La Lilt festeggia 20 anni di attività

di -
0 799

Un momento della festa della Lilt con volontari grandi e piccoli

Gallipoli. Possono essere annoverati come i componenti del “Gruppo storico” tra tutti i volontari della Lilt nel Salento. La lega tumori di Gallipoli, infatti, ha all’attivo venti anni di volontariato, un risultato non da poco. Portato avanti con convinzione, tanto che prima ancora di avere una sede fissa i soci si davano un da fare nelle scuole e nelle parrocchie divulgando il discorso sull’importanza della prevenzione contro i tumori.

La prima sede fu poi inaugurata nel febbraio del 1994 e da allora, l’impegno non è diminuito, anzi: hanno sempre più arricchito la loro attività sia nell’area della prevenzione sia in quella della promozione raccolta fondi per il Centro Ilma e per i servizi offerti, ma soprattutto in quella dell’assistenza ospedaliera e domiciliare.

Nell’ambulatorio Lilt di Gallipoli tutti, tra medici ed infermieri volontari effettuano visite senologiche, ginecologiche e dermatologiche, volte soprattutto alla prevenzione.

Un servizio, tra i più richiesti ed importante che la Lilt offre, è quello per il sostegno psicologico da parte di personale specializzato o da chi ha affrontato con successo la malattia. Fiore all’occhiello della delegazione, però, è rappresentato dal servizio estetico (parrucche e protesi) curato nei minimi particolari da personale volontario qualificato.

Sembra banale, ma è fondamentale: se un malato comincia ad accettarsi guardandosi allo specchio e a stare bene con sé stessa, é portato gradualmente al rafforzamento dell’autostima e della propria autonomia. Proprio per questo aspetto ha fatto sì che la sede di Gallipoli sia diventata un costante punto di riferimento, soprattutto per le pazienti dell’intero Salento.

Caratteristiche tutte particolari ha il servizio del  Tea-Time nel reparto di oncologia dell’ospedale di Gallipoli. I volontari regalano un momento di gioia e serenità con animazione ai pazienti ricoverati nel reparto mentre distribuiscono tè e dolcetti preparati da loro. Ma non tralasciano le attività di assistenza domiciliare ai pazienti in fase avanzata di malattia.

I volontari, vero cuore pulsante dell’associazione, supportano l’equipe medica sostenendo e aiutando nei reali bisogni sia materiali che psicologici i pazienti e le loro famiglie.

Per festeggiare il ventennio di attività, tante le iniziative organizzate.Come, ad esempio, il coro per il concerto di Natale in collaborazione con le famiglie del 2° Polo della scuola d’infanzia e i giovani della parrocchia del Sacro Cuore presso l’Ospedale di Gallipoli; la tombolata con la partecipazione di Gregorio Caputo, Pino Cordisco e Sergio Dito; la serata di Gala, Veglionissimo di Carnevale 2011 presso il Lido S. Giovanni; lo spettacolo teatrale in primavera.

Un’altra manifestazione ha visto coinvolta la Lilt, la serata di beneficenza: “Una voce per la speranza”, omaggio a Pino Zacchino. Il ricavato, 500 euro, è stato interamente devoluto per la costruzione del “Progetto Ilma”, l’istituto per la cura dei tumori.

Commenta la notizia!