Mensa e pulmino in arrivo a scuola

by -
0 1099

Scuola dell'Infanzia - Parabita

PARABITA. Inizia a muoversi la macchina burocratica che dovrà assicure ai bambini parabitani due importanti servizi quali la mensa ed il trasporto scolastico. Dopo le numerose lamentele dei genitori e in forte ritardo rispetto all’avvio dell’anno scolastico, sono arrivati in questi giorni gli atti di indirizzo della Giunta comunale per avviare le procedure di gara di affidamento dei due servizi.

Il primo, quello per la refezione scolastica, è riservato agli alunni della scuola primaria e quella paritaria dell’infanzia che hanno fatto richiesta di attività didattica a tempo pieno, ovvero dalle 8.15 del mattino fino alle 16.15. Si tratta di poche classi per le quali era prevista una ripresa pomeridiana delle lezioni che, però, finora è dovuta slittare proprio a causa dell’assenza della mensa, uniformando per tutti l’orario d’uscita alle 13.15.

«I nostri bambini stanno perdendo ore importanti di lezione», hanno lamentato i genitori, che si erano anche offerti di farsi personalmente carico dei costi chiedendo direttamente all’azienda che gestiva il servizio fino all’anno scorso (la “Fenice srl” di Galatone, il cui contratto con l’ente è, però, scaduto), di prorogare la sua attività.

Ma il problema è stato sollevato anche a livello politico. «Abbiamo presentato un’interrogazione urgente al Sindaco, affinché chiarisca in Consiglio comunale i motivi che hanno causato l’ennesimo disagio alle famiglie parabitane», hanno segnalato i gruppi consiliari “Bene comune” e “Parabita domani”. «I buoni pasto saranno distribuiti a giorni», fanno sapere, invece, gli addetti ai lavori dal palazzo comunale, che nel frattempo hanno avviato una procedura di gara aperta che affiderà il servizio per due anni all’azienda che presenterà l’offerta economicamente vantaggiosa.

Stesso discorso per lo scuolabus, che assicurerà il trasporto scolastico agli alunni della primaria di via Roma e  ai bambini delle scuole dell’infanzia statali, ubicate nel plessi di via Mons. G. Fagiani e via Berta. Quattro (due in entrata e due in uscita) le corse a disposizione dei bambini delle elementari, due quelle riservate alle scuole materne.

Quando era piccola, suo papà le ha insegnato a guardare al cielo senza vederci solo l’azzurro. Da grande ha capito, poi, che quelle immagini si potevano tradurre in parole. Un foglio bianco come un pentagramma senza righe né spazi per fare musica con le lettere. Laureata in Filosofia a Pavia, giornalista pubblicista, collabora costantemente con Piazzasalento da Giugno 2011.

Commenta la notizia!