Mancaversa, c'è chi ha già aperto

Il Bar Barocco

Taviano. Mancaversa prova a rifarsi il look in questi giorni di giugno, in attesa della nuova stagione estiva e soprattutto, dei turisti che da queste parti sono una merce rara, tranne che per le due prime settimane di agosto.

«È stato sempre così e, credo, continuerà ad esserlo –dichiara Lina Parlati che gestisce l’albergo “Europa”, due stelle, 60 posti letto, proprio all’inizio di Mancaversa – abbiamo il pieno di turisti a cavallo di ferragosto. Ci aspettiamo un luglio positivo. Chiediamo,  da tempo, maggiore attenzione per le spiagge e poiché le nostre sono dotate di scogliera non sarebbe male che si ponessero delle passerelle in legno, per raggiungere il mare».

Emiliano Lannocca punta sui giovani con il suo pub “Molo 80” che è lo sdoppiamento della trattoria. «Da noi i giovani ma anche i meno giovani –assicura Emiliano – potranno sedere fuori, sotto i gazebo che stiamo allestendo sulle stradine e assaggiare i nostri numerosi aperitivi, freschi e allettanti». Anche Eliseo Perchia, giovane imprenditore, con il suo Bar “Barocco”, proprio sulla litoranea che gestisce insieme al cognato Giuseppe Papa – punta sui giovani.

«Siamo fiduciosi – sono le parole di Eliseo – e già qualche turista, anche se di passaggio, ha fatto capolino. Sembra una stagione positiva. I nostri assi nella manica sono musica live in sottofondo e una vasta gamma di cocktail e aperitivi, che prepariamo all’istante, dal tardo pomeriggio alla notte inoltrata». Chi ha già aperto e lavora a pieno regime è la panetteria-gastronomia di Marcella Reho: «Quest’anno abbiamo preferito aprire prima per offrire un servizio più completo anche a coloro che hanno aperto la seconda casa alla marina in questi giorni. La speranza che si possa lavorare bene è sempre viva».

RP

Commenta la notizia!