Il Bilancio va in aula, i conti alla Corte

di -
0 580

Casarano. Il Bilancio arriva in Consiglio comunale “solo” lunedì 12 novembre (per la perdurante – e sospetta – assenza del parere del collegio dei Revisori dei conti) ma è da Bari che Casarano attende di conoscere il proprio destino.

Il giorno dopo, infatti, il sindaco Gianni Stefàno dovrà fornire alla Corte dei conti “adeguati chiarimenti” in merito al Bilancio del 2010. «La Corte ci ha già informato che alla data del 31 dicembre del 2010 il Comune di Casarano era un ente strutturalmente deficitario per l’errata compilazione del conto consuntivo», ha affermato Stefàno nel corso di un recente Consiglio comunale.

Si tinge, dunque, di tinte sempre più fosche il futuro per il Comune alle prese con un debito fuori bilancio “accertato” di circa due milioni di euro ed un buco da 35 milioni di euro (come più volte indicato dallo stesso primo cittadino) di indebitamento complessivo comprendente, cioè, anche i debiti già previsti in bilancio.

Per far fronte ad una situazione “fortemente critica” e provare a superare il pericoloso  precedente del Patto di stabilità sforato nel 2011 (con la gestione commissariale), l’amministrazione Stefàno ha spinto al 9,6 per mille l’Imu sulle seconde case riuscendo, però, a scongiurare (almeno per ora) l’aumento di un punto percentuale dell’Irpef (che avrebbe fruttato 140mila euro).

Le nuove aliquote sono state, però, accompagnate dalla polemica sui benefici concessi alle imprese costruttrici che (al contrario dei privati) potranno ridurre l’imposta del 50 per cento, per tre anni, sugli immobili invenduti. A tutto ciò occorre aggiungere anche le rate da pagare al Credito sportivo per i lavori di ristrutturazione dello stadio comunale.

«La Virtus Casarano non ha pagato le prime due rate per cui il Comune, che con la precedente Amministrazione De Masi si è reso garante, dovrà ora provvedere al pagamento», ha affermato Stefàno. Visto che l’importo complessivo è pari ad 1 milione e 350mila euro, per il Comune non resta che sperare nella vendita degli immobili.

Commenta la notizia!