“Mani bianche” per abbattere le barriere. Il progetto della Fidapa di Casarano

Tatiana Turi, presidente Fidapa Casarano

Tatiana Turi, presidente Fidapa Casarano

CASARANO. “Disabilità e incontro con l’altro…nati per essere amati” è il progetto proposto dalla Fidapa di Casarano in collaborazione con l’associazione socio-culturale “Junior band” e la scuola musicale Città di Melissano. “Si tratta di un corso sperimentale posto in essere per abbattere le barriere del disagio attraverso la musica”, fanno sapere i promotori. Per questo il coro gestuale “Mani bianche”, formato da 13 ragazzi (dai 15 ai 23 anni) con vari deficit cognitivo-sensoriali, si integrerà con la Junior band ed altri cori scolastici del territorio. Il progetto si ispira all’esperienza venezuelana del coro delle “Manos blancas” che Josè Antonio Abreu attuò dal 1975 nel suo paese. La partecipazione al corso sarà gratuita grazie al contributo della Fidapa. Potranno prendervi parte i primi 13 ragazzi che si iscriveranno entro il 30 dicembre. L’associazione presieduta da Tatiana Turi ha già attivato una campagna di raccolta fondi che oggi, 18 dicembre, prevede una cena di beneficenza presso il ristorante “Donna Lalla” a Taviano.

Commenta la notizia!