“Li Ucci festival”: a Cutrofiano l’omaggio a Gabriella Ferri. Sabato concerto finale alla “Rimesa”

Cutrofiano – Prosegue, a Cutrofiano, “Li Ucci festival”, la settimana di concerti, mostre, laboratori d’arte ed altri eventi organizzato dall’associazione culturale Sud Ethnic e dal Comune di Cutrofiano, con la direzione artistica e organizzativa di Antonio Melegari. In attesa del concerto-evento conclusivo di sabato 15 alla Rimesa (ovvero la centrale piazza Municipio) con “Li Ucci Orkestra” ed altri ospiti, questa sera dalle 19 ci sarà il laboratorio di “pizzica pizzica” a Villa Santa Barbara e, dalle 21 in piazza Cavallotti, il consueto appuntamento con “La chiazza ca sona e ca vive”, con l’esibizione dei Soballera (“Sull’Aia” dal dialetto ostunese), vincitori del Premio UcciFolkontest. A seguire il concerto dei Cardisanti, gruppo di Cutrofiano che prende il nome dalla denominazione dialettale di una pianta.

Venerdì 14 settembre, invece, Masseria L’Astore ospiterà dalle 20 la “Cultura nella ruralità”, con la possibilità di visitare l’antico frantoio ipogeo e la mostra di trattori d’epoca. Dalle 21 spazio alla musica con Nannarè, omaggio a Gabriella Ferri con l’attrice e cantante Emanuela Gabrieli affiacanta da Marco Tuma (fiati) e Raoul De Razza (chitarra). A seguire il “dj set” a cura di Puccione.

“Li Ucci festival”, alla sua ottava edizione, ha preso il via domenica 9 settembre in memoria non solo dello storico gruppo salentino “Li Ucci” (guidato da Uccio Aloisi, Uccio Bandello e Narduccio Vergaro) custode degli stornelli, dei canti d’amore e di lavoro, ma anche dei tanti cantori capaci, negli anni, di tramandare il patrimonio popolare salentino.

 

Commenta la notizia!