Le cicale cantano suoni mediterranei

by -
0 719

il Castello di Felline

Alliste. Una mosca bianca nel panorama provinciale. “Il canto delle cicale”, kermesse allistino-fellinese, è una delle pochissime manifestazioni culturali dell’estate leccese ad aver ricevuto un finanziamento regionale (tra le altre, figurano “La notte della taranta” a Melpignano e “I concerti del chiostro” a Galatina).

Ammontano a 15.000 euro i fondi europei che la Regione Puglia ha accordato alla rassegna, grazie al progetto presentato a novembre scorso e risultato compatibile con le direttive comunitarie. Il costo complessivo dell’intervento è di 60.000 euro e sarà in parte finanziato da fondi comunali oltreché dagli sponsor ancora in via di definizione ma certamente presenti in maniera rilevante.

In tanti hanno già risposto all’appello lanciato dal Comune di Alliste che ha emanato un avviso pubblico per incentivare la sponsorizzazione della rassegna, a fronte di un contributo minimo di 500 euro più Iva. «Sono stato contattato da numerose aziende locali – spiega il sindaco Antonio Ermenegildo Renna – decise a legare il loro nome alla notorietà di una manifestazione che oramai va avanti con successo da ben quattordici anni. Confidiamo nella buona riuscita anche di questa edizione, nonostante le difficoltà economiche e i pesanti tagli in corso che penalizzano il settore culturale. Per economizzare, la direzione artistica sarà interna, affidata all’avvocato Luca Leone, direttore degli Affari Generali».

È quasi tutto pronto, in definitiva, per l’evento che si riconferma articolato in due fasi. Piazza S. Quintino, ad Alliste, farà da sfondo al “Premio Kallistos”, serata di gran galà in cui verranno premiate le eccellenze salentine. Dopodichè, cambia la cornice: piazza Caduti e piazza Castello, a Felline, saranno lo scenario per due serate dedicate alla musica del Mediterraneo e a quella popolare.

Un turbinio di suoni, di odori e colori avvolgerà la folla di turisti e non. Il Castello torna a vivere ed al suo interno verrà allestita una mostra di pittura e artigianato locale. Un percorso enogastronomico, in collaborazione con i più rinomati ristoratori di Alliste e Felline, si snoderà per i suggestivi vicoli per l’intera durata della rassegna che partirà tra la fine di luglio e i primi di agosto. Il conto alla rovescia può iniziare.

Roberta Rahinò

Commenta la notizia!