Nardò, l’azienda Tmi della famiglia Filoni di casa al Quirinale

Dirigenti, operai, impiegati TMI

Lo staff della Tmi e, in basso, le cappe aspiranti

Cappe TMINardò. Per la seconda volta al Quirinale. La Tmi srl, azienda con sede nella zona industriale neretina impegnata nella progettazione di cappe aspiranti e impianti di distribuzione, sanificazione e qualificazione dell’aria, sta infatti in questi giorni portando a termine il lavoro nelle cucine del segretariato del Colle presidenziale, per la realizzazione di un controsoffitto aspirante.
L’azienda amministrata dalla famiglia Filoni di Galatone,  da anni esporta in tutta Italia e non solo gli impianti di aerazione realizzati nello stabilimento locale, portando i propri prodotti in ristoranti, alberghi e locali di tutta Italia, ma anche in diverse sedi istituzionali.

I “controsoffitti aspiranti” made in Salento si possono trovare, infatti, anche nelle mense del Ministero degli Esteri e del Ministero della Difesa, oltre che in varie importanti scuole di specializzazione alberghiera e in alcune attività in Albania, Romania, Lussemburgo, Svizzera e Croazia. Esame superato quello di qualche mese fa, quando gli operai della Tmi hanno realizzato un piccolo intervento al Quirinale, guadagnandosi la riconvocazione per questi giorni, durante i quali stanno applicando “KlimaKucina” (così si chiama il sistema di ricambio d’aria e aspirazione ideato dalla ditta) nelle stanze del Palazzo da pochi giorni abitato da Sergio Mattarella.

«Dal posto dove stiamo lavorando – dice Arturo Agioli, uno dei tre operai tuttora a Roma – si vede l’enorme piazzale del Quirinale e il Palazzo della Consulta. Quello che stiamo facendo è un lavoro complesso, che richiede tempo, ma che stiamo svolgendo con grande tranquillità, anche grazie al fatto che non abbiamo alcun tipo di disturbo».
«Con il brand KlimaKucina – dicono dall’azienda – la Tmi si posiziona come partner di riferimento nel settore della ristorazione collettiva, risolvendo con grande professionalità  tutte le problematiche presenti nella gestione dei flussi d’aria nelle cucine industriali».

Commenta la notizia!