Marina di Mancaversa (Taviano) – Si prospetta un lungo fine settimana di spettacoli con la rassegna “Sere d’estate”, organizzata dall’assessorato alla Cultura del Comune di Taviano: in programma eventi sotto il segno del teatro, della solidarietà e della cultura.

S’inizia giovedì 23 e si prosegue sabato 25 agosto, con due spettacoli inseriti nel Premio “Sipari di Periferia”, promosso da Associazione Cultura Calandra, Comuni di Taviano e Tuglie e Istituto di Culture Mediterranee. Giovedì andrà in scena la commedia “Salento in love” della Compagnia Talianxa di Gallipoli, scritta da Danilo Benvenga, con la consulenza storica e la regia di Susanna D’Amato. Sabato, invece, va in scena “Penelope, l’abitudine di restare”, monologo con Alessandra Merico, promosso dalla Compagnia “Arte in Parabita”. Per entrambi gli spettacoli l’appuntamento è al Parco Jonico, con inizio alle ore 21.

Domenica 26 agosto, sempre al Parco Jonico e sempre alle ore 21, serata interamente dedicata alla solidarietà con “La Band di Babbo Natale”, che propone lo spettacolo “Balliamo per beneficenza”. Tanto divertimento, anche per i più piccoli, e l’occasione per parlare dell’impegno e dei progetti di quest’associazione di Alliste. Nel corso della serata sarà possibile iscriversi al corteo della solidarietà che nel mese di dicembre sfila nei vari Comuni del Salento per la raccolta fondi a sostegno del reparto di Onco-ematologia pediatrica dell’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce.

Pubblicità

Infine, appendice culturale per la serata di lunedì 27 sulla Rotonda di piazza Mancaversa: qui, alle ore 21,30, sarà presentato il libro “La verità del Freddo”, ultimo lavoro di Raffaella Fanelli, giornalista freelance che ha scritto e collaborato con numerose testate fra cui “Repubblica”, “Sette-Corriere della Sera”, “Panorama”, “Oggi”, e con le trasmissioni televisive “Quarto Grado”, “Verissimo”, e “Chi l’ha visto?”. Fanelli svolge da anni lavori d’inchiesta che l’hanno portata a intervistare personaggi quali Salvatore Riina, Angelo Provenzano, Vincenzo Vinciguerra e Valerio Fioravanti. Nel suo ultimo libro intervista invece Maurizio Abbatino, capo e fondatore della banda della Magliana, con un intreccio di testimonianze tra l’omicidio del giornalista Mino Pecorelli, la morte di Roberto Calvi e lo scandalo di Mafia Capitale. Dialogano con l’autrice Dante Coronese e Prisca Manco.

Pubblicità

Commenta la notizia!