Un momento dello spettacolo degli Armonauti

Nardò – Secondo rinvio, ancora a causa del maltempo, per lo spettacolo della compagnia teatrale “Gli Armonauti” dal titolo “Le voci della collina”: dopo le due date annullate del 28 ottobre e dell’1 novembre, gli organizzatori comunicano che l’appuntamento è per sabato 3, sempre presso la Villa Comunale (in piazza Cesare Battisti, nei pressi del Castello Aragonese). Gli ingressi saranno scaglionati in quattro cicli, a distanza di un’ora l’uno dall’altro, dalle 18,30 alle 21,30. Si potrà accedere con prenotazione già effettuata per le date precedenti.

Lo spettacolo è patrocinato dal Comune di Nardò e prevede un percorso obbligato in cui il pubblico, accompagnato da un attore che farà da spirito guida, incontrerà in varie postazioni gli attori che – vestendo i panni di anime di altri tempi che vagano senza quiete – racconteranno i tormenti, le gioie e le passioni della loro vita passata e daranno degli insegnamenti morali al pubblico. Liberamente ispirato all’antologia di Spoon River, “Le voci della collina” è già stato proposto lo scorso anno presso una villa di Alezio, con un grande successo di pubblico. Anche per quest’edizione, alla fine del percorso sarà offerto ai partecipanti un calice di vino con un piccolo aperitivo che simulerà il “brindisi del cordoglio” dei funerali. 

Gli attori protagonisti dello spettacolo saranno Salvatore Coluccia, Antonietta Manca e Tetta Bidetti (tutti di Gallipoli), Alessandro Zezza, Stefania Moscara, Ivan Paglia e Maria Grazia De Trane (entrambi di Nardò), Sara Conte, Luca Solmona e Giorgio Giaracuni (di Aradeo). Regia Salvatore Coluccia e Antonietta Manca. Audio e luci di Piero Garofalo.

Pubblicità

Pubblicità

Commenta la notizia!