L'orgoglio del sindaco: «Attenti e trasparenti»

di -
0 542

Alliste. «Avremmo potuto investire in opere che ci avrebbero dato una maggiore visibilità popolare, invece abbiamo privilegiato, per senso di responsabilità e per scelta politica mia e della mia amministrazione, le scuole comunali, pensando ai più piccoli»:  parte da qui il sindaco Antonio Ermenegildo Renna per evidenziare le attenzione rivolte dal Comune da lui guidato al mondo dell’istruzione cittadina.  I riferimenti sono ad interventi strutturali come quello piuttosto radicale sull’edificio di via Montello; ai servizi di mensa, acquisto libri e trasporto degli scolari. Presto, nell’ambito di un intervento per l’efficientamento energetico, saranno interessate le stesse scuole, con l’installazione di pannelli solari così come già avvenuto sul palazzo municipale, per risparmiare sulle bollette e per rendere un favore all’equilibrio ambientale.

Anche per questo non è andato già agli amministratori comunali l’appunto con tanto di insinuazione comparsa su Facebook ad opera di un cittadino e relativo all’affidamento del servizio dello scuolabus per i prossimi tre anni, compreso quello in corso. «Premetto che non ho nessun dubbio sulla buona fede e correttezza dei miei dirigenti»,   sottolinea Renna, prima di fornire tutti i dati della gara peraltro presenti in forma ufficiale sul sito del Comune. Sono state invitate otto ditte; ha vinto una di Melissano col ribasso del 6% per un importo triennale di 84.600 eruro più iva. «Tutto trasparente. E non c’è nessun subappalto. Nè si poteva fare altrimenti – spiega nel dettaglio Renna – per i costi (ci vogliono quattro persone almeno, tra cui due autisti: un solo autista con questa patente speciale costa 18-20mila euro annui) e per il blocco delle assunzioni nei Comuni. Il Comune avrebbe dovuto inoltre pagare benzina e assicurazioni dei quattro scuolabus. Chi parla senza conoscere regole e onestà è un cattivo cittadino».

Commenta la notizia!