Il tesoro Casaranello

by -
0 823

Il mosaico di Casaranello come è stato presentato dai ragazzi della II E

Casarano. L’Istituto comprensivo Polo 2 di Casarano alla conquista di Topolino.

“Paperino Paperotto e il tesoro del passato” sarà, infatti. una delle prossime storie narrate dal celebre fumetto della Disney ispirata dal gemellaggio che ha visto come protagonisti i ragazzi della II E della Scuola secondaria dell’istituto diretto dalla professoressa Giovanna Salento.

La scuola di via Amalfi si è aggiudicata il prestigioso concorso “Fratelli d’Italia”, bandito dal Fondo ambiente italiano, con una ricerca sulla chiesa di Santa Maria della Croce, meglio nota come chiesa di Casaranello.

I mosaici e gli affreschi custoditi nella chiesetta sono stati presentati alla scuola gemellata di Borzano di Albinea, in provincia di Reggio Emilia, ed al Fai con un cartellone grazie al quale l’attuale III E, guidata dalla docente in lettere Cristina Mottura, si è aggiudica il Premio speciale Topolino assegnato al gemellaggio che meglio si prestava a diventare una storia a fumetti.

Per suggellare l’importante riconoscimento, la scuola di via Amalfi ha ospitato Emilio Urbano, celebre fumettista della Walt Disney, che ha fatto vedere ai ragazzi in anteprima assoluta le tavole del racconto ispirato dalla storia da loro raccontata e che sarà in edicola il prossimo 9 novembre insieme ad un articolo che parlerà di loro.

«Finalità del concorso era quella di  sensibilizzare i giovani alla bellezza e all’importanza dell’ambiente, dell’arte e della natura, nonché celebrare i 150 anni dell’Unità d’Italia, stimolando la riflessione sugli elementi comuni e quelli distintivi dei diversi territori che compongono il nostro Paese» afferma la professoressa Mottura.

Entusiasmante, com’era facile prevedere, l’incontro con il disegnatore che con la sua matita ha incantato i ragazzi dando vita ai loro personaggi preferiti.

«Come per tutti gli altri racconti che vengono pubblicati su Topolino, si è partiti da un’idea, in questo caso la vostra, ispirata ai mosaici di Casaranello, cui ha fatto seguito il soggetto, approvato dalla redazione, ed il disegno al quale ho lavorato dando forma al racconto con la matita, come ancora oggi si fa in Disney» ha affermato il disegnatore nativo di Manduria, suscitando l’entusiasmo dei ragazzi.

Commenta la notizia!