Il gran debutto sarà il 17 gennaio

conferenza--Carnevale-2Gallipoli. Un Carnevale che unisca tradizione e innovazione e faccia da ponte tra Natale e Pasqua nell’ottica della destagionalizzazione turistica. Questo l’obiettivo del nuovo corso della kermesse presentata in una una conferenza stampa nella quale il Sindaco ha  precisato che “uno degli scopi principali di questa collaborazione tra Comune, Fabbrica del carnevale e Pro loco è quello di creare una vera e propria rivista e  inserire il carnevale nel programma di eventi da portare alle borse internazionali del turismo presentando una Gallipoli da vivere tutto l’anno”. Presentato anche il vincitore del concorso “Dai colore al Carnevale”, il manifesto ufficiale sarà il lavoro di Andrea Miglietta.

La “Fabbrica del Carnevale”  si occuperà delle  parate dei carri allegorici e dei gruppi mascherati  mentre la Pro loco curerà il carnevale nel centro storico, con manifestazioni teatrali in via Antonietta de Pace e nelle principali corti “un ritorno alla tradizione in cui sono i cittadini a fare la festa e non a fare da spettatori” spiega Luigi Giungato.  Tante le novità annunciate da Alberto Greco e Stefano Coppola, direttore artistico e presidente della “Fabbrica”. Si parte il 17 gennaio con la festa del fuoco, con l’apertura ufficiale dalla balconata di Palazzo Balsamo dove le due maschere re Candallinu e regina Mendula Riccia, apriranno simbolicamente i festeggiamenti  portando la chiave realizzata in cartapesta. Il  16 febbraio veglioncino per i bambini in piazza della Repubblica con artisti di strada, rappresentazioni e stands di prodotti tipici a cura della Pro loco. Il 23, il 2 e il 4 marzo le sfilate a tema.  Novità assoluta la parata del 4 Marzo si concluderà  nel centro storico sul sagrato della chiesa di san Francesco dove i dodici rintocchi di campana sanciranno la fine della festa e l’inizio della quaresima. La chiave verrà consegnata alla confraternita che la custodirà fino all’anno succesivo.

Commenta la notizia!