Nardò, ecco le nuove regole per il centro storico. Ancora tre giorni per le proposte dei cittadini

Nardò – Ancora tre giorni di tempo per proporre osservazioni e suggerimenti al Comune per migliorare il regolamento per la zona a traffico limitato (ztl) nel centro storico. L’annuncio è stato dato il 13 giugno scorso dall’assessore comunale alla Mobilità, Ettore Tollemeto, il quale in un partecipato incontro ha illustrato alla città il nuovo regolamento per l’accesso alle zone a traffico limitato e alle aree pedonali del centro storico che a breve entrerà in vigore. Il nuovo piano, redatto dall’Amministrazione comunale col supporto del consulente Cosimo Chiffi, dovrebbe “alleggerire” il flusso di circolazione nel cuore antico della città. «Vogliamo condividere il regolamento con gli interessati e con tutta la città – ha spiegato nei giorni scorsi l’assessore Tollemeto – per il tempo che servirà ad accogliere il punto di vista di chi vive nel centro storico, ci lavora o lo frequenta. Il regolamento – ha però precisato l’esponente della Giunta Mellone – ha un

impianto già definito e non cambierà nei princìpi di fondo». (nelle foto il dissuasore di via Sambiasi e l’assessore Tollemeto)

La ztl sarà in vigore 24 ore e in qualsiasi giorno Vediamoli questi princìpi. Anzitutto la validità, che forse rappresenta la novità più importante: la zona a traffico limitato sarà valida 24 ore su 24 e sette giorni su sette. Niente più dunque differenze tra giorni feriali e giorni festivi, come accade finora nel centro storico “lontano” da piazza Salandra. Il libero accesso sarà consentito a velocipedi (biciclette), veicoli al servizio di persone invalide, mezzi di polizia, antincendio, ambulanze, automediche in servizio di pronto intervento, postali, pulizia strade e raccolta rifiuti. La sosta su strada sarà consentita prioritariamente nelle aree riservate e regolarmente segnalate. Le autorizzazioni saranno distinte in permanenti (oltre 90 gg), temporanee (entro 90 gg) e giornaliere. Sarà sempre vietato il transito di attraversamento della ztl, con circolazione limitata alle sole vie indicate nell’autorizzazione.

Nelle aree pedonali sono per carico/scarico La circolazione sulle cosiddette “aree pedonali” (zone cioè interdette alla circolazione dei veicoli che però possono contenere deroghe) si effettuerà solo per carico/scarico. Altro elemento, i varchi elettronici: in tutto saranno cinque, con controllo degli accessi regolato dal preventivo inserimento di ogni targa autorizzata all’accesso collegata ad una sorta di “lista bianca”. Dulcis in fundo, non è previsto il rilascio di autorizzazioni o licenze per autorimesse o parcheggi a uso pubblico. L’indirizzo di posta elettronica da utilizzare per eventuali suggerimenti a tale bozza è polizialocale@comune.nardo.le.it e nell’oggetto basta indicare “osservazioni regolamento Ztl”. Così, dopo incontri, tavoli, consultazioni e missive, si dovrebbe finalmente partire. Senza auto.

Commenta la notizia!