L’avventura di Inguscio che sognava il volley già alle elementari

di -
0 852

Marcello Inguscio

Matino. Serie D all’orizzonte per Marcello Inguscio (in foto), allenatore di Matino. La sua passione è la pallavolo (sempre dopo il calcio). «Ho iniziato a giocare a 10 anni nelle giovanili della Taras Taranto, città in cui vivevo» racconta, poi subito dopo il diploma l’arruolamento e qualche anno di stop per la pallavolo.

Nel 2005 il rientro nella città natale, ed è proprio qui che nasce il desiderio di riprendere: «Un po’ motivato dalle mie figlie, un po’ spinto dal desiderio di creare qualcosa a Matino, che da quel punto di vista era carente ho deciso di far nascere il Volley Matino».

Parte così l’avventura di Mr Inguscio, che riporta il volley agonistico a Matino. Nel 2005 costituisce la squadra femminile e si lancia nel campionato di seconda divisione, che porta avanti per due anni sino al primo risultato importante, la promozione della quadra in prima divisione nel 2007/2008.

Nel frattempo è sempre andato avanti il progetto delle giovanili nei campionati di under 13, 16 e 18, alle quali si sono aggiunte successivamente l’under 12 e 14. «Siamo cresciuti grazie al gruppo delle ragazze che si sono sempre impegnate – dice Inguscio- e grazie al sostegno di un valido allenatore come Teresa Gabellone siamo riusciti ad ottenere dei buoni risultati».

I successi e l’ottimismo portano il gruppo ad allargarsi  e a voler creare un nuovo ramo nel volley Matino, così nel 2008/2009 viene creata anche la squadra maschile che a soli due anni dalla nascita conquista la promozione diretta in prima divisione, con soddisfazione del mister e di tutta la società.

Questo sarà un anno impegnativo per lui, seguirà infatti la serie C femminile di Parabita, come secondo allenatore insieme al primo Giuseppe Giaffreda, in più entrerà ufficialmente nel gruppo Volley Filanto di Casarano. Inguscio guiderà la squadra insieme a Carlo Carbone già allenatore della seconda squadra rossoazzurra nella stagione 2009/2010.

A seguire Mr Inguscio in questa nuova avventura alcuni ragazzi del volley Matino, «La voglia di fare a Matino era tanta, ma purtroppo per tanti motivi il mio progetto si è un po’ dissolto – spiega l’allenatore – a causa della mancanza di una struttura adeguata che costringeva la società a sostenere spese sempre più alte, sponsor sempre più scarsi», così mentre la squadra di Matino inizia la collaborazione con il Casarano, la femminile si avvale già da due anni della preziosa cooperazione di Giuseppe Giaffreda allenatore dell’Olimpius Parabita.

 MAQ

Commenta la notizia!