Piazzasalento notizie dal Salento
Home Notizie Alezio

Le luminare della scorsa edizione

Alezio. Arriva per gli aletini la festa più attesa dell’anno, quest’anno in un contesto . Concerti bandistici, processione solenne, fiera, fuochi d’artificio e spettacoli animeranno il paese nei giorni 14-15-16 agosto, per la Madonna della Lizza. L’apertura ufficiale della festa si terrà martedì 14 in piazza Vittorio Emanuele II alle 10.30, e sarà animata dagli spettacoli delle “Ragazze Pon Pon” del “Gruppo delle famiglie” della Parrocchia dell’Addolorata. A seguire  si esibiranno le filarmoniche “Città di Gallipoli” e “Cittadella dei Ragazzi S. Caterina” di Nardò. Direttamente da Potenza si esibirà poi il gruppo “Tamburi di Forenza”. I festeggiamenti della vigilia continueranno nella serata con lo spettacolo originale “Muscia e luci” a cura di “Mariano Light”, con una “villa” illuminata con i led, forse un poco meno luminosi delle tradizionali lampadine ma ecologicamente ed economicamente al passo con i tempi. In conclusione ci sarà a mezzanotte e mezza a largo fiera” la tradizionale “Fiaccolata” offerta dalla famiglia Manco e a cura della ditta “Chiarappa” di San Severo.

All’alba di martedì 15 ci sarà l’apertura della “Fiera della Lizza” che interesserà via Parabita e via Del Santuario. Alle 10 in piazza V. Emanuele II si terrà il “Matinè Musicale” con i concerti bandistici delle città di Conversano e Bracigliano, diretti rispettivamente dai maestri Vincenzo Cammarano e Mario Ciervo. In tarda serata ci sarà l’attesissimo spettacolo pirotecnico in cui si esibiranno e gareggeranno le premiate ditte “Barbato da Ponte” di Benevento, “Giuseppe Chiarrappa” di Foggia, “Schiattarella Mugnano” di Napoli e “Luigi Vitali” di Matino.

I festeggiamenti in onore della Madonna della Lizza si concluderanno giovedì 16 con il concerto della cantante Cheryl Porter e l’Orchestra di Terra d’Otranto che si esibiranno alle ore 21 a largo fiera” sotto la direzione del maestro Antonio Palazzo.

Ma la “Lizza” non finisce qui, lunedì 27 agosto ci saranno i festeggiamenti della “Lizziceddhra”,  proprio in quel giorno nel 1886 gli aletini ricordano l’intercessione della Madonna che salvò Alezio da un terribile terremoto.

Nicolas Pisanello