La Protettrice della strada

di -
0 1048

Il lato sud della chiesa della Madonna della Strada

Taurisano. La festa è nell’attesa e per quanto riguarda quelle religiose anche nella preparazione. È questo il senso della novena, dei nove giorni di preghiera in preparzione della solennità, che in questo caso, la Madonna della Strada, è un evento importante per la comunità di Taurisano.

Lo conferma don Napoleone Di Seclì: «Negli ultimi anni – dice – è aumentata la devozione verso la Madonna, soprattutto da quando nel 2004 la chiesa è stata restaurata ed è diventata un santuario mariano diocesano a vocazione ecumenica, com’è scritto nel decreto del papa e del vescono, in cui si invitano i pellegrini a pregare per l’unità dei cristiani». Così, come succedeva nel passato, molti pellegrini passano per Taurisano e si fermano presso la chiesa che si trova sulla cosiddetta “via misteriosa  o della perdonanza”, che portava poi fino a S. Maria Di Leuca.  Lo hanno fatto, ultimamamente anche una ottantina di pellegini nel contesto della 31° marcia della pace che dal Molise, attraverso la Puglia, è arrivata fino a Leuca.

Festa di devozione, quindi, questa della Madonna della Strada, che culminerà, la vigilia,  il 7 settembre, con la celebrazione della messa e con la solenne processione che attraverserà le vie della città partendo da Santuario, accompagnata dal concerto bandistico “Associazione G. Verdi” di Taurisano. La sera danze, canti e musiche popolari con il gruppo “Ariantica”

Il giorno successivo  messe, sempre al santuario, e poi un gran concerto bandistico “Città di Sogliano Cavour”, maestro direttore concertatore Giovanni Guerrieri, come nelle migliori tradizioni delle feste patronali.

Commenta la notizia!