La patata fa ancora centro

di -
0 1532

Felline. Salentini per una sera. Si saranno sentiti così, c’è da scommetterlo, i numerosi turisti accorsi alla “Sagra della patata” a Felline, lo scorso 19 luglio, solo addentando un “panzerotto”, bevendo un buon bicchiere di vino e, con un tamburello in mano, provando ad accompagnare l’esibizione, in Largo Chiesa, del gruppo di musica popolare “I Calanti”.

«Felline, ieri sera, ha rappresentato il Salento»: dall’altra parte, è stato questo il commento “postato” su Facebook, il giorno dopo, dai cittadini di Alliste e frazione in riferimento all’ottima riuscita di quella festa organizzata dalla Pro loco del presidente Antonia Ferocino.

Senza correre il rischio di utilizzare un termine improprio, infatti, quella sera, alla diciottesima edizione della “sagra della patata”, più di qualcuno ha avuto l’impressione di essere capitato nel bel mezzo di una festa paesana, perché non si è trattato di un semplice evento culinario, ma di una celebrazione “in grande” della salentinità e di tutti i suoi tratti più tipici: il buon cibo, la buona musica, l’artigianato che faceva bella mostra di sé sulle bancarelle, il tutto “condito” dalla calura estiva e soprattutto dal calore della gente locale. Una festa che ha fatto la differenza, insomma, e anche “la differenziata”, come recitavano alcuni cartelloni esposti con istruzioni sul corretto smaltimento dei rifiuti.

Il successo della “Sagra della patata” conferma quello che sta diventando un orientamento comune: sagre, sì, ma di qualità sia per quanto riguarda i prodotti offerti, sia per il clima che si crea. D’altronde tutti sanno che esse costituiscono una risorsa molto seduttiva per i turisti che vanno alla ricerca  nelle sere di luglio e di agosto dei posti più suggestivi del Salento in cui si possono gustare non solo le bellezze naturalistiche ma anche accostarsi alla cultura più genuina e popolare

Ora, l’appuntamento è con la “sagra della polpetta” l’8 agosto, sempre a cura della Pro loco. Considerate le premesse, di certo sarà un successo annunciato.

RR

FESTA POPOLARE Merito dell’organizzazione puntuale della Pro loco e della qualità dei prodotti offerti: cibo, musica, artigianato. Un mix di fattori gradevoli che ha reso la serata bella per chi vi ha partecipato (nella foto, teglie di orecchiette)

Commenta la notizia!