Tre “colpi” in 10 giorni: tutti falliti

di -
0 536

Taurisano. Sbagliando s’impara, dice il proverbio, invitando alla perseveranza per raggiungere gli obiettivi imparando dagli errori. Ma G. C.  (foto)  meriterebbe proprio l’ultimo banco per la conclamata incapacità di “apprendere”: in dieci giorni ha tentato per tre volte di rubare e per tre volte è stato scoperto fino ad essere arrestato, inseguito da carabinieri e poliziotti della zona.

Protagonista di questi episodi – che si spera abbandonerà questa attività criminale anche per queste “lezioni” – è un 34enne di Alessano. L’uomo si è fatto notare in un ristorante di Surbo, a nord di Lecce; in un appartamento di Specchia e, infine, all’opera mentre tentava di scassinare la stazione di servizio Ip sulla strada provinciale tra Taurisano e Miggiano.

Nel primo caso era stato colto sul fatto prima di mettere le mani sull’eventuale “malloppo” dai carabinieri, che lo avevano denunciato a piede libero. Nel caso dell’abitazione di Specchia era riuscito a sfuggire a chi ne aveva notato le tracce. Indizi vistosissimi aveva infine lasciato alla stazione  Ip, comprese macchie di sangue procurate forse mentre praticava un buco nella vetrata e filmati molto eloquenti. Individuato, l’uomo è stato cercato dalla polizia di Taurisano, che è giunta a casa di G. C. poco dopo che lo avevano prelevato i carabinieri.

Commenta la notizia!