Ora tutti in campo

by -
0 735

Sannicola. “Un giocatore lo vedi dal coraggio, dall’altruismo e dalla fantasia.”  Con queste parole, prese in prestito dalla canzone di Francesco De Gregori, rivolte ai giovani leve del Asd Sannicola il sindaco Giuseppe Nocera ha inaugurato sabato 3 settembre, per la terza volta nella sua storia il campo sportivo “G. Mele”.

Voluto fortemente negli inizi degli anni 60 dall’allora parroco don Cosimo Franza nel 1996, il campo sportivo è stato ceduto dalla Curia al Comune per 150 milioni di vecchie lire.

Dopo il tradizionale taglio del nastro la nuova struttura è stata benedetta da don Gino Luperto il quale ha ammonito i tanti giovani presenti al rispetto di quello che egli ha definito “luogo nostro”.

Don Gino non ha mancato di ribadire il valore dello sport agonistico quale pratica nobilmente pedagogica riaffermando il vecchio adagio che vuole la partita come “l’incontro con l’avversario e non lo scontro contro di esso”.

Ugualmente impegnative sono state le parole del sindaco il quale ha posto l’accento sul valore della proprietà pubblica di un luogo di incontro come il campo sportivo.

La riscoperta e la valorizzazione del senso del pubblico, questa è stato il suo invito alle giovani leve le quali orgogliosamente e con attenzione  hanno ascoltato quei discorsi che stavolta davvero non sono parsi di circostanza.

Dopo il brindisi tradizionale le giovani promesse del Asd Sannicola hanno tenuto una dimostrazione dell’attività preparatoria che gli stessi sostengono ed alla fine alcuni brevi incontri tra vecchie glorie del calcio sannicolese.

Il rifacimento del campo è costato circa 400mila euro quasi tutti rivenienti da fondi regionali. E’ ancora presto per pensare che il campo “G. Mele” sia tornato agli antichi fasti ma certo vedendo tanti giovani ragazzi con le loro divise rosso sgargiante forse è legittimo sperare in una fantascientifica macchina del tempo in grado di far ritornare il glorioso passato sportivo di Sannicola.

Luigi Scarpa

Commenta la notizia!