La mamma di Ivan Regoli chiede giustizia, con un manifesto

foto manifesto novembre 2013

MATINO. È apparso, silenzioso ma visibile, l’ennesimo appello di Antonella Rizzo, la madre di Ivan Regoli scomparso nel settembre del 2011. La data e il luogo scelti per far sentire ancora una volta la sua voce, non nascondono la consapevolezza della donna di aver perso per sempre il figlio.

Nel giorno dedicato alla commemorazione dei defunti, nei pressi del cimitero, è stato posizionato un manifesto con la foto di Ivan e vicino una luce accesa, com’è usanza per ricordare i propri cari scomparsi. La signora Rizzo si rivolge dapprima a suo figlio, al quale dedica un pensiero di speranza (“Le ali con cui sei volato via…spero che ti abbiano portato nelle dimensioni di un cielo stellato dove tu possa aver trovato la pace e la gioia che non hai avuto mai”) e poi ai responsabili della sua scomparsa, verso i quali ha sempre avuto parole dure (“Bastardi dategli la pace e il posto dove riposare, finché vita avrò lotterò per arrivare a voi, vi perseguiterò voglio giustizia”).

Commenta la notizia!