La polemica è servita a mensa

by -
0 970

mensa materna2

SANNICOLA. Diminuiscono le famiglie esentate dal pagamento ticket per la mensa scolastica e a Sannicola qualcuno protesta. Se lo scorso anno sono state 21 le famiglie che hanno usufruito dell’esenzione per la refezione scolastica, quest’anno il numero delle gratuità è stato ridotto a dieci.

Di fronte alle proteste degli esclusi, interviene l’assessore al Bilancio, nonchè vicesindaco,  Luigi Colella. «In passato il costo del servizio per il Comune è stato di circa 170mila euro, una cifra non più sostenibile in questo periodo di crisi economica. Ora quella spesa è stata portata a 85mila euro, grazie sia a dei risparmi derivanti dalla nuova gara, dal costo complessivo di 186mila euro e vinta, peraltro, dalla stessa ditta (con gli stessi menù) che ha fornito il servizio l’anno scorso,  sia attraverso una riduzione della quota-pasto per il Comune, passata da 2.30 a 1.70 euro a pasto. Anche la quota a carico delle famiglie è stata ridotta da 2.30 a 2.10 euro a pasto».

Sannicola, caso quasi unico nella provincia di Lecce, offre a regime il servizio pasto a tutti i ragazzi delle scuole materna ed elementare e quest’anno il numero di utenti è passato da 210 a 295, essendosi aggiunte anche le classi quinte. «Nel totale vengono forniti oltre 50mila pasti. Il numero di famiglie che godono delle gratuità, per ora, è di solo dieci unità, ma contiamo di incrementarlo col contributo di alcune associazioni» conclude l’assessore Colella.

Commenta la notizia!