Il Comune vende

by -
0 1328

Il mercato coperto e sotto la sede del Comune di Parabita

Parabita. Nei giorni scorsi è stato definito con una delibera del Consiglio comunale il piano delle alienazioni dei beni pubblici.

Terreni, immobili e strutture di cui l’Amministrazione comunale intende disfarsi perché al momento inutilizzabili per scopi e fini comunitari e, anche perchè, visti i tempi, si vuole dare respiro alle entrate di un conto economico di bilancio che langue e che attende nuova linfa ed ossigeno.

La lista dei beni che potranno  essere acquistati è molto lunga ed articolata. E’ composta in tutto da 27 tra suoli ubicati nella zona artigianale ed ancora invenduti, terreni e costruzioni che, in alcuni casi, hanno fatto anche la storia “sociale” della cittadina.

Un milione e mezzo il valore complessivo di un lotto che, tra gli altri, comprende soprattutto l’ex mercato coperto di via Bovio e l’ex asilo (ma anche ex centro sociale ed ex centro di recupero e socializzazione per diversamente abili) di via Monsignor Gaetano Fagiani.

Il primo immobile, oggi destinato a centro commerciale ed affidato al marchio di una grande catena di distribuzione alimentare nazionale, per anni è stata la sede del “mercato coperto” del paese, crocevia di gusti e sapori che dagli anni Sessanta per circa un ventennio ha animato tutto il quartiere. Il suo valore iniziale di 800mila euro (prezzo stabilito dalla precedente Amministrazione comunale che pure aveva optato per l’alienazione del bene) via via si è ridotto fino all’attuale valore di stima pari a 525.400 euro, a causa delle continue aste di vendita che negli anni scorsi sono andate quasi regolarmente deserte.

Per la verità una “promessa” d’acquisto negli ultimi tempi c’era pure stata da parte di un acquirente, ma lo stesso ha preferito perdere la caparra versata in occasione dell’ultima asta (circa 10mila euro il valore della garanzia fidejussoria) piuttosto che acquisire la proprietà del bene.

Altra struttura che il Comune mette in vendita e che potrebbe essere un’occasione appetibile per gli eventuali acquirenti è l’ex asilo comunale situato nella zona 167, quartiere San Pio.

L’immobile si estende su 665 metri quadrati ed ha un valore iniziale di 623.750 euro. E’ stato costruito negli anni Ottanta ma più che per aver ospitato alcune sezioni della scuola d’infanzia, è noto per essere stata la sede di un centro sociale per giovani disagiati e a rischio di devianza, animato negli anni Novanta da professionisti psicologi e musicoterapeuti che qui hanno fatto “esprimere” ” l’arte delle sette note a numerosi ragazzi del posto..

Commenta la notizia!