Idea: una telecamera sulla litoranea di Gallipoli

by -
0 849

Gallipoli. Se sarà “sbarra” sarà “virtuale”. Per rendere più fluido l’accesso ai lidi del litorale sud di Gallipoli, la società che si è aggiudicata la gestione dei parcheggi in città per i prossimi cinque anni, la Sis di Perugia, ha proposto di attivare vicino lo stadio (nei pressi dell’accesso a parco Gondar) una telecamera in grado di registrare la targa dei veicoli in transito.

Una volta parcheggiata l’auto sarà poi possibile pagare il dovuto con l’ausilio di alcune colonnine elettroniche che permetteranno di digitare la sigla della targa.

Malgrado l’estate sia ormai alle porte, è ancora presto per sapere con certezza se il progetto di accesso con pedaggio ai lidi sarà attivo e se lo sarà subito. Sarà la nuova amministrazione comunale, appena insediata, a decidere in merito.

Il progetto, avviato dal commissario Ciclosi, prevede il pagamento di un pedaggio per il transito lungo la litoranea, con il divieto di sosta tra lido San Giovanni e e la prima entrata alla Baia verde (con senso unico e pista ciclabile), all’interno della quale sarà possibile accedere solo con un pass riservato a residenti e villeggianti.

Per ovviare alle prevedibili code il sistema prevede anche l’attivazione di due aree di parcheggio (collegate ai lidi con bus-navetta) al cimitero e alle spalle dello stadio. L’intero progetto, che sarebbe dovuto entrare in funzione (in via sperimentale) dal 15 aprile per tre mesi, è slittatto proprio in attesa della conclusione della gara per la gestione dei parcheggi, vinta dalla Sis sulle “Vigeura” di Parabita e l’associazione di imprese “Parck signal” e “Spano” di Galatone.

Commenta la notizia!