In tre locali pesce senza etichette: 75 chili di prodotto sequetrato e sanzioni da 13mila euro

Casarano – Prodotti ittici senza le necessarie indicazioni sulla tracciabilità del prodotto e scattano le denunce della Guardia costiera. I militari della Capitaneria di porto di Gallipoli insieme a quelli dell’ufficio circondariale marittimo di Otranto, nel corso dei loro controlli lungo la filiera della pesca, a tutela dei consumatori, hanno controllato alcuni ristoranti della zona constatando quelle che appaiono “dimenticanze” sempre più frequenti. I tre locali controllati da ultimo sono a Casarano, Surano e Lecce. Durante le ispezioni è stata verificata sia la corrispondenza tra i documenti commerciali e le specie ittiche vendute, che la corretta indicazione delle informazioni rivolte al consumatore finale. In due esercizi commerciali è stata riscontrata la mancanza di tracciabilità di alcuni prodotti e nel terzo esercizio la commercializzazione di prodotti alimentari con la presenza di doloranti ma senza l’etichetta informativa “può influire negativamente sull’attività e l’attenzione dei bambini”.

Le sanzioni Per tali irregolarità sono stati elevati ai rispettivi titolati tre verbali per un importo complessivo pari a 13mila euro. I sequestri hanno riguardato 16 kg di mazzancolle tropicali, 55 di code delle stesse, 2,5 di uova di pesce volante e 1,2 di tonno.

Commenta la notizia!