Matino, la “Popolare” va. Bilancio in attivo per 10 milioni

banca popolare pugliese matino

vito primiceri - direttore Bpp - matino

Il presidente Vito Primiceri e, in alto, la sede della Bpp

MATINO. Ammonta ad oltre 10 milioni di euro l’utile netto per il 2014 della Banca popolare pugliese. La situazione economico-patrimoniale dell’istituto di credito presieduto da Vito Primiceri è stata approvata nei giorni scorsi dal Consiglio di amministrazione e porterà un dividendo di 0,10 euro per azione ad ogni socio.
«È un risultato soddisfacente  ottenuto ancora una volta, grazie al forte legame della Banca con la propria clientela in un contesto economico caratterizzato dal perdurare di una preoccupante e difficile situazione economica», afferma Primiceri.
Tra i dati in attivo anche quello relativo al numero dei soci dell’Istituto, cresciuto di 679 unità: da 32.209 a fine 2013 ai 32.888 allo scorso 31 dicembre. «Quanto conseguito – continua Primiceri – al di là del valore dei numeri, rappresenta in modo significativo la capacità della Banca di essere interlocutore affidabile e disponibile delle piccole e medie imprese locali, degli artigiani e delle famiglie, nonchè dei tanti depositanti ed investitori che ci onorano della loro fiducia».

Ma ci sono anche altre buone notizie in arrivo. Per i sette sportelli della Banca del lavoro e del piccolo risparmio di Benevento, di cui la Popolare ha acquisito il 90%, si attende a giorni ormai solo l’ok definitivo della Banca d’Italia mentre a gennaio è stato aperto il primo ufficio di attività finanziarie a Roma.
I soci si riuniranno in assemblea il 19 aprile, alle 9.30 presso il Teatro Italia di Gallipoli, per approvare il nuovo statuto, il Bilancio di esercizio e per rinnovare le cariche sociali.

«I risultati al 31 dicembre 2014 – rileva dal canto suo il direttore generale Mauro Buscicchio –  rafforzano la solidità e l’efficienza della Banca, che è stata capace anche quest’anno di conseguire un utile di tutto rispetto, che consentirà di  remunerare adeguatamente i soci, che continuano a riporre fiducia nella Banca e nei suoi fondamentali, che si confermano robusti. E’ ferma intenzione della Bpp, nel rispetto dei principi del credito popolare, continuare ad erogare anche in futuro credito alle aziende ed alle famiglie del territorio, pur in presenza di una crisi che sta durando ben oltre la più pessimistica previsione. Proprio per questo il Cda ha approvato di recente il Piano strategico 2015-18 che, sulla base dell’analisi del contesto economico di riferimento,  consente di guardare al futuro prossimo con sufficiente fiducia».

Commenta la notizia!