Tutto talento e umiltà

by -
0 986

Luca Negro

Tuglie. Professionalità e organizzazione hanno reso negli anni la Virtus Casarano terreno fertile dove coltivare giovani talenti. Tra questi si annovera anche Luca Negro, punto fermo della formazione guidata da mister Caracciolo.

Luca, nato a Berna nel ’92, cresce a Tuglie dove comincia a tirare i primi calci ad un pallone.

«Sembra ieri quando passavo tutta la giornata a giocare con i miei amici – ricorda il giovane -, era un periodo fantastico». Dopo  varie esperienze nella squadra del proprio paese arriva la svolta. Vincenzo Russo, responsabile dell’area tecnica del settore giovanile della Virtus, riconosce le qualità dell’allora quattordicenne e decide di portarlo con sé.

Diventa presto elemento importante prima della squadra Allievi e successivamente della Juniores, sino a conquistare, in questa stagione, il posto fisso nel reparto difensivo casaranese. In molti si sono accorti del suo talento, spesso viene indicato come il miglior giocatore in campo. Il giovane terzino però, non si è montato la testa e, proprio come il suo idolo Alessandro Del Piero, continua a lavorare con umiltà.

«Sono contentissimo delle opinioni che sono state espresse su di me, ma faccio solo il mio dovere. Rimango con i piedi per terra e quando entro in campo, grazie alla grande spinta dei nostri tifosi, cerco di dare sempre il massimo». Inutile provare a chiedergli dove potrebbe arrivare, da buon calciatore, infatti, ha già imparato a dribblare le varie domande. «Giocare in una grande squadra? Non esageriamo, il mio sogno ora è di segnare un gol al “Capozza”»

Lucio Protopapa

Commenta la notizia!