I vertici di Sel difendono Manuela Coi dal “fuoco amico”

by -
0 1095
Manuela Coi

Manuela Coi – presentazione lista “Democrazia è partecipazione” alle elezioni amministrative del 2011

ALLISTE. Non aveva replicato,  il capogruppo d’opposizione Manuela Coi, all’indomani delle critiche mosse dai suoi nel Consiglio comunale del 30 luglio scorso: “Troppe assenze – era stata la lamentela dei due consiglieri di minoranza Davide Stamerra e Daniele Fersini, esponenti del Pd – chiediamo venga applicato il regolamento per la decadenza della consigliera”. Ora, a distamza di un mese, il silenzio viene rotto dai vertici di “Sinistra Ecologia e Libertà” che difendono la sezione cittadina del partito e la stessa Coi rappresentante, insieme a Giovanni Colaci, di quella parte politica in Consiglio.

“Troppe assenze? – la segretaria provinciale Anna Cordella ribatte – Ma questa è una circostanza che astrattamente ricorre per diversi consiglieri di Alliste, senza dimenticare che l’attività politica va valutata anche per qualità e non solo per quantità”. Allo stesso modo, il consigliere regionale Antonio Galati osserva: “Stupisce che un consigliere rivolga attenzioni tanto puntuali a una compagna di opposizione e non faccia altrettanto con quegli esponenti della maggioranza nelle stesse condizioni di assenza ripetuta. Piuttosto, a scalzare l’egemonia del centrodestra vanno indirizzate le energie politiche di tutto il centrosinistra”.

L’invito a una maggiore collaborazione, infine, giunge anche dalla voce di Luigi Crespino, coordinatore del circolo Sel di Alliste: “Ricordo a tutti la generosità e il disinteresse con cui Manuela Coi accettò la candidatura a sindaco nel 2011, in un contesto così difficile. I consiglieri d’opposizione stringano insieme le forze, perciò, per concordare i temi e i tempi dei Consigli comunali, per centrare l’obiettivo di un’azione politica sempre più incisiva”.

Sullo stesso argomento:

http://www.piazzasalento.it/la-minoranza-contesta-il-suo-capogruppo-in-consiglio-comunale-13962

http://www.piazzasalento.it/caso-coi-decadenza-in-vista-15707

 

Commenta la notizia!