Monumento ai Caduti a Casarano: comitato, scuole e cittadini per salvarlo

monumento ai caduti presso la villa comunale - casarano

Luigi Marrella casarano copia

Luigi Marrella e Martino Nicolazzo

CASARANO. Un comitato per salvare la “Vittoria alata”. Il comitato, composto da Fabio D’Astore, Alessandro De Lorenzi, Martino Nicolazzo, Luigi Marrella e Giuseppe Rausa, ha lo scopo di restaurare il monumento ai Caduti della Prima guerra mondiale realizzato da Renato Brozzi, scultore personale di Gabriele D’Annunzio, ed inaugurato il 18 maggio del 1929. Il progetto ha già avuto il via libera dalla Soprintendenza e dall’ufficio Tecnico del Comune di Casarano. Una volta raccolti i 20mila euro necessari, i lavori di restauro saranno effettuati dalla “LM restauri” di Luciana Margari nel giro di circa cinque mesi.

«Per riuscire in questa impresa – commenta D’Astore -è necessario il contributo di tutti: cittadini, scuole, associazioni. Tutti siamo chiamati ad essere parte attiva della riappropriazione dei nostri valori identitari, base indefettibile per un rilancio sociale, civile, culturale, economico dell’intero territorio». L’iniziativa è stata patrocinata dal Comune di Casarano. Inoltre, il Liceo Docet si occuperà di coinvolgere le scuole all’interno del progetto, servendosi del libro sul monumento ai Caduti scritto da Luigi Marrella nel 1997. Sarà possibile seguire lo stato delle donazioni, in assoluta trasparenza, dal sito internet www.monumentocaduticasarano.it. Chi volesse contribuire, può farlo rivolgendosi al comitato o utilizzando il conto corrente IT 59 Y 05262 79520 CC0021233903. Le donazioni potranno essere detratte ai fini fiscali, in virtù del cosiddetto “Art bonus”.

Commenta la notizia!