Leuca, intercettato veliero con 24 migranti a bordo. IL VIDEO

SANTA MARIA DI LEUCA. Intercettato ieri dalle autorità greche al largo delle coste di Corfù, un veliero con a bordo 24 migranti irregolari ha terminato la sua navigazione con l’arrivo alle 7 di questa mattina al porto di Santa Maria di Leuca. Si è conclusa così la complessa operazione di contrasto dell’immigrazione clandestina che ha visto al lavoro le unità aeronavali della Guardia di Finanza e della Guardia Costiera sotto l’egida dell’Agenzia europea Frontex. L’imbarcazione, inizialmente avvicinata da una motovedetta greca in acque internazionali, aveva rifiutato qualunque forma di assistenza, continuando la sua corsa. Date le pessime condizioni del mare e il forte vento di tramontana, la sala operativa del Centro secondario di Soccorso marittimo di Bari ha avviato le procedure di assistenza dei migranti. Ad un ulteriore rifiuto di soccorso da parte degli occupanti dell’imbarcazione, intercettata dalla Guardia Costiera di Gallipoli nella zona di mare a sud est di Leuca, per il veliero è stato reso necessario l’intervento delle Fiamme Gialle. La motovedetta, affiancato il veliero, ha intimato ai suoi occupanti di dirigersi verso il porto di Leuca per i previsti controlli in materia di immigrazione illegale. A bordo dell’imbarcazione “Katrin” lunga 12 metri e di nazionalità ucraina, 24 migranti, tra cui 5 donne e un minore, di presunta nazionalità irachena e siriana, trasferiti per le procedure di rito, presso il centro di temporanea assistenza “Don Tonino Bello” di Otranto. L’imbarcazione è stata posta sotto sequestro, in stato di fermo invece i due scafisti, K.E. di 47 anni e S.A. di 43, entrambi di nazionalità ucraina.

Commenta la notizia!