasi bevanda fornita in bottiglie di plastica dovrà essere consegnata priva del tappo di apertura. La stessa ordinanza vieta di consumare o detenere in pubblico “ogni genere di bevanda superalcolica superiore al 21%)” all’interno del centro urbano (sempre marine escluse): il divieto è anche per la vendita per asporto o consumo sul posto ovvero la cessione a terzi a qualsiasi titolo.

Le altre misure di sicurezza In considerazione del gran numero di persone attese, nel riseptto delle recenti normative sulla sicurezza, l’ordinanza in questione impone anche di rimuovere tutti gli ostacoli fisici (panchine, cartelli pubblicitari, dehors, tavolini, sedie ed ombrelloni, contenitori rifiuti e simili) presenti sull’area interessata dall’evento, cioè la tratta di via XXV Luglio compresa tra piazza Diaz e l’intersezione tra via Fiume e via Torino. Le violazioni saranno punite con una sanzione amministrativa da 50 a 500 euro. L’ultima novità riguarda l’attivazione temporanea del Centro operativo comunale di Protezione Civile (per 24 ore a partire dalle 7 di domenica) presso la sede comunale del Comando di Polizia Locale in via Crispi n. 99, “al fine di coordinare tutte le attività durante il concerto concernenti la viabilità, materiali, mezzi e servizi essenziali, volontariato, telecomunicazione e radiocomunicazioni, sanità e assistenza”.

Commenta la notizia!