Sindaco di Matino, il Pdl rinvia a fine mese

by -
1 68

ATTORI IN CAMPO Da sinistra in alto, in senso orario Vittorio Inguscio, Giorgio Toma, Mirko Vitali e il sindaco uscente Giorgio Primiceri (Pdpl) che è attualmente presidente del Consiglio provinciale

Matino. Incominciano a muoversi le pedine in casa del Partito delle libertà, asse portante dell’attuale maggioranza, in vista delle prossime elezioni amministrative.

Nei giorni scorsi Antonio Costa, coordinatore cittadino, ha riunito il direttivo e pare che in quell’occasione siano state stabilite due direttrici principali: nominare il nuovo direttivo e scegliere un candidato sindaco che sia espressione non solo di tutto il partito, ma anche della società civile. «

L’ultima domenica di febbraio –  spiega Vittorio Inguscio attuale assessore alla Polizia municipale e componente del direttivo del Pdl – sarà nominato il nuovo direttivo e successivamente si penserà al candidato sindaco che dovrà essere rappresentativo di tutto il partito. Le fughe in avanti lasciano il tempo che trovano. Le situazioni sono ancora tutte da definire, visto che oltretutto ancora non è stata neanche stabilita la data delle elezioni».

Ma quello che è importante è che, a suo dire, il candidato alla carica di primo cittadino deve mettere d’accordo sia il partito, come si diceva, ma anche pezzi e categorie della comunità matinese. «La parola d’ordine –  continua Inguscio – deve essere quella del rinnovamento e per rinnovamento intendo anche aprire alle donne che in tante si sono iscritte ultimamente al nostro partito».

Nomi per il momento non se ne fanno anche se in molti vociferano di una possibile candidatura dell’assessore Giorgio Toma o di Mario Romano, vicesindaco negli anni 90 quando era primo cittadino il suo omonimo Mario Romano. Lo stesso Inguscio non esclude la possibilità di candidarsi a sindaco: «Se domani qualcuno me lo chiederà, io darò la mia disponibilità senza remore.

Sull’altro versante va detto che a dicembre è stata fondata  da alcuni consiglieri tra cui Luigi Provenzano, Mirko Vitali, Antonio Santese l’associazione trasversale “Matino la tua città” il cui fine sembra essere l’alleanza non tra partiti, ma “tra le persone” tanto è vero che tra i firmatari ci sono esponenti sia di destra (Provenzano, An) che di sinistra (Vitali, Pd).  Anche in questo caso nomi non ne circolano tanto che addirittura in casa Pd si pensa di fare le primarie per scegliere il candidato per il Comune.

Antonella Coppola

Commenta la notizia!