A Nardò i “Moccia day” promettono lavoro

NARDÒ. È tempo di reclutamento anche per l’IISS Nicola Moccia. L’istituto diretto da Maria Rosaria Però conta in quest’anno scolastico circa mille studenti, trecento docenti e 45 classi, ed è al lavoro per portare tra le proprie mura, il prossimo anno, gli alunni provenienti dalle terze medie di Nardò e del circondario. Lo fa con i “Moccia day”, attraverso i quali la scuola si apre alle famiglie e al territorio (dopo quella del 20 gennaio, in programma la giornata del 5 febbraio), e con le visite di studenti e insegnanti nelle scuole secondarie da cui potrebbero venire i nuovi alunni.
L’offerta formativa comprende quattro indirizzi: “enogastronomia per l’ospitalità alberghiera”, “manutenzione e assistenza tecnica”, “produzioni tessili, sartoriali, artigianali e industriali” e “servizi socio-sanitari”, tutti contrassegnati da una serie di progetti che portano la scuola a presenziare a diverse manifestazioni e ad offrire ai suoi utenti esperienze dirette nel mondo del lavoro. I ragazzi che visiteranno l’istituto saranno guidati attraverso un percorso di quasi due ore, passando per tutti i settori della scuola di via Bonfante, che conta ben diciotto aule laboratoriali, accompagnati dai docenti e dagli studenti stessi.
«I ragazzi che frequentano il nostro istituto – fanno sapere i responsabili dell’orientamento – sono agevolati, rispetto ad altre scuole, nell’immissione nel mondo del lavoro. Al momento i settori all’avanguardia che creano più occupazione sono proprio i nostri».

Commenta la notizia!