Il Salento su due ruote

di -
0 741

Carlo Cascione

Una lumaca verde con due pedali ai lati. Con questo simbolo si sono presentati i ragazzi dell’associazione “Salento Bici Tour”, in occasione della presentazione dell’iniziativa “Le cose che abbiamo in Comune” sostenuti dalla Provincia di Lecce nonché, tra gli altri, dall’Università Popolare di Casarano, dall’Ecomuseo di Galatone, dall’Unione emigranti di Matino e da “Le Miriadi49″ di Parabita. Il progetto si articola in una serie di ciclo-passeggiate di pochi chilometri, della durata di mezza giornata con partenza da diversi centri della provincia, tra cui Alliste (l’8 agosto per la Sagra della Purpetta), Casarano (il 26), Matino (il 4 per la festa dell’Emigrante), Parabita (il 1°), Sannicola (il 17 per la Sagra della ‘Mpilla) e Galatone (il 30 per “La via delle fiche”), sino al “Mercatino del gusto” il 3 a Maglie, la “Festa della Minuceddha” il 10  a Cannole e la  “Notte della Taranta” il 25 a Melpignano. In questi casi sono previste anche soste culturali ed enogastronomiche, con le uscite che termineranno attorno ad un tavola imbandita di prodotti tipici.

Alle ciclo-passeggiate possono partecipare anche i più piccoli con le famiglie che avranno a disposizione gli appositi seggiolini.

Ma perché proprio una lumaca come simbolo? «La lumaca ci dà un’idea di quella lentezza che riteniamo necessaria per scoprire il nostro territorio, gli angoli nascosti, le sue cripte, i centri storici dei borghi poco noti ai turisti balneari, come quelli delle Serre Salentine, seppur a bordo di una bici», affermano Carlo Cascione e Ciccio Zabini, i due (di Casarano) responsabili di Salento Bici Tour.

Sofia Marsano

Commenta la notizia!