L’Unione dei Comuni fa i conti (in rosso)

by -
0 1024

castello ducale d'amato interni (16)

SECLÌ. Presieduto dal Sindaco di Seclì Luigi Negro, si è riunito il 29 novembre presso la sala consiliare del Castello D’Amato (foto) il Consiglio dell’Unione dei Comuni delle Serre Salentine per l’approvazione del Bilancio di previsione 2013. Oltre a Negro, presenti sindaco e consiglieri di Neviano, Tuglie e Collepasso. Per Aradeo, assenti i consiglieri di maggioranza e il sindaco Perulli, era presente soltanto il consigliere di minoranza Pasquale Chiriatti.

Il Consiglio ha dovuto prendere atto della riduzione del 70% delle assegnazioni ordinarie, passate da circa 70mila euro a 18mila. Per pareggiare le spese, non è rimasto altro che caricare 6.970 euro sui bilanci dei singoli Comuni. Per Daniele Ria, sindaco di Tuglie “se è intenzione dello Stato non mantenere le Unioni, bisogna trarne le conseguenze” mentre Giuseppe Stamerra, consigliere di Tuglie, ha invitato a riflettere “se vale la pena che l’Unione continui visto che i presupposti erano altri”.

Di positivo, il sindaco di Seclì Luigi Negro ha evidenziato la creazione della “stazione appaltante” che ha permesso di ottenere e gestire il finanziamento di 200mila euro per il progetto intercomunale di viabilità lenta.

Commenta la notizia!