“Il Salento è poco attrezzato per camper e biciclette”: la lettera di una turista a Piazzasalento

Biciclette parcheggiate - estate gallipoli

Gentile Redazione,

vi scrivo dopo aver letto due articoli sul numero 18 del 15/8/2013 . Sono una turista venuta in Salento con il camper e le biciclette al seguito. L’esplosione del noleggio di biciclette dichiarato in un articolo non è stato di certo seguita dal rendere accessibile il transito di questo mezzo nelle strade, soprattutto in quelle di accesso al mare, sulle quali le macchine sfrecciano, a volte, a forte velocità.

In merito all’articolo di sosta selvaggia da parte di alcuni camper, è importante non generalizzare: solitamente i camperisti evitano di abbandonare i propri rifiuti in aree non apposite e soprattutto di scaricare le acque in modo selvaggio, proprio per lo stile che ci contraddistingue di amare la vita all’aria aperta e quindi di rispettare la natura.

A questo proposito,  a mio avviso, il Salento risulta una zona poco attrezzata per l’accoglienza dei camper (sia per la sosta che per lo scarico) : sono presenti campeggi con prezzi per me elevati, in quanto non mi interessano tutti i servizi che offrono; risultano poche le aree “attrezzate” dove è prevista solo sosta e carico/scarico.

Scrivo questa mail nella certezza che critiche costruttive porteranno il Salento ad organizzare una migliore ricezione per qulsiasi tipo di turismo. Grazie.

Caterina Russo

Commenta la notizia!