Melissano, due casi di violenza su donne. Una ha 16 anni

MELISSANO. Due casi di violenza sulle donne (e non solo a Melissano. Uno, con le caratteristiche delle azioni persecutrici, si trascinava da metà da qualche mese, da quando cioè Simone Barbetta, 26 anni, aveva dovuto interrompere una relazione con una ragazzina che aveva dieci anni meno di lui. Il giovane non l’aveva presa bene ed aveva cominciato a comportarsi in maniera minacciosa e con ripetute molestie anche nei confronti della madre e del suo convivente.  Il 18 giugno Barbetta aveva raggiunto la coppia per strada ed era passato alle vie di fatto colpendo l’uomo col casco da motociclista dopo averlo afferrato per il collo. A seguito di questo episodio il Tribunale di Lecce gli aveva intimato di non frequentare luoghi in cui ci fossero le sue vittime. Dopo altri atteggiamenti minacciosi sfoderati nel frattempo, l’uomo il 22 luglio aveva transitato sotto la casa della ex che segnalava subito ai carabinieri l’accaduto. Da qui un nuovo provvedimento a carico di Barbetta, adesso agli arresto domiciliari. Nelle stesse ore per puro caso ai militi giungeva la telefonata con una richiesta di soccorso di una donna. Giunti sul posto i carabinieri trovavano colei che aveva richiesto aiuto in lacrime accanto ai suoi due figli minori. Si è subito capito che era stata picchiata dal convivente, ancora sul posto, percosse certificate poi per un trauma cranico e numerose echimosi al dorso e alle gambe, con una prognosi di 15 giorni. Il violento, il 29enne Giovanni William Fele. Colto in flagrante, è stato arrestato e condotto in carcere a Lecce.

 

Commenta la notizia!