La parola ai candidati: Francesco Errico, lista n.2

by -
0 853
Francesco Errico

Io e la mia coalizione riteniamo prioritario il tema della legalità  e della trasparenza nella gestione della cosa pubblica, fondamentale per poter recuperare il rapporto di fiducia con i cittadini e per favorire con essi un  dialogo costruttivo, con periodici momenti di informazione e di condivisione delle scelte.

1) Per prima cosa vogliamo rivedere immediatamente i regolamenti comunali, soprattutto su occupazione di suolo pubblico e regolamentazione degli esercizi commerciali in particolare nel centro storico. Cercheremo di mettere ordine nell’anarchia commerciale venutasi a creare in questi anni. Vogliamo la garanzia che gli esercizi commerciali assicurino l’apertura per almeno 200 giorni l’anno e non solo per l’estate. Dobbiamo evitare che d’inverno il centro storico diventi un paese fantasma: i commercianti saranno adeguatamente incentivati per questo.

2) La massima priorità riveste la raccolta dei rifiuti solidi urbani. Avvieremo una campagna di sensibilizzazione per la raccolta differenziata, potenziandola e cercando di rendere più efficiente il servizio. Ci impegniamo a far lavorare, per tutti i giorni dell’anno, tutte le unità lavorative (da sostituire subito in caso di assenza giustificata e documentata). Nel centro storico il ritiro dell’umido dovrà essere assicurato per tre volte a settimana al posto di due e subito dopo la mezzanotte, per evitare quegli accumuli fatiscenti che sono oggetto di foto da parte dei turisti. Inoltre tireremo fuori dal capitolato d’appalto la pulizia delle spiagge libere e dei litorali per affidarla a cooperative di giovani.

3) Avvieremo  senza tentennamenti le procedure per attuare il Piano urbanistico generale, per dare lavoro alle imprese che da molto tempo sono ferme e inattive e per dare la possibilità ai cittadini proprietari di suoli, che fino ad oggi hanno pagato l’Ici per un terreno inutilizabile, di realizzare i loro progetti. Per un equilibrato sviluppo del territorio.

                                             Francesco Errico 

Commenta la notizia!